750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
1 marzo 2020 7 01 /03 /marzo /2020 08:30

 

Mi sono accorta solo ora, che oggi è il 1^ di Marzo e che quindi ho perso il mese di Febbraio per postare una piccola ricetta.

Pazienza, vorrà dire che oggi recupero inserendo due post di piccolezze, ma alquanto sfiziose.

Ecco la prima: mini pies ripiene di carne e pisellini.

Sono un ricordo di quando ragazzina, in Inghilterra, Mrs French cucinava per me delle deliziose pies  nella sua cucina della sua casa nel Sussex.  Una donnina molto silenziosa, che ogni giorno cucinava per la sua famiglia e i suoi ospiti cibo delizioso attingendo dal suo giardino e orto.

Un tempo lontano, ma che ancora ricordo con infinita nostalgia.

La ricetta:

Ingredienti per 12 mini pies

300 gr di farina 00

100 gr di parmigiano reggiano

1     uovo intero + 1 tuorlo

150 di burro

300 gr di carne macinata di vitello o manzo a piacere

200 gr di pisellini primavera - piccoli e teneri

1     cucchiaino di passato di pomodoro

1     cucchiaino di soffritto misto : carota, cipolla, sedano

1     spruzzatina di vino bianco

2     formaggio a fette fondente a piacere

1     tazza di acqua bollente

olio evo, sale e pepe q.b.  (in alternativa del sale, potete usare anche un dado di carne)

 

Procedimento

Prepariamo la pasta per le pies come una frolla dolce, quindi lavoriamo la farina, il parmigiano e il burro fino ad ottenere un effetto "sabbia". A questo punto aggiungere un uovo e un tuorlo, impastare velocemente e tenere la palla di pasta avvotla in pellicola trasparente e nel frigorifero per almeno 30' minuti.

Nel frattempo preparare il ripieno facendo rosolare in olio evo il soffritto; aggiungete la carne e il concentrato di pomodoro. Lasciate che rosolino, poi sfumate con una spruzzatina di vino bianco.

Versate i pisellini, mescolate e aggiungete acqua bollente a copertura.

Salate e pepate; cuocete fino a completo assorbimento dei liquidi.  A cottura ultimata adagiate sulla carne ancora calda un paio di fette di formaggio fondente. Mescolate e lasciate raffreddare.

Riprendete l'impasto, stendetelo e tagliate dei dischi con i quali fodererete gli stampini monodose.

Riempitili con la carne e ricopriteli con dell'altra pasta a chiusura completa. Nel mezzo del coperchietto incidete un piccolo cerchio dal quale possa fuoriuscire un poco di vapore durante la cottura.

Cuocete in forno per 35' minuti a 180° gradi e per 5' minuti a 220°. Sfornate e servite: sono ottime sia calde che fredde.

Condividi post
Repost0
11 ottobre 2019 5 11 /10 /ottobre /2019 16:53

 

Ultimi sprazzi di sole e di caldo, ancora qualche voglia di estate e di colore, una pasta veloce che contiene tutto quello che è necessario per un pasto "dieta-mediterranea" : carne, verdura e cereali.

Semplice, veloce, appetitosa e...

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

200 gr di petto di pollo

2     peperoni rossi

2     zucchine di media grandezza

8     pomodorini

2     cucchiai di passata di pomodoro

--    foglie di basilico a piacere

1/2  mezzo bicchiere di vino bianco

320 gr di pennette rigate

3     spicchi d'aglio

Parmigiano Reggiano a piacere

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

In una padella antiaderente scaldate olio evo, uno spicchio d'aglio, foglie di basilico. Versate il petto di pollo in bocconcini di media grandezza, salate, pepate e lasciate rosolare la carne affinchè si sigillino i succhi al suo interno. Sfumate con un poco di vino bianco e portate a cottura con fuoco intenso.  Tenete da parte il pollo al caldo.

Tagliate le zucchine a rondelle ed i peperoni a listarelle; i pomodorini a metà.

In un'altra padella antiaderente, versate olio evo, aglio e non appena l'olio sfrigola, unite le zucchine. Fatele cuocere a fuoco vivace e salate solo a fine cottura, affinchè non rilascino la loro acqua e rimangano croccanti.

Fate lo stesso per i peperoni, ma poco prima di toglierli dal fuoco, aggiungete la passata di pomodoro ed i pomodorini. Fate sciogliere il sughetto e poi unite foglie di basilico a piacere. Tenete in caldo, ma a fuoco spento.

Bollite la pasta e cuocetela al dente.  Scolatela e conservate un poco di acqua di cottura. Versate la pasta nella padella con i peperoni, unite le zucchine ed il pollo. Fate insaporire la pasta ed eventualmente, aggiungete un poco di acqua di cottura per ottenere una buona densità di sugo.  Pepate un poco, spolverate con Parmigiano Reggiano a piacere e servite caldissima.

 

Condividi post
Repost0
27 agosto 2019 2 27 /08 /agosto /2019 13:46

 

Ormai ha superato il celeberrimo Fish & Chips anche a Londra; nelle nostre case, forse, non è proprio una pietanza abituale, però alla mia famiglia non dispiace, per cui ogni tanto lo cucino, magari con qualche variante per farlo diventare un pochino più leggero.

Eccovi la ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

3 hg di bocconcini di petto di pollo

300 gr di pisellini "primavera"

200 gr di fagiolini "primavera"

1     cucchiaio di soffritto di cipolla, sedano, carota

1     spicchio d'aglio

1     cucchiaino di concentrato di pomodoro

5-6  pomodorini ciliegia

1      cucchiaino di gran-masala

2      cucchiaini di curry media intensità

1      cucchiaio abbondante di hummus di ceci - già pronto-

1/2   bicchiere di acqua

Olio evo, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

In una padella antiaderente, versate un pochino d'olio, aglio, soffritto e concentrato di pomodoro ed i pomodorini ciligia.

Unite il pollo a bocconcini e le spezie, mescolate e fate insaporire; cuocete a fuoco alto finchè il pollo non si rosoli.

Aggiungete i pisellini e i fagiolini ancora surgelati, mescolate e versate il mezzo bicchiere di acqua. Cuocete a fuoco vivace per almeno 10' minuti e non appena l'acqua si sarà assorbita, unite il cucchiaio di hummus di ceci.

Ciò vi aiuterà ad addensare il sughetto senza l'aggiunta del latte di cocco, che non a tutti piace, e ad avere un curry decisamente più leggero, ma sempre saporito.

Servite con riso basmati o parboiled a piacere

 

Condividi post
Repost0
30 giugno 2019 7 30 /06 /giugno /2019 14:00

 

 

Ho caldo, molto caldo e ad essere sincera nessuna voglia di mettermi ai fornelli, quindi la soluzione è la seguente: farsi aiutare dalle “scatolette”.  Un’eresia, possono pensare in tanti, ma se le scatolette sono altamente selezionate, può essere una trovata niente male.

In questo caso, ho usato del farro Bonduelle cotto al vapore, dei ceci paritetici ed il resto, tutto fresco.

Eccovi la ricetta “FARROMIX” per un pranzo/cena completa senza troppa fatica

 

Ingredienti per due persone

 2  scatolette di farro Bonduelle

 1  barattolo di ceci Bonduelle

 1 spicchio d’aglio

300 gr di pomodorini Pachino

3   peperoni :giallo, verde, rosso

2   spiedini di carne così composti: petto di pollo, salsiccia,pancetta, alloro

1 mazzetto di basilico fresco

1 cetriolo

1 cucchiaio di ricotta vaccina

1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano

Olio evo, sale e pepe q.b.

Peperoncino

 

Procedimento

 

Scomponete gli spiedini, cioè togliete la carne  steccata in essi, e versatela in una padella antiaderente con poco olio, aggiungete immediatamente i peperoni tagliati a listelli, pepate e salate, fate cuocere per 20’. Tenete da parte.

 

In una padella antiaderente scaldate olio, aglio e basilico. Versate i ceci, fateli insaporire, salateli e poi passateli con il mixer, eseguendo un “humus” differente di sapore, ma di pari consistenza.

 

Tagliate i pomodorini e passateli  in padella con aglio, basilico, olio. Solo pochi minuti, giusto il tempo in cui la loro pelle s’increspi un poco.  Teneteli da parte.

 

Nella stessa padella, scodellate il farro, tostatelo con olio ed aglio, aggiungete un poco di acqua, veramente un goccio, per ridare una  certa fluidità al chicco. Unite un cucchiaio di ricotta, un poco di peperoncino a piacere e del parmigiano. Lasciate raffreddare un attimo.

 

Componete il piatto:  in un lato humus con sopra i pomodorini, accanto farro, carne e peperoni, per finire qualcosa di fresco come un cetriolo tagliato a fettine ed il gioco è fatto.

Condividi post
Repost0
28 febbraio 2019 4 28 /02 /febbraio /2019 21:20

 

Era da molto tempo che volevo cucinare un Roastbeef come lo faceva Mrs French, una cara signora inglese di mia conoscenza e sono andata a rovistare fra i vecchi libri di cucina in cui questa carne veniva servita con il rigoroso gravy e yorkshire pudding.

La mia ricetta, molto semplice è stata correlata di un'insalatina di stagione, ma eccovela.

Ingredienti per 4 persone

1,5 kg di roastbeef in pezzo unico

2   cipolle rosse medie

2   carote

1   metà cespo di sedano

1   spicchio d'aglio

1   bouquet di erbe odorose: timo, rosmarino, salvia, alloro

     olio evo, sale, pepe q.b.

1   bicchiere di vino rosso

1   paio di cucchiai di farina 00

     brodo di carne

 

Procedimento

Preparate la carne, salandola e pepandola. Massaggiatela con un poco d'olio.

In una padella antiaderente, che possa andare in forno, rosolate un rametto di rosmarino in olio evo; aggiungete la carne e fatela dorare su tutti i lati.  Toglietela dal fuoco e dalla padella; tenetela in caldo.

Nel frattempo, sbucciate e tagliate le verdure a pezzetti. Versatele nella padella dove avete rosolato la carne, fatele insaporire un poco con il grasso rilasciato dal roastbeef, poi adagiatevelo sopra, affinchè non appoggi direttamente sulla padella. Inserite nella carne il termometro e controllate la cottura tramite i gradi .

Per un roastbeef al sangue saranno 48° per un roastbeef medio 52°; quello in foto era quasi a 58°.

In ogni caso, il tempo necessario sarà di circa un'ora.

Non appena cotto, sfornatelo, e disponetelo su di un piatto affinchè rilasci i suoi liquidi.

Riprendete le verdure ed il sugo cotto al forno, schiacciatele per bene con un pesta-patate, aggiungete i cucchiai di farina, fateli tostare a fuoco vivo, versate il vino, mescolando per bene e poi il brodo a totale copertura, unite i liquidi rilasciati dall'arrosto; poi, salate e pepate e cuocete per almeno 30' minuti, il tempo necessario a formare una crema.

Appena cotta, passatela al setaccio e versatela in una salsiera.

Tagliate la carne a fettine, disponeteli su piatti singoli, irroratela con la salsa gravy, arricchite con insalata o verdure a piacere.

 

Condividi post
Repost0
27 dicembre 2018 4 27 /12 /dicembre /2018 11:56

 

Avevo voglia di un antipasto vecchio stile, tipo anni '60, qualcosa che mi ricordasse le mie zie milanesi e le gastronomie di quando ero bambina.

Quindi, ho deciso di fare dei canapés sfiziosi che hanno richiesto solo il tempo della progettazione, perchè sono effettivamente molto facili.

Provare per credere...

La ricetta

Ingredienti per 5 persone

1 confezione di pane in cassetta senza bordi

1 confezione di bocconcini di segale

1 confezione di salmone sashimi

1 confezione di uova di quaglia

1 confezione di ricotta vaccina fresca

1 confezione di uova di lompo

1 confezione di petto d'anatra affumicato

400 gr di gamberi sgusciati e eviscerati

1 confezione di pomodorini secchi

   olive nere

1 cucchiaino di curry

1 cucchiaio di zeste di arancia e limone

   succo di limone

1 cucchiaino di foglie di timo

   chicchi d'uva bianca senza semi

   insalatina misticanza

   senape

   Parmigiano Reggiano

  Sale e pepe

  Maionese

  ( la ricetta è sotto, ma per accelerare i tempi, si può prendere anche una maionese già pronta e di qualità)

1 cucchiaio di  Prezzemolo tritato

  Aceto di mele

1 confezione di granella di nocciole

 

Procedimento

Bollite le uova di quaglia in acqua bollente per 4' minuti. Toglietele dall'acqua e sbucciatele. Tenetele da parte fino a raffreddamento completo.

Preparate la maionese come segue:

Ingredienti per 300 g di maionese

2 Tuorli freschissimi, a temperatura ambiente

1 Succo di limone

250 gr di olio di semi  

1 cucchiaino di senape dolce

Pepe nero q.b.

Sale fino 3 g

 

Mettete i tuorli nella planetaria, aggiungete qualche goccia di succo di limone ed il cucchiaino di senape e iniziate a frustarli leggermente, a velocità media.

A questo punto versate l'olio a filo a più riprese. Attendete che le uova incorporino l’olio e aggiungetene ancora sempre a filo fino a quantità ultimata. Quando ben densa, diluite la maionese  con il succo di limone versandolo sempre a filo. Aggiungete  sale  e  pepe q.b.

 

Versate 4 cucchiai abbondanti di maionese in una ciotolina, aggiungete il prezzemolo tritato, l'aceto poco per volta e mescolate con cura. Ponete la salsa sulle uova e ricopritele interamente. Lasciate che prendano sapore.

 

In una pentola a bordi alti, versate acqua fredda ed i gamberi puliti. Portate ad ebollizione e poi immediatemente, scolateli e raffreddateli con acqua fredda corrente. Poneteli in un piatto fondo, in cui avrete preparato il seguente condimento:

 

1 cucchiaino di curry

2 cucchiai di olio evo

1 cucchiaio di zeste di limone e di arancia

   sale e pepe q.b.

1 succo di limone

 

Lasciatele insaporire e metteteli in frigorifero fino al momento dell'uso.

 

Preparate ora il pesto di pomodorini secchi,  Tritateli al mixer molto finemente, aggiungete poco per volta olio di oliva fino a che diventino una salsa, pepate e a piacere aggiungete un pizzico di peperoncino. Tenete da parte.

 

Petto d'anatra affumicato:

in quest'occasione l'ho acquistato pronto - Esselunga- ma volendo si può prepare il petto come segue:

Accendete il forno a 220°, portatelo a temperatura.

In una padella antiaderente scaldate un goccino d'olio, aglio, alloro e rosmarino, appoggiate due petti  d'anatra dalla parte della pelle, salate e pepate e fate cuocere a fuoco altissimo per 3-4 minuti per parte, controllando che la pelle si dori e che la polpa si sigilli. Preparate una teglia da forno ricoperta di carta da forno, disponetevi i petti ed infornate a forno caldissimo, cuocete per altri 10 minuti, a seconda della grossezza del petto. Sfornateli dopo tale tempo e lasciateli riposare al caldo per qualche minuto.  Attendete che si raffreddino e tagliateli a fettine trasversali con l'ausilio dell'affettatrice per avere uno spessore sottile. In questo caso, manca l'affumicatura, ma il sapore è comunque interessante.

Preparate un'insalatina di misticanza, tagliata a julienne, tagliate a rondelle i chicchi di uva senza semi e condite con un poco di olio evo ed aceto di mele.

Tagliate il pane in cassetta a quadrotti, tostatelo; tagliate i bocconcini di pane di segale a fettine e tostatele.

Disponete su di un vassoio quadrato due centrini di carta e cominciate a "montare" i canapés.

Canapés ai gamberi:

Inserite in un sac à poche con bocchetta a stella la ricotta che avrete salato e pepato. Fate una piccola rosellina sul pane tostato e disponetevi un gamberetto scolato dalla sua marinatura. Eseguite la sequenza come da foto.

 

Canapés alle uova di quaglia

Disponete un singolo uovo per ogni canapé e aggiungete un pochino di salsa a copertura

 

Canapés al petto d'anatra

Spalmate i crostini con senape. Adagiatevi l'insalatina in un angolo e disponete le fette di petto d'anatra arrotolate nell'angolo opposto. Aggiungete due rondelle d'uva e la granella di nocciole.

 

Canapés al pesto di pomodori secchi

Lavorate la ricotta con parmigiano, sale e pepe.  Disponetela sul pane a forma di fiore aiutandovi con il sac à poche. Aggiungete il pesto di pomodori secchi e un quarto di oliva nera.

 

Canapés al salmone sashimi

Spalmate leggermente il crostino di pane di segale con un filo di ricotta. Adagiatevi il salmone a forma di rosellina. Formate delle mini-quenelle con l'ausilio di cucchiaini da gelato. Aggiungetele al lato del salmone. Decorate le quenelle con le uova di lompo e foglioline di timo (aneto, se preferite).

 

Condividi post
Repost0
30 settembre 2018 7 30 /09 /settembre /2018 19:40

 

Friggere, friggere, friggere,ma cosa? Oggi agnello e finocchi, forse un po' insolito, ma avevo delle costolette mignon e dei finocchi paritetici che hanno subito la stessa sorte ma con due coperture differenti:  agnello panure di pane e erbe aromatiche; finocchi semplicemente farina e poca acqua.

Ecco la ricetta

Ingredienti per 2 persone

10 costolette di agnello

     pane grattugiato

     rametti di timo e rosmarino

 2  uova

 2  finocchi

 5  cucchiai abbondanti di farina bianca 00

 1  bottiglia di olio di semi di mais per friggere

     sale q.b.

 

Procedimento

Lavate le costolette; sbattete le uova e salatele leggermente. Immergetevi le costolette e nel frattempo, preparate la panure di pane e erbe.  Passatevi le costolette una prima volta da entrambe i lati; poi immergetele nuovamente nell'uovo sbattuto e di nuovo nel pane. Tenetele da parte.

In una pentola a bordi alti avente un diametro di 18 cm, versate mezzo litro di olio, scaldatelo e non appena a temperatura, cuocetevi 3 costolette per volta. Devono immergersi affinchè il calore le sigilli e le dori immediatamente da entrambe i lati.

Nel frattempo, tagliate i finocchi nel senso della lunghezza, inumiditeli un poco e passateli subito nella farina. Risulteranno un po' appiccicosi, ma niente paura, non appena li immergerete nell'olio bollente, si formerà una crosticina dorata. Cuocete pochi minuti, giusto il tempo della doratura, dovranno rimanere croccanti.

Lasciate riposare un attimo la frittura su carta assorbente e servite caldissima.

Condividi post
Repost0
30 giugno 2018 6 30 /06 /giugno /2018 13:40

 

Sono stata pigra a Giugno per quanto riguarda il Blog ed ora mi sono accorta che oggi è l'ultimo giorno del mese e che non ho postato ancora una ricetta.

Quindi, eccomi qui a rimediare al misfatto.

Una ricetta "one pot" , cioè usando una sola padella e ottimizzando le proprie risorse.

Si tratta di un piatto unico, sostanzioso, ma estivo allo stesso tempo: riso, pomodori, basilico, origano e pollo.

Ecco la ricetta.

 

Ingredienti per 3 persone

250 gr di Riso Parboiled x risotti

2     cucchiai di cipolla, carote, sedano tagliati fini

10   pomodori perini maturi al punto giusto

1     mazzetto di basilico fresco

1     mazzetto di origano fresco

1     paio di rametti di rosmarino

2     spicchi d'aglio

1     peperoncino rosso

1     cucchiaio di concentrato di pomodoro

1     pollo tagliato in parti

30   cl di vino bianco da cucina

sale e pepe q.b.

1     dado

      acqua bollente q.b.

Parmigiano Reggiano a piacere

Niente OLIO....

 

Procedimento

In un'ampia padella antiaderente scaldate il rosmarino, l'aglio a fuoco lento. Non appena la padella è bollente adagiate le parti di pollo sul lato pelle. Salate, pepate e fate rosolare a fiamma molto alta. Lasciate che il pollo si colori, poi giratelo sull'altro lato e sfumate con un pochino di vino.  Abbassate la fiamma e fate cuocere per 15' minuti.  Togliete il pollo dalla padella e tenete il grasso rilasciato dal pollo.

Lavate i pomodori, il basilico, l'origano. Tagliate i primi a tocchetti. Versate nella padella il soffritto misto, il peperoncino, lasciate rosolare e poi aggiungete i pomodori ed il riso.  Fatelo tostare, sfumate con il vino bianco ed aggiungete acqua bollente e un dado. Portate a cottura; a 5' minuti dalla fine, unite le parti di pollo. Finite di cuocere il riso; tagliate il rimanente basilico, togliete le foglioline di origano dal ramo. Mantecate il riso con un pochino di Parmigiano a piacere e coprite con le erbe profumate.

 

Condividi post
Repost0
12 aprile 2018 4 12 /04 /aprile /2018 16:36

 

E' un piccolo carré di agnello con una crosticina al pan carré integrale, per questo motivo risulta un po' più scura del solito.

E' molto veloce da preparare e d'effetto quando lo si presenta; due patatine e un'insalatina decorano l'insieme.

 

La ricetta

Ingredienti per 2 persone

2 carré di agnello da 6 o 8 costolette

4 fette di pane carré integrale

1 mazzetto di erbe formato da:

  timo, basilico, maggiorana, rosmarino

1 spicchio d'aglio

   olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

1 kg di patate

1 mazzetto di asparagi

3 pomodori a scelta

 

Procedimento

Lasciate l'agnello sotto acqua fredda corrente per almeno un'ora.

Passate nel mixer il pane e le erbette. Dovrete ottenere uno "sbriciolato" profumato. Salate leggermente e tenete da parte.

Pelate le patate e tagliatele a spicchi. Sbollentatele in acqua bollente per 5' minuti, poi disponetele su di una placca da forno, rivestita di carta da forno. Salatele, pepatele e irroratele con un pochino di olio extravergine d'oliva. Mettete in forno caldo per almeno 20-25' minuti.

Togliete l'agnello dall'aqua, asciugatelo e ponetelo in una padella antiaderente dove avrete precedentemente scaldato un goccino d'olio, uno spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino.  Rosolate a fuoco intenso prima un lato del carré e poi l'altro, salate e pepate.  Togliete il carré dalla pentola e disponetelo su di una placca da forno rivestita di carta da forno. Coprite la superficie della carne con lo sbriciolato profumato e irrorate con un goccino di olio extravergine d'oliva.  Passate in forno a 220° per 15' minuti ottenendo una cottura rosata.

Sfornate agnello e patate e disponete nei piatti di servizio accompagnando il tutto con un'insalatina di asparagi freschi leggermente sbollentati e pomodori.

 

 

Condividi post
Repost0
10 aprile 2018 2 10 /04 /aprile /2018 16:41

 

Panini gourmet, rigorosamente fatti in casa a partire proprio dal pane che è un impasto soffice, soffice con qualche semino sparso qua e là per i più golosi.

Il ripieno:  delle polpettine di carne di manzo speziata, una salsina allo yogurt con sottaceti e capperi, verdurine e senape.

La ricetta

Ingredienti

Panini

500 gr di farina 00

1     bustina di lievito di birra disidratato

10   gr di sale

1     cucchiaino di zucchero

  3   cucchiai di olio evo

350 gr di acqua tiepida

 

Polpettine

500 gr di carne trita di manzo

2     fette di pane in cassetta ammorbidito nel latte

1     cipollotto macinato fine

1     punta di cucchiaino di curry

1     pochino di prezzemolo tritato

1     cucchiaino di senape

1     rametto di rosmarino

Olio extravergine d'oliva e uno spicchio d'aglio

 

Insalata allo yogurt

100 gr di yogurt greco

300 gr di sottaceti misti tagliati sottili

    1  patata lessata e tagliata a dadini

    1  cucchiaino di capperi

 

Verdurine a piacere

Insalatina misticanza - pomodorini

 

Procedimento

In una ciotola sciogliete il lievito in polvere, lo zucchero, l'olio e una parte di acqua.  Versate la farina in un capace recipiente. Incominciate a impastare poco per volta con il composto di lievito e unendo acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido. Coprite il recipiente con pellicola trasparente e lasciate lievitare per almeno 2 ore.

A lievitazione avvenuta, dividete la pasta in palline, posatele su di una teglia da forno e lasciatelie lievitare ancora per 30' minuti.

Accendete il forno a 220° e infornate il pane, decorandolo con dei semini a piacere. Lasciate cuocere per 15' minuti. Rimuovete dal forno e tenete in caldo in un cestino rivestito di cotone.

 

Nel frattempo, tagliate a pezzettini la patata, bollitela velocemente e poi raffreddatela in acqua fredda. Tritate i sottaceti, i capperi, unite la patata, la senape e lo yogurt.  Tenete da parte.

Passate nuovamente al mixer la carne trita con tutti gli ingredienti.  Formate delle polpettine.  Scaldate un poco d'olio e lo spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino. Aggiungete le polpette e rosolatele prima da un lato e poi dall'altro. Cuocete a media cottura.  Tenete in caldo.

Componete i panini con salsa allo yogurt, polpettine, salsa allo yogurt, insalatina, pomodoro, coprite con il pane, e buon appetito.

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca