750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
6 maggio 2021 4 06 /05 /maggio /2021 18:19

 

Un'alternativa alle lasagne classiche? Si, c'è!  Ho preparato questa ricetta per un pranzo domenicale con la famiglia intera, nonni compresi, (abitiamo tutti nello stesso stabile e quindi si è potuto pranzare insieme) ed ha riscosso un notevole interesse.  Asparagi e carciofi sono due dei vegetali da me preferiti e quindi in questi mesi ne approfitto a cuor leggero. 

La ricetta 

Ingredienti

250 gr di lasagne fresche (se non voglio fare la pasta, prediligo Giovanni RANA sfogliavelo)

6     carciofi freschi

2     mazzetti di asparagi

2     spicchi d'aglio

600 ml di latte

50  gr di farina 00

60  gr di burro 

 1  pizzico di noce moscata

150 gr di ricotta fresca

250 gr di panna fresca 

150 gr di Parmigiano Reggiano 

1   mozzarella 

1   paio di cucchiai di pane grattugiato

Olio evo, sale e pepe q.b. 

 

Procedimento

Preparate la besciamella. Scaldate il latte in una pentola e in un'altra sciogliete il burro al quale aggiungerete la farina per fare il roux (impasto di burro e farina). Lasciate che si addensi e poi lentamente versatevi sopra il latte caldo, mescolate vigorosamente per evitare la formazione di grumi, salate e aggiungete noce moscata. Portate la salsa all'ebollizione, sempre mescolando e fatela raddensare. La besciamella cuocerà in circa 10 minuti. Versate poi la ricotta fresca e mescolate energicamente. 

Pulite i carciofi e gli asparagi. Prendete due padelle antiaderenti e rosolate in entrambe aglio e olio in maniera generosa, sarà il vostro sugo. Nella prima versate i carciofi, lasciate insaporire un attimo, salate e sfumate con vino bianco per evitare la loro ossidazione. Abbassate la fiamma, versate un goccio d'acqua, e portate a cottura in 10' minuti. Devono rimanere croccanti.  Nella seconda padella, dopo aver rosolato aglio e olio, versate gli asparagi puliti, ma crudi, fate rosolare un poco, salate, versate un goccino d'acqua e coprite con coperchio. Cuocete per altri 8' minuti, poi scoperchiate la pentola e a fuoco vivace date l'ultima spadellata. Devono anch'essi essere croccanti. 

Prendete una pirofila da lasagne, versate sul fondo la besciamella, formate uno strato con la pasta che ricoprirete con besciamella, un poco di panna fresca, abbondanti carciofi e loro sughetto, spolverate con Parmigiano e fiocchetti di mozzarella.  Proseguite gli strati fino a completamento ingredienti. Da ultimo spolverizzate con pane grattugiato, Parmigiano e mozzarella. 

Infornate a forno caldo a 200° per circa 30', sfornate e servite caldissime. 

 

 

 

Condividi post
Repost0
14 aprile 2021 3 14 /04 /aprile /2021 14:28

 

Si, l'avrò detto e ripetuto 100.000 volte, ma cosa ci posso fare: "adoro i lievitati", sono una mia mania e la loro perfezione un lavoro che richiede cura e amore per il prodotto e per gli altri a cui sarà destinato. Nello specifico, la ricetta tratta di una brioche che difficilmente troverete nei bar o nelle pasticcerie, non è di moda, ma vi assicuro che è sensazionale.  E' un pochino laboriosa, ma non più di tanto, ma la croccantezza del "tournant" e la morbidezza della base, fanno di questo dolcino una cosa strepitosa. 

Vale la pena farne una buona quantità e conservarla nel freezer in sacchetti singoli. Non appena la scongelerete e riscalderete un pochino nel forno caldo, si sprigionerà un profumo irresistibile anche ai più cauti e guardinghi della dieta. Provare per credere.

La ricetta  

Allego qui il link del video da cui ho tratto ispirazione https://www.youtube.com/watch?v=B72Wfm1hSzY

Naturalmente la ricetta non ha i tempi veloci del filmato, ma alcuni passi di raffreddamento e attesa necessari alla buona riuscita del prodotto.  Non temete, se ce l'ho fatta io, è possibile per tutti. 

Ingredienti

400 g farina bianca 00  con 240-300W 
8 g sale fino
60 g zucchero semolato
20 g lievito di birra fresco in cubetto 
20 ml acqua fredda
4 uova/ 200 gr in totale +1 tuorlo 
80 g burro già ammorbidito + 200 g burro da frigorifero - ulteriori, serviranno per la piegatura della sfoglia 
15 ml acqua + 20 ml di latte
80 g zucchero in granella + cannella a piacere
35 g zucchero semolato
30 ml acqua

 

Procedimento

Sbriciolate il lievito nell’acqua a temperatura ambiente e lasciatelo sciogliere un pochino.Versate nella planetaria munita di gancio ad uncino il sale, lo zucchero, la farina,le uova ed infine l’acqua con il lievito.

Iniziate ad impastare a velocità 2 per ottenere un buon melange degli ingredienti, poi aggiungete il burro morbido e lavorate a velocità 3 finché la pasta si stacca dal bordo della ciotola. Lavorate l’impasto con le mani dandogli la forma di una palla. Lasciatelo nella planetaria coprendolo con della pellicola trasparente. Ponetelo sulla leccarda del forno spento, con la lampadina accesa. Servirà a far lievitare l’impasto che dovrà raddoppiare di volume; ci vorrà circa un’ora, o più.

Raggiunto lo scopo, dovrete sgonfiare la pasta, stenderla su di un foglio di carta da forno, avvolgerla con pellicola trasparente e metterla a riposare in frigorifero per un’ora. Dovrà essere molto freddo prima di rilavolarlo.

A tempo trascorso, riprendete l’impasto e tiratelo dandogli la orma di un rettangolo di circa 40×20cm. Avvolgetelo bene con pellicola e ponetelo per 20 minuti in congelatore.

Nel frattempo, prendete il burro, che deve essere molto ricco, tipo quello danese e  freddo da frigorifero, tagliatelo a fettine sottili e disponetele su un foglio di carta da forno 20x20cm. Richiudete il cartoccio e rimettetelo in frigorifero per 30’ minuti, perché anche il burro dovrà essere freddissimo.

Prendete l’impasto stendetelo su di un foglio di carta da forno sporco di farina, mettetevi al centro il rettangolo  di burro freddo e incominciate a sigillare le estremità per evitarne la fuoriuscita.

Con l’ausilio di un mattarello stendete un rettangolo di 80×20 cm, poi iniziate a piegare la sfoglia seguendo il link del video che ho messo all’inizio della ricetta, per facilitare l’esecuzione e la spiegazione dei giri.  Al termine dei giri, riponete la sfoglia nel congelatore sempre avvolta nella pellicola per circa 20 minuti, scaduti i quali, riprenderete l’impasto da cui formerete un rettangolo avente 1 cm di spessore.

Con un pennello inumidite la superficie con l’acqua degli ingredienti, spolverate di cannella e di granella di zucchero. Passate il mattarello sul rettangolo affinché lo zucchero e la cannella penetrino nella superficie della pasta. Avvolgete ora il rettangolo nel senso del lato più lungo, ottenendo un rotolo.

Tagliate con un coltello seghettato dei tranci di circa 4 cm di spessore e disponeteli distanziati fra loro dentro gli stampi da plumcake ricoperti di carta da forno, oppure in tortiere da 20 cm di diametro.

Coprite le teglie con pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore, in ogni caso, finchè non sia raddoppiato di volume.

Accendete il forno a 160° C ventilato, spennellate la superficie con il mix di tuorlo e latte e infornate per circa 25 minuti. Da ultimo, mettete i 30 ml di acqua e i 35 ml di zucchero in un pentolino; portate il tutto a bollore e non appena lo zucchero si sarà sciolto, spegnete il fuoco. Utilizzate lo sciroppo per lucidare le brioche all’uscita dal forno.

Aggiungo qui, un'ulteriore foto del risultato finale. Spettacolo!

 

 

BRIOCHE FEUILLETEE
Condividi post
Repost0
14 aprile 2021 3 14 /04 /aprile /2021 14:04

 

Originariamente, questo tortino era una frittata. 

Mia zia Pina la faceva per Pasqua con un sacco di uova, carciofi, formaggio e un profumo che si spandeva per tutta la casa. 

Io propongo una versione "light" in quanto viene cotta al forno e vi assicuro che il sapore non è da meno. 

Accompagno il tortino con dei carciofi fritti per esaltare maggiormente la fraganza dell'insieme. 

Ottimo come antipasto, ma altrettanto perfetto come secondo in un giorno feriale, è anche semplicissima da eseguire. 

 

La ricetta

Ingredienti per un tortino come foto

5   uova grandi 

300 gr di carciofi puliti e pronti all'uso

100 ml di latte

1     spicchio d'aglio 

2     cucchiai di olio evo 

100 gr di Parmigiano Reggiano 

1     cucchiaio di pan grattato 

sale e pepe q.b. 

1   pochino di vino bianco 

5   carciofi freschi 

4   cucchiai di farina 

olio di semi per friggere 

 

Procedimento 

In una pentola a bordi alti e antiaderente, versate l'olio evo, l'aglio e lasciate insaporire. Versatevi i carciofi (volendo potete usare anche quelli surgelati, dato che andranno passati) precedentemente puliti e tagliati a spicchi sottili. Fate rosolare e poi spruzzateli con il vino bianco che lascerete evaporare.  A questo punto, versate il latte a completa copertura della verdura. Salate e pepate. Portare a cottura, a fuoco lento, finché i carciofi si siano inteneriti e il latte del tutto rappreso.  Frullate il composto (aglio compreso, se piace) e tenetelo da parte a raffreddare.

In una bacinella, sbattete i tuorli, il formaggio, il pane grattugiato un poco di sale. A parte, montate leggermente gli albumi.  Unite il frullato ai tuorli, e mescolate, aggiungete poi gli albumi, lentamente, mescolando dal basso verso l'alto. 

Riscaldate il forno a 170°. Preparate una tortiera da 20 cm di diametro, rivestitela di carta da forno e versatevi l'impasto all'interno. Infornate per 30' controllando che il tortino si dori senza bruciare.  Testate la cottura con l'ausilio di uno spaghetto: se asciutto, il tortino è pronto, altrimenti, cuocete ancora per 5-10' minuti. 

Sfornate e lasciate raffreddare. 

Nel frattempo, avrete pulito i carciofi freschi, che avrete tagliato a spicchi sottili. Prendete un sacchetto per alimenti, versatevi all'interno la farina e poi i carciofi. Sbattete a fondo, affinchè gli spicchi vengano ricoperti pienamente  dalla farina.  In una padella a bordi alti, versate l'olio di semi. Portatelo a temperatura e non appena pronto, versatevi i carciofi infarinati. Cuocete ad immersione e velocemente. Scolateli e salateli solo prima di portare in tavola per evitare che l'umidità provocata dalla salatura afflosci la frittura. 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
28 marzo 2021 7 28 /03 /marzo /2021 13:39

 

Ogni tanto nella mia dispensa salta fuori qualcosa d'inaspettato, magari comprato durante un'uscita in luoghi distanti da casa oppure poco più in là, nei negozi etnici o dal droghiere. 

E' il caso di questi spaghettini di manifattura cinese che sono stati acquistati in giorni felici in cui si poteva scorrazzare qua e là per negozi senza preoccupazioni.  China Town, come già detto più volte, è per me un luogo esotico e frizzante, pieno di vita e di cose da assaggiare, comprare. Un bengodi per la mia curiosità.

Questa pasta di grano saraceno si cuoce in 4 minuti ed è molto duttile, si accompagna a mille cose e in questa ricetta c'è un po' di freschezza primaverile con un tocco di ultimo inverno. 

 

La ricetta

Ingredienti per 3 persone 

240 gr di spaghettini al grano saraceno

1     spicchio di aglio 

500 gr di zucca Mantovana (quella con la scorza verde)

1     rametto di rosmarino, uno di timo, 3 foglie di salvia 

4     carciofi freschi

6     asparagi 

1     cipollina di Tropea

1     limone

Tabasco a piacere

Fogliette di maggiorana 

olio evo, sale e pepe q.b.

 

Procedimento 

Rosolare in una padella antiaderente l'aglio e le erbe odorose, aggiungere la zucca precedentemente sbucciata e tagliata a dadini. Salare, pepare e aggiungere un poco d'acqua. Portare a cottura in 15' minuti aggiungendo dell'acqua se necessario.  Versare nel mixer, frullare e ottenere una crema morbida, eventualmente, se troppo compatta, aggiungere un poco di acqua bollente e regolare di sale. 

Preparate gli asparagi, privandoli della parte legnosa del gambo. Scottateli in acqua bollente per 5' minuti. Scolateli e poi immergeteli in acqua fredda per fermare la cottura. Tenete da parte

 

Preparate i carciofi, togliete le foglie più esterne e dure, il gambo e la "barbetta" interna.  Immergeteli in acqua fredda acidulata con il succo di un limone. 

Tagliateli a spicchi sottili e teneteli da parte. 

In una padella larga e antiaderente versate un poco di olio evo e la cipolla di Tropea tagliata a rondelle sottili. Lasciate insaporire e poi unite gli asparagi e i carciofi.  Fate saltare le verdure pochissimi minuti, affinché rimangano croccanti e saporite.  Nel frattempo, avrete lessato gli spaghettini, li avrete scolati e uniti alle verdure, conditi in ultimo con Tabasco a piacere.-

Riprendete la crema di zucca, decorate il piatto di portata e versatevi al centro gli spaghettini alle verdure, aggiungete delle foglioline di maggiorana fresca e un goccino d'olio evo. 

 

Condividi post
Repost0
14 febbraio 2021 7 14 /02 /febbraio /2021 11:55

 

Quando ho nostalgia della Francia, e in quest'ultimo periodo, in cui niente è più possibile, nessun viaggio, nessuna gita, niente ristorante e chi più ne ha, ne metta, cerco di riprodurre a casa nostra, quel sapore, quel ricordo che si è impresso nella mente grazie ad un'esperienza sensoriale, di piacevolezza, di bien être e buon gusto, durante i nostri trascorsi sulla Costa Azzurra. 

La terrine è un piatto tipico francese, tutte le charcuterie hanno la loro versione: ai tartufi, al fois gras, ai pistacchi.... 

Quella che presento oggi è una terrina di carni miste, con dei fichi secchi ammorbiditi e....

A voi scoprirlo

La ricetta 

Ingredienti

La farcia 

500 gr di petto d'anatra (senza pelle)

500 gr di coppa di maiale fresca, non insaccata

300 gr di pancetta dolce a dadini

200 gr di pancetta dolce affumicata a dadini

400 gr di fegatini di pollo 

    6 fichi secchi

       timo, alloro, salvia, rosmarino 

    1 bicchiere di Vin Santo o Marsala a piacere

    2 scalogni piccoli 

   15 gr di sale fino 

        pepe macinato fresco a piacere

        bacche di ginepro 

 

Per la pasta 

750 gr di farina 00 

250 gr di burro a dadini 

2 uova medie

150 ml di acqua 

10   gr di sale 

 

Procedimento

Bollite l'acqua e fatevi sciogliere il sale. Lasciate raffreddare.

Setacciate la farina, unitevi il burro e lavorate fino ad ottenere una consistenza "sablée" , come la sabbia. A questo punto aggiungete le uova e l'acqua salata poco per volta fino ad ottenere un impasto corposo ed elastico. Avvolgetelo in pellicola trasparente e lasciatelo in frigorifero per almeno 30 minuti. 

Bollite dell'acqua e immergetevi i fichi finchè non si ammorbidiscano. Scolateli e tagliateli a fettine.

La farcia

Tagliate a pezzetti il petto d'anatra, la coppa fresca, i fegatini precedentemente puliti e versateli in una terrina molto capiente. Unite la pancetta a dadini e incominciate a insaporire la carne con le erbe: timo, alloro, rosmarino, ginepro, pepe e sale.  Lavorate con le mani, (meglio se provviste di guanti monouso) mescolando la carne dal basso verso l'alto. Ciò serve a far penetrare i sapori e a donare elasticità al composto. Versate poco per volta il vino, sempre mescolando. 

Lasciate la carne in frigorifero per almeno 30 minuti e riprendete la pasta per preparare l'involucro della terrine. 

Stendete un rettangolo di 20 cm x 25 cm di lunghezza con un'altezza di 1 cm.  Stendete 2 rettangoli di 12 cm di larghezza  x 25 di lunghezza, serviranno per i bordi e per il top della terrine.

Rivestite di carta da forno una teglia da "plumcake" di queste dimensioni e appoggiatevi il rettangolo più grande affinchè aderisca bene alle pareti e al fondo. Ora, rivestite i lati minori applicando, a destra e  a sinistra la parte di pasta mancante ai lati. 

Riprendete il composto di carne e cominciate a inserirlo nello stampo, riempiendo ogni angolo e pressando bene la carne. Riempite fino al bordo e sigillate il tutto con il rettangolo di pasta aggiuntivo. Eseguite delle buone "cuciture" con i rebbi della forchetta tutt'intorno al perimetro e sul top eseguite due fori per far fuoriuscire il vapore e i liquidi in eccesso della carne.  Decorate con delle piccole anatre ritagliate dalla pasta e mettete a cuocere in forno caldo a 180° per almeno 50' minuti, finchè la pasta non dori, dopodichè abbassate il forno a 150° per altri 45° minuti, finchè il liquido che fuoriesce dai buchi non sarà trasparente. 

Togliete poi dal forno e lasciate raffreddare per almeno una notte, prima di tagliare la terrine a fette. 

 

Condividi post
Repost0
9 gennaio 2021 6 09 /01 /gennaio /2021 15:47

 

I lievitati sono la magia che diventa realtà nel forno.  Li adoro, mi piace stare davanti allo sportello del forno a guardare il loro movimento. Il leggero gonfiore, la doratura, la consistenza che diviene forma.

Il pane in questione è morbidissimo e buonissimo anche da solo, ma, se accompagnato sia da un paté che da una marmellata è ancora meglio. Dolce o salato tutto si sposa benissimo con questa nuvola di pane.

La ricetta

Ingredienti per una pagnottella come foto

300 gr di farina 00 per panificazione

  40 gr di zucchero semolato

    5 gr di sale

    6 gr di lievito di birra disidratato

150 gr di latte tiepido

  30 gr di burro

125 gr di acqua

  25 gr di farina 00 per panificazione

 

Prodedimento

Il giorno prima:

In un pentolino antiaderente versate 125 gr di acqua e 25 gr di farina. Cuocete su fuoco medio fino ad ottenere un roux compatto.  Toglietelo dal fuoco, mettetelo in una tazzina, ricopritelo con pellicola trasparente e lasciate raffreddare per una notte in frigorifero.

Il giorno dopo:

Togliete dal frigor il roux un'ora prima dell'utilizzo e lasciatelo a temperatura ambiente. Versate nella planetaria la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. Mescolate un poco per amalgamare gli ingredienti. Aggiungete il pastello/roux un poco riattivato tramite mescolatura, il latte tiepido e il burro fuso ma a temperatura ambiente. Incominciate a lavorare il composto con una media velocità e con il gancio.  Ottenete una palla soffice ma corposa. Ponetela a lievitare per 40' minuti coperta da pellicola trasparente.  Dovrà raddoppiare il suo volume.  Una volta lievitato l'impasto, mettetelo sulla spianatoia leggermente infarinata e delicatamente, piegatelo per ottenere un panetto che dividerete in tre parti uguali, che dovranno lievitare ancora per 10' minuti coperte da una pellicola trasparente affinchè la loro superficie non secchi.   Prendete ora una parte e stendetela a formare una striscia di 15 x25cm. Ripiegate le estremità una sull'altra (piega a libro), riposizionate l'impasto nel senso longitudinale e piegate un'estremità fino a metà della striscia, facendola aderire per bene, dopodichè arrotolate il tutto su se stesso fino a ottenere un cilindro/un rotolo cicciottello.  Ripetete quest'operazione per le altre due parti.  Rivestite uno stampo da pane in cassetta da 21x9 cm con carta da forno. Posizionate i tre cilindri e lasciate lievitare ancora per 30' minuti sempre coperto con una pellicola trasparente. Trascorso questo tempo, spennellate la superficie con un poco di latte e infornate a forno caldo170° per 30' minuti.   Non appena cotto, sfornatelo e spennellate ancora la superficie con un poco di latte per renderla lucida.

 

Condividi post
Repost0
9 gennaio 2021 6 09 /01 /gennaio /2021 15:45

 

Spopolano sul web i biscottini al caffé e siccome hanno una forma irresistibile, non ho potuto fare a meno di produrli anch'io.  Sono terribili, uno tira l'altro...

 

La ricetta

Ingredienti

1         tuorlo d'uovo

100 gr di maizena

1,5       cucchiaini di caffé in polvere

45   gr di zucchero a velo

2          cucchiaini di latte

 

Procedimento

In una bacinella, versate il tuorlo, il caffé in polvere, il latte, lo zucchero a velo e la maizena. Mescolate velocemente fino ad ottenere un impasto solido.

Dividetelo in parti e ottenete dei piccoli rotoli aventi un diametro di 1 cm e lunghezza di 20 cm.  Tagliate piccole porzioni da 1,5 cm che arrotolorete dando loro una forma di chicco di caffé. Incidete ogni chicco nel mezzo e disponeteli in ordine su una teglia da forno precedentemente rivestita di carta da forno. 

Infornate a forno caldo , 160° gradi per 15' minuti.  Sfornate, lasciate raffreddare e a piacere potete decorarne un'estremità con cioccolato fuso.

Condividi post
Repost0
28 dicembre 2020 1 28 /12 /dicembre /2020 12:32

 

"Niente si crea, nulla si distrugge,  tutto si trasforma" è il caso di un po' di pollo bollito, rimasto in attesa nel frigor senza un motivo preciso dopo che il suo brodo è stato utilizzato per un buon risotto.  Quindi, che farne? Semplice una pie con l'aggiunta di qualche altro ingrediente.

La ricetta

Ingredienti per una pie come foto

1 confezione di champignon

1 confezione di pasta sfoglia

4 carote medie

1 ciuffetto di erbe aromatiche:maggiorana, timo, salvia, rosmarino.

1 spicchio di aglio

1 goccino di vino bianco

100 gr di panna fresca

80   gr di pancetta affumicata

1  cucchiaio di concentrato di pomodoro

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Spolpate il pollo e mettetelo in una insalatiera. Aggiungete le erbe aromatiche : maggiorana, timo, salvia e rosmarino tritate finemente.

Sbucciate le carote e lavate i funghi, rimuovendo ogni residuo terroso. In una padella antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio e ancora un rametto di maggiorana e timo. Versatevi la pancetta affumicata, fate rosolare e aggiungete il concentrato di pomodoro e le verdure tagliate a dadini (le carote) e a spicchietti (i funghi). Lasciate rosolare e poi sfumate con il vino bianco. Portate a cottura e a pochi minuti dalla fine aggiungete i tocchetti di pollo e la panna.  Salate e pepate a piacere. Fate restringere un poco la panna e poi trasferite il tutto in una pirofila da forno. Ricopritela con la pasta sfoglia, che inciderete a losanghe come da foto. Infornate a 220° e lasciate cuocere il tempo necessario a dorare la sfoglia.

Sfornate e servite subito, bollente, volendo con patatine bollite come contorno.

Condividi post
Repost0
28 dicembre 2020 1 28 /12 /dicembre /2020 11:59

 

Gli scones sono un ricordo di Mrs French, una donnina simpatica e bravissima in cucina, che per il the del pomeriggio, ci offriva sempre un dolcino e spesso si trattava di scones alla panna con fragole oppure con mirtilli e more.  Deliziosi.

Li ripresento nella variante "blueberry" per questi giorni, dove siamo tutti a casa in attesa di tempi migliori in cui condividere il nostro bene con cari amici .

Auguri di cuore a tutti!

 

La ricetta

200 gr di farina 00

  50 gr di burro

150 gr di panna fresca

  50 gr di zucchero semolato

  10 gr di lievito in polvere

   1  pizzico di sale

   1 confezione di mirtilli e more freschissimi

   1 zeste di un limone

   1 tuorlo

 

Procedimento

Nella planetaria con il gancio a foglia,  versate la farina, il lievito, lo zucchero, il sale, il burro ammorbidito leggermente. Incominciate ad impastare a velocità media, versando a filo la panna.  Aumentate la velocità fino ad ottenere un impasto morbido e un poco appiccicoso.  Aggiungete ora le zeste di limone e i fruttini freschi.  Impastate con l'ausilio di un cucchiaio di legno affinchè la frutta non vi macchi le mani e non si rompa tutta.

Togliete il composto dalla planetaria e lavoratelo con pochissima farina per poterlo avvolgere in una pellicola trasparente e lasciarlo riposare per almeno 30 minuti.

Riprendete l'impasto e dategli la forma che preferite: triangolini, cerchi, rettangoli. Personalmente, ho scelto una forma circolare e ho volutamente dato all'impasto uno spessore di 1 cm in quanto non ho scelto di non farcirli.  Nel caso in cui, invece, voleste utilizzarli come dei piccoli sandwich dolci, vi consiglio di utilizzare uno spessore di 1,5 cm affinchè possiate dividerli a metà e inserire la marmellata di mirtilli e more con un ciuffo di panna montata.

Posateli su di una placca da forno rivestita di carta da forno, sbattete il tuorlo con un goccino di panna e spennellate la superficie di ogni biscottino.   Infornate a forno già caldo - 180 ° - per 10 minuti.   Sfornate e lasciate raffreddare.

Servite con un the al limone e zenzero.

 

Condividi post
Repost0
10 novembre 2020 2 10 /11 /novembre /2020 18:02

 

Nel caso in cui vi dovesse avanzare un po' di pasta di pizza, potete trasformarla in cinnamon rolls.  Se invece, preferiste altrimenti, eccovi la ricetta per un impasto delizioso. Insisto, comunque, nel dire, che la pasta della pizza va bene lo stesso!

La ricetta

Ingredienti per 12 rolls

500 gr di farina bianca 00

250 cc di acqua (anche 300cc dipende dalla farina)

    1 goccio di panna fresca

    1 cucchiaio di zucchero 

    1 cucchiaino di sale

    1 bustina di lievito di birra disidratato

 150 gr di burro 

    2 cucchiaini abbondanti di cannella

    1 cucchiaino di polvere di chiodo di garofano

    3 cucchiai di zucchero di canna 

    glassa di zucchero a velo e albume

 

Procedimento

Sciogliete il lievito in un pochino d'acqua. Aggiungete la panna e lo zucchero. Preparate la farina e unite lievito, panna e zucchero, poi, poco per volta l'acqua. Formate una palla e lasciate lievitare per 1 ora e mezza.  Nel frattempo, preparate la farcia. Mettete nella planetaria il burro e cominciate a lavorarlo fino a renderlo morbido. Unitevi lo zucchero di canna e impastate fino a formare una crema. Aggiungete la cannella e il chiodo di garofano in polvere.  A piacere, un pizzico di sale. 

Riprendete la pasta, stendetela a rettangolo su un foglio di carta da forno leggermente infarinato.  Spalmate su tutta la superficie la crema di burro aromatizzata.  Arrotolate il rettangolo nel senso della lunghezza. Otterrete un rotolo lungo, che taglierete in rotolini di circa 7 cm circa. Disponeteli in piedi, in una teglia rotonda rivestita di carta da forno. Lasciateli lievitare ancora per almeno 30' minuti. 

Infornate in forno caldissimo per 30' minuti e controllate la doratura. Estraete la teglia e capovolgete i rolls per cuocere anche la superficie inferiore. 

Toglieteli dal forno a cottura ultimata e cospargeteli con una glassa di zucchero a velo e albume.

Serviteli ancora caldi. 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca