Segui questo blog
Administration Create my blog
22 marzo 2015 7 22 /03 /marzo /2015 10:56
Ravioli alle erbe fini e crema di zucca...

Piove la pioggerella di primavera, ma qui c'è bisogno di luce e quindi una zucca gialla fa al caso nostro, insieme ai ravioli di grano saraceno ripieni di ricotta ed erbe fini, come si fa a non essere contenti?

La ricetta

Ingredienti per 4 persone e più

500 gr di Farina di grano saraceno fine

150 gr di Farina di grano 00

300 cc di acqua tiepida

150 gr di ricotta fresca

150 gr di bitto

100 gr di panna fresca a piacere

1 cucchiaio di erbe aromatiche: timo, rosmarino, salvia,origano tritate finemente

500 gr di polpa di zucca

1 spicchio d'aglio

Parmigiano reggiano a piacere

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Sbucciate la zucca, tagliatela a pezzetti e cuocetela in una padella antiaderente con aglio, olio e rosmarino. Salatela subito e cuocete con coperchio, affinché si ammorbidisca. Non appena morbida, toglietela dal fuoco e tenete da parte.

Impastate le farine con acqua tiepida, aggiungendola poco per volta. Non appena l'impasto sarà morbido ed elastico, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30' minuti. Nel frattempo, tagliate il bitto a dadini piccoli, unitelo alla ricotta e al trito d'erbe, salate leggermente e tenete da parte. Riprendete la pasta, stendete una sfoglia sottile e posizionate distanziati fra loro, dei piccoli mucchietti di formaggio, un cucchiaino d'impasto. Sovrapponetevi la sfoglia e sigillate con cura facendo fuoriuscire l'eventuale aria contenuta.

Riprendete la zucca, frullatela bene, eventualmente se troppo densa aggiungete un pochino di panna fresca oppure per una versione light, l'acqua di cottura dei ravioli. Dovrete ottenere una cremina vellutata.

Bollite i ravioli per 5' minuti in acqua bollente leggermente salata, scolateli e versateli nella padella della zucca. Lasciate insaporire e spolverate con Parmigiano reggiano, pepe e burro sciolto bollente insaporito con salvia fresca.

Condividi post

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
15 marzo 2015 7 15 /03 /marzo /2015 09:59
Dolcetti alla marmellata di lamponi ...

E' Domenica, cosa c'è di meglio che viziarsi un pochino con un dolcetto alla frolla, marmellata di lamponi e croccanti pistacchi? Niente, credo e allora, enjoy!!!

La ricetta

Ingredienti per 24 mini- crostatine

300 gr di pasta frolla

per la quale vi servono:

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero

150 gr di burro

2 tuorli

1 bustina di vanillina

buccia di limone grattugiata

1 confezione di marmellata bio di lamponi

100 gr di granella di pistacchi

1 confezione di lamponi freschi

zucchero a velo per decorare

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia. Aggiungere i tuorli sbattuti leggermente e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo. Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporla in frigorifero per almeno 30 minuti. Riprendere l'impasto, stenderlo e rivestire 24 stampini mini-dose, (quelli proprio piccini, 3-4 cm di diametro max), versare sul fondo un pochino di marmellata di lamponi e disporvi sopra la granella di pistacchi. Infornare a forno caldo 180° per 10-15 minuti. Rimuovere le mini crostatine dal forno e lasciarle raffreddare prima di decorarle con un poco di zucchero a velo.

ENJOY ;)!

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
8 marzo 2015 7 08 /03 /marzo /2015 13:24
Gnocchetti , broccoletti & Vongole...

Prima di tutto, Auguri!

Auguri a tutte le donne del mondo, in una data l'8 Marzo, che ci ricorda sempre la nostra fatica quotidiana, la nostra lotta contro la violenza, ma anche le nostre conquiste

e soprattutto la nostra forza morale e fisica in tutto quanto noi facciamo. Forza e Amore dovranno essere le nostre parole per sempre.

Auguri!!!

E siccome per ricordare e festeggiare non c'è niente di meglio che mangiare in compagnia, eccovi un primo goloso e veloce, visto che dovrebbe essere la "nostra festa".

Gnocchetti, broccoleti & Vongole: un po' di colore primaverile, un bel verde brillante, un po' di rosso che mai guasta, e un po' di voglia di mare...

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

500 gr di gnocchetti di patate (oggi già pronti- scegliete una buona marca al vs supermercato di fiducia).

700 gr di broccoletti surgelati

700 gr di vongole veraci

2 pomodori ramati

25 ml di vino bianco secco

2 spicchi d'aglio

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

In una padella larga ed antiaderente scaldate olio extravergine d'oliva e aglio. Non appena rosola e profuma aggiungete i broccoletti surgelati, senza previa bollitura. Salateli e copriteli con coperchio cuocendoli a fuoco basso per 10' minuti. Questo tipo di cottura vi permetterà di mantenere il colore brillante e di non perdere il valore nutritivo nell'acqua di bollitura. Tenete da parte.

Lavate le vongole in acqua fredda per evitare di ritrovare residui di sabbia nel sugo. In una padella antiaderente scaldate l'olio extravergine d'oliva e l'aglio, versate poi le vongole, salate e pepate subito e irrorate con il vino. Coprite con coperchio e lasciate cuocere fino a chè non si siano aperte tutte. Tenete in caldo.

Sciacquate i pomodori, privateli dei semi ed eventualmente anche della buccia, tagliateli a dadini e conditeli con un pochino d'olio e sale. Tenete da parte

In una pentola a bordi alti fate bollire abbondante acqua leggermente salata. Al bollore versate gli gnocchi, attendete che ritornino a galla e scolateli, versandoli direttamente nella padella delle vongole. Fate riprendere il sughetto e poi versate nei piatti decorando con i broccoletti caldi ed i pomodori freschi.

Condividi post

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
1 marzo 2015 7 01 /03 /marzo /2015 20:11
Arrosto di tacchino, carciofi, pomodori secchi e olive nere...

Il tacchino è una carne altamente digeribile che si presta a svariati usi. Oggi, ne presento uno semplicissimo : arrosto farcito.

La ricetta

Ingredienti per 4-6 persone

1 kg di fesa di tacchino

4 carciofi romani

6 pomodori secchi sott'olio

10 olive nere

2 spicchi d'aglio

1 mazzetto di erbe aromatiche: timo, alloro, rosmarino e salvia

1 limone

25 ml di vino bianco secco

olio extravergine d'oliva, sale e pepe

Procedimento

Pulire i carciofi da spine e barbetta interna; tagliarli a spicchi e immergerli in acqua fredda leggermente acidulata dal succo di un limone. In una padella antiaderente scaldare l'olio, l'aglio e versare i carciofi scolati dal liquido acidulato. Salare immediatamente e irrorare con un goccino di vino bianco. Coprire con coperchio e cuocere per 10' minuti.

Denocciolare le olive nere, metterle in un mixer insieme ai pomodori secchi, tritare il tutto ottenendo un pesto.

Aprire la fesa di tacchino a rettangolo. Farcirla con il pesto di olive e pomodori, aggiungere i carciofi raffreddati, arrotolare la carne su se stessa e legarla con dello spago da cucina.

In una pentola ampia ed a bordi alti, scaldare l'olio, l'aglio e il mazzetto di erbe aromatiche. Adagiarvi la carne e farla rosolare su tutti i lati. Salare, pepare e bagnare con il restante vino bianco. Portare al bollore e poi cuocere in forno a 220° per 25' minuti.

Controllare la cottura del tacchino, ed eventualmente cuocere ancora per 5'-8' minuti.

Togliere la carne dalla pentola. Far restringere il sughetto sul fuoco. Tagliare a fette e servire con un contorno d'insalatina primaverile.

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
22 febbraio 2015 7 22 /02 /febbraio /2015 19:13
Quinoa appetizer...

Ho già preparato la quinoa qualche volta e non mi è per niente dispiaciuta, quindi oggi una versione mini per un aperitivo: tortine croccanti al forno con una coroncina di lenticchie, pomodorini e peperoncini, nonchè fili di zucchine. Yummy, Yummy!!!

La ricetta

Ingredienti per 5-6 persone

200 gr di Quinoa

1 carota

1 zucchina

1 cipolla piccola

1 gambo di sedano

200 gr di lenticchie già lessate

1 peperoncino rosso piccante

1 zucchina da cui otterrete i fili decorativi

1 spicchio d'aglio

1 rametto di rosmarino

1 uovo

1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato

1 cucchiaio abbondante di feta grattugiata

1 cucchiaio di ricotta grattugiata

1 confezione di pomodorini datterini

glassa di aceto balsamico

olio extravergine d'oliva, sale, pepe q.b

200 gr di acqua bollente

1 dado

Procedimento

Lavate la quinoa in abbondante acqua fredda prima dell'uso. Tenete da parte.

Tritate la carota, la cipolla, il gambo di sedano, la zucchina a quadrettini. In una pentola a bordi alti, mettete due cucchiai di olio evo, il trito di verdure e lasciate insaporire, aggiungete la zucchina, lasciate tostare un poco e unite al tutto la quinoa. Mescolate e ricoprite con acqua bollente, a piacere potete salare o con un dado per brodo di carne, oppure con sale. Portate al bollore e cuocete per 10 minuti, Spegnete il fuoco, coprite la pentola e lasciate riposare il tutto per altri 10 minuti. Nel frattempo grattugiate i formaggi, sbattete l'uovo, salatelo e pepatelo un poco, poi uniteli alla quinoa raffreddata, mescolate e dividete l'impasto in piccoli stampini monoporzione che cuocerete in forno a 220° per 10 minuti. Prendete le lenticchie già lessate, fate un trito di aglio, rosmarino, pomodoro e peperoncino. Soffriggete l'insieme in una padella con poco olio. Unite le lenticchie, fatele insaporire, salatele e pepatele, cuocete per 8' minuti.

Tagliate i pomodorini, preparate le listarelle di zucchina, posizionate la quinoa e le lenticchie sui piatti decorate a piacere.

ENJOY ;)

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
12 febbraio 2015 4 12 /02 /febbraio /2015 17:31
Maccheroni al sugo di agnello...

Ma chi rinuncia ad un piatto di pasta? Io, personalmente no, figuriamoci! Posso andare a correre, nuotare un po' di più, ma la pasta è la pasta e solo vederla è subito allegria.

Semplicissima, ha mille varianti; oggi ne propongo una con un sugo d'agnello, niente di ché, ma il successo è assicurato. Buona pasta a tutti!

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

320 gr di maccheroni al mais - Gluten free - (ma naturalmente qualsiasi tipo di pasta a piacere)

500 gr di polpa di coscia di agnello

400 gr di pomodori pelati

1 peperoncino rosso

1 cucchiaio di soffritto misto, carota,sedano, cipolla tritati

1 spicchio d'aglio

1 cucchiao di Gran Masala

1 punta di cucchiaino di Harissa

10 pomodorini Pachino

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 cucchiaio di basilico tritato

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Pecorino romano a piacere

Procedimento

Tritate la polpa di agnello nel mixer aggiungendo un pizzico di sale, Gran Masala, carota, sedano, cipolla tritati, la punta di un peperoncino indiano rosso (quelli lunghi e affusolati).

In una padella antiaderente soffriggete aglio tritato, Harissa, un poco di prezzemolo e basilico. Aggiungete la carne di agnello, lasciatela insaporire e solo quando ben rosolata unite i pomodori pelati, mezzo bicchiere d'acqua, regolate di sale e pepe e cuocete a fuoco moderato per 15' minuti, trascorsi i quali verserete nel sugo i pomodorini Pachino tagliati a metà. Cuocete ancora 5' minuti e tenete in caldo.

In una pentola a bordi alti fate bollire abbondante acqua leggermente salata. Versate la pasta al bollore e cuocetela per 9' minuti, controllate di tanto in tanto perchè la pasta di mais si scuoce facilmente. Scolatela al dente e versatela nella padella del ragout e saltatela a fuoco vivace.

A piacere, spolveratela di pecorino romano e ...

ENJOY ;)

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
6 febbraio 2015 5 06 /02 /febbraio /2015 18:23
Mini-crostatine all'albicocca...

Sono state un piccolo regalo per degli amici carissimi venuti in visita. Le crostatine servite insieme ad altri biscottini e ad una crema di mascarpone sono state il dolce di fine pasto. Essendo piccine, sono irresistibili ed una tira l'altra, peggio delle ciliegie.

La ricetta

Ingredienti per 24 mini- crostatine

300 gr di pasta frolla

per la quale vi servono:

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero

150 gr di burro

2 tuorli

1 bustina di vanillina

buccia di limone grattugiata

1 confezione di marmellata bio di albicocche

100 gr di mandorle a scaglie

zucchero a velo per decorare

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia. Aggiungere i tuorli sbattuti leggermente e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo. Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporla in frigorifero per almeno 30 minuti. Riprendere l'impasto, stenderlo e rivestire 24 stampini mini-dose, (quelli proprio piccini, 3-4 cm di diametro max), versare sul fondo un pochino di marmellata di albicocche e disporvi sopra le scaglie di mandorle. Infornare a forno caldo 180° per 10-15 minuti. Rimuovere le mini crostatine dal forno e lasciarle raffreddare prima di decorarle con un poco di zucchero a velo.

ENJOY ;)!

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
31 gennaio 2015 6 31 /01 /gennaio /2015 09:24
Insalata di pomodori...

Cosa c'è di speciale in un'insalata di pomodori, qualcuno potrebbe obiettare!

Beh, effettivamente niente di particolare, se non che sprigiona un sapore meraviglioso di sole. Non appena si tagliano i pomodori e si aggiunge il basilico, è estate anche se fuori è pieno inverno. Per me, questi due ingredienti, insieme alle olive, ai capperi ed al nostro buon pane. sono il simbolo del sole e del Mediterraneo,

In questa ricetta, questi elementi si fondono in un insieme gustoso che può essere un buon principio per una aperi-cena fra amici.

La ricetta

Ingredienti per 6 persone

500 gr di Pomodori Pachino

400 gr di Pomodori Sardegna

300 gr di Pomodori Datterini

20 olive nere

1 mazzetto di basilico fresco

1 spicchio d'aglio a piacere

4 pomodori essiccati e sott'olio

1 pizzico di peperoncino (facoltativo)

1 filone di pane toscano senza sale

olio extravergine d'oliva, aceto balsamico, sale e pepe q.b.

Ricetta

Tagliate i pomodori in maniera irregolare, non a fettine, prendetene 100 gr e tritateli insieme ai pomodori essiccati, una metà del basilico, 5 olive nere, la metà dello spicchio d'aglio, sale, pepe, un pizzico di peperoncino a piacere, olio extravergine d'oliva. In pratica dovete ottenere una salsa di pomodori con una densità uguale a quella del pesto di basilico. Tenete da parte.

Nel frattempo, tagliate il pane a fette e poi a quadrotti, disponeteli su una placca da forno rivestita di carta da forno, irroratelo con un filo d'olio evo e poi infornate a 220° per 10' minuti, il tempo necessario a che il pane si dori. Sfornatelo e tenetelo da parte

Componete l'insalata, unendo i pomodori freschi al basilico, olive precedentemente denocciolate, sale, pepe, olio evo e aceto balsamico. Aggiungete il pane tostato e il pesto di pomodoro, mescolate e lasciate che il pane assorba un poco i condimenti. Decorate con foglie di basilico fresco e....

ENJOY ;) !

Condividi post

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
24 gennaio 2015 6 24 /01 /gennaio /2015 20:32
Peperone ripieno...

Abitualmente, i peperoni li farcisco con un ripieno di carne, ma oggi avevo del riso con delle verdurine a disposizione ed ho pensato ad un'unione più leggera e sfiziosa. Un mix "vegetariano", un piatto unico che anticipa di molto un tempo estivo ancora lontano.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

3 peperoni di media grandezza (il colore a vostro piacere)

200 gr di riso parboiled bollito

100 gr di verdurine miste tra piselli, fagiolini, pomodori, carote, patate tutte tagliate a dadini

60 gr di parmigiano reggiano

1 mozzarella

1 uovo

1 cucchiaio di basilico tritato

1 spicchio d'aglio

1 cucchiaio di soffritto misto: cipolla, carota e sedano tagliati a dadini

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

In una pentola a bordi alti bollite il riso in acqua bollente e leggermente salata. Cuocetelo al "dente" e a 5' minuti dalla fine della cottura aggiungete i piselli, i fagiolini e le altre verdurine tagliate a dadini. Scolate il riso e le verdure e fatelo insaporire in una padella antiaderente con un filo d'olio evo, aglio e basilico. Rosolatelo per pochi minuti, il tempo necessario a che prenda sapore. Toglietelo dal fuoco, lasciatelo raffreddare. Nel frattempo, pulite i peperoni, tagliate la calotta superiore e togliete tutti i semi. Riprendete il riso, aggiungete il parmigiano, l'uovo, un pizzico di pepe, e la mozzarella tagliata a dadini. Mescolate per bene e riempite i peperoni. In una pentola a bordi alti, versate olio, cipolla, carota e sedano a dadini, fateli rosolare e unite le calotte e i peperoni ripieni, cuocete per 5' minuti a fuoco alto, aggiungete mezzo bicchiere di acqua bollente e passate in forno a 200° per 20' minuti. Non appena saranno dorati toglieteli dal forno e servite.

Enjoy :) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
17 gennaio 2015 6 17 /01 /gennaio /2015 15:35
Cosce di pollo al vino rosso...

Avevo nel freezer solo cosce di pollo e per non utilizzarle sempre nello stesso modo, ho finto di avere un pollo intero e di fare il rinomato e succolento "coq au vin" con le sole "cuisses" (cioè le cosce, per l'appunto). Ancora meglio del solito, perchè tutti hanno avuto la parte più succulenta e nessuno si è lamentato per il famoso "petto o coscia?".

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

8 cosce di pollo

1 confezione di cipolline borrettane fresche (400 gr)

1 confezione di champignon freschi (500 gr)

1 cucchiaio di pancetta affumicata a dadini

1 mazzetto di aromi : rosmarino, timo, alloro, salvia

350cc di vino rosso secco

1 noce di burro

2 cucchiai di farina bianca

1 dado per brodo di carne

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite le cosce da eventuali residui e filamenti. Passatele velocemente nella farina affinchè siano appena imbiancate. In una casseruola larga ed a bordi alti fate soffriggere il burro, l'olio, gli aromi, la pancetta e le cipolline. Non appena si rosolano aggiungete le cosce infarinate e fate insaporire su entrambe i lati fino a colorazione completa. Aggiungete i funghi precedentemente puliti e lavati, tagliati a metà, se troppo grandi, salate e pepate. Sfumate con vino rosso e lasciate evaporare l'alcool. Aggiungete un bicchiere di acqua bollente, un dado e riportate al bollore. Nel frattempo accendte il forno a 200° e a bollore raggiunto, mettete la casseruola in forno e cuocete per 35' minuti. Toglietela dal forno e rimettetela sul fornello per far evaporare il brodo in eccesso e ottenere una gustosa salsina.

Servite bollente e...

ENJOY :) !

Condividi post

Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2015

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca