Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
19 gennaio 2017 4 19 /01 /gennaio /2017 18:51

 

E' una tortina da fare senza cottura al forno. Avete presente le briciole dei biscotti che si depositano sulle scatole di latta? Ebbene, io le raccolgo tutte e le conservo in un'altra scatola di latta nella quale aggiungo, cannella, chiodi di garofano e zenzero in polvere.

Quando voglio fare una tortina senza cottura, prendo la mia scatola, macino i biscotti finemente aggiusto magari con una puntina di cacao amaro e come se dovessi fare una cheese cake, preparo la base.

Dopodichè la farcitura è a piacere.

 

La ricetta

Ingredienti per una tortina 20 cm di diametro

350 gr di polvere di biscotti

1     cucchiaino di zenzero

1     cucchiaino di cannella

1     cucchiaino di chiodi di garofano

150 gr di burro fuso

2    cucchiai di marmellata di mele per la quale vi occorrono

       4 mele Golden - 4 cucchiai abbondanti di zucchero - il succo di 1 limone.

200 gr di cioccolato fondente

200 gr di panna fresca

       fruttini di bosco a volontà

 

Procedimento

 Macinate i biscotti e le spezie ottenendo una polvere fine. Sciogliete il burro e unitelo ai biscotti.  Rivestite una teglia da 20 cm di diametro con pellicola trasparente e versate i biscotti dando loro la forma della teglia. Mettete in frigorifero per almeno 30' minuti. 

Nel frattempo preparate la marmellata di mele: sbucciatele, tagliatele a tocchetti, irroratele con il limone e lo zucchero. Cuocete a fuoco alto fino a che lo zucchero si sia sciolto, poi abbassate la fiamma per ottenere una buona consistenza. Cottura per 30' minuti - Passate la marmellata con un minipimer per ottenere una "vellutata".

Sminuzzate il cioccolato, rendetelo in scaglie. Fate bollire la panna e versate il cioccolato a pioggia. Mescolate rapidamente per evitare grumi.  Lasciate intiepidire un poco.

Riprendete la base della torta, cospargetela di marmellata ormai fredda. Rivestite la marmellata con la ganache tiepida, attenzione a non eccedere, rimanete a filo torta.

Mettete in frigorifero per una notte.

Decorate con i fruttini di bosco.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
19 gennaio 2017 4 19 /01 /gennaio /2017 17:28

 

 

 

 

 

 

 

E' un risotto diverso con un sapore strepitoso.

La birra dà un gusto amarognolo, ma appena accennato, la pancetta, il formaggio e le verze ridonano equilibrio e dolcezza.

Il riso Venere poi, croccantezza e freschezza.

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

300 gr di Riso Venere

1     cucchiaio di cipolla, sedano e carota a dadini

1     lattina di birra chiara, gusto a piacere

150 gr di pancetta affumicata

200 gr di verze già bollite

1     spicchio d'aglio

50   gr di Parmigiano Reggiano

       olio extravergine d'oliva, una noce di burro, sale e pepe q.b.

       acqua bollente o brodo di carne a scelta.

 

Procedimento

In una pentola a bordi alti e antiaderente versate tre quarti della lattina di birra e fatela ridurre a fuoco basso.

Nel frattempo, in una padella antiaderente soffriggete in poco olio, l'aglio e unite poi le verze già bollite e tagliate a tocchetti. Salate, pepate e cuocete per 10' minuti

A parte, in una padella antiaderente, scaldate la pancetta senza ulteriori grassi e fatela diventare croccantina. Tenete in caldo.

In un tegame a bordi alti, soffriggete la cipolla, il sedano, la carota, l'olio evo e non appena la cipolla rilascia il suo profumo, unite il riso Venere. Tostatelo e sfumatelo con il quarto di lattina di birra.  Fate evaporare l'alcool e poi irrorate di acqua o brodo bollente.  Salate, pepate e portate a cottura in 20' minuti.  Mantecate con la riduzione alla birra, una nocetta di burro e Parmigiano Reggiano.

Decorate con le verze e la pancetta bollenti.

 

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
27 dicembre 2016 2 27 /12 /dicembre /2016 08:06

 

Un altro modo per utilizzare la sfoglia ottenendo dei bocconcini singoli per ogni invitato.

Riempiti di caprino, quello francese un po' più consistente del nostro e già tagliato a fettine, cosparso di pistacchi e infornato al massimo del calore, il formaggio tende a squagliarsi all'interno della sfoglia che lo racchiude.

Abbinato ad una marmellata acidula è un buon connubio di sapori.

 

La ricetta

Ingredienti per 12 fiorellini

2    rotoli di pasta sfoglia

2    confezioni di caprini francesi

2    confezioni di mirtilli

1    confezione di ribes

1    confezione di lamponi

1    confezione di more

1    succo di limone

50  gr di zucchero semolato

1    paio di cucchiai di granella di pistacchi tostati

 

Procedimento

Lavate con cura i fruttini, togliete i ribes dal rametto e versateli tutti insieme in una pentola a bordi alti ed antiaderente. Unite lo zucchero, metà del succo di limone, mescolate e cuocete a fiamma dapprima altissima per sciogliere lo zucchero, poi bassa per amalgamare la frutta ed ottenere una composta veloce.

Prendete ora la sfoglia, tagliatela con l'uso di uno stampino a vostro piacere che abbia un diametro di almeno 5 cm affinchè il caprino possa essere ben contenuto all'interno.

Posizionate il caprino al centro, spolveratelo con la granella di pistacchio, coprite con un ulteriore dischetto di sfoglia e infornate a 220° per 10' minuti, il tempo necessario a vedere la sfoglia salire e dorarsi.

Servire caldissimo con la composta di fruttini tiepida.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
27 dicembre 2016 2 27 /12 /dicembre /2016 07:40

 

 

 

 

 

 

E' un simpatico appetizer salato, facilissimo da eseguire e con un profumo meraviglioso.

La zucca è usata a purea, aromatizzata al rosmarino e parmigiano Reggiano, che non manca mai da me.

L'intreccio è veramente una genialiata: un'incisione a metà della sfoglia!

 

La ricetta

Ingredienti per 1 treccia

 

1      rotolo di pasta sfoglia

300 gr di polpa di zucca

2     cucchiai di ricotta fresca

2     cucchiai di parmigiano reggiano

1     rametto di rosmarino

1     spicchio d'aglio

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Sbucciate la zucca e privatela dei filamenti e dei semi. Tagliatela a quadratini affinchè cuocia in velocità. In una padella antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio e il rosmarino, non appena rosolano e il rosmarino ha rilasciato il suo profumo all'olio, unite la zucca. Lasciatela insaporire, salatela e pepatela, aggiungete un goccino d'acqua, coprite con coperchio e cuocete per 10' circa, mescolando di tanto in tanto.  Non appena morbida, frullatela e tenetela da parte, lasciandola raffreddare.

Prendete il rotolo di pasta sfoglia, stendetelo e farcitelo con uno strato di ricotta a cui sovrapporrete uno strato di purea di zucca.  Spolverate con Parmigiano Reggiano ed arrotolate la sfoglia su se stessa, ottenendo un "salame" di pasta.

A questo punto tagliate il rotolo a metà, nel senso della lunghezza. In pratica otterrete due semi cilindri, la cui base sarà di pasta liscia, mentre la parte a vista sarà quella farcita.

Formate ora la treccia, intrecciando le due metà, unendo i lembi iniziali e finali.

Infornate in forno caldissimo a 220° gradi per circa 20'.  Sfornate e servite caldissima con un bicchiere di prosecco.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
23 dicembre 2016 5 23 /12 /dicembre /2016 07:43

 

Sono delle piccole nuvolette gialline ricoperte di zucchero a velo.

A prima vista sembrerebbero duri biscottini granitici, invece hanno un cuore tenero, nel senso che si sciolgono in bocca.

Un altro piccolino da aggiungere alla vostra scatola di biscotti di Natale.

 

La ricetta per circa 600 gr di biscottini

Ingredienti

 

300 gr di farina fioretto di mais

200 gr di farina 00

150 gr di zucchero semolato

   3  uova

180 gr di burro

  16 gr di lievito

    1 pizzico di sale

    1 essenza di vaniglia o vaniglia in semi

    zucchero a velo per decorare

 

Procedimento

Sciogliete il butto a bagnomaria.  Sbattete le uova, lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Unite le farine setacciate, il pizzico di sale e poi a filo il burro sciolto e a temperatura ambiente.

Lasciate riposare l'impasto per almeno 3 ore. Poi formate delle palline di 3 cm di diametro. Passatele nello zucchero a velo e adagiatele in stampini monodose.

Cuocete in forno caldo a 180° per 15'.

Togliete dal forno, lasciate raffreddare e conservate in scatole di latta.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento
23 dicembre 2016 5 23 /12 /dicembre /2016 07:20

 

 

 

 

 

 

Eccoli, sono arrivati i biscotti alla cannella, diversi dai classici Pepparkakor, ma buoni uguali, davvero.  Sono fatti con la farina di semolino e la panna. Deliziosi.

 

La ricetta

 

Ingredienti per circa 500 gr di biscotti

 

200 gr di semolino

150 gr di farina 00

100 gr di burro

  50 gr di panna fresca

  60 gr di zucchero semolato

   1  cucchiaio di cannella in polvere

   1  cucchiaino di chiodi di garofano in polvere

   1  cucchiaino di zenzero

 

Procedimento

In una terrina versate le farine, lo zucchero, le spezie ed il burro leggermente ammorbidito. Iniziate a lavorare l'insieme ottenendo un impasto sabbiato.  Aggiungete ora la panna, poco per volta fino a formare un insieme omogeneo. Se risultasse troppo secco, aggiungete ancora un pochino di panna. Avvolgete in pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30' minuti.

Riprendete la sablée e stendentela fra due fogli di carta da forno leggermente infarinati. Con l'aiuto di un coppapasta o di un bicchierino rovesciato, tagliate piccoli biscotti.

Infornate a 180° per 10 minuti, controllate la cottura ed eventualmente cuocete ancora per pochi minuti, fino a leggera doratura.

Si conservano a lungo in una scatola di latta

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento
18 dicembre 2016 7 18 /12 /dicembre /2016 07:36
Biscottini dal cuore tenero al cioccolato...

Sono i primi biscottini di Natale di quest'anno!

Si, lo so, sono in ritardissimo, ma che fare, ultimamente va così. Nonostante la programmazione, il mio menage è un pochino fuori controllo e quindi mi ritrovo all'ultimo momento a produrre quantità industriali di biscottini, di giorno e di notte, da regalare agli amici, perchè non si può proprio dimenticare chi ti è stato accanto durante l'anno e questo è il mio semplicissimo modo di ringraziare.

Dunque, perdono, per chi avesse contato sul blog per nuove ricette con largo anticipo. So sorry!!!

In compenso, questi biscottini dal cuore tenero al cioccolato sono meravigliosi. Davvero sembra di mangiare un molleau francese.

L'unico inghippo è che al primo tentativo li ho cotti sulla placca da forno senza stampini, né pirottini ed il risultato è stato che anzichè elevarsi si sono adagiati tipo i cookies americani.

Buoni, davvero, ma poco estetici. Quindi ho rifatto l'impasto e li ho posti in mini-pirottini, tipo quelli da cioccolatini e sono cresciuti come dei mini-muffin. Più belli a vedersi e simpaticamente squisiti.

Una nota da tener presente: l'attesa di una notte perchè l'impasto deve riposare, ma il risultato vale la pena.

 

La ricetta per circa 50 pezzi

 

200 g di cioccolato fondente

80 g di burro

2 uova

50 gr di farina

6 gr di lievito vanigliato

80 gr di zucchero semolato

Inoltre

Zucchero semolato per “inzuccherare”

Zucchero a velo per “rivestire”

 

Procedimento

Sciogliere il cioccolato fondente con il burro a bagnomaria.

Sbattete nel mixer le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un insieme bianco e spumoso. Unite la farina e il lievito, mescolando con le fruste elettriche del mixer, aggiungete poi il cioccolato fuso intiepidito e rapidamente mescolate fino a dare omogeneità all’impasto.

Lasciate riposare il tutto in frigorifero per una notte: tutti gli ingredienti dovranno solidificarsi.

Il giorno seguente, versate in un piatto fondo abbondante zucchero semolato ed in un altro zucchero a velo. Togliete l’impasto dal frigorifero e formate delle mini palline aventi un diametro di circa 3 cm. Rotolatele nello zucchero semolato e poi nello zucchero a velo. Posizionatele nei pirottini e infornate in forno caldo a 180° per 10’ minuti.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento
18 dicembre 2016 7 18 /12 /dicembre /2016 07:20
Pizzoccheri, zucca e pomodoro....

I pizzoccheri sono buonissimi nella loro forma originale e i valtellinesi potrebbero anche inorridire davanti alla variante che presento oggi. Ma, in considerazione del fatto che ognuno ha i suoi gusti e che la cucina è comunque sperimentazione ed inventiva, perchè non procedere con un nuovo "esperimento"?

Ebbene, le patate ci sono, i pizzoccheri anche, ma a questi due ingredienti sono stati aggiunti la zucca ed il pomodoro.  Niente di più lontano, vero?

Il risultato: niente male, davvero.

 

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

240 gr di pizzoccheri

5             patate medie

300 gr di dadini di zucca

250 gr di pomodori pelati

2         spicchi d'aglio

1         rametto di rosmarino

150 gr di formaggio tipo Asiago o Fontina

  80 gr di parmigiano Reggiano

1         noce di burro

           olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

In una capace pentola a bordi alti, fate bollire abbondante acqua leggermente salata.

Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi; versatele nell'acqua bollente e fate cuocere 10', trascorsi i quali unirete i pizzoccheri. Portate a cottura.

Nel frattempo, rosolate la zucca in un soffritto di olio evo, aglio e rosmarino. Cuocete al dente e salando solo a fine cottura. Togliete la zucca dalla padella e nuovamente scaldate olio evo, aglio e rosmarino. Non appena l'olio profuma, unite i pomodori pelati, salate e pepate. Portate a cottura a fuoco veloce in 10'.

Scolate i pizzoccheri e le patate, versateli nel sugo, unite la zucca  e l'Asiago a pezzettini. Fate sciogliere il formaggio e spolverate con parmigiano Reggiano.

Serviteli bollenti con un'aggiunta di pepe macinato al momento e fogliette di rosmarino fresco.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
24 novembre 2016 4 24 /11 /novembre /2016 13:31
Panini alla panna...

Sono dei piccoli panini per la colazione al sapore di panna e burro e spolverati con zucchero a velo misto a cannella ed a chiodi di garofano. Ma come si fa a restire...

La ricetta

500 gr di farina 00

50 gr di burro

250 gr di panna fresca

50 gr di acqua tiepida

6 gr di lievito di birra

5 gr di sale

40 gr di zucchero semolato

20 gr di zucchero a velo

1 cucchiaino di cannella

1 punta di cucchiaino di chiodo di garofano

Procedimento:

Intiepidite la panna e l'acqua e scioglietevi il lievito.

In una terrina a bordi alti versate la farina, lo zucchero, il sale, il burro morbido. Unite il liquido poco per volta, impastandando velocemente, meglio se con le fruste di un mixer, affinchè si ottenga un impasto elastico. Formate una palla, posatela sulla placca da forno rivestita di carta da forno, coprite l'impasto con un ampio recipiente in pirex (una grande insalietiera in vetro, va bene allo stesso modo), accendete la lucina del forno e lasciate lievitare la pasta per almeno due ore.

A fine lievitazione, rivestite tre placche da forno con carta da forno, e formate tante palline da 25 gr l'una. Distanziatele fra loro e lasciatele lievitare sempre in forno (spento, ma con la lucina accesa) per un'altra ora.

Trascorso il tempo necessario alla seconda lievitazione, togliete le teglie dal forno, accendetelo a 200° e, non appena caldo, infornate i panini e cuoceteli per 15'-20' circa.

Rimuoveteli non appena dorati, decorate con zucchero a velo e farciteli a piacere.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
20 novembre 2016 7 20 /11 /novembre /2016 17:05
Coniglio in umido con funghi e polenta...

Oggi c'è un tempo da lupi, ossia nebbiolina, pioggerellina, insomma tempo per stare in casa e tempo di polenta.

E' verissimo che la polenta possa anche essere mangiata da sola, ma se accompagnata da un piattino di carne con un sughettino di funghi, beh, non è niente male.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

1 coniglio diviso in parti

1 foglia di alloro

1 bustina di funghi porcini secchi

1 spicchio d'aglio

1 cucchiaio di cipolla, sedano e carote tritati

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

250 ml di vino rosso secco

1 cucchiaino di bacche miste (ginepro, pepe rosa ecc,)

olio evo, sale e pepe q.b.

1 cucchiaino di maizena

1 confezione di polenta

1,5 lt di acqua

1 pizzico di sale

1 noce di burro

50 gr di Parmigiano Reggiano

50 gr di Robiola e formaggio fresco a piacere.

Procedimento

Mettete a mollo in acqua bollente i funghi secchi, affinché rinvengano. Filtrate l'acqua di ammollo e tenetela da parte. Servirà per la cottura del coniglio.

Disponete le parti del coniglio in una bacinella piena d'acqua fredda corrente per almeno un paio d'ore. Quest'operazione servirà a rendere la carne del coniglio più bianca e a togliere il sapore di "selvatico". .

Usate la pentola a pressione per comodità e velocità (se non doveste averla, non importa, si può cucinare ugualmente con un pochino di pazienza in più!). Versate l'olio, l'aglio, l'alloro, la cipolla, il sedano e la carota tritata. Lasciate insaporire, unite il coniglio e fate rosolare la carne da tutti i lati.

Unite i funghi, salate e pepate, versate il vino e lasciate sfumare, irrorate con l'acqua dei funghi. Coprite con il coperchio apposito e non appena la valvola fischia, calcolate 20' minuti di cottura, trascorsi i quali, toglierete la pentola dal fuoco, lascerete la valvola sfiatare, aprirete la pentola e toglierete il coniglio che terrete in caldo.

Continuate la cottura del sugo. Riducetelo e se fosse ancora troppo liquido e poco consistente, unite un cucchiaino di maizena sciolta in un cucchiaino di acqua fredda.

Tenete il tutto in caldo.

Fate bollire l'acqua, salatela leggermente, versate la farina a pioggia e mescolate affinchè non si formino grumi. Cuocete per il tempo indicato sulla confezione, poi mantecate a parte con burro, parmigiano e robiola.

Riscaldate il coniglio nel sugo di funghi e servite caldissimo.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca