750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
19 febbraio 2018 1 19 /02 /febbraio /2018 16:38

 

Rieccoci, dopo un mese di silenzio, Gennaio è passato in un battibaleno e Febbraio è iniziato e praticamente è già finito, mi sono resa conto che era tempo di scrivere qualche ricettina sul Blog.

Sono passati sette anni ormai dal primo post, un tempo infinito, a tratti lunghissimo, ad altri brevissimo e nel diario culinario sono ormai registrate 884 ricette.

Mi accingo dunque a rimpolpare le schede con questo agnello dal gusto medio-orientale che viene accompagnato da un riso pilaf altrettanto speciale.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

1,5 kg di agnello (cosciotto disossato e tagliato a bocconcini)

1    scatola di pelati

1    peperoncino verde - Pakistan

1    spicchio d'aglio

1    cipolla

1    cucchiao di Gran Masala

      olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

300 gr   tazze di riso Basmati

800 gr  di  brodo

1   cucchiaio di frutti di bosco disidratati

1   cucchiaio di uvetta passita

2   cucchiai di pistacchi tritati

2   cucchiai di mandorle tostate a scaglie

1   cucchiaio di cipolla tritata finemente

1   bustina di zafferano

1   stecca di cannella

1   bacca di anice stellato

1   manciata di foglie di spinaci fresche

1   noce di burro

 

Procedimento

 

Lavate il riso con cura per togliere l'amido. Scolatelo e lasciatelo asciugare.

In una pentola antiaderente ed a bordi alti, rosolate a fuoco bassissimo il burro e la cipolla, rendendola translucida; unite la cannella e l'anice stellato, infine il riso lasciandolo tostare. Unite il brodo bollente, lo zafferano, il sale, mescolate bene e coprite ermeticamente con un coperchio. Cuocete a fuoco moderato per 20minuti circa; il brodo deve asciugarsi completamente. Togliete dal fuoco, sgranate il riso e tenete in caldo.  Separatamente, rosolate l'uvetta, i frutti di bosco, le mandorle, i pistacchi, il tutto molto velocemente. Uniteli al riso per dare croccantezza.

 

Nella pentola a pressione rosolare una cipolla tritata finemente, aglio, un peperoncino verde Pakistan, tagliato finemente. Aggiungete i bocconcini d'agnello, lasciare insaporire, unite i pelati e un poco di acqua, il cucchiaio di spezie Gran Masala, sale.  Lasciate arrivare il sugo al bollore, poi chiudete la pentola a pressione con il suo coperchio e fate cuocere per 10' dal fischio. Dopo tale tempo, sfiatate la valvola e aprite il coperchio, controllate la cottura e nel caso cuocete ancora per 5' minuti.

 

Nei piatti di portata stendete il riso, unite l'agnello e decorate con foglie di spinaci freschissime.

 

 

 

Condividi post
Repost0
30 dicembre 2017 6 30 /12 /dicembre /2017 09:22

 

Anche quest'anno non potevano mancare i biscotti di Natale, anche se, a dire il vero, sono arrivati all'ultimo minuto e solo perchè Federica, mia nipote di nove anni, mi ha detto: "E no, zia, non puoi essere così in ritardo, così non va!". 

Quindi in fretta e furia, abbiamo sfornato insieme, i biscottini che lei adora, decorandoli in modo differente dal solito ed aggiungendone alcuni "nuovi".

Non potevano certo mancare le marmellate che sono di prugne e di zucca con arance.

Insieme ad un ottimo Darjeeling, oggi, sono stati la mia colazione dei giorni di festa.

 

Le ricette

Le marmellate

Marmellata di zucca e arance

Ingredienti

400 gr di polpa di zucca

400 gr di arance spellate a vivo

350 gr di zucchero semolato

3    bastoncini di cannella

 

Procedimento

Tagliare la zucca a dadini, ricoprirla con la metà dello zucchero  e porla in una pirofila insieme ad un bastoncino di cannella. Ricoprire con pellicola trasparente e lasciar “macerare” per una notte.

 

Spellare a vivo le arance, spremere bene il succo rimanente e disporre anch’esse in una pirofila, ricoprendole con il restante zucchero e i bastoncini di cannella. Lasciar “macerare” per una notte.

 

Il giorno dopo, mettere a bollire le arance ed il loro liquido per circa 30’ minuti, poi aggiungere la zucca ed il liquido di macerazione alle arance e cuocere per circa un’ora fino a che la zucca non si sia ammorbidita.

 

Bollire un paio di vasetti e quando ben sterilizzati ed asciutti, versarvi la marmellata e chiudere ermeticamente fino al momento dell’uso.

 

 

Marmellata di prugne rosse 

500 gr di prugne rosse tonde

1      succo di limone

1      zeste di un limone

200 gr di zucchero semolato

 

Procedimento

Tagliare le prugne a spicchi, disporle in una pirofila a bordi alti ed antiaderente. Ricoprirle con lo zucchero ed il succo e zeste di limone. Portare al bollore e cuocere per almeno 50' minuti. Non appena la marmellata sarà sufficientemente densa, trasferirla in un contenitore e frullarla con un mixer ad immersione. Passarla al setaccio e rimetterla sul fuoco per pochi minuti fino a nuovo bollore.  Versatela in vasetti precedentemente sterilizzati e chiudete ermeticamente fino al momento dell'uso.

 

I biscottini

Biscottini Digestive (in primo piano sul vassoio)

Ingredienti per circa 350 gr di biscottini

1      banana matura

200 gr di farina di avena

100 gr di farina 00

1     cucchiaio di fiocchi di avena

2     cucchiai di uvetta sultanina

150 gr di burro

150 gr di zucchero

2      cucchiaini di semi di sesamo

        Alcune gocce di essenza di arancia e limone

Procedimento

Passate la banana matura al frullatore. Mischiate le farine, lo zucchero e i semini di sesamo. Incominciate a lavorare il composto con il burro come se doveste fare una frolla normale. Non appena avrete ottenuto un impasto sablée, aggiungete la banana frullata, le essenze di arancia e limone  e l’uvetta. Lavorate il tutto velocemente e lasciate riposare per 30’ minuti in frigorifero.

Accendete il forno a 180°, riprendete l’impasto, stendetelo fra due fogli di carta da forno e coppate con l’aiuto di un bicchiere o di uno stampino da 4 cm di diametro dei biscottini che disporrete in fila, ben distanziati, su una placca da forno rivestita di carta da forno.

Cuocete per 15’ minuti, non appena vedrete una lieve doratura, sfornate e lasciate raffreddare.

 

Biscottini alla farina di Mais e codette di cioccolato

300 gr di farina fioretto di mais

200 gr di farina 00

150 gr di zucchero semolato

   3   uova

180 gr di burro

     1 pizzico di sale

     1 essenza di vaniglia o vaniglia in semi

        zucchero a velo e codette di cioccolato per decorare

        marmellata di albicocche

Procedimento

Sciogliete il burro a bagnomaria.  Sbattete le uova, lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Unite le farine setacciate, il pizzico di sale e poi a filo il burro sciolto e a temperatura ambiente.

Lasciate riposare l'impasto per almeno 3 ore. Poi formate delle palline di 3 cm di diametro. Passatele nello zucchero a velo e adagiatele in stampini monodose.

Cuocete in forno caldo a 180° per 15'.

Togliete dal forno, lasciate raffreddare e passate i biscottini in un velo di marmellata di albicocche e subito nelle codette di cioccolato affinché si appiccichino per bene. Disponete in scatole di latta per il mantenimento.

 

Frollini al cioccolato e mandorle

Pasta frolla al cioccolato

450  gr di farina 00

   50 gr di cacao amaro

100  gr di cioccolato fondente

200  gr di zucchero

300  gr di burro

3  tuorli

1  bustina di vanillina

    buccia di limone grattugiata  

    scagliette di mandorle

    glassa di albume

 

Procedimento

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere il cioccolato sciolto e a temperatura ambiente, i tuorli sbattuti e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno 30' minuti.

Riprendere la frolla, stenderla con uno spessore di  1cm e ritagliare i biscotti con stampini da 4 cm di diametro. Cuocere in forno caldo a 180° per 15’ minuti. Sfornare, raffreddare e decorare con glassa di albume per ottenere la quale vi occorreranno: 2 cucchiai di zucchero a velo e un cucchiaino di succo di limone. Mescolate bene i due ingredienti fino ad ottenere un impasto fluido ed appiccicoso. Spennellatevi i biscottini sui quali adagerete immediatamente le scagliette di mandorle.

 

Cuoricini di frolla, glassati al cioccolato e pistacchi

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero semolato

150 gr di burro

1      uovo intero+ 1 tuorlo

buccia grattugiata di un limone

100 gr di cioccolato fondente

100 gr di pistacchi grattugiati

Mischiate la farina con lo zucchero ed incominciate a lavorare il composto con il burro. Non appena avrete ottenuto un impasto sablée, aggiungete l'uovo ed il tuorlo, la buccia di limone e lavorate il tutto velocemente. Lasciate riposare per 30’ minuti in frigorifero.

Accendete il forno a 180°, riprendete l’impasto, stendetelo fra due fogli di carta da forno e coppate con l’aiuto di un bicchiere o di uno stampino a cuoricino da 4 cm di diametro dei biscottini che disporrete in fila, ben distanziati, su una placca da forno rivestita di carta da forno. Cuocete per 15’ minuti, non appena vedrete una lieve doratura, sfornate e lasciate raffreddare. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e lasciatelo intiepidire un poco. Immergetevi una metà del cuoricino di frolla e poi passatelo nei pistacchi. Disponete i biscotti su di una gratella e riponeteli in frigor affinchè il cioccolato si solidifichi. Conservate in scatole di latta e in luogo fresco ed asciutto.

 

 

 

Condividi post
Repost0
29 dicembre 2017 5 29 /12 /dicembre /2017 10:10

 

Si tratta di una brisé alla passatina di ceci. E' facile, gustosa e simpatica nell'insieme.

La ricetta

Ingredienti per 500 gr di pasta

(da usare e farcire a piacere)

500 g farina 00

1 presa di sale

250 g burro freddo

2     dl acqua fredda

 

Farcia

3   confezioni di ceci bolliti

2   spicchi d'aglio

1   peperoncino piccante

1   rametto di rosmarino

     pomodorini ciliegia freschi

     capperi e olive nere per decorare

     basilico fresco

 

Procedimento

Impastare nel mixer il burro ammorbidito con la farina e il sale, aggiungere l'acqua fredda, dovrà formarsi una palla che toglierete dal mixer ed impasterete a mano ancora un poco. Avvolgetela in pellicola trasparente e mettetela in frigorifero a riposare per 30 minuti.

Prendete una quantità necessaria a rivestire una teglia di 18 cm di diametro che avrete rivestito di carta da forno e tenete in frigorifero fino ad utilizzo.

Accendete il forno a 180° bucherellate la brisée sia sul fondo che nei lati e cuocetela per 10'-15' minuti finchè dorata. Toglietela dal forno e dallo stampo.

Nel frattempo, preparate il soffritto di olio, aglio, rosmarino e peperoncino. Non appena sfrigola, versate i ceci ed acqua pari al contenuto di una lattina di ceci vuota.

Portate ad ebollizione, salate a piacere con sale o dado e lasciate cuocere fino a che l'acqua non venga del tutto assorbita. Assaggiate i ceci e regolate con pepe macinato al momento.

Scolatene un paio di mestolini e teneteli in caldo. Serviranno per la decorazione.

I rimanenti ceci dovranno essere passati al frullatore. Se dovesse risultare una purea troppo compatta, aggiungete un poco del liquido di cottura se rimasto, oppure un goccino d'olio fresco.

Spalmate ora la purea sulla base di brisée, decorate con i ceci interi, i pomodorini, le olive e i capperi che avrete precedentemente condito con un poco di olio, sale e pepe fresco.

 

 

Condividi post
Repost0
29 dicembre 2017 5 29 /12 /dicembre /2017 09:17

 

 

I panini mignon sono uno degli starter da me preferiti perchè sono molto versatili e si possono farcire in mille modi diversi.

Ne ho preparati 100 perchè a Santo Stefano abbiamo deciso di fare una festa con i nostri più cari amici e parenti.

In foto vedrete solo quelli al paté di fegatini, ma non mancherò di darvi anche le altre farce affinchè possiate avere più idee e gusti che possano accontentare i vostri invitati.

Eccoli

La ricetta

Ingredienti per 50 panini

Per il primo lievito

70 gr Farina 00

un cucchiaio di latte tiepido

un cucchiaio di zucchero

un pizzico di sale

4 gr lievito di birra

1/2 cucchiaino di burro

acqua q.b.

 

Per il secondo lievito

300 gr farina 00

200 gr farina manitoba

Il composto del primo lievito

125 gr latte tiepido

12 gr lievito di birra

un cucchiaio di zucchero

un cucchiaio di miele

25 gr burro

25 ml olio extravergine d’oliva

due cucchiai di sale

1 tuorlo d’uovo e un po’ di latte per lucidare i panini

Semini di papavero e sesamo

 

Miscelare la farina, il burro con lo zucchero, il sale; aggiungete poco per volta il latte in cui avrete sciolto il lievito. Impastate  aggiungendo qualche goccia d’acqua per formare un panetto da lasciar lievitare per almeno 4 ore.

A panetto lievitato, si procede con la preparazione dei panini veri e propri mischiando le due farine, sciogliendo il lievito, lo zucchero ed il miele nel latte e acqua appena intiepiditi. Attenzione i liquidi non devono essere troppo caldi, altrimenti si brucia il lievito.

Aggiungete anche il panetto di primo lievito, l’olio, il burro ed il sale e impastate con forza fino ad ottenere una palla ben elastica e morbida. Lasciate lievitare fino al raddoppio.

Riprendete l’impasto e prendetene una parte dividendola in quantità di 20gr cadauna. Formate delle palline che posizionerete sulla placca da forno. Spennellate immediatamente con il tuorlo d’uovo sbattuto con un poco di latte e decorate con i semini di papavero e sesamo. Lasciateli raddoppiare di volume e infornateli a 200° per 15 minuti circa, per una doratura completa.

 

Le farce

 

Paté di fegatini

Ingredienti:

1 confezione di fegatini di pollo

150ml  di olio di oliva

150ml  di vino bianco

  70ml  di aceto di vino bianco

    2    acciughine

    1    cucchiaino di capperi

    1    cipolla di media grandezza

    1    foglia di alloro

   

Procedimento:

Lavare con cura i fegatini e rimuovere i filamenti. Versarli in una pentola a bordi alti a cui aggiungerete la cipolla tagliata finemente, la foglia d'alloro, le 2 acciughine, il cucchiaio di capperi, il vino e l'aceto.

Cuocete a fuoco moderato fino a quando il liquido non si sarà ridotto per più di tre quarti e l'olio non riapparirà nella sua limpidezza.

A questo punto trasferite i crostini in una bacinella, sempre a bordi alti, e frullateli con un frullatore ad immersione.

 

Mini Hamburger

 

500 gr di carne trita scelta di manzo

1     cucchiaio di paprika dolce

2     fette di pane in cassetta

1     goccino di latte

1     cucchiaio di cipolla, carota, sedano tritati

1     cucchiaio di senape dolce

1     cucchiaio di prezzemolo tritato

1     cucchiaio di basilico tritato

Sale, pepe q.b.

 

Decorazione

Insalatina misticanza

Pomodorini ciliegia

Maionese

Senape

Stecchini ferma panini

 

Preparazione

Ammollare il pane in un goccino di latte. Mettere tutti gli ingredienti nel mixer ed amalgamare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Stendetelo tra due fogli di carta da forno, lo spessore dovrà essere di 1,5 cm .  Ritagliate dei piccoli hamburger con un coppa pasta da 4 cm di diametro e cuoceteli in padella con un filo d’olio, aglio, salvia e rosmarino. Non appena dorati da entrambe i lati, scolateli e incominciate a farcire i panini con: senape, insalata, hamburger, maionese, fettina di pomodorino, maionese e cappello del panino, stecchino.

 

 

Al salmone e Philadelphia Kraft

 

150 gr salmone affumicato e già affettato

2     Philadelphia Kraft, formaggio spalmabile

1     confezione di aneto fresco

Pepe

 

Preparazione

Tritate l’aneto ed incorporatelo al formaggio. Formate una crema spalmabile che passerete su entrambe le calotte dei panini. Aggiungete il salmone e chiudete il tutto.

 

Al “falso vitello tonnato”

 

E’ un modo veloce e simpatico per farcire un panino con un fake vitello che però dà comunque una sensazione simile.

 

Ingredienti

 

150 gr di tacchino bio a fette

2      confezioni di tonno

1      cucchiaio di ricotta fresca vaccina

1      confezione di capperi

2      acciughine

 

Preparazione

Frullate il tonno con le acciughe, mezzo cucchiaino di capperi e la ricotta fresca. Otterrete una salsa tonnata un pochino più leggera e morbida.

Spalmate le due metà dei panini ed arrotolate la metà di una fetta di tacchino posizionandola sulla base del panino. Decorate con un poco di salsa e qualche cappero. Chiudete il panino.

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
25 dicembre 2017 1 25 /12 /dicembre /2017 10:40

 

Buon Natale!

Segantini nella rappresentazione della sua verità, ha messo a nudo una realtà dei primi del '900 che non differisce moltissimo da quella che Maria ha vissuto agli albori della nascita di Cristo. 

E' un altro dei dipinti, di questo pittore che preferisco, in quanto rappresenta una maternità dolcissima, stanchissima, che si addormenta in una stalla con il suo bambino.

Una rappresentazione di un essere appena nato, avvolto dalle braccia materne.

Quindi, oggi niente cibo!

Quest'anno sono stata invitata e per me è molto strano non essere ai fornelli e spadellare come una matta per tutti.

Vi auguro sinceramente un felice e sereno Natale, ma non disperate, domani è un altro giorno e....

Un abbraccio sincero

 

 

Condividi post
Repost0
2 dicembre 2017 6 02 /12 /dicembre /2017 14:56

 

Rieccoci con una pizza alla "romana" nel senso che ho usato dei broccoli romani ripassati in padella per avere un piatto unico completo e molto appetitoso.

Semplice e gustosissima, perfetta da condividere con gli amici.

Enjoy!

La ricetta

Ingredienti per 1 pizza grande

500 gr di farina 00

250 cc di acqua (anche 300cc dipende dalla farina)

1           bustina di lievito di birra disidratato

2           cucchiai di olio d'oliva

1           cucchiaino di miele

1           cucchiaino di sale

1           barattolo di polpa di pomodoro

8           foglie di basilico fresco

2           cucchiaino di origano secco

2           cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano

200 gr di mozzarella

1          broccolo romano

1          spicchio d'aglio

1          peperoncino, sale, pepe ed olio extravergine d'oliva q.b.

 

Procedimento

Sciogliere il lievito in acqua tiepida, aggiungere olio extravergine d'oliva, miele, sale. Impastare formando e una palla, liscia ed elastica da porre a lievitare per almeno 1 h e 30 minuti.  Preparate il broccolo dividendo le cimette e sbollentandole per 5' in acqua bollente e leggermente salata.  Soffriggete in una padella antiaderente olio, aglio e peperoncino, aggiungete le cimette e fatele rosolare affinchè prendano sapore. Tenete in caldo.

In una terrina versate la polpa di pomodoro, aggiungete le foglie di basilico spezzettate, l'origano, il sale, il pepe e l'olio d'oliva nella quantità di 2-3 cucchiai, passate al mixer; scaldate la passata leggermente in un tegame antiaderente per toglierne l'acqua in eccesso. Bastano pochi minuti, il tempo di arrivare al primo bollore.

Riprendete l'impasto stendetelo sulla teglia, stendete la polpa e parte della mozzarella, spolverate con origano in polvere, infornate e cuocete per almeno 15' minuti. A tempo trascorso, sfornate la pizza ed adagiatevi sopra i broccoli, cospargeteli con il resto della mozzarella ed il parmigiano reggiano. 

Rimettete in forno e fate cuocere fino a che la mozzarella sarà dorata e ben sciolta.

 

 

Condividi post
Repost0
1 ottobre 2017 7 01 /10 /ottobre /2017 18:05

 

E' una torta per le feste, ed infatti oggi è la festa della mia città.

Non è affatto complicata, richiede solo un po' di pazienza per il raffreddamento delle creme, ma l'effetto finale è per me strepitoso.

 

La ricetta

Ingredienti per la base

Pasta frolla 

300  gr di farina 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

1 uovo ed 1  tuorlo

1  bustina di vanillina o essenza di vaniglia

buccia di limone grattugiata

 

Per il ripieno

Crema pasticcera, per la quale vi servono:

4         tuorli d'uovo

100    gr di zucchero semolato

500    cc di latte

50      gr di farina

1        metà stecca di vaniglia

1        buccia di limone e di arancia un paio di strisce per aromatizzare il latte

 

Per la copertura

Crema al cioccolato per la quale vi servono

220  gr di cioccolato fondente al 7%

170  gr di burro

1      cucchiaino di miele fluido

 

Per la decorazione

5    fichi freschi

1    rametto di rosmarino

 

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere l'uovo ed il tuorlo e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno  30' minuti. Riprendere la frolla, stenderla e foderare una tortiera precedentemente ricoperta da carta da forno sul fondo, mentre nei bordi spalmate del burro morbido ed infarinate per evitare che la torta si attacchi. Infornare a 180° e cuocere per 20' minuti controllando la doratura completa. Sfornate e lasciate raffreddare.

Per la crema pasticcera

Fate bollire il latte nel quale avrete versato le zeste d'arancia, la stecca di vaniglia aperta per il senso della lunghezza e privata dei semini, che sono la parte importante che dona l'aroma, e una puntina di zucchero. In una terrina a bordi alti lavorate le uova con lo zucchero. Fatele diventare una crema liscia, aggiungete la farina e rilavorate per ottenere un composto omogeneo. Non appena il latte è al bollore, versatelo sulla crema con l'ausilio di un colino. Mescolate energicamente affinchè non si producano grumi e rimettete sul fuoco per far prendere consistenza. Mescolate continuamente e cuocete a fuoco basso per 10 minuti, fino a che la crema non giunga al bollore e sia solida. Scolate immediatamente in un'insalatiera e fate aderire alla crema un foglio di pellicola trasparente. Ciò eviterà la formazione di grumi durante la fase di raffreddamento. Tenete in fresco per almeno due ore e fino al momento dell'uso.

Per la crema al cioccolato

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente spezzettato insieme al burro e al miele fino ad ottenere una glassa lucida. Fatela intiepidire il più possibile, dovrà avere una consistenza leggermente viscosa.

 

Riprendete la base di crostata, stendete la crema pasticcera in modo uniforme e mettete in frigorifero per 15' minuti. Di nuovo, prendete la crostata con la crema e versate a filo la crema al cioccolato raffreddata ma ancora viscosa. Mettete in frigorifero per almeno tre ore.

Decorate con i fichi e puntine di rosmarino.


 

Condividi post
Repost0
1 ottobre 2017 7 01 /10 /ottobre /2017 17:48

 

 

Ho latitato per ben due mesi il blog. Non mi era mai capitato prima, ma è successo! Non che non abbia cucinato, anzi, ma l'idea di postare mi era diventata un po' difficile.

Anche oggi, ho dovuto pensarci un po', poi su insistenza della famiglia, ecco due ricette di dolci, una dietro l'altra.

La prima, una tortina per la merenda dei bambini, è una semplice crostatina con un ripieno di biscotti al cioccolato e albicocche sciroppate; la seconda, beh, la seconda a breve.

 

La ricetta

Ingredienti per una crostatina

Pasta frolla 

300  gr di farina 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

1 uovo ed 1  tuorlo

1  bustina di vanillina o essenza di vaniglia

buccia di limone grattugiata

 

Per il ripieno

200 gr di biscotti con gocce di cioccolato macinati finemente

1 scatola di albicocche sciroppate (od a scelta, pesche, pere a seconda del gusto)

 

Per la decorazione

Zucchero a velo

 

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere l'uovo ed il tuorlo e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno  30' minuti. Riprendere la frolla, stenderla e foderare una tortiera precedentemente ricoperta da carta da forno sul fondo, mentre nei bordi spalmate del burro morbido ed infarinate per evitare che la torta si attacchi.

Bucherallare il fondo della torta e stendervi sopra la granella di biscotti. Adagiare poi le albicocche con la parte rotonda verso l'alto; disponetele a cerchio e riempite tutta la superficie.

Ricoprite il tutto con un ulteriore strato di frolla di spessore leggermente più sottile di quella usata per il la base della torta, dovrete vedere apparire delle piccole gobbette.

Infornate a forno già caldo 180° per circa 20' minuti controlando la doratura. Non appena cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare. A piacere spolverarla di zucchero a velo.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
20 luglio 2017 4 20 /07 /luglio /2017 14:05

 

Ho scoperto che i cruffins sono la versione occidentale delle buonissime Paratha bread paki-indiane. La variane è che mentre nel pane asiatico non esiste il lievito, qui c'è,

Il metodo di sfogliatura è simile e cambia solo al momento della spirale finale.

Sono veramente deliziosi, in quanto la parte superiore è croccante e quella inferiore morbidosa. Ottimi accompagnati da marmellata o anche da crema pasticcera.

 

La ricetta

Ingredienti

  • 300 gr di farina bianca 00
  • 6 gr di lievito di birra disidratato
  • 10 gr di sale
  • 130 gr  di acqua tiepida + 30 gr aggiuntivi in caso di bisogno
  • 50 gr di burro ammorbidito per l'impasto
  • 165 gr di burro da stendere sulle sfoglie

Procedimento

Con un paio di ore in anticipo sul lavoro, tenete il burro a temperatura ambiente affinchè sia sufficientemente morbido per essere poi spalmato sulle sfoglie.

In una ciotola versate la farina, il lievio, il sale ed incominciate ad impastare aggiungendo poco per volta l'acqua tiepida, unite il burro e continuate ad impastare fino ad ottenere una pasta estremamente liscia ed elastica. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e mettetela nel forno "spento" - ma con la lucina accesa- affinchè lieviti e raddoppi di volume. Il tempo necessario è di un'ora circa.

A lievitazione avvenuta, dividete l'impasto in 8 spicchi.  Infarinatene uno e tenete gli altri coperti con pellicola trasparente affinchè non si secchino.

Prendete la macchina per tirare la pasta "IMPERIA" (chi ne è sprovvisto, può tirare la sfoglia a mano, ma con la macchinetta è più rapido e uniforme) e tirate l'impasto in una lunga sfoglia di 10 cm di larghezza.

Posizionate la sfoglia su di un foglio di carta da forno leggermente infarinato e molto delicatamente con le mani, spalmate il burro morbidissimo lungo tutta la superficie della pasta. Ora, avvolgete la sfoglia su se stessa, ottenendo un "sigaro" corposo (in pratica un salsicciotto con le estremità irregolari).

Tagliate il "sigaro" a metà nel senso della lunghezza, ottenendo così due parti che dovrete arrotolare singolarmente su se stesse lasciando all'esterno la parte sfogliata. Posizionate gli intrecci in una teglia da muffin precedentemente imburrata.

Lasciate lievitare ancora un'oretta e poi infornate a 200° per 20' minuti fino a che i cruffin non appaiano completamente dorati.

Sfornate e toglieteli dalla teglia; lasciateli raffreddare e poi spolverateli con zucchero a velo o farciteli con marmellata o crema pasticcera a piacere.

 

 

Cruffins... Cruffins...
Condividi post
Repost0
4 luglio 2017 2 04 /07 /luglio /2017 14:28

 

Ancora un'alternativa al cioccolato, perchè quando decido, vado fino in fondo.

Quindi sulla base delle tartellette ho eseguito una torta per la famiglia con gli stessi ingredienti, cambia solo il look e l'aggiunta di gocce di cioccolato.

Per la ricetta, seguite le indicazioni di quella precedente "Tartellette "Pan di Stelle" e fruttini di bosco".

Buona continuazione!

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca