Segui questo blog
Administration Create my blog
24 gennaio 2015 6 24 /01 /gennaio /2015 20:32
Peperone ripieno...

Abitualmente, i peperoni li farcisco con un ripieno di carne, ma oggi avevo del riso con delle verdurine a disposizione ed ho pensato ad un'unione più leggera e sfiziosa. Un mix "vegetariano", un piatto unico che anticipa di molto un tempo estivo ancora lontano.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

3 peperoni di media grandezza (il colore a vostro piacere)

200 gr di riso parboiled bollito

100 gr di verdurine miste tra piselli, fagiolini, pomodori, carote, patate tutte tagliate a dadini

60 gr di parmigiano reggiano

1 mozzarella

1 uovo

1 cucchiaio di basilico tritato

1 spicchio d'aglio

1 cucchiaio di soffritto misto: cipolla, carota e sedano tagliati a dadini

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

In una pentola a bordi alti bollite il riso in acqua bollente e leggermente salata. Cuocetelo al "dente" e a 5' minuti dalla fine della cottura aggiungete i piselli, i fagiolini e le altre verdurine tagliate a dadini. Scolate il riso e le verdure e fatelo insaporire in una padella antiaderente con un filo d'olio evo, aglio e basilico. Rosolatelo per pochi minuti, il tempo necessario a che prenda sapore. Toglietelo dal fuoco, lasciatelo raffreddare. Nel frattempo, pulite i peperoni, tagliate la calotta superiore e togliete tutti i semi. Riprendete il riso, aggiungete il parmigiano, l'uovo, un pizzico di pepe, e la mozzarella tagliata a dadini. Mescolate per bene e riempite i peperoni. In una pentola a bordi alti, versate olio, cipolla, carota e sedano a dadini, fateli rosolare e unite le calotte e i peperoni ripieni, cuocete per 5' minuti a fuoco alto, aggiungete mezzo bicchiere di acqua bollente e passate in forno a 200° per 20' minuti. Non appena saranno dorati toglieteli dal forno e servite.

Enjoy :) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
17 gennaio 2015 6 17 /01 /gennaio /2015 15:35
Cosce di pollo al vino rosso...

Avevo nel freezer solo cosce di pollo e per non utilizzarle sempre nello stesso modo, ho finto di avere un pollo intero e di fare il rinomato e succolento "coq au vin" con le sole "cuisses" (cioè le cosce, per l'appunto). Ancora meglio del solito, perchè tutti hanno avuto la parte più succulenta e nessuno si è lamentato per il famoso "petto o coscia?".

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

8 cosce di pollo

1 confezione di cipolline borrettane fresche (400 gr)

1 confezione di champignon freschi (500 gr)

1 cucchiaio di pancetta affumicata a dadini

1 mazzetto di aromi : rosmarino, timo, alloro, salvia

350cc di vino rosso secco

1 noce di burro

2 cucchiai di farina bianca

1 dado per brodo di carne

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite le cosce da eventuali residui e filamenti. Passatele velocemente nella farina affinchè siano appena imbiancate. In una casseruola larga ed a bordi alti fate soffriggere il burro, l'olio, gli aromi, la pancetta e le cipolline. Non appena si rosolano aggiungete le cosce infarinate e fate insaporire su entrambe i lati fino a colorazione completa. Aggiungete i funghi precedentemente puliti e lavati, tagliati a metà, se troppo grandi, salate e pepate. Sfumate con vino rosso e lasciate evaporare l'alcool. Aggiungete un bicchiere di acqua bollente, un dado e riportate al bollore. Nel frattempo accendte il forno a 200° e a bollore raggiunto, mettete la casseruola in forno e cuocete per 35' minuti. Toglietela dal forno e rimettetela sul fornello per far evaporare il brodo in eccesso e ottenere una gustosa salsina.

Servite bollente e...

ENJOY :) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
12 gennaio 2015 1 12 /01 /gennaio /2015 17:13
Bavette granchio, finocchio e pomodori secchi...

La pasta, la pasta e ancora la pasta! E' buona, così adattabile ad ogni condimento, nutriente, saziante e gaudente. Pensando al cibo, a cosa mangiare, la prima immagine è quasi sempre un piatto di spaghetti al pomodoro e basilico, niente di più italiano e di più nazional-popolare, ma cosa c'è di più buono, almeno per me. La ricetta che segue richiede un po' di pazienza per l'estrazione della polpa di granchio, ma c'è sempre un'escamotage: comprare la polpa in scatola!

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

2 granchi freschi di media grandezza

1 foglia di alloro

1 carota

240 gr bavette o linguine

1 finocchio grande

6 pomodori essiccati

10 olive nere

1 peperoncino rosso fresco di media piccantezza

1 limone e sue zeste

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Mettete a bollire i granchi in una pentola a bordi alti piena di acqua bollente a cui avrete unito una carota, una foglia di alloro e le foglie esterne del finocchio, quelle che buttereste. Cuoceteli per 10' minuti, poi togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare. Potete fare questa cottura la sera prima. L'operazione successiva sarà quella di scolare i granchi e di estrarre la loro polpa dal carapace. Non buttate l'acqua di cottura, perchè servirà a cuocere la pasta. Per l'estrazione della carne di granchio ci vuole pazienza e un pochino di tempo, ma il sapore è proprio quello del mare e quindi ne vale la pena. Condite la polpa bianca con olio extravergine d'oliva, limone, sale e pepe e tenete da parte. Tagliate il finocchio usando una mandolina. Le sue fettine dovranno essere trasparenti, sottili, sottili. Ponetelo in un grande piatto da servizio pasta, conditelo subito con olio evo, sale, pepe, peperoncino fresco tagliato finemente, pomodorini secchi tritati, olive nere sminuzzate e ponetelo sopra alla pentola piena di acqua bollente nella quale cuocerete la pasta. I finocchi si addolciranno con il calore del vapore, ma tenderanno a rimanere croccanti.

Cuocete la pasta, scolatela e versatela nel piatto dei finocchi, mescolate per bene e aggiungete da ultimo la polpa di granchio, le barbette dei finocchi, pomodori secchi, olive e peperoncino a piacere.

Enjoy ;) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
10 gennaio 2015 6 10 /01 /gennaio /2015 07:23
Riso Venere e polpettine speziate...

Il riso Venere è un ottimo riso fresco e profumato che ben si adatta ad essere accompagnato sia alla carne che al pesce perchè rimane sempre croccante e brillante, lucido e saporito. Questa volta è insieme a delle polpettine di tacchino in salsa speziata, tra il curry e il masala, non troppo piccante però, in quanto addolcita dall'intervento di panna fresca. E' un piatto completo, adatto a tutti e una variazione sul tema polpette.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso Venere

2 spicchi d'aglio

400 gr di fesa di tacchino macinata

3 fette di pane in cassetta

1 cucchiaio di basilico tritato

1 cucchiaio di sedano,carote e cipolle tritati

1 cucchiaio di zenzero fresco tritato

1 cucchiaino di Grand Masala

1 cucchiaino di Curcuma

1 cipolla piccola

250 cc di panna fresca

50 cc di vino bianco secco

1 foglia di alloro

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Macinate nuovamente la fesa di tacchino per amalgamarla al pane (leggermente ammollato in acqua o latte freddo), al basilico, al sale, al pepe, e al cucchiaio di sedano, carote e cipolle tritati.

Togliete l'impasto dal mixer e formate piccole polpettine. In una padella antiaderente, scaldate l'olio evo, l'aglio, la cipolla tagliata finemente, l'alloro, unite lo zenzero fresco e le spezie. Lasciate insaporire l'olio e poi aggiungete le polpettine. Fatele rosolare da entrambe i lati e poi sfumatele con il vino bianco. Salatele e versate la panna. Portate al bollore e poi cuocete a fuoco basso per 10' minuti, il tempo necessario a che la salsa si raddensi.

Nel frattempo bollite il riso in abbondante acqua bollente e leggermente salata. Cuocetelo per 15' minuti. Scolatelo e fatelo insaporire in padella, in una base di olio evo e aglio.

Formate delle monoporzioni di riso con degli stampini a piacere e accompagnatelo con le polpettine bollenti.

ENJOY :) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
4 gennaio 2015 7 04 /01 /gennaio /2015 11:06
Super baguette...

Dunque, come avete inziato il 2015?

Spero bene per voi! Da parte mia, non c'è male anche se aprendo il blog stamattina ho notato che non appare più il titolo e per alcuni istanti ho visto che gli articoli non erano più visibili nella totalità, bensì solo come piccole intestazioni con piccole foto. Un colpo! Poi, con un po' di pazienza e tipicamente da "monkey user" quale sono, cioè a dire un po' una schiappa col computer, sono riuscita a rimettere i testi a posto, ma il titolo non né vuole proprio sapere di riapparire. Vabbé, magari domani avrò più fortuna, chissà.

Ma veniamo alla ricetta di oggi: una super baguette che ho utilizzato come antipasto per un pranzo informale in queste feste. Fa molta scena perchè si presenta intera su di un vassoio e si taglia a tavola segno tangibile di condivisione.

E' semplice, è buona, è festa!

La ricetta

Ingredienti per 10 persone (un pezzettino a testa)

1 baguette (250 gr )

100 gr di roastbeef già pronto ed affettato in fette sottili

1 cespo d'insalata lattuga o ghiaccio

1 barattolo di maionese

1 cucchiaino di senape dolce

2 carote crude

1 succo di lime + quello di mezzo limone

gocce di Worcester sauce

olio evo, sale e pepe e peperoncino in polvere, aceto balsamico q.b.

1 noce di burro

1 spicchio d'aglio

1 rametto di timo

1 cucchiaio di semi misti : zucca, lino, sesamo

Procedimento

Aromatizzate il burro, sciogliendolo in un pentolino andtiderente con aglio e timo. Salate e togliete dal fuoco non appena gli odori rilasciano il loro profumo al burro. Riponetelo in frigorifero a solidificare. Prendete la maionese, il cucchiaio di senape, la Worcester sauce, il peperoncino e il pepe. Spremete il lime e il limone e aggiungetelo poco per volta alla maionese. Formate una crema morbida, regolatela ancora di piccante con Worcester sauce e peperoncino a seconda del vostro gusto. Tagliate la baguette in due parti nel senso della lunghezza, spalmatela con il burro aromatizzato al timo e aglio, ponetela su di una placca da forno e fatela dorare. Nel frattempo tagliate a julienne l'insalata e unitela poco per volta alla maionese, affinchè la crema prevalga sull'insalata e non il contrario. Sbucciate le carote, tagliatele a tagliatella tramite un pelapatate, conditele con olio evo, sale, pepe e un goccio di aceto balsamico. Tenete da parte. Riprendete la baguette, spalmate le due metà con un poco di crema di maionese e insalata, disponetevi sopra le fette di roastbeef, condite nuovamente con la crema di maionese, versate qua e là mucchietti di carote, e semi e portate in tavola, per condivivere in allegria.

Enjoy :)

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
30 dicembre 2014 2 30 /12 /dicembre /2014 14:20
Semplice carpaccio di spada ...

Elegante, decisamente natalizio o festivo, ma di una semplicità e rapidità spaventosa. Servito con dei crostini di pane dorati, beh, è l'inizio di un successo...

La ricetta

Ingredienti per 4 persone
300 gr pesce spada affumicato tagliato in fettine sottili
2 cucchiai di melograno
1 baguette
1 lime
1 mazzetto di rucola
olio extra vergine d'oliva, sale e pepe

Procedimento

Tagliate la baguette in piccoli quadrati, metteteli su di una placca da forno rivestita da carta da forno. Aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva e un pochino di sale. Cuocete in forno a 220° gradi fino a che diventino dorati e croccanti.
Disponete le fette di spada su un piatto di portata, conditelo con olio extravergine d'oliva, il succo di lime e un cucchiaio di chicchi di melograno, nonchè alcune foglioline di rucola e una spolverata di pepe. Contornate con i crostini e servite.

Enjoy!!!

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
29 dicembre 2014 1 29 /12 /dicembre /2014 14:55

Mi scuso con tutti coloro che seguono il blog, in quanto in questi giorni e precisamente dal 22 di Dicembre, il portale ha sospeso la possibilità di pubblicazione articoli, senza alcun preavviso.

Inoltre, a mia insaputa, ha inserito la pubblicità, atto che ritengo decisamente inopportuno e anzi molto sgradevole.

Ho tentato di postare oggi un nuovo articolo, non vi dico con quali difficoltà, e come potete notare la grafica e l'impostazione fotografica non è il massimo.

Mi auguro che OVER-BLOG, possa ottimizzare i tempi di restauro e comunicarmi al più presto quando verrà ripristinato a pieno il sistema, affinchè possa nuovamente utilizzare il sito come in origine.

Spiacente per la comunicazione e desolata per lo sfogo mediatico, porgo a tutti cordiali saluti.

Bettaroberta

Condividi post

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
29 dicembre 2014 1 29 /12 /dicembre /2014 13:39
Panettone farcito

Un panettone vegetariano con una piccolissima incursione di bacon, giusto per dare una sferzata di sapore affumicato. E' un variopinto pane conviviale per una serata fra amici e perchè no, per un antipasto natalizio.

Ingredienti per 1 panettone da 500 gr

300 gr di farina 00
1 cubetto di lievito di birra
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
3 cucchiai di Parmigiano Reggiano
2 uova
1 cucchiaino di miele
acqua tiepida per impastare

500 gr di broccoli verdi
500 gr di zucca Mantovana, decorticata
100 gr di bacon
500 gr di carciofi già puliti
3 zucchine
3 pomodorini ciliegia
5 olive nere
2 cucchiai di ricotta fresca
4 spicchi d’aglio
50 cc di vino bianco
1 succo di un limone
1 rametto di rosmarino
4 foglie di basilico
sale e pepe quanto basta

  1. cucchiaio di prezzemolo tritato

Procedimento

Sciogliete il lievito in un pochino d'acqua, aggiungete un pizzico di sale, il cucchiaio d'olio evo e il miele.Miscelate la farina con il parmigiano, unite le uova, il composto di lievito e acqua tiepida, poco per volta. Impastate velocemente, aggiungendo acqua fino a che non si formi un impasto omogeneo, morbido ed elastico. Mettetelo in uno stampo da panettone da 500 gr e lasciatelo a riposo per almeno 1h, il tempo necessario per la lievitazione.

A lievitazione avvenuta, infornate a forno caldo, 200° gradi, per almeno 45' minuti. Controllate la cottura con uno stecchino; se estraendolo, sarà asciutto, allora, il panettone sarà cotto. Lasciatelo raffreddare e poi tagliatelo in 12 fette orizzontali.Separate le cimette dei broccoli, bolliteli leggermente in acqua bollente; scolateli e finite la loro cottura in una pentola antiaderente dove avrete scaldato un paio di cucchiai di olio evo ed uno spicchio d'aglio. Portate a cottura in 10' minuti, regolate di sale e pepe, poi prendete la metà della quantità e riducetela in purea. Mantenete il tutto in caldo. Pulite la zucca da eventuali residui di filamenti, semi, o buccia. Tagliatene 1 quarto a dadini piccoli, il resto a pezzetti. Cuocete prima i dadini in una pentola antiaderente in cui avrete scaldato olio evo, aglio e rosmarino. Salate e pepate solo a cottura avvenuta e cioè in circa 8' minuti. Cuocete ora anche i pezzetti di zucca allo stesso modo e poi riduceteli in purea. Tenete in caldo.

Pulite i carciofi dalle foglie esterne e dai gambi. Togliete loro la "barbetta" interna, tagliateli in spicchietti ed immergeteli in acqua fredda acidulata con succo di limone. A parte in una pentola antiaderente scaldate olio evo, aglio e prezzemolo, unite i carciofi, fateli saltare in pentola un minuto e poi irrorateli con un poco di vino bianco. Salate e pepate e portate a cottura in 10 minuti. Prendete la metà della quantità, passatela al mixer e poi allo chinoise per ottenere una purea priva di filamenti. Tenete in caldo.

Tagliate le zucchine a tagliatella usando un pelapatate. L'incisione deve essere prevalentemente esterna e non appena appaiono i semi ci si ferma. Mantenete il corpo centrale della zucchina, che servirà poi per la purea. Tagliatelo a dadini e cuocetelo in padella con aglio, olio evo e due foglie di basilico; salate e pepate e unite la ricotta ed il parmigiano. A parte, ripetete l'operazione di cottura (cioè aglio, olio evo e basilico) per le tagliatelle di zucchine, salate e pepate solo a fine cottura e tenete da parte.

Arrostite il bacon in una padella antiaderente; rendetelo molto croccante. Scolatelo e tenetelo in caldo.

Tagliate a dadini piccoli sia i pomodori ciliegia che le olive nere.

Farcite il panettone: il primo strato con purea di carciofi a cui sovrapporrete gli spicchietti di carciofi. Coprite con due strati di pane e farcite il secondo strato con purea di zucca, zucca a dadini e bacon. Coprite con due strati di pane e farcite il secondo strato con purea di broccoli, adagiandovi sopra le cimette di broccoli, i pomodorini e le olive nere. Coprite con due strati di pane e farcite il secondo strato con purea di zucchine e zucchine a tagliatella. Coprite con l'ultima calotta di pane e servite.

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
21 dicembre 2014 7 21 /12 /dicembre /2014 09:37

E'

Paste-asciutte 1974

Si tratta di un unico raviolo di pasta all'uovo e fin qui niente di speciale, forse addirittura banale per il Natale.

E invece no, è qualcosa di confortevole, è un piatto ricco, ricchissimo poi, se oltre ai porcini che condiscono il raviolo, si aggiungono delle fettine di tartufo. La sorpresa c'è, è il ripieno che oltre alla classica ricotta e spinaci, contiene un tuorlo d'uovo fresco.  Al rompersi della pasta, il tuorlo si scioglie, inonda il piatto, forma una crema con la pasta, il ripieno e il sugo... insomma irresistibile.

 

Paste-asciutte 1988

Un raviolo è decisamente una porzione più che abbondante, non serve altro, c'è tutto qui, tutto quello che si potrebbe desiderare da un signor primo piatto a Natale!!!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

200 gr di farina 00

     2 uova per l'impasto

 

700 gr di ricotta vaccina fresca

200 gr di spinaci già cotti e saltati in padella con aglio

150 gr di Parmigiano reggiano

     1 spolveratina di noce moscata

     4 tuorli d'uovo

400 gr di funghi porcini

     1 tartufo a piacere

        foglioline piccolissime di salvia fresca

     2 spicchi d'aglio

     2 noci di burro

 

Procedimento

Impastate la farina con le uova, formate una palla di pasta, avvolgetela in pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo mescolate la ricotta, il parmigiano, il sale,  sminuzzate gli spinaci e aggiungeteli poco per volta al formaggio che deve rimanere in prevalenza bianco, puntinato di verde e non diventare totalmente verde.

Pulire i funghi da residui terrosi, tagliarli a fettine e preparare un soffritto di aglio, olio e un pochino di burro, salvia. Cuocerli velocemente, regolarli di sale e pepe e tenere da parte.

Riprendere la sfoglia tirarla sottile. Stenderla su di un piano e farcirla con due strati sovrapposti di ripieno ed il tuorlo centrale

 

Paste-asciutte 1972

Usate un coppapasta da 11 cm per avere un raviolo unico di grande dimensioni, oppure in alternativa un coppapasta da 9 cm.  Passate sui bordi albume sbattuto, sovrapponete la sfoglia, sigillate i bordi e cuocete in acqua leggermente salata per 3'-4' minuti.

Scolate ogni singolo raviolo e posizionatelo su un piatto di portata, conditelo con il sugo di porcini, una spolverata di Parmigiano e volendo fettine di tartufo. Strepitoso.

Auguri di Buon Natale a tutti.

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
19 dicembre 2014 5 19 /12 /dicembre /2014 19:13

BISCOTTI 1950

 

 

 

Sono da fare il penultimo giorno, l'anti-vigilia perchè sono di un impasto morbido e rispetto ai biscottini secchi non durano a lungo, ma aspettare vale sempre la pena. ...

 

La ricetta

 

Ingredienti per 24 tortine

 

300 gr di biscotti al cioccolato

100 gr di pane morbido

500 cc di latte

100 gr di uvetta sultanina

150 gr di zucchero semolato

  50 gr di cacao

  50 gr di cioccolato fondente

  50 gr di canditi misti

  50 gr di mandorle tritate grossolanamente

    1 bacello di vaniglia

    1 essenza di rhum

    1 zeste di un'arancia

    1 zeste di cedro

     decorazione bianca: glassa al limone e zucchero

 

Procedimento

 

Scaldate il latte con un pochino di zucchero, e la vaniglia. Versatelo sui biscotti al cacao ed il pane, unite il cioccolato, il cacao, il rhum.  Lasciate che il pane e i biscotti si disfino fino ad ottenere un impasto omogeneo che passerete al mixer per evitare grumi.  Unite poi l'uvetta, i canditi e le mandorle precedentemente tostate, le zeste d'arancia e di cedro.  Versate piccole quantità d'impasto in formine di silicone e infornate a 180° per 15-20 minuti.  Sfornate e  lasciate raffreddare per bene.  Decorate con l'ausilio di una penna decorativa alla glassa al limone.

Enjoy !!!

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2015

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca