750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
30 giugno 2021 3 30 /06 /giugno /2021 13:25

 

Ogni qualvolta che penso a una torta, per lo più, si tratta di una crostata o comunque qualcosa che faccia crock sotto i miei denti.

Ho deciso dunque che avrei fatto una frolla un po' più ricca del solito e questa è uno scrigno che nasconde diverse golosità:  una crema al frangipane e delle mele caramellate.

Il top è un crumble arricchito da mandorle, granella di zucchero, mirtilli e ribes essiccati nonché granella di pistacchio. 

Insomma, una fetta è un pasto, ma chi se ne importa.... talvolta va bene così!

 

La ricetta

Ingredienti per una torta come foto

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero semolato 

150 gr di burro 

1 uovo intero e 1 tuorlo (conservate l'albume)

cannella a piacere

1 pizzico di sale

 

Mele caramellate

3 mele grandi 

25 gr di burro 

50 gr di zucchero 

1 limone

 

Crumble

150 gr di zucchero

150 gr di farina 

150 gr di burro 

aroma di mandorla amara

cannella 

Frangipane 

150 gr di farina di mandorle

120 gr di burro 

120 gr di zucchero 

2     uova 

Decorazione

mandorle a piacere

granella di pistacchi a piacere

mirtilli e ribes essiccati a piacere

 

Procedimento 

Eseguite la base della frolla impastando farina, zucchero,sale, cannella e burro. Dovrete formare una farina con l'aspetto sabbioso "sablée" e poi aggiungete un uovo intero e un tuorlo. Se risultasse troppo asciutta, aggiungete anche un pochino dell'albume rimasto. Impastate velocemente e formate un rettangolo che avvolgerete in pellicola trasparente e riporrete nel frigorifero per almeno 30'.

Nel frattempo, preparate il crumble, impastando farina, zucchero, sale, cannella e burro. Lasciate che il composto non sia liscio, bensì formi dei piccoli grumi di pasta come da foto.  Mettete anche questo impasto nel frigorifero.

Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e ogni spicchio a metà. Irrorate di succo di limone affinché non anneriscano.  In una padella antiaderente e ampia, scaldate lo zucchero poco per volta, lasciate che si caramelli, cioè diventi marroncino, aggiungete i tocchetti di burro morbido, mescolate e poi unite le mele. Lasciate cuocere a fuoco medio-basso, senza mescolare, fino a che le mele non si ammorbidiscano e il caramello rappreso attorno ad esse. Toglietele dalla padella e lasciatele raffreddare. 

 

Nel frattempo in una planetaria con il gancio a frusta, versate il burro morbido, lo zucchero fatelo diventare crema. Aggiungete un uovo alla volta, accertandovi che siano ben incorporate ai grassi.  Poi, unite la farina di mandorle.  Se volete potete mettere il composto sul fuoco e cuocerlo come una crema pasticcera, fino a che non si stacchi dalle pareti, altrimenti lo potrete usare direttamente, dato che cuocerà in forno. 

 

Foderate  una teglia di circa 22 cm di diametro, con della carta da forno. Prendete la frolla e rivestite il fondo e i bordi della tortiera. Mettete tutto nel freezer per 30'. Ciò servirà a non far scendere i bordi durante la cottura.   Cuocete alla cieca, cioè coprendo la torta con carta da forno e un peso (un'altra tortiera, per esempio), a 180° per 15' minuti, poi scoprite la torta e cuocete per altri 15' minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare.  Una volta che la torta è a temperatura ambiente, usando la sac à poche, rivestite la base di crema frangipane. Adagiatevi le mele caramellate, poi riempite i buchi rimasti con la crema frangipane e fate un altro strato di mele, fino a esaurimento ingredienti. 

Coprite il top con il crumble a cui avrete aggiunto le mandorle e la granella di zucchero.  Mettete in forno caldo a 180° per 40' minuti, e poi a 170° per altri 15' minuti controllando che non si colori troppo, altrimenti copritela con carta di alluminio. 

Sfornatela e lasciatela raffreddare, poi riponetela in frigorifero per almeno un paio d'ore.  Per servirla, decorate il top con mirtilli e lamponi disidratati e granella di pistacchio. 

TORTA MELE E FRANGIPANE...
Condividi post
Repost0
14 aprile 2021 3 14 /04 /aprile /2021 14:28

 

Si, l'avrò detto e ripetuto 100.000 volte, ma cosa ci posso fare: "adoro i lievitati", sono una mia mania e la loro perfezione un lavoro che richiede cura e amore per il prodotto e per gli altri a cui sarà destinato. Nello specifico, la ricetta tratta di una brioche che difficilmente troverete nei bar o nelle pasticcerie, non è di moda, ma vi assicuro che è sensazionale.  E' un pochino laboriosa, ma non più di tanto, ma la croccantezza del "tournant" e la morbidezza della base, fanno di questo dolcino una cosa strepitosa. 

Vale la pena farne una buona quantità e conservarla nel freezer in sacchetti singoli. Non appena la scongelerete e riscalderete un pochino nel forno caldo, si sprigionerà un profumo irresistibile anche ai più cauti e guardinghi della dieta. Provare per credere.

La ricetta  

Allego qui il link del video da cui ho tratto ispirazione https://www.youtube.com/watch?v=B72Wfm1hSzY

Naturalmente la ricetta non ha i tempi veloci del filmato, ma alcuni passi di raffreddamento e attesa necessari alla buona riuscita del prodotto.  Non temete, se ce l'ho fatta io, è possibile per tutti. 

Ingredienti

400 g farina bianca 00  con 240-300W 
8 g sale fino
60 g zucchero semolato
20 g lievito di birra fresco in cubetto 
20 ml acqua fredda
4 uova/ 200 gr in totale +1 tuorlo 
80 g burro già ammorbidito + 200 g burro da frigorifero - ulteriori, serviranno per la piegatura della sfoglia 
15 ml acqua + 20 ml di latte
80 g zucchero in granella + cannella a piacere
35 g zucchero semolato
30 ml acqua

 

Procedimento

Sbriciolate il lievito nell’acqua a temperatura ambiente e lasciatelo sciogliere un pochino.Versate nella planetaria munita di gancio ad uncino il sale, lo zucchero, la farina,le uova ed infine l’acqua con il lievito.

Iniziate ad impastare a velocità 2 per ottenere un buon melange degli ingredienti, poi aggiungete il burro morbido e lavorate a velocità 3 finché la pasta si stacca dal bordo della ciotola. Lavorate l’impasto con le mani dandogli la forma di una palla. Lasciatelo nella planetaria coprendolo con della pellicola trasparente. Ponetelo sulla leccarda del forno spento, con la lampadina accesa. Servirà a far lievitare l’impasto che dovrà raddoppiare di volume; ci vorrà circa un’ora, o più.

Raggiunto lo scopo, dovrete sgonfiare la pasta, stenderla su di un foglio di carta da forno, avvolgerla con pellicola trasparente e metterla a riposare in frigorifero per un’ora. Dovrà essere molto freddo prima di rilavolarlo.

A tempo trascorso, riprendete l’impasto e tiratelo dandogli la orma di un rettangolo di circa 40×20cm. Avvolgetelo bene con pellicola e ponetelo per 20 minuti in congelatore.

Nel frattempo, prendete il burro, che deve essere molto ricco, tipo quello danese e  freddo da frigorifero, tagliatelo a fettine sottili e disponetele su un foglio di carta da forno 20x20cm. Richiudete il cartoccio e rimettetelo in frigorifero per 30’ minuti, perché anche il burro dovrà essere freddissimo.

Prendete l’impasto stendetelo su di un foglio di carta da forno sporco di farina, mettetevi al centro il rettangolo  di burro freddo e incominciate a sigillare le estremità per evitarne la fuoriuscita.

Con l’ausilio di un mattarello stendete un rettangolo di 80×20 cm, poi iniziate a piegare la sfoglia seguendo il link del video che ho messo all’inizio della ricetta, per facilitare l’esecuzione e la spiegazione dei giri.  Al termine dei giri, riponete la sfoglia nel congelatore sempre avvolta nella pellicola per circa 20 minuti, scaduti i quali, riprenderete l’impasto da cui formerete un rettangolo avente 1 cm di spessore.

Con un pennello inumidite la superficie con l’acqua degli ingredienti, spolverate di cannella e di granella di zucchero. Passate il mattarello sul rettangolo affinché lo zucchero e la cannella penetrino nella superficie della pasta. Avvolgete ora il rettangolo nel senso del lato più lungo, ottenendo un rotolo.

Tagliate con un coltello seghettato dei tranci di circa 4 cm di spessore e disponeteli distanziati fra loro dentro gli stampi da plumcake ricoperti di carta da forno, oppure in tortiere da 20 cm di diametro.

Coprite le teglie con pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore, in ogni caso, finchè non sia raddoppiato di volume.

Accendete il forno a 160° C ventilato, spennellate la superficie con il mix di tuorlo e latte e infornate per circa 25 minuti. Da ultimo, mettete i 30 ml di acqua e i 35 ml di zucchero in un pentolino; portate il tutto a bollore e non appena lo zucchero si sarà sciolto, spegnete il fuoco. Utilizzate lo sciroppo per lucidare le brioche all’uscita dal forno.

Aggiungo qui, un'ulteriore foto del risultato finale. Spettacolo!

 

 

BRIOCHE FEUILLETEE
Condividi post
Repost0
10 novembre 2020 2 10 /11 /novembre /2020 18:02

 

Nel caso in cui vi dovesse avanzare un po' di pasta di pizza, potete trasformarla in cinnamon rolls.  Se invece, preferiste altrimenti, eccovi la ricetta per un impasto delizioso. Insisto, comunque, nel dire, che la pasta della pizza va bene lo stesso!

La ricetta

Ingredienti per 12 rolls

500 gr di farina bianca 00

250 cc di acqua (anche 300cc dipende dalla farina)

    1 goccio di panna fresca

    1 cucchiaio di zucchero 

    1 cucchiaino di sale

    1 bustina di lievito di birra disidratato

 150 gr di burro 

    2 cucchiaini abbondanti di cannella

    1 cucchiaino di polvere di chiodo di garofano

    3 cucchiai di zucchero di canna 

    glassa di zucchero a velo e albume

 

Procedimento

Sciogliete il lievito in un pochino d'acqua. Aggiungete la panna e lo zucchero. Preparate la farina e unite lievito, panna e zucchero, poi, poco per volta l'acqua. Formate una palla e lasciate lievitare per 1 ora e mezza.  Nel frattempo, preparate la farcia. Mettete nella planetaria il burro e cominciate a lavorarlo fino a renderlo morbido. Unitevi lo zucchero di canna e impastate fino a formare una crema. Aggiungete la cannella e il chiodo di garofano in polvere.  A piacere, un pizzico di sale. 

Riprendete la pasta, stendetela a rettangolo su un foglio di carta da forno leggermente infarinato.  Spalmate su tutta la superficie la crema di burro aromatizzata.  Arrotolate il rettangolo nel senso della lunghezza. Otterrete un rotolo lungo, che taglierete in rotolini di circa 7 cm circa. Disponeteli in piedi, in una teglia rotonda rivestita di carta da forno. Lasciateli lievitare ancora per almeno 30' minuti. 

Infornate in forno caldissimo per 30' minuti e controllate la doratura. Estraete la teglia e capovolgete i rolls per cuocere anche la superficie inferiore. 

Toglieteli dal forno a cottura ultimata e cospargeteli con una glassa di zucchero a velo e albume.

Serviteli ancora caldi. 

Condividi post
Repost0
5 ottobre 2020 1 05 /10 /ottobre /2020 13:45

 

L'apparenza inganna, quasi sempre...

In questo caso, sembrerebbe trattarsi di una mini-torta al formaggio con confettura di lamponi.  Invece, si è una ricottina dolce, ma la confettura è di uva fragola.

Dolcissima, ma con un leggero retrogusto acidulo, ben si sposa con la dolcezza della ricotta, semplice.

Eccovi la ricetta

Ingredienti per 1 tortina per 3 persone

250 gr di ricotta vaccina

150 gr di formaggio spalmabile

150 gr di zucchero semolato

1      buccia di limone grattugiato

2      uova intere

1      paio di gocce di essenza alla vaniglia, limone e arancio

1      pizzico di sale

Confettura di uva fragola

500 gr di uva già pulita e lavata

200 gr di zucchero semolato

1      cucchiaio di vin Santo (a piacere)

 

Procedimento

Dividete i tuorli e gli albumi. Montate i primi con lo zucchero e a parte, i secondi con un pizzichino di sale.

Unite i formaggi ai tuorli montati e il limone grattugiato, mescolate con cura e aggiungete gli albumi mescolando dal basso verso l'alto con delicatezza.

Rivestite con carta da forno,  una tortiera a cerchio apribile - 18/20 cm di diametro. Versate l'impasto e cuocete in forno caldo a 170° gradi per almeno 40 minuti, trascorsi i quali controllorete con uno stecchino la densità della torta. Eventualmente cuocete ancora per una decina di minuti.

Nel frattempo, versate l'uva, in una pentola a bordi alti e antiaderente, unite lo zucchero e il vin Santo. Fate cuocere a fuoco medio per almeno 40 minuti. Non appena vedrete addensare la confettura, versatela in uno chinoise e passatela al setaccio per rimuoverne i semi e la buccia rimasta.

Rimettete sul fuoco il composto e lasciate addensare ancora un poco. Versate immediatamente in vasetti sterili e chiudete ermeticamente la confettura.

Una volta che entrambe i prodotti si sono raffreddati, preparate le porzioni come desiderato, elargendo una buona dose di confettura e ingannando l'aspetto con chicchi d'uva spolverati di zucchero a velo.

Enjoy!

Condividi post
Repost0
9 aprile 2020 4 09 /04 /aprile /2020 17:43

 

Lucy è una bambina deliziosa che in questi giorni ha compiuto nove anni. Niente festa, purtroppo, per le ragioni che noi tutti conosciamo. Costretta in casa con le sue sorelline, abbiamo deciso di festeggiarla comunque, preparandole una torta allegra, un po' pazzerella per una giornata diversa.

Eccovi la ricetta

Ingredienti per una torta come foto

5 uova

75 gr di olio di semi di mais

100 gr di farina 00

75 gr di latte

10 gr di aceto

75 gr di zucchero

1 pizzichino di sale

Per la farcitura

800 ml di panna fresca

2    cucchiai di zucchero a velo

2    fialette di colorante per alimenti - io ho scelto il rosso -

1    cestino di fragole

1    barattolo di marmellata di fragole

     codette colorate e meringhette per la decorazione finale

 

Procedimento

Dividere gli albumi dai tuorli. In una ciotola versare l'olio e la farina, mescolare per ottenere un impasto liscio. Aggiungere i tuorli e il latte, mescolare nuovamente e lasciare riposare.

Nel frattempo, riprendete gli albumi, versatevi l'aceto e iniziate a  montarli; aggiungere lo zucchero gradatamente e raggiungere una media densità di spuma (non troppo morbida, non troppo dura).

Incorporare, poco per volta, gli albumi montati al composto di farina, tuorli e olio, badando a non smontare i bianchi.

Versare nello stampo da chiffon cake (nota bene: la tortiera non deve essere né infarinata, né imburrata) e cuocere in forno a 165°per 20 minuti coprendola un copechio di carta stagnola, poi rimuovere  la carta da stagnola e cuocere ancora per 20' minuti.

A cottura ultimata, togliere dal forno e capovolgere lo stampo con la torta ancora inserita, lasciarla così fino a completo raffreddamento, dovrebbe cadere sul piatto da sola. Altrimenti con cautela, aiutatevi con un coltellino per farla cadere.

Montate la panna, che deve essere molto fredda, aggiungendovi lo zucchero a velo poco per volta ed il colorante - intensità del colore a vostro piacere - Per ottenere quello come in foto, ho usato una fialetta e mezza.  Tenete in frigorifero fino all'utilizzo.

Lavate le fragole, tagliatele a fettine.

Prendete la torta e tagliatela in tre strati. Farcite il primo con un giro di panna sulla circonferenza esterna, al centro del cerchio mettete un cucchiaio abbondante di marmellata di fragole e sulla panna adagiate le fettine di fragola. Proseguite così, per il secondo strato; per il cappello della torta, invece, spalmate solo la panna che andrà a coprirlo interamente, e così per l'intero cilindro della torta.

Cercate di lisciare la panna al meglio, aiutandovi con una spatola liscia. Decorate il top con la panna usando un sac à poche con bocchetta a piacere. Inserite le fragole al centro e decorate con le codette e le meringhette.

Le codette meglio metterle all'ultimo momento, perchè la panna rilasciando la sua umidità le scolora.

 

Condividi post
Repost0
30 dicembre 2019 1 30 /12 /dicembre /2019 14:41

 

I dolci di Natale sono infiniti e quelli classici abbondano sulle nostre tavole in questo periodo, per cui, quest'anno, ho deciso di scavare nei ricordi di bambina e di riportare in auge un dolce che qui, al Nord non c'è. Si tratta del Torciglione, il serpente del lago Trasimeno.

E' un dolce di mandorle e canditi molto semplice da eseguire, la cui ricetta mi è stata tramandata da alcuni amici del cuore di lungo corso.

E' buono, perchè è buono di per sé, ma è ancora meglio, perchè racchiude in se un calore ed un'emozione che solo il tempo passato e l'allegria di un racconto possono lasciar riaffiorare.

Una piccola madelaine....

Buon Natale

 

La ricetta

Ingredienti per 4 Torciglioni come foto

500 gr di mandorle spellate

1    confezione di canditi misti pretagliati a dadini

300 gr di zucchero semolato

3     albumi di uovo

1     pizzico di cannella

50   gr di farina bianca

50   gr di pinoli

2     anice stellato

4     mandorle

1     bicchierino di panna fresca

1     essenza di limone, arancia, vanglia e rhum a piacere

1     cucchiaio di codette variopinte

 

Procedimento

Tritate finemente le mandorle con lo zucchero, aggiungete la cannella, i pinoli, i canditi e le essenze in quantità a piacere, a seconda del vostro gusto. Io, personalmente ho messo gli agrumi in pari quantità 4 gocce per ciascuno, 3 gocce di vaniglia, 2 di rhum. Unite i 50 gr di farina ben setacciata e mescolate il tutto.  Montate gli albumi a neve e aggiungeteli al composto secco, amalgamate con cura e versate da ultimo il bicchierino di panna fresca. Lasciate il composto in frigorifero per una notte, affinchè gli ingredienti si insaporiscano e le mandorle inumidiscano.

Il giorno successivo, disponete su un foglio di carta da forno un quarto del composto, dandogli la forma di un serpente. Decoratelo con le punte di una stella di anice, come occhietti e con una mandorla per lingua. Codette variopinte abbelliranno il corpo del serpente.

Infornate a 180° gradi per 15/20 minuti.  Servire freddo. Conservare ben avvolto affinchè la pasta di mandorle non indurisca.

 

Condividi post
Repost0
21 maggio 2019 2 21 /05 /maggio /2019 20:21

 

La mia mamma ha compiuto gli anni, un numero importante, e per festeggiarla tutti insieme, abbiamo deciso di prepararle una mega torta morbidosa, cremosa e allo stesso tempo con un minimo di croccantezza data da biscotti e mandorle, di cui è ghiotta.

Ecco la ricetta

Ingredienti per una torta come foto

Pan di Spagna

5   uova medie

150 gr di zucchero semolato

75   gr di farina 00

75   gr di fecola di patate

1     pizzico di sale fine

       alcune gocce di essenza di vaniglia

       buccia grattugiata di un limone

 

Crema al mascarpone

500 gr di mascarpone

3     uova

120 gr di zucchero semolato

8     gr di colla di pesce

3     cucchiai di latte intero

      liquore a piacere : rhum, marsala, passito, porto

Crema al caffè

250 gr di panna fresca

  50 gr di zucchero a velo

    3 cucchiaini di caffè in polvere

 

Decorazione

3    confezioni di biscotti TOGO al cioccolato fondente

1    confezione di granella di mandorle tostate

1    tazza di caffé

250 gr di panna liquida

  50 gr di zucchero a velo

Procedimento

Versate le uova nella planetaria con un pizzico di sale, l'essenza di vaniglia, il limone grattugiato ed azionatela incominciando a montarle.  Aggiungete lo zucchero poco per volta affinchè venga ben assorbito, montate fino a che il composto sia molto spumoso.

Setacciate le farine ed aggiungetele al composto anche qui poco alla volta incorporandole con l'aiuto di un mestolo forato e mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto affinchè le uova non smontino.

Cuocete la torta a forno statico preriscaldato a 160° per circa 50' minuti. Fate la prova di cottura con il classico stecchino infilandolo al centro della torta. Se asciutto, il pan di spagna è cotto.  Lasciatelo raffreddare ancora nella tortiera e poi rimuovetelo e tagliatelo a fette.

 

CREMA AL MASCARPONE

Ammollate i fogli di colla di pesce in una ciotolina con un po' di acqua fredda.

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma.  Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia e spumosa, unitevi il mascarpone, il liquore a scelta e continuate a montare.  Scaldate il latte e versativi i fogli di colla di pesce, ormai sciolti.  Fate intiepidire un attimo e poi versate il tutto nella crema di mascarpone. Unite gli albumi, mescolando con cura.

MONTARE LA TORTA FASE UNO

Prendete una tortiera a cerniera rivestitela con carta da forno. Ponete il primo strato di pan di spagna sulla base del recipiente, bagnatelo con il caffé e versatevi sopra la crema al mascarpone. Mettete in frigorifero a solidificare per almeno due ore, più tempo rimane, meglio è.

 

CREMA AL CAFFE'

Montate la panna nella planetaria aggiungendo lo zucchero a velo poco per volta ed infine il caffé solubile. Mettete in frigorifero fino all'uso.

 

MONTARE LA TORTA FASE DUE

Riprendete la torta con la crema ormai solidificata, adagiatevi sopra un altro strato di pan di spagna, bagnatelo con il caffé e poi rivestitelo con la crema al caffé. Coprite anche la circonferenza della torta con questa crema e poi non appena ben livellata, ponete i biscotti tutto intorno come uno steccato.

Montate l'ultima panna con lo zucchero e decorate il top della torta con fiocchetti di panna e granella di mandorle.

 

Condividi post
Repost0
28 aprile 2019 7 28 /04 /aprile /2019 19:38

 

Pasqua è passata molto velocemente, tra un pranzo e l'altro e qualche gita fuori porta, siamo già al Calendimaggio che trascorrerò a Perugia.

Ma, nel mezzo di questo va e vieni, abbiamo avuto il tempo di gustare un dolce napoletano per me fra i migliori della tradizione: la pastiera.

Adoro la ricotta, che è un "formaggio" duttile, leggero che ben si sposa con mille ricette; nella pastiera, insieme al grano precotto, essa forma un insieme così buono, che per me è difficilissimo resisterle.

Ecco la ricetta

Ingredienti per 1 tortina come foto

Pasta frolla

300 gr di farina bianco 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

1  uovo intero ed 1  tuorlo

1  bustina di vanillina o essenza di vaniglia

buccia di limone grattugiata

 

Ripieno

250 gr di grano precotto

200 ml di latte

    1 cucchiaino di cannella

    1 scorza di limone

250 gr di ricotta vaccina fresca

250 gr di zucchero

    3 uova intere

       aroma di fiori d'arancio a piacere

       cedro candito

 

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere l'uovo ed il tuorlo sbattuti e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno  30' minuti.

Foderate una teglia da forno con carta da forno. Riprendete la frolla e stendetela in una teglia da 20 cm di diametro. Riponete la frolla in frigor in attesa del ripieno.

 

Versate il grano in una pentola a bordi alti ed antiaderente, aromatizzatelo con la scorza di limone tagliata con il pela-patate.  Unite il grano precotto e cuocetelo fino a completo assorbimento, mescolando di tanto in tanto. Rimuovetelo dalla pentola e lasciatelo raffreddare.  Una volta freddo, togliete la scorza di limone, unite la ricotta, lo zucchero ed i tuorli. Mescolate per bene e tenete da parte.  Nel frattempo, montate a neve gli albumi ed aggiungeteli al composto. Nuovamente, mescolate con un mestolo forato, partendo dal basso verso l'alto affinchè gli albumi non smontino.   Ora, versate un paio di gocce di essenza di fiori d'arancio, attenzione, perchè è molto intensa e una quantità elevata tende a danneggiare l'intera fragranza della torta. Unite poi il cedro candito e versate il tutto sulla pasta frolla che avrete tolto dal frigorifero.

Decorate con losanghe di frolla ed infornate in forno caldo a 170° per 50' minuti, poi abbassate il calore a 160° per altri 15' minuti.

Sfornate la torta e lasciatela raffreddare. Servitela con un buon vin santo o comunque un vino dolce a piacere.

   

 

Condividi post
Repost0
31 marzo 2019 7 31 /03 /marzo /2019 14:12

 

Ancora una sfoglia, sempre rettangolare, qui con il cioccolato fondente e pralinata alle nocciole.

Tempo massimo : 15 minuti.

Un record per un dolcino niente male!

 

La ricetta

Ingredienti per 6 persone

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare

2 tavolette di cioccolato a piacere (io ho scelto del cioccolato al 70% fondente aromatizzato all'arancia)

1 paio di cucchiai di nocciole tostate

1 cucchiaio di zucchero semolato

1 cucchiaio di zucchero a velo

1 cucchiaio di cannella

 

Procedimento

Stendete la sfoglia su carta da forno; adagiate al centro, nel senso longitudinale, le tavolette di cioccolato.

Ripiegate i bordi superiori e inferiori verso l'interno, sopra le tavolette. Eseguite dei tagli trasversali, in diagonale sui lati della sfoglia. Intrecciateli, alzando prima il lato destro e poi il sinistro.

Mettete le nocciole nel tritatutto con un cucchiao di zucchero semolato Tritate grossolanamente .

Spolverizzate la superficie della treccia di cannella e zucchero a velo, versatevi sopra le nocciole e infornate a 220° per 15' minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare leggermente e spolverizzate ancora con zucchero a velo

Condividi post
Repost0
29 gennaio 2019 2 29 /01 /gennaio /2019 17:39

 

Ogni volta che faccio i biscotti al cioccolato usando la frolla, ne tengo da parte un poco e faccio delle tartellette che conservo in scatole di latta.  Sono comodissime, perchè anche all'ultimo minuto possono essere farcite a seconda della fantasia di ognuno.

Questa volta ho deciso di usare il mascarpone accoppiandolo al cacao ed alla Nutella, nonchè ad un ripieno facilissimo eseguito con una mela e marmellata di arancia.

Beh, che dire se non : "goduriosi"!!!

La ricetta

Ingredienti per i biscotti e le tartellette

Pastafrolla al cioccolato

450  gr di farina 00

   50 gr di cacao amaro

100  gr di cioccolato fondente

200  gr di zucchero

300  gr di burro

3  tuorli

1  bustina di vanillina

    buccia di limone grattugiata  

 

Ingredienti per la crema al mascarpone

250 gr di mascarpone freschessimo

   2  cucchiai abbondanti di cacao amaro

   2  cucchiai abbondanti di Nutella

   2 cucchiai di zucchero a velo

   1 cucchiaio di Porto

      goccine di essenza di Rhum a piacere

 

Ingredienti per la farcia alle mele

 2  mele Golden

 1  cucchiaio di marmellata di arance dolci

 1  cucchiaio di zucchero semolato

 

Procedimento per la frolla

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere il cioccolato sciolto e a temperatura ambiente, i tuorli sbattuti e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno 30' minuti.

Riprendere la frolla, stenderla con uno spessore di  1cm e ritagliare i biscotti con stampini da 4 cm di diametro e le tartellette a seconda del vostro stampino.  Cuocere in forno caldo a 180° per 15’ minuti. Sfornare, raffreddare.

 

Procedimento per la crema al mascarpone

In un mixer versate tutti gli ingredienti e mescolate con cura fino ad ottenimento di una crema di colore omogeneo. Tenete in frigorifero fino al momento dell'uso.

 

Procedimento per la farcia alle mele

Sbucciate le mele, tagliatele a dadini, versatele in una padella a bordi alti e antiaderente. Aggiungete il cucchiaio di marmellata e zucchero. Mettete sul fuoco, mescolate e lasciate che lo zucchero si sciolga e che le mele si ammorbidiscano formando una composta. Cuocete per 10' minuti, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Montate le tartellette, farcendole dapprima con la composta di mele, poi utilizzando un sac à poche con bocchetta stellata, coprite la farcia con pennacchi di crema. Decorate infine con piccole gocce di cioccolato fondente.

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca