Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
30 novembre 2011 3 30 /11 /novembre /2011 19:50

Piatti-di-pesce 6717

 

 

 

Ricetta anti-influenzale, piena di vitamina C e di colore. Il merluzzo si è vestito d'arancio.

E' possibile utilizzare comunque anche la sogliola volendo. Il tempo di esecuzione è breve ed il risultato piacevole.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

 

8  filetti di merluzzo fresco

4  arance

2  zucchine

1  carota

1  noce di burro

1  foglia di alloro

1  dito di vino bianco.

     zeste d'arancia

 

Procedimento

 

Spelate a vivo le arance e raccogliete il succo che servirà poi per formare la salsa.

In una pentola antiaderente versare il succo di arancia, la noce di burro, il vino, e qualche spicchietto d'arancia.

Far scaldare leggermente ed adagiarvi il pesce. 

Cuocere 4-5 minuti massimo, togliere il pesce dalla padella e lasciar ridurre la salsa

 

Disporre il pesce sul piatto di portata, irrorarlo con la salsa e decorarlo con spicchi freschi d'arancia, zucchina e carota tagliata a julienne e condita con un goccino d'olio.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
29 novembre 2011 2 29 /11 /novembre /2011 19:33

 

 Piatti-con-verdure 6691

 

Questa ricetta è proprio un classico stagionale.

I carciofi sono disponibili a frotte e quindi perchè non utilizzarli con delle patate e farne un piacevole contorno?

Niente di nuovo, mi rendo conto, ma il Blog indica che il tipo di cucina rappresentata sia una "HOME COOKING", cioè una cucina casalinga, spesso semplicissima, a volte di media difficoltà, ma sempre e costantemente qualcosa di casa.

Eccovi dunque: Tortino semplice di carciofi e patate

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 tortini

 

6       carciofi con spine

4       patate medie

1       spicchio d'aglio

50cc vino bianco secco

50cc di acqua calda

          succo di limone

          olio extravergine d'oliva, sale e prezzemolo tritato.

 

 

Procedimento

 

Sbucciate le patate, tagliatele a fettine di 2 cm di spessore e mettetele in un recipiente con acqua fredda.

Pulite i carciofi togliendo le foglie esterne coriacee e il gambo legnoso.

Tagliate le punte e con uno scavino penetrate all'interno del carciofo per togliere la barbetta.

Metteteli in una bacinella con acqua fredda leggermente acidulata con  succo di limone.

 

In una pentola a bordi bassi antiaderente, scaldate l'olio e l'aglio.  Scolate le patate e versatele in padella; riprendete i carciofi e tagliateli a fettine  partendo dalla base, come se doveste affettare un salame.  Aggiungete anch'essi e lasciate insaporire per un minuto, dopodichè irrorate con il vino bianco, salate, lasciate sfumare un poco e versate l'acqua calda.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio-basso per 10-12 minuti, fino a che le patate non si ammorbidiscano e il liquido di cottura sia del tutto assorbito.

 

Prendete uno stampino a singola porzione di forma a piacere e stendete alla base uno strato di patate, poi uno di carciofi, di nuovo patate e poi carciofi.

Spolverate di prezzemolo tritato e servite caldo.

 

ENJOY!

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
28 novembre 2011 1 28 /11 /novembre /2011 19:52

Zuppe 6690

 

 

Canederli effetto disco volante!

Un brodo veloce fatto in 20 minuti con 5 canederli a testa ed ecco un'altra zuppa-minestra dal colore ambrato e dal sapore dolce di cipolla chiara e vino bianco.

I canederli sono gnocchetti di pane, che si possono anche condire con un sugo di burro fuso, oppure anche con del pomodoro e basilico.

Gli ingredienti che li compongono sono molteplici e - teoricamente, come vuole il buon senso contadino - gli avanzi della dispensa. In effetti, il pane dovrebbe essere quello raffermo del giorno prima!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 15 canederli piccini

 

150 gr di pane in cassetta fresco, senza crosta oppure

                 mollica di pane del giorno prima

  70 gr di ricotta vaccina

    6          cucchiai di latte

    1          uovo

    3          fettine piccole di prosciutto cotto

    200gr  erbette (il risultato a cotto dovrà essere un cucchiaio e mezzo di purea)

    1          spicchio d'aglio

    1          cucchiaio abbondante di Parmigiano Reggiano

                 olio extravergine d'oliva, sale, pepe, noce moscata

     1         cucchiaio piccolo di farina

 

     1          cipolla dorata grossa

      1         carota

      1         foglia di alloro

      1         dado + 1 ulteriore metà

   100  cc di vino bianco

       1,5 l  di acqua

 

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti mettete a bollire l'acqua con la foglia di alloro e la carota.

In una pentola antiaderente ben calda, adagiate la cipolla con la sua buccia, sul lato piangente e tagliata a metà. Lasciatela abbrustolire per pochi minuti.

Rimuovetela dalla pentola e versatela nell'acqua per il brodo, mettete il dado e lasciate che le verdure insaporiscano l'acqua.

Non appena il brodo ha acquistato un colore ambrato, versate il vino e riportate al bollore. Poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per altri 10 minuti.

 

In una padella antiaderente scaldate l'olio e l'aglio, aggiungete le erbette a crudo, salate subito e coprite con il coperchio. Lasciate cuocere 5' minuti.  Tenete in caldo

 

In un mixer versate il pane senza crosta, l'uovo, il latte, la ricotta e la farina; frullate per pochi minuti.  Togliete le fruste e con un cucchiaio amalgamate il prosciutto tagliato a listarelle e le erbette tagliuzzate anch'esse.  Il composto non dovrà risultare verde, ma un melange puntinato qua e là.

 

Prendete una tazza di acqua fredda e bagnatevici le mani.  Prelevate poi delle piccole quantità d'impasto e lavorate brevemente per dargli una forma di polpettina e con delicatezza immergetela nel brodo, dal quale precedentemente avrete tolto tutte le verdure. Con le quantità descritte, otterrete circa 15 canederli.

Lasciate sobbollire il brodo per 15' minuti, i canederli verranno a galla e ciò sarà indice di cottura ben avvenuta.

Servite immediatamente, volendo potreste aggiungere una spolverata di parmigiano, ma già così sono saporiti.

 

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Zuppe e minestre
scrivi un commento
27 novembre 2011 7 27 /11 /novembre /2011 13:32

Stuzzichini-salati 6673

 

 

Avevo già pubblicato fra le prime ricette il paté di fegatini di pollo, ma quella era la versione umbro-toscana, saportissima con una forza ben diversa.

Questo è il classico paté-terrine che è più "dolce", burro-pannoso rispetto al crostino toscano.

E' il tipico paté di Natale e l'esecuzione è abbastanza veloce; solo il tempo di consolidamento è lungo: tutta la notte (12 ore).

E' molto, forse troppo nutriente, ma accompagnato ad una baguette,  pepe e  fleur du sel, un bicchiere di buon vino, fa un pasto completo, non un semplice appetizer!

 

La ricetta

 

Ingredienti per una terrina da 18-20 cm di lunghezza

 

250 à 300 g di fegatini di pollo
75  cc di pann fresca
75  gr di burro
½   litro di latte per far "spurgare" il fegato
1    bicchierino da liquore di Porto (oppure di cognac)

       sale e pepe

2    foglie di alloro

3    grani di ginepro

 

Procedimento

 

Lavare i fegatini, pareggiarli togliendo tutti i possibili filamenti e nervature.

Metterli a bagno nel latte e lasciarveli per 2 ore.

Riprendere i fegatini, scolarli dal latte e versarli in una pentola larga e bassa, antiaderente nella quale soffrigge dolcemente una noce abbondante di burro, l'alloro ed il ginepro.

Cuocere i fegatini velocemente, cottura rosa per 5-6 minuti max.  Salare e pepare.

A parte in un tegamino a bordi alti, scaldare la panna ed il burro. Portare al bollore e spegnere

Mettere in un mixer tutti gli ingredienti, fegatini, panna e burro sciolti ed il bicchierino di Porto.

Frullare molto affinchè non vi siano residui granulosi, assaggiare e regolare di sale e pepe a piacimento.  Passare il composto al chinoise. Tenere da parte

Rivestire con pellicola trasparente uno stampo di forma a piacere, (tipo quello del plumcake) versarvi la mousse e metterla in frigorifero per 12 ore.

Il giorno successivo servire la terrine tagliandola a fette bagnando il coltello con acqua calda per ottenere una fetta perfetta.

Servite spolverato di pepe e fleur du sel con baguette a volontà.

 

ENJOY!

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
26 novembre 2011 6 26 /11 /novembre /2011 19:50

Dolci-al-cucchiaio 6655

 

God save Mr. Ikea!

Ed uno leggendo potrebbe pensare ma che cosa vuol dire?

Ebbene, l'Ikea, il grande magazzino di mobili, è una mega invenzione, non solo per i mobili, ma molto di più per gli accessori e le piccole prelibatezze svedesi.

Sotto Natale, veramente un bel po' prima, io vi faccio sempre una capatina, per acquistare i biscottini allo zenzero, di cui sono golosa.

Sono buonissimi già da soli, così come sono, ma oggi, per esagerare ho voluto mischiare un po' le cose ed ho aggiunto crema di marroni e castagne bollite, cacao e cannella in polvere.

Il risultato un dolcetto da servire con il tea o da sgranocchiare a fine pasto con un buon caffé!

Lo so, tutti gli ingredienti,  a parte le castagne che avevo nel freezer, (dopo essere state raccolte, bollite e sbucciate da me medesima),  sono stati acquistati.  Ma che male c'è, se da qualsiasi cosa fine a sé stessa, qualche volta miscelando il tutto, si può trarne un vantaggio?

Potete accompagnare il dolce con un poco di panna fresca montata rigorosamente senza zucchero, infatti la crema di marroni ed i biscotti sono già dolci abbastanza.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 dessert

 

 

16  biscottini allo  zenzero Mr. Ikea.

1    barattolo di crema di marroni Mr. Esselunga

20  castagne bollite (Bettaroberta)

1    cucchiaio di cacao e cannella miscelati

250 cc di panna fresca da montare

 

 

Procedimento

 

Adagiate sul piatto da portata, al suo centro, un cucchiaino di crema di castagne, e sopra ad esso il primo biscotto affinché la torre abbia stabilità e non viaggi per tutto il piatto.

Spalmate sul biscotto un altro cucchiaino di crema ed una castagna sbriciolata poi nuovamente crema ed un altro biscotto fino a raggiungere il numero di 4 strati.

Spolverate il tutto con cacao e cannella miscelati.

 

A parte in una bacinella freddissima montate con la frusta elettrica la panna anch'essa freddissima.

Adagiatene un ciuffetto accanto al dolce e servite

 

ENJOY!

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Dolci al cucchiaio
scrivi un commento
25 novembre 2011 5 25 /11 /novembre /2011 20:16

Piatti-con-verdure 6639

 

La scarola è un'insalata che si può anche cuocere in padella e ciò che ne risulta è un contorno sfiziosetto, che ben si accompagna a carne ai ferri, oppure a dei salumi.

Gli ingredienti basilari sono appunto la scarola, i capperi, le olive nere greche e le acciughe, quindi attenzione a non salare troppo, perchè già questi elementi danno una certa sapidità.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 tortini come foto.

 

1     cespo grande di scarola

2     cucchiai di capperi

1     scatolettina di acciughe

10   olive nere greche

1     spicchio d'aglio

2     scalogni

       olio extravergine d'oliva e sale.

       spago da cucina

 

Procedimento.

 

Lavate bene la scarola, asciugatela senza strizzarla.  Posatela aperta a fiore su di un tagliere e incominciate ad imbottirla fra le foglie con capperi, olive, acciughe facendo attenzione a distribuire gli ingredienti fra gli strati .

 

Una volta farcita, richiudete l'insalata ridandole la forma iniziale di cespo chiuso, cercando di non far fuoriuscirela farcitura.  Arrotolatela sul tagliere ed attorcigliatele attorno lo spago, come se doveste chiudere un arrosto.

 

In una pentola antiaderente scaldate l'aglio e l'olio, non appena rosolano, adagiatevi l'insalata  e coprite immediatamente con un coperchio. 

Lasciate abbrustolire per 3-4 minuti da ogni lato, poi scoperchiate e salate un pochino, continuate a cuocere fino a che le foglie non si saranno ammorbidite, circa 10 minuti,

 

Non appena cotta, slegatela e con l'aiuto di coppapasta rotondi, formate dei tortini singoli da servire ad ogni commensale. Decorateli con i capperi, le olive di cottura e qualche acciughina fresca.

Volendo, un filo d'olio fresco ed un pochino di pepe.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
24 novembre 2011 4 24 /11 /novembre /2011 19:59

Zuppe 6632

 

In queste ultime sere abbiamo voglia di minestra, ma logicamente non deve essere composta sempre allo stesso modo e soprattutto non deve avere sempre lo stesso colore.

Una volta può essere verdina, l'altra arancione, un'altra rossa, talvolta anche solo marrone, il tutto a seconda dell'umore e anche di quanto c'è a disposizione in cucina.

Stasera acquacotta, cioè un brodo fatto di acqua e companatico consistente in funghi misti surgelati, pomodori pelati e patate.

Il rosso non è solo del pomodoro ma anche del peperoncino che aiuta a dare una sferzata di calore e sapore.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

300 gr  di funghi misti surgelati

  10       patatine piccoline da forno

     1      scatola di pomodori pelati

      1     cipolla rossa

      1     cipolla dorata

      2     spicchi d'aglio

      1     foglia di alloro

      1     punta di cucchiaino di harissa

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

       1    scamorza affumicata

       1    baguette

 

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti, fate scaldare l'olio, l'harissa, l'alloro, le cipolle e l'aglio. Non appena rosolano, aggiungete i funghi, fateli cuocere per 10 minuti, fino a che abbiano perso la loro acqua e si siano ristretti.

A questo punto aggiungete le patate tagliate a tocchetti, fatele rosolare per 5 minuti, irrorate con i pelati e portate al bollore. Aggiungete 250 cc di acqua bollente e fate cuocere per 20 minuti.

 

Depositate sul fondo dei piatti da servizio due fettine sottili di scamorza affumicata. A brodo pronto, versatelo direttamente sul formaggio.  Pepate e condite con un filo di olio crudo.

Servite caldissima accompagnata volendo da una baguette.

 

ENJOY!

 

P.S.  mi sono accorta solo oggi che non dico mai che io tolgo l'aglio non appena ha dato il sapore all'olio. Questa è una mia abitudine, ma nulla vieta di lasciarlo a chi piace.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Zuppe e minestre
scrivi un commento
23 novembre 2011 3 23 /11 /novembre /2011 17:42

 

 

  Risotti 6615

 

  

 

Il risotto è il mio pane.  Lo preferisco alla pasta, ma forse l'ho già detto. In ogni caso, devo dire che ne sento la mancanza e dopo un po' che sia integrale, nero, bianco, io lo devo cucinare.

In frigorifero ho due finocchi e quindi perchè non accoppiarli al riso? 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

320  gr di riso Carnaroli

1       scalogno tritato fine

150  cc di vino bianco

1       noce di burro

1       cucchiaio di olio extravergine d'oliva

500  cc di brodo o di acqua bollente

         sale e pepe q.b.

80    gr di parmigiano reggiano

 

3       finocchi grandi.

         olio extravergine e sale q.b.

 

 

Preparate i finocchi, togliendo le fogli più esterne.  Tagliateli a fettine sottili  con la mandolina ed immergeteli in acqua gelata.

In una pentola a bordi alti, scaldate l'olio, il burro e lo scalogno tritato finissimo, non appena "suda" aggiungete il riso, fatelo tostare ed irrorate con il vino bianco.  Lasciate evaporare e poi aggiungete il brodo poco per volta.  Salate e pepate e portate a cottura.

 

Nel frattempo, in una pentola antiaderente scaldate un poco di olio e versate la metà dei finocchi ben scolati, fateli saltare in padella, salate subito, pepate e coprite con il coperchio. Cuocete per 5' minuti, poi passateli al frullatore ed al chinoise. 

A cinque minuti dalla fine della cottura del riso, amalgamate il purè di finocchi.  A cottura ultimata e fuori dal fuoco il parmigiano reggiano.

Spolverate con ciuffetti di barbetta di finocchio fresco e servite

 

ENJOY 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Riso
scrivi un commento
22 novembre 2011 2 22 /11 /novembre /2011 19:58

 

Pane-pizze-focacce 6614

 

Il bread & butter pudding è qualcosa che non si può dimenticare, una di quelle cose inglesi che o le adori o le adori.

Dolce è fantastico e molto versatile, nel senso che si possono aggiungere ingredienti come scagliette di cioccolato, canditi, nocciole insomma quanto più vi piace, ma stasera avevo in dispensa ancora del pane sciapo toscano, uova e latte, nonchè mozzarella ed altri formaggi. Come combianare il tutto?  Semplice con un bread & butter pudding  salato.

Il risultato è un pane morbido all'interno, leggero con una crosticina abbrustolita e filante grazie al formaggio.

Molto soffice e gustoso, si è lasciato mangiare accompagnato da un'insalatina e cime di rape saltate. Niente male!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

3      uova intere

300 cc di latte

50    gr di parmigiano reggiano

1       mozzarella

2       fette di Emmental

250 gr di pane casareccio

         fiocchetti di burro

         sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

 

Tagliare il pane a fette con uno spessore di due centimetri ed abbrustolirlo per 3 minuti in un tostapane, a metà del tempo spalmarlo leggermente di burro e continuare a tostare.  Rimuoverlo e disporlo in una pirofila da forno rivestita di carta da forno. Incastrarlo per bene affinchè copra tutta la superficie della base della pirofila.

 

In una terrina a bordi alti sbattere le uova, il latte, il sale ed il parmigiano.

 

Riprendere il pane e ricoprirlo con le fette di Emmental, la mozzarella e versare un mestolo per volta del composto di latte e uova. Pepare un poco.

 

(Volendo si possono sovrapporre più strati di pane e di formaggio, ma in questo caso, bisognerebbe aumentare anche la quantità di liquido (latte ed uova) altrimenti la sofficità si perde un po' e risulta un budino troppo asciutto.)

 

A questo punto infornare a forno caldo 180° per 10 minuti, aumentare il calore del forno a 200° per altri 10 minuti.  Rimuovere dal forno solo quando si sarà formata una crosticina dorata e testando con uno stecchino, questo risulterà pulito all'estrazione.

 

Servire caldissimo e filante.

 

ENJOY!

 

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
21 novembre 2011 1 21 /11 /novembre /2011 20:22

Zuppe 6606

 

 

I cavoli neri sono di stagione ed insieme ai fagioli  sono la base della ri-bollita toscana, ma avendola preparata stasera, è solo bollita e non ri-bollita.

E' molto semplice, ma sostanziosa, composta da elementi poveri che rivelano però tutta la sapienza contadina nel tirar fuori dal poco, il tanto!

Due fette di pane "sciapo" abbrustolito ed a piacere sfregato con aglio, accompagnano la zuppa.

Sapore, colore e sostanza!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

Versione rapida con uso di fagioli in scatola (senza inorridire, please!)

 

 

500 gr di fagioli

1      cavolo nero

1      spicchio d'aglio

1      cipolla rossa

1      cipolla dorata

1      gambo di sedano

1      rametto di rosmarino, le cui foglioline andranno tritate

1      cucchiaio di concentrato di pomodoro

3      cucchiai di olio extravergine

         fette di pane toscano tostato ed a scelta sfregate con aglio

         sale, pepe nero

1       punta di cucchiaino di Harissa

1lt     di acqua calda oppure se disponibile del brodo di carne

 

 

Procedimento

 

In una cocottina versate l'aglio, l'olio, le cipolle, il trito di rosmarino ed il gambo di sedano.

Lasciate soffriggere dolcemente e poi aggiungete il cavolo nero che avrete rigorosamente lavato e privato delle costole dure.  Fatelo insaporire e poi aggiungete il cucchiaio di concentrato ed una punta di cucchiaino di Harissa (pasta di peperoncino).

 

Versate ora i fagioli, scolati del loro liquido di governo.  Pepate un pochino con pepe nero e mescolate per 5 minuti, fino a che l'insieme sia ben amalgamato.

Irrorate con il brodo, salate e portate a cottura per almeno 1 h.

 

A parte, preparate 1 fetta di pane a commensale e tostatela.

Adagiatela sul piatto di portata, versate sopra la zuppa e servite con un filo d'olio extravergine d'oliva.

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Zuppe e minestre
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca