750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
28 marzo 2022 1 28 /03 /marzo /2022 17:57

 

Si tratta di ravioli "speciali" in quanto il loro impasto è ottenuto tramite una leggera lievitazione e la cottura è doppia, a vapore e leggermente rosolata in padella con un poco di olio EVO, italianissimo. 

Sono buonissimi, un'altra prelibatezza cinese eseguita con Bea, ormai specialista di impasti di ogni tipo, e io di ripieni....

 

La ricetta 

 

Ingredienti per 4 persone 

400 gr di farina di grano tenero 00

    4 gr di lievito di birra

200 gr di acqua

Ripieno

500 gr di macinato di manzo

50   gr di trito di cipolla, carota, sedano 

            rosmarino, salvia, 

1     cucchiaio di concentrato di pomodoro

1     goccino di vino bianco

1     poco di acqua o brodo a piacere

Olio evo, sale e pepe quanto basta

1 zucchina, 1 peperone, 1 carota 

Parmigiano Reggiano.

Soia - Wasabi- Harissa a piacere

 

Procedimento

Sciogliete il lievito in acqua, mescolate e versatelo nella farina, impastandola fino ad ottenere una palla liscia che non si attacchi alla dita. Lasciatela riposare per 15 minuti.  Poi, impastatela di nuovo per attivare il glutine dell'impasto e fatelo fino a che non otterrete una palla liscissima. Coprite l'impasto e lasciatelo riposare finchè non raddoppia. 

Nel frattempo, cuocete il ragout. Fate rosolare il trito di verdure e le erbe nell'olio, aggiungete la carne e il concentrato di pomodoro. Lasciate insaporire e sfumate con un goccio di vino bianco, salate e pepate. Portate a cottura  a fuoco dolce con un poco di acqua fino a che la carne non sarà morbida.   Toglietela dal fuoco e mescolatela con un cucchiaio di Parmigiano Reggiano. Lasciate raffreddare

Riprendete l'impasto, sgonfiatelo e fate un rotolo che dividerete in piccoli pezzi ciascuno di circa 15 grammi. Stendete ogni pezzo dandogli una forma circolare. Farcite il centro con la carne e poi tenendolo nel palmo della mano, incominciate a sovrapporre i lembi pizzicandoli fino alla fine della circonferenza.  Posizionate i Baozi su una superficie leggermente infarinata o su carta da forno e lasciateli riposare per 40-60 minuti nel forno spento. 

Trascorso questo tempo, passiamo alla cottura dei Baozi.  In una padella a bordi alti ma larga, scaldate un poco di olio evo,  appoggiatevi i Baozi e lasciate che la loro base si dori, in pratica soffriggetela a fuoco medio per circa 1 minuto.  Ora, aggiungete dell'acqua calda fino a metà dei Baozi, non devono essere coperti, solo a metà della loro altezza.  Coprite con un coperchio e lasciate che il vapore li cuocia.  Dopo 6-8 minuti, quando l'acqua sarà del tutto evaporata, spegnete il fuoco.

Mentre stanno cuocendo i ravioli, tagliate a julienne una zucchina, un peperone e una carota e saltateli nel wok tenete da parte.

Prendete i Baozi, decorateli con le verdurine e serviteli a piacere con salsa di soia, harissa o wasabi...

Condividi post
Repost0
20 febbraio 2022 7 20 /02 /febbraio /2022 08:03

 

 

Questa è una ricetta a quattro mani, nel senso che ho condiviso il lavoro con Bea, che a dire la verità ha eseguito la parte più complicata, cioè preparare la sfoglia. 

E' stata super competente e il risultato si vede ad occhio nudo. Una sfoglia leggera e multistrato, che scrocchia in bocca con un notevole crunch..... Insomma, come iniziare bene una mattina felice.

 

La ricetta

Ingredienti 

80 gr di burro freddo

160 gr di acqua fredda

4     gr di zucchero

6     gr di sale

180 gr di farina bianca per torte

180 gr di farina bianca per tutti gli usi

180 gr di burro 

1     barattolo di marmellata a piacere 

100 gr di biscotti alla cannella 

1     cucchiaino di cannella 

50   gr di uvetta sultanina 

30   gr di mandorle tostate e in granella

Zucchero a velo 

 

Prodedimento

Versate il sale e lo zucchero nei 160 gr di acqua fredda e mescolate.   Nella planetaria, versate la farina, tutta, 180+180 grammi e gli 80 grammi di burro freddo, incominciate a impastare ad una velocità bassa, affinché il burro s'incorpori alla farina e diventi sabbiata.  Aggiungete ora l'acqua precedentemente salata e zuccherata e impastate fino ad ottenere un panetto morbido e liscio.  Stendetelo in un rettangolo perfetto e spalmate tutta la superficie  con una prima parte dei 180 gr di burro morbido, solo una parte, perchè il resto  ci servirà per altre due volte.  Ripiegate il rettangolo partendo dal basso. Alzate la base del rettangolo e sovrapponetela a metà come un lenzuolo; fate lo stesso con il lembo superiore. Otterrete così un rettangolo più piccolo; avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per 30 minuti. 

Riprendete l'impasto e stendetelo -per il senso della lunghezza -su una spianatoia leggermente infarinata.  Riprendete il burro morbido e rispalmate su tutta la superficie. Ripiegate e riavvolgete nella pellicola, mettete in frigor per altri 30' minuti e di nuovo ripetete l'operazione per una terza volta 

Togliete l'impasto dal frigor, stendetelo e tagliatelo in rettangoli più piccoli da 20 x 10. Tagliate i lati dei rettangoli a listarelle diagonali di 3 cm, avendo cura di lasciare la parte centrale del rettangolo intatta. 

Spalmate al centro dei rettangoli e per tutta la loro lunghezza un cucchiaino di marmellata. Versateci sopra un trito di biscotti alla cannella, l'uvetta sultanina precedentemente ammorbidita, le mandorle. Ripiegate i lembi del rettangolo intrecciandoli, partite dall'alto e richiudete il vertice e la base del rettangolo. 

Spennellate leggermente le treccine con un poco di acqua e zucchero ( 2 gr di zucchero 6 gr di acqua), cuocete in forno caldo a 190° per 25 minuti controllando la doratura. Servite caldissime e volendo spolverate di zucchero a velo. 

 

Condividi post
Repost0
9 gennaio 2022 7 09 /01 /gennaio /2022 13:17

 

E' un piatto delle feste, un tripudio di carne, in quanto il volatile è ripieno. Il vantaggio è però che tutto viene cotto in un'unica pentola e al forno. Quindi, molto pratico, vi lascia il tempo di preparare gli antipasti e quanto occorre per festeggiare durante questi giorni. 

Ecco la ricetta 

Ingredienti per 5 persone 

1 faraona intera

300 gr di carne trita

50  gr di pistacchi 

50  gr di prosciutto cotto a dadini

1    uovo

2    fette di pane in cassetta

1    goccino di latte

1    scalogno 

1   pochino di noce moscata 

1   paio di cucchiai di Parmigiano Reggiano

1    confezione di cipolline già pelate

5    patate di media grandezza

3    fette di pancetta

120 gr di pancetta affumicata a dadini

2    bicchieri di vino rosso 

2    noci di burro

salvia, rosmarino, sale, pepe q.b.

brodo vegetale 

spago da cucina 

foglietti d'alluminio 

 

Procedimento

Incominciamo dal ripieno. Versate la carne tritata finemente, nella planetaria, aggiungete il pane, precedentemente ammollato nel latte, unite i dadini di prosciutto cotto, il parmigiano, lo scalogno tritato finemente e i pistacchi. Mescolate, salate, pepate e unite la noce moscata. 

Farcite la faraona, inserendo il ripieno poco per volta. Non esagerate, perché altrimenti, in cottura, fuoriuscirà.  Chiudete il foro con degli stecchini e avvolgete il volatile con  fette di pancetta, salvia e rosmarino.  Usate lo spago da cucina per tenere ben fermi gli elementi. Coprite con dei foglietti di alluminio le estremità delle cosce.

In una pentola a bordi alti, e molto ampia, versate il burro, la salvia, il rosmarino rimasti, fate rosolare un poco e aggiungete la pancetta affumicata a dadini, le cipolline. e le patate. Unite la faraona e fate rosolare su tutti i lati. Sfumate con il vino rosso e lasciate cuocere a fuoco alto fino a completa evaporazione. Versate ora il brodo vegetale caldo, salate e pepate e informate a forno caldo 180° per circa 1 h e 45 minuti. 

Servite bollente.

Condividi post
Repost0
30 dicembre 2021 4 30 /12 /dicembre /2021 08:46

 

Non mi sono mai azzardata a fare il salame di cioccolato perchè in verità, il cioccolato, si mi piace, ma in piccolissime dosi e solo quello fondente con le scorzette di arancia. Quindi, l'idea di avere un intero "salame" a disposizione in casa, beh, forse mi sembrava un po' un'esagerazione.  Ma, in considerazione del fatto che siamo in un periodo festivo e che per quanto in numero molto ridotto, qualche ospite si può ancora accogliere nelle proprie case, mi sono decisa e ho preparato questo dolce ricchissimo di ingredienti e di sapore. Insomma, non solo cioccolato e biscotti, ma una sorta di "CioKKopanforte".  Devo ammettere :) DELIZIOSO. 

La ricetta per un salame grande e uno piccino

250 gr di biscotti secchi suddivisi in biscotti classici e alla cannella

150 gr di zucchero 

 50 gr di mandorle tostate

 50 gr di nocciole tostate

 50 gr di pistacchi salati 

 50 gr di semi vari: zucca, girasole, sesamo a piacere

 50 gr di uvetta 

 50 gr di canditi 

250 gr di cioccolato fondente 

200 gr di burro 

Rhum a piacere 

Cannella e chiodi di garofano tritati a piacere

1 cucchiaio di Cacao amaro 

Zucchero a velo per decorare 

 

Procedimento 

Tritate grossolanamente i biscotti e versateli in un'insalatiera capiente. Aggiungete tutti gli altri ingredienti secchi  e le spezie secondo il vostro gusto. Io adoro la cannella e il chiodo di garofano, quindi, a volte esagero un po'. Versate alcune gocce di essenza di rhum e lasciate che gli ingredienti prendano sapore. 

A parte,   tritate il cioccolato fondente e fatelo sciogliere a bagnomaria, poi lasciatelo raffreddare un poco. Versate il burro a temperatura ambiente e lo zucchero nella planetaria e incominciate a lavorarlo con la frusta; non appena otterrete una crema, unitevi il cioccolato fuso e tiepido e rilavorate con la frusta, aggiungete anche il cacao e frullate un'ultima volta. 

Ora, unite tutti gli elementi secchi alla crema di cioccolato e burro. Mescolate per bene e poi raccogliete una parte del composto che verserete su di un foglio di carta da forno. Arrotolate il composto su se stesso, dandogli la classica forma del salame. Chiudete i lembi del foglio di carta, avvolgete il tutto in un foglio di alluminio e mettete in frigorifero per almeno 3 ore. 

Al momento di servire il dolce, potrete decorarlo o con dello zucchero a velo, o con del cacao amaro in polvere. 

Condividi post
Repost0
22 novembre 2021 1 22 /11 /novembre /2021 16:36

 

Come ben sapete adoro China Town a Milano. Ci vado spesso, perchè, lì, è un brulicare infinito di novità. Ogni angolo ha un negozietto pieno di cose buonissime e bellissime. E' qui, che ho trovato il mio stampino di legno che ho cercato per mare e per monti. L'adoro, perchè è così semplice, ma così bello.

Le confezioni di dolci a China Town, poi sono fantastiche. Biscottini, Chiffon cakes, e moon cakes spopolano.  Il loro ripieno però a me non piace, la crema di fagioli rossi, non fa per me.

Quindi, perchè non provarne una nuova? Ho fatto un mix fra Estremo e Medio Oriente e il risultato è una moon cake con il ripieno di Maamoul... made in Italy. Wow, che melting pot!!!

La ricetta

Ingredienti

280 gr farina bianca 00

160 gr di miele 

  62 ml di olio di semi di mais

    1 uovo

    1 punta di cucchiaino di lievito in polvere

    1 cucchiaio di acqua fredda

    1 cucchiaino di melassa  (a piacere)

20 datteri big size

10 prugne denocciolate 

     frutta disidratata a piacere 

 

Procedimento

Mescolate la farina con il lievito.  Versate il miele, la melassa e il cucchiaio di acqua nell'olio. Mescolate per bene affinchè gli elementi diventino un unico composto fluido. Unite il liquido alla farina, impastate velocemente fino ad ottenere una palla, liscia ed omogenea.  Rivestitela di pellicola trasparente e mettetela in frigorifero per almeno un'ora.    Nel frattempo, prendete i datteri, toglietene il seme e metteteli nel frullatore insieme alle prugne denocciolate e ad altra frutta disidratata a piacere.  Frullate al massimo della velocità per ottenere un trito compatto.   Togliete la pasta dal frigorifero, stendetene poco per volta e ritagliate da essa dei dischetti da 4-5 cm.  Farciteli con il trito di frutta disidratata e tritata e richiudete l'impasto formando una pallina che passerete leggermente nella farina.  Appoggiate le palline nello stampino di legno e premete per dare l'impronta del disegno sulla parte superiore della tortina. 

Cuocete in forno caldo a 180° per 10 minuti, trascorsi i quali, dovrete estrarre la teglia e spennellare le tortine con uovo sbattuto.  Cuocetele ancora per  altri 10-13 minuti a seconda del loro spessore, controllando la doratura di tanto in tanto.  Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.  

 

Condividi post
Repost0
30 ottobre 2021 6 30 /10 /ottobre /2021 07:49

 

Siamo alla fine di Ottobre, ma le giornate sono ancora calde e i colori splendidi. Le foglie degli alberi che si trovano davanti a casa mia, ci regalano delle nuance fantastiche, e possiamo ammirare  il fenomeno del "foliage" senza andare così lontano. 

Ciò nonostante, la voglia di mare persiste, anche perchè è tantissimo tempo, che per una ragione o per l'altra non siamo riusciti ad andarci, e ci manca, e molto. 

Quindi, come ovviare? Semplice, un piatto di spaghetti alle vongole mangiato sul balcone con un sole autunnale, è comunque spettacolare.  Basta sognare un po'....

 

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

250 gr di spaghetti nr. 5 Barilla

   1  rete/sacchetto di vongole fresche (in alternativa: vongole surgelate con guscio)

   1  scatola di cannellini  - oppure in alternativa ceci a piacere

   1  spicchio d'aglio 

   1  peperoncino

    olio evo, sale e pepe q.b. 

 

Procedimento

Pulite le vongole dalla sabbia, lasciandole in un colapasta appoggiato ad un'insalatiera, affinchè abbia un margine sul fondo. Sciacquatele più volte sotto acqua corrente, oppure lasciatele a mollo per alcuni minuti cambiando l'acqua più volte finchè non ci saranno più residui di sabbia.

In una pentola antiaderente, scaldate l'olio e soffriggetevi lo spicchio d'aglio e il peperoncino.  Non appena sfrigolano, versatevi le vongole, salatele e pepatele.  Copritele con un coperchio e fatele cuocere per 5' minuti il tempo in cui i gusci si aprano.   Togliete le vongole dalla pentola e versate i cannellini nel sughetto dei frutti di mare.  Lasciateli insaporire ed eventualmente regolateli di sale.  Cuoceteli per 5' minuti , poi passateli al setaccio, ottenendo una purea.  Teneteli da parte. 

Nel frattempo, in una pentola a bordi alti, fate bollire abbondante acqua leggermente salata. Versate gli spaghetti e cuoceteli "al dente".  Scolateli, conservando un poco di acqua di cottura, poi, versateli nella padella con la passatina,  fateli amalgamare e aggiungetevi le vongole, spadellate ancora una volta, poi versateli nei piatti e spolverateli con un poco di pepe macinato fresco. 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
30 settembre 2021 4 30 /09 /settembre /2021 16:19

 

Una pizza settembrina, perchè all'improvviso è arrivato l'autunno. Piove da giorni e ho utilizzato il forno a "manetta" come si suol dire. 

Quindi, ho sfoderato tutto quanto di autunnale ci può essere: pere, prugne, castagne, mele, formaggio, ma anche....

Ecco la ricetta

Ingredienti per una pizza 

500 gr di farina 00

    7 gr di lievito di birra disidratato

250 gr di acqua tiepida

   1 cucchiaino di sale

    1 cucchiaino di miele

   2  cucchiai di olio EVO 

300 gr di formaggio tipo Leerdammer grattugiato

Frutta di stagione a scelta : 1 pera, 1 mela, castagne già bollite e sbucciate, mirtilli, uva

Frutta secca:  pistacchi a discrezione

5-6 foglioline di salvia

1    noce generosa di burro

1    goccino di vino bianco secco 

sale q.b.

Procedimento 

Sciogliete il lievito in acqua tiepida con un cucchiaino di miele.  Setacciate la farina, aggiungete l'acqua poco per volta, il lievito sciolto, l'olio EVO e impastate, versate da ultimo il sale. Lavorate l'impasto fino ad ottenere una palla liscia. Riponetela in una bacinella ricoperta da pellicola trasparente e mettetela nel forno spento, ma con la lucetta accesa affinché possa lievitare per un paio di ore. 

Nel frattempo, lavate la frutta, tagliatela in quarti, togliete i semi, ma lasciate le bucce. In una padella larga e antiaderente, sciogliete il burro e insaporite la salvia.  Non appena dorata, versate la frutta e lasciate insaporire fino a che non si ammorbidisca leggermente, pochi minuti in totale.  Salate e togliete dal fuoco. Tenete da parte.

Eseguite ora la stessa operazione, ma solo con due pere, questa volta sbucciate e fatte a fettine più sottili. Lasciatele rosolare nel burro e spruzzatele con un goccino di vino bianco. Rapidamente, toglietele dal fuoco e tenetele da parte.

A lievitazione ultimata, prendete una teglia, rivestitela con carta da forno. Stendete l'impasto e ottenetene due dischi.  Farcite il primo con formaggio grattugiato, le fettine di pere raffreddate, dei pistacchi tostati e salati.  Ricoprite con il secondo disco. Chiudete i bordi e spennellate la superficie con un goccino d'olio. 

Infornate e cuocete la pizza; a 10' dalla fine della cottura, estraete la teglia, farcitela con ulteriore formaggio grattugiato, e la frutta in quarti. Rimettete in forno e portate a fine cottura. 

Servite bollente. 

 

Condividi post
Repost0
22 agosto 2021 7 22 /08 /agosto /2021 16:25

 

In questi giorni di vacanza, abbiamo finalmente incontrato alcuni amici che non vedevamo da lungo tempo e parlato, parlato per ore e  rivisto tramite il racconto i loro meravigliosi viaggi in gran parte del mondo, con avventure a dir poco rocambolesche e simpaticissime. 

Naturalmente, come sostengo da sempre, un paese si vive e penetra attraverso il cibo che offre e sull'onda dei loro ricordi, mi sono lasciata trasportare da un sapore e profumo lontano, che io non ho avuto ancora il piacere di assaporare sul luogo.  Poco male, si può sempre rimediare e prima o poi ce la farò a fare un viaggio in India. 

Nel frattempo, eccovi un fish curry, o meglio un pesciolino al curry con riso Basmati ....

 

La ricetta

Ingredienti per 3 persone 

450 gr di filetti di merluzzo 

1     cipolla piccola 

1     spicchio d'aglio 

1     cucchiaino di zenzero grattugiato a fresco

1     cucchiaino di peperoncino piccante grattugiato a fresco

1     cucchiaino di harissa

1     cucchiaino di curcuma

1     cucchiaio di concentrato di pomodoro

1     cucchiaino di curry 

4     cucchiai di acqua 

100 ml di latte di cocco (in alternativa, panna fresca)

foglie fresche di prezzemolo e basilico (in alternativa coriandolo)

olio evo 

sale

250 gr di Riso Basmati

480 ml di acqua 

2    chiodi di garofano 

1    stecca di cannella a piacere

1    noce di burro salato 

 

Procedimento 

Riso Basmati:

Lavate il riso almeno 3 volte, affinchè l'amido contenuto in esso venga rimosso. L'acqua dovrà essere trasparente prima di poter cuocere il riso. 

In una pentola a bordi alti, mettete un goccino d'olio e un cucchiaino di cipolla tritata finemente. Lasciate rosolare e poi aggiungete il riso. Mescolate con cura e coprite con acqua caldissima, aggiungete i chiodi di garofano e volendo una stecca di cannella a piacere, facoltativo.  Mescolate di nuovo per evitare che il riso si attacchi, salate leggermente e poi coprite con coperchio e cuocete a fuoco basso per 12-15 minuti a seconda di quanto indicato sulla scatola del riso.  Non scoperchiate mai la pentola, perchè il vapore in essa contenuto, cuocerà e renderà il riso soffice. 

Una volta cotto, sgranatelo con i rebbi di una forchetta e volendo, aggiungete una noce di burro salato. Tenete da parte, fino al momento di servirlo con il pesce. 

In una padella antiaderente, versate l'olio, la cipolla e l'aglio che avrete passato al mixer e ridotti in purea. Lasciate rosolare e dorare, unite lo zenzero, il peperoncino e il concentrato di pomodoro, lasciate asciugare finchè non riappare l'olio.  Aggiungete ora l'harissa, la curcuma e il curry, mescolate velocemente, affinchè le spezie non brucino, poi versate l'acqua, mescolate e aggiungete il latte di cocco, portate al bollore.  Lasciate cuocere per 10 minuti, e subito dopo, unite i filetti di merluzzo tagliati a bocconcini, salate e coprite con coperchio. Fate cuocere per ulteriori 10 minuti, rimuovete il coperchio e lasciate ancora sul fuoco per 5 minuti.  Spegnete la fiamma e aggiungete le erbe a piacere, prezzemolo, basilico o coriandolo.  Attendete 10 minuti prima di servire, affinchè il sughetto si addensi un poco.  

 

Condividi post
Repost0
26 luglio 2021 1 26 /07 /luglio /2021 15:43

 

Zuppa ricca, mi ci ficco.... ma deve essere anche facile da preparare e non devo stare ore a pulire il pesce. Quindi, barbatrucco:  il pesce lo pulisce il pescivendolo e io devo solo cucinarlo nel modo più veloce possibile.  Questa ricetta è quello che fa per me, eccovela.

 

Ingredienti per 3 persone 

500 gr di pesce misto fra:

2  gallinelle

2  tordi 

2  triglie di mare

250 gr di cozze 

250 gr di vongole 

2 spicchi di aglio 

300 gr di polpa di pomodoro

prezzemolo

Olio evo

vino bianco

sale, pepe e harissa q.b.

 

Procedimento

Tagliate le teste dei pesci, già puliti e squamati. Riponetele in una pentola con poca acqua fredda e portate a bollore - prepariamo così facendo un brodetto che ci servirà per la cottura successiva-.  Spegnete il fuoco, togliete le teste e tenetele da parte, filtrate il brodo e conservatelo in fresco. 

In una padella a bordi alti, fate aprire le cozze e le vongole già pulite, mettendo uno spicchio d'aglio, un goccino d'olio in padella e versando i frutti di mare, che salerete, peperete e coprirete con coperchio.  Lasciate cuocere per pochi minuti, il tempo che le cozze e le vongole si aprano.  Toglietele dal fuoco, travasatele in una pirofila tramite un mestolo forato e filtrate il brodo rimasto. Tenete da parte. 

Nella stessa padella, versate olio, aglio e prezzemolo. Fate rosolare e unite la polpa di pomodoro. Cuocete a fuoco vivace per pochi minuti, poi abbassate la fiamma e cuocete per altri 10 minuti. Ora, unite i pesci tagliati in tranci, il brodo filtrato dei mitili e il brodetto di pesce a copertura. Cuocete per 10 minuti. 

Unite ora le cozze e le vongole, le teste tenute da parte, il prezzemolo e servite in tavola con pane abbrustolito, o riso pilaf a piacere. 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
30 giugno 2021 3 30 /06 /giugno /2021 13:25

 

Ogni qualvolta che penso a una torta, per lo più, si tratta di una crostata o comunque qualcosa che faccia crock sotto i miei denti.

Ho deciso dunque che avrei fatto una frolla un po' più ricca del solito e questa è uno scrigno che nasconde diverse golosità:  una crema al frangipane e delle mele caramellate.

Il top è un crumble arricchito da mandorle, granella di zucchero, mirtilli e ribes essiccati nonché granella di pistacchio. 

Insomma, una fetta è un pasto, ma chi se ne importa.... talvolta va bene così!

 

La ricetta

Ingredienti per una torta come foto

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero semolato 

150 gr di burro 

1 uovo intero e 1 tuorlo (conservate l'albume)

cannella a piacere

1 pizzico di sale

 

Mele caramellate

3 mele grandi 

25 gr di burro 

50 gr di zucchero 

1 limone

 

Crumble

150 gr di zucchero

150 gr di farina 

150 gr di burro 

aroma di mandorla amara

cannella 

Frangipane 

150 gr di farina di mandorle

120 gr di burro 

120 gr di zucchero 

2     uova 

Decorazione

mandorle a piacere

granella di pistacchi a piacere

mirtilli e ribes essiccati a piacere

 

Procedimento 

Eseguite la base della frolla impastando farina, zucchero,sale, cannella e burro. Dovrete formare una farina con l'aspetto sabbioso "sablée" e poi aggiungete un uovo intero e un tuorlo. Se risultasse troppo asciutta, aggiungete anche un pochino dell'albume rimasto. Impastate velocemente e formate un rettangolo che avvolgerete in pellicola trasparente e riporrete nel frigorifero per almeno 30'.

Nel frattempo, preparate il crumble, impastando farina, zucchero, sale, cannella e burro. Lasciate che il composto non sia liscio, bensì formi dei piccoli grumi di pasta come da foto.  Mettete anche questo impasto nel frigorifero.

Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e ogni spicchio a metà. Irrorate di succo di limone affinché non anneriscano.  In una padella antiaderente e ampia, scaldate lo zucchero poco per volta, lasciate che si caramelli, cioè diventi marroncino, aggiungete i tocchetti di burro morbido, mescolate e poi unite le mele. Lasciate cuocere a fuoco medio-basso, senza mescolare, fino a che le mele non si ammorbidiscano e il caramello rappreso attorno ad esse. Toglietele dalla padella e lasciatele raffreddare. 

 

Nel frattempo in una planetaria con il gancio a frusta, versate il burro morbido, lo zucchero fatelo diventare crema. Aggiungete un uovo alla volta, accertandovi che siano ben incorporate ai grassi.  Poi, unite la farina di mandorle.  Se volete potete mettere il composto sul fuoco e cuocerlo come una crema pasticcera, fino a che non si stacchi dalle pareti, altrimenti lo potrete usare direttamente, dato che cuocerà in forno. 

 

Foderate  una teglia di circa 22 cm di diametro, con della carta da forno. Prendete la frolla e rivestite il fondo e i bordi della tortiera. Mettete tutto nel freezer per 30'. Ciò servirà a non far scendere i bordi durante la cottura.   Cuocete alla cieca, cioè coprendo la torta con carta da forno e un peso (un'altra tortiera, per esempio), a 180° per 15' minuti, poi scoprite la torta e cuocete per altri 15' minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare.  Una volta che la torta è a temperatura ambiente, usando la sac à poche, rivestite la base di crema frangipane. Adagiatevi le mele caramellate, poi riempite i buchi rimasti con la crema frangipane e fate un altro strato di mele, fino a esaurimento ingredienti. 

Coprite il top con il crumble a cui avrete aggiunto le mandorle e la granella di zucchero.  Mettete in forno caldo a 180° per 40' minuti, e poi a 170° per altri 15' minuti controllando che non si colori troppo, altrimenti copritela con carta di alluminio. 

Sfornatela e lasciatela raffreddare, poi riponetela in frigorifero per almeno un paio d'ore.  Per servirla, decorate il top con mirtilli e lamponi disidratati e granella di pistacchio. 

TORTA MELE E FRANGIPANE...
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca