Saturday 25 october 2014 6 25 /10 /Ott /2014 07:52

Zuppe 1739

 

Ogni tanto mi piace fare della fusion kitchen. E' il caso di questa minestrina che vuole un po' scimmiottare i "ramen" cinesi e il "minestrone" italiano.  Il gusto è diverso e gli spaghettini di riso sono molto saporiti nel brodo allo zenzero. Insomma da provare per gli audaci e per tutti coloro che non vogliono la solita "minestra".

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

1      radice di zenzero fresco

1      peperoncino rosso lungo a piccantezza media

1      cipollotto fresco

1      cipolla dorata

1      spicchio d'aglio

1      manciata di broccoli

3      carote

4      cucchiai di pisellini primavera

1      manciata di fagiolini freschi

1      ciuffetto di bietole

3      wurstel grandi

200  gr di tagliolini di riso

1      dado da brodo

1      rametto di timo

2      foglie di alloro

        acqua bollente per il brodo

        Parmigiano Reggiano a piacere

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Battete lo zenzero non sbucciato con un pestacarne, solo un paio di volte per aprire le fibre. Fate lo stesso con il peperoncino.   Soffriggete la cipolla e l'aglio con timo e alloro in una pentola capiente e a bordi alti, bagnate il tutto con 2,5 l di acqua nella quale verserete lo zenzero e il peperoncino. Portate al bollore e unite i piselli, le carote,i fagiolini tagliati a pezzettini, le bietole, i broccoli e il dado.   Lasciate cuocere il brodo fino a che le verdure non abbiamo acquisito profumo. Rimuovete lo zenzero e il peperoncino dal brodo e lasciate in leggero bollore.  A parte, arrostite i wurstel in una bistecchiera e non appena rosolati, tagliateli a fettine tenendoli in caldo.  In un'altra pentola, fate bollire abbondante acqua leggermente salata e immergetevi i tagliolini di riso che cuocerete per 10 minuti.  Versate la minestrina nei piatti da portata, unite i tagliolini scolati, i wurstel, il gambo verde del cipollotto fresco tagliato fine, fine e volendo una spolverata di Parmigiano Reggiano.

ENJOY !

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Zuppe e minestre
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Wednesday 15 october 2014 3 15 /10 /Ott /2014 20:40

Pane-pizze-focacce 1756

 

Un paninone, ma neanche poi tanto, nel senso che di pane ce n'è poco: solo 3 fettine sottili e croccantissime. E' il companatico che pur consistendo per lo più di verdura, rende il panino interessante:  melanzane grigliate e condite con sugo di polpette.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 panini

 

9      fette di pane di Altamura (di semola)

2      melanzane

1      scatola di pomodori pelati

400 gr di carne trita a piacere (io ho usato il tacchino, ma potete utilizzare manzo o vitello)

2      fette di pane in cassetta ammorbidite nel latte

3      cucchiaio di cipolla, carota e sedano a dadini

80    gr di parmigiano

         basilico fresco tritato  a piacere

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Tagliate le melanzane a fette longitudinali, ponetele sulla placca del forno rivestita di carta da forno. Salatele e versatevi sopra un filo d'olio. Infornatele a 220° per 15' minuti.  Nel frattempo ripassate al mixer la carne, unite 1 cucchiaio di carota, cipolla, sedano, basilico, sale e pepe, nonché il pane ammorbidito e il parmigiano.  Formate delle polpettine che cuocerete in una padella antiaderente con olio e un leggero soffritto. Rosolatele su tutti i lati e aggiungete i pomodori pelati ed un poco di acqua tiepida.  Salate e pepate nuovamente e cuocete fino a che il sugo non si sia ben rappreso.  Tagliate il pane a fette sottili, tostatelo nel forno, fatelo dorare sotto il grill, spolverandolo con un poco di sale ed un filo d'olio.  Togliete il pane e componete il panino:  primo strato melanzane (che condirete con un abbondante cucchiaio di sugo e una polpetta tagliata a metà) e una spolverata di Parmigiano, poi ancora una fetta di pane e così via fino ad ultimazione ingredienti.

ENJOY !

 

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Pane-pizze-focacce
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Friday 10 october 2014 5 10 /10 /Ott /2014 20:13

Torte-dolci 1745

 

 

Sono per la colazione del mattino, un modo simpatico per avere una marcia in più, ma anche un regalino per la merenda dei bambini.  Marroncine, marroncine con una glassa bianca di contrasto. Carine, no?!?

 

La ricetta

 

Ingredienti per 16 tortine

 

200 gr    di farina bianca 00

  30 gr    di cacao amaro in polvere

200 gr    di zucchero semolato

200 gr    di ricotta fresca

     2         uova

   80 gr    di burro

     1          bustina di lievito vanigliato

     1          bustina di vanillina

                 gocce di essenza di limone e arancia a piacere

      1         tubettino di glassa di zucchero già pronta

      2         cucchiai di gocce di cioccolato

 

Procedimento

 

Ammorbidire il burro.  Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto molto spumoso. Unire il burro sciolto alle uova montate, insieme a ricotta, farina, lievito e cacao setacciati.  Mescolate con cura per rendere omogeneo il tutto ed aggiungere le essenze, la vanillina e le gocce di cioccolato in ultimo.

Imburrate gli stampini e versate parte dell'impasto, infornate a 180° per 15' minuti.

Sfornate e togliete le tortine dagli stampi. Lasciate raffreddare e decorate con listarelle di glassa di zucchero.

ENJOY !

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Torte dolci
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 2 october 2014 4 02 /10 /Ott /2014 17:22

Paste-asciutte 1342

 

 

Nella notte fra il 20 ed il 21 maggio gli alberi si mettono a cantare!  E cosa può mai centrare un'affermazione di questo genere con le orecchiette? Ben poco, se non fosse che i funghi per fare il sugo sono stati raccolti in un bosco, pieno di alberi meravigliosi, non a maggio, logico, ma poco importa.  Io non ho mai sentito la loro voce nella notte suddetta, non ho mai avuto il coraggio di addentrarmi in un bosco di notte per ascoltarli, ma ciò non toglie che gli alberi siano per me creature magiche, magnifiche. Adoro camminare nel bosco a testa in su, guardare il fogliame che si muove grazie alla brezza, intravedere la luce qua e là, le ragnatele che brillano alla brina mattutina.  I funghi, poi, sono insieme alle castagne ed ai frutti rossi, un gran regalo che gratuitamente la natura mi fa di tanto in tanto. Allego di seguito foto di repertorio dell'avvenuta raccolta, un piccolo cestino, ma molto, molto saporito.

 

147

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone

 

150 gr di farina 00

       acqua tiepida per impastare

       funghi freschi di bosco - oppure porcini surgelati a piacere 

    1 cucchiaino di prezzemolo tritato  + 1 gambino di prezzemolo

    1 spicchio d'aglio

       Olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Impastate velocemente la farina e l'acqua tiepida, dovrete ottenere un composto morbido ed elastico che avvolgerete in pellicola trasparente e lascerete riposare per 30' minuti.

Pulite i funghi da qualsiasi impurità, lavateli con cura togliendo ogni residuo terroso. Tagliateli a fettine e in una padella antiaderente scaldate olio e aglio, un gambino di prezzemolo. Non appena rosolano, unite i funghi, salateli e copriteli con coperchio.  Portate a cottura in 15' minuti aggiungendo eventualmente un goccino d'acqua se risultano troppo asciutti.

Riprendete la pasta. Lavoratela ancora un pochino, poi dividetela in rotolini lunghi come grissini torinesi, ma leggermente più grossi di spessore. Tagliate piccole parti di pasta corrispondenti a 2 cm di lunghezza. Spolverate una spianatoia di farina e formate le orecchiette premendo i segmenti di pasta con il polpastrello del pollice.Trascinando la pasta con il pollice otterrete il formato desiderato.  Continuate così fino ad esaurimento impasto.

Ponete sul fuoco una pentola a bordi alti con abbondante acqua leggermente salata, portatela al bollore ed immergetevi le orecchiette. Scolate la pasta e versatela direttamente nella padella dei funghi, lasciate mantecare e servite il tutto caldissimo con una spolverata di Parmigiano ed un poco di prezzemolo tritato.

ENJOY !

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Pasta
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Saturday 27 september 2014 6 27 /09 /Set /2014 07:23

Piatti-di-carne 1656

 

E' un modo diverso per avere una porzione di pollo al forno, perchè sotto la pelle croccante c'è un cuore morbido di ricotta profumata al basilico ed erba cipollina. Si scioglie in bocca e dona freschezza alla carne, che al forno è già buona di per sé.

Un tocco di rosso e di verde  dato dai pomodorini e dai fagiolini in insalata aggraziati da germogli di barbabietola e lattughino.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4           sovracosce di pollo

150 gr   ricotta vaccina fresca

1           cucchiaio di feta grattugiata

1           cucchiaio di basilico tritato

1           cucchiaino di erba cipollina

1           cucchiaino di foglie di timo

1           cucchiaino di parmigiano reggiano

2           spicchi d'aglio

1           rametto di timo

1           cestino di pomodorini

800 gr   fagiolini

1           germogli a piacere

100 cc  di vino bianco secco

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Preparate la farcitura miscelando ricotta, feta, parmigiano, sale, pepe, basilico, timo, erba cipollina. Prendete le sovracosce di pollo e controllate che non vi siano residui di piume o impurità.  Sollevate la pelle delle sovracosce, solo dal lato più ampio e farcite con la crema.  Accendete il forno a 220°.

In una padella antiaderente, scaldate un goccino d'olio, aglio e un rametto di timo.   Disponetevi il pollo e fatelo rosolare a fuoco alto su tutti i lati, non appena dorato, versate il vino e riportatelo al bollore. Passate la padella in forno e cuocete per 15' minuti, controllando di tanto in tanto.   Nel frattempo, bollite i fagiolini (precedentemente puliti alle estremità) in una capiente pentola. Versateli al bollore dell'acqua leggermente salata e cuocete per 10' minuti. Scolate i fagiolini e passateli in acqua fredda per fermare la cottura e mantenere il colore. Incidete la buccia dei pomodorini e immergeteli in acqua bollente per un paio di minuti e poi in acqua gelata. Scolateli e rimuovetene la buccia. Tagliateli a metà per il senso della lunghezza e conditeli con olio, sale, pepe, foglie di basilico e timo fresco, germogli freschi. Riprendete i fagiolini e conditeli con olio d'oliva aromatizzato all'aglio (scaldate uno spicchio d'aglio nell'olio), sale.

Servite il pollo con le verdure e i germogli e....

ENJOY !

 

 

 

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Présentation

Créer un Blog

Recherche

Commenti recenti

Calendrier

October 2014
M T W T F S S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
<< < > >>

Immagini a caso

  • ZIBELLO 6518
  • ZIBELLO 6560
  • DSCN1204
  • DSCN1231
  • Channel-Island 0701
  • FRACISCIO---COLICO-LAKE 1484

Norme - Copyright © 2014

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca

 

 

 

foodforfun.over-blog.it

 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati