Overblog
Segui questo blog
Administration Create my blog
24 novembre 2016 4 24 /11 /novembre /2016 12:31
Panini alla panna...

Sono dei piccoli panini per la colazione al sapore di panna e burro e spolverati con zucchero a velo misto a cannella ed a chiodi di garofano. Ma come si fa a restire...

La ricetta

500 gr di farina 00

50 gr di burro

250 gr di panna fresca

50 gr di acqua tiepida

6 gr di lievito di birra

5 gr di sale

40 gr di zucchero semolato

20 gr di zucchero a velo

1 cucchiaino di cannella

1 punta di cucchiaino di chiodo di garofano

Procedimento:

Intiepidite la panna e l'acqua e scioglietevi il lievito.

In una terrina a bordi alti versate la farina, lo zucchero, il sale, il burro morbido. Unite il liquido poco per volta, impastandando velocemente, meglio se con le fruste di un mixer, affinchè si ottenga un impasto elastico. Formate una palla, posatela sulla placca da forno rivestita di carta da forno, coprite l'impasto con un ampio recipiente in pirex (una grande insalietiera in vetro, va bene allo stesso modo), accendete la lucina del forno e lasciate lievitare la pasta per almeno due ore.

A fine lievitazione, rivestite tre placche da forno con carta da forno, e formate tante palline da 25 gr l'una. Distanziatele fra loro e lasciatele lievitare sempre in forno (spento, ma con la lucina accesa) per un'altra ora.

Trascorso il tempo necessario alla seconda lievitazione, togliete le teglie dal forno, accendetelo a 200° e, non appena caldo, infornate i panini e cuoceteli per 15'-20' circa.

Rimuoveteli non appena dorati, decorate con zucchero a velo e farciteli a piacere.

Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
20 novembre 2016 7 20 /11 /novembre /2016 16:05
Coniglio in umido con funghi e polenta...

Oggi c'è un tempo da lupi, ossia nebbiolina, pioggerellina, insomma tempo per stare in casa e tempo di polenta.

E' verissimo che la polenta possa anche essere mangiata da sola, ma se accompagnata da un piattino di carne con un sughettino di funghi, beh, non è niente male.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

1 coniglio diviso in parti

1 foglia di alloro

1 bustina di funghi porcini secchi

1 spicchio d'aglio

1 cucchiaio di cipolla, sedano e carote tritati

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

250 ml di vino rosso secco

1 cucchiaino di bacche miste (ginepro, pepe rosa ecc,)

olio evo, sale e pepe q.b.

1 cucchiaino di maizena

1 confezione di polenta

1,5 lt di acqua

1 pizzico di sale

1 noce di burro

50 gr di Parmigiano Reggiano

50 gr di Robiola e formaggio fresco a piacere.

Procedimento

Mettete a mollo in acqua bollente i funghi secchi, affinché rinvengano. Filtrate l'acqua di ammollo e tenetela da parte. Servirà per la cottura del coniglio.

Disponete le parti del coniglio in una bacinella piena d'acqua fredda corrente per almeno un paio d'ore. Quest'operazione servirà a rendere la carne del coniglio più bianca e a togliere il sapore di "selvatico". .

Usate la pentola a pressione per comodità e velocità (se non doveste averla, non importa, si può cucinare ugualmente con un pochino di pazienza in più!). Versate l'olio, l'aglio, l'alloro, la cipolla, il sedano e la carota tritata. Lasciate insaporire, unite il coniglio e fate rosolare la carne da tutti i lati.

Unite i funghi, salate e pepate, versate il vino e lasciate sfumare, irrorate con l'acqua dei funghi. Coprite con il coperchio apposito e non appena la valvola fischia, calcolate 20' minuti di cottura, trascorsi i quali, toglierete la pentola dal fuoco, lascerete la valvola sfiatare, aprirete la pentola e toglierete il coniglio che terrete in caldo.

Continuate la cottura del sugo. Riducetelo e se fosse ancora troppo liquido e poco consistente, unite un cucchiaino di maizena sciolta in un cucchiaino di acqua fredda.

Tenete il tutto in caldo.

Fate bollire l'acqua, salatela leggermente, versate la farina a pioggia e mescolate affinchè non si formino grumi. Cuocete per il tempo indicato sulla confezione, poi mantecate a parte con burro, parmigiano e robiola.

Riscaldate il coniglio nel sugo di funghi e servite caldissimo.

Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
20 novembre 2016 7 20 /11 /novembre /2016 15:52
Risotto al pomodoro e verdurine saltate...

Un risottino veloce per tutti da fare in quattro e quattr'otto.

Colorato, ha un aspetto primaverile, nonostante si sia ancora in autunno e da domani, in Inverno....

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

240 gr di riso Carnaroli

3 pomodori ramati freschi

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 dado di carne

1 cucchiaio di cipolla, sedano e carote tritati

olio evo, una noce di burro, un pizzico di pepe.

50 ml di vino bianco secco

500 ml di acqua o brodo a piacere

3 carote

1 spicchio di zucca Mantovana

3 cucchiai abbondanti di pisellini primavera

1 zucchina

1 spicchio d'aglio

foglie di basilico fresco

50 gr di Parmigiano Reggiano

Olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite la verdura e tagliatela a dadini; in una padella antiaderente scaldate l'olio evo, l'aglio, una foglia di basilico e versate prima le carote che lascerete cuocere per almeno 5 minuti, poi unirete la zucca, le zucchine, i pisellini. Cuocete a fuoco medio con coperchio, controllando che le verdure non si brucino. Salate solo a fine cottura e tenete da parte.

Pelate i pomodori, privateli dei semi. Soffriggete in olio evo e burro la cipolla, il sedano e la carota tritati, unite i pomodori e il concentrato di pomodoro. Fate insaporire e unite il riso. Lasciatelo tostare e sfumate con il vino bianco. Versate acqua a copertura, unite il dado o il sale a seconda del vostro gusto e portate a cottura in 15' minuti.

Mantecate con una noce di burro, il Parmigiano e servite con le verdurine e le foglie di basilico fresco.

Published by Bettaroberta - in Riso
scrivi un commento
20 novembre 2016 7 20 /11 /novembre /2016 15:21
Crostata al cioccolato,crema allo yogurt & marmellata di prugne Regina Claudia...

Ho adorato questa torta! E' buonissima per me. E' fresca, ma allo stesso tempo goduriosa, leggera, perchè fatta con yogurt e ricotta anzichè panna; cioccolatosa senza che il cioccolato sia troppo invadente e deliziosa perchè le prugne Regina Claudia sono così delicate e dolci che abbinate all'amaro del cacao donano all'insieme un equilibrio e un gusto per me wow!!!

Non è difficile da preparare anche perchè gli ingredienti possono essere fatti in tempi diversi e conservati separatamente (crostata nelle scatole di latta, marmellata nei vasetti in frigorifero).

E' un bel dolce della Domenica, e... buona Domenica a tutti.

La ricetta

Ingredienti per una torta come foto

Per la base di crostata

200 gr di farina 00

100 gr di zucchero semolato

20 gr di cacao amaro

120 gr di burro

2 tuorli

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere.

Per la marmellata di Prugne Regina Claudia

1 kg di prugne Regina Claudia

200 gr di zucchero semolato

1 bicchierino di vino "Porto"

1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata

1 paio di gocce di essenza di limone

1 stecca di cannella

Per la crema allo yogurt/ricotta

250 gr di ricotta vaccina fresca

150 gr di yogurt naturale tipo greco

9 gr di colla di pesce

100 gr di zucchero semolato

2 il succo di due lime

1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata

4 gocce di essenza di rhum

1 pochino d'acqua per lo sciroppo

Per la riduzione di vino "Porto"

2 bicchierini di Porto

1 bicchierino d'acqua

1 cucchiaio di zucchero

1 chiodo di garofano

1 stecca di cannella

Elementi decorativi

30 amaretti di Matilde Vicenzi.

bastoncini di cannella

Procedimento

Lavate le prugne, toglietene il nocciolo e mettetele in una pentola a bordi alti e antiaderente. Aggiungete lo zucchero, il porto, la buccia e l'essenza di limone, la stecca di cannella. Mescolate e portate ad ebollizione. Cuocete fino a che la marmellata non sia densa. Passatela al mixer ancora bollente e travasatela nei vasetti di vetro sterilizzati, chiudete immediatamente e lasciate raffreddare.

Setacciate la farina con il cacao. Aggiungete lo zucchero, il burro a pezzetti fino ad ottenere un composto di briciole. Unite le uova, impastate per bene, formate un panetto e mettete in frigorifero per 30' minuti. Riprendete la pasta, tiratela fra due fogli di carta da forno, leggermente spolverati di farina e rivestite una tortiera da 22 cm di diametro. Mettete in forno a 180° avendo cura di disporre sopra la torta un foglio di carta da forno e dei legumi o un peso affinchè la torta non si gonfi e cuocete per 15'. Rimuovete il foglio e cuocete ancora per 5-6' controllando che non bruci. Togliete dal forno e lasciate raffreddare

In una bacinella di acqua fredda, mettete a rinvenire i fogli di colla di pesce.

In una pentola a bordi alti e antiaderente, scaldate lo zucchero, un poco d'acqua e il succo dei due lime. Portate ad ebollizione e formate uno sciroppo chiaro, Unite la colla di pesce e mescolate energicamente ed immediatamente versate lo sciroppo sulla ricotta e lo yogurt precedentemente setacciati e posti in una bacinella.

Prendete la torta, versate uno strato generoso di marmellata di prugne, sbriciolatevi sopra almento una quindicina di amaretti e versate a filo la crema di yogurt e ricotta facendo attenzione che non trabocchi dai bordi.

Mettete in frigorifero per almeno 3 ore.

Nel frattempo preparate la riduzione al Porto. Versate il vino, l'acqua, il chiodo di garofano, la cannella e lo zucchero in una padella antiaderente e portate al bollore. Togliete dal fuoco sono quando il liquido si sarà notevolmente ridotto e formi uno sciroppo appiccicoso.

Controllate la consistenza della crema e se ben ferma, togliete la torta dal frigor e decoratela con gocce di riduzione di Porto, amaretti e cannella.

Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
3 novembre 2016 4 03 /11 /novembre /2016 12:59
Orient express: agnello,uvetta & melanzane...

"Orient express" perchè si tratta di una ricetta che ha un sapore medio-orientale, ma che, contrariamente ai tempi di una classica tajine, è rapidissima e molto semplice.

Divertente, colorata, speziata, da provare!

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

700 gr di agnello - (ossibuchi)

2 melanzane grandi

1 cucchiaio di uvetta sultanina

1 cucchiaio di mandorle

1 cucchiaio di olive nere tostate

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

150 gr di pomodori pelati

2 spicchi d'aglio

1 punta di cucchiaino di Harissa

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 mezzo bicchiere di vino rosso

1 cucchiaio di soffritto misto :cipolla,sedano, carota a dadini

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Sbucciate le melanzane, tagliatele a dadini e rosolatele in una padella larga ed antiaderente con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio, un poco di prezzemolo. Non appena le melanzane si ammorbidiscono, unite l'uvetta, precedentemente ammorbidita in acqua bollente e le mandorle.

Portate il tutto a cottura e salate solo alla fine per mantenere una certa corposità delle melanzane. Tenete in caldo.

Lavate l'agnello e riducetelo in piccole parti. In un tegame antiaderente ed a bordi alti, rosolate l'olio evo, l'aglio, il soffritto, un briciolo di prezzemolo e l'Harissa. Unite la carne e lasciatela insaporire per bene; sfumate con il vino rosso, lasciate che evapori e poi unite il concentrato di pomodoro, i pelati, le olive nere e lasciate cuocere per 15' minuti, il tempo che il sugo si rapprenda e che i bocconcini di carne s'insaporiscano. Controllate la morbidezza della carne ed eventualmente, cuocete ancora fino a 25'-30' minuti max.

Unite ora le melanzane, poco per volta, facendo in modo che il sugo della carne le accolga senza "spappolarle"; fate scaldare il tutto a fiamma possente e servite immediatamente con una spruzzatina di prezzemolo fresco e pepe appena macinato.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
2 ottobre 2016 7 02 /10 /ottobre /2016 07:51
Una torta per una festa....

Abbiamo celebrato con amici e parenti un giorno speciale e questa "tortina" è stata il nostro fine pasto! In apparenza una cosa mastodontica, forse, ma con l'accortezza di sostituire la panna con la ricotta, il dolce diventa meno pesante e a nostro parere più fresco e piacevole.

So, let's celebrate....

La ricetta

Ingredienti per una torta come foto

1 Pan di Spagna per il quale servono:

75 gr di fecola di patate

75 gr di farina bianca 00

150 gr di zucchero

1 pizzico di sale

5 uova medie a temperatura ambiente

60 Bigné per i quali servono:

150 gr di farina bianca 00

120 gr di burro

5 uova a temperatura ambiente

1 pizzico di sale

350 gr di acqua

Ganache al cioccolato per la quale vi servono:

400 gr di panna fresca liquida

400 gr di cioccolato fondente

Crema alla ricotta per la quale vi servono:

1 kg di ricotta vaccina fresca

1 confezione di frutta candita mista tagliata a dadini

1 confezione di arancia candita tagliata a dadini

essenza di limone

essenza di vaniglia

essenza di rhum

125 gr di zucchero a velo

Per la copertura del bordo :

300 gr di gocce o pepite di cioccolato fondente

Per la bagna del Pan di Spagna

50 gr di acqua

50 gr di succo d'arancia

100 gr di zucchero

1 bicchiere di vino Porto

Panna montata per la decorazione

250 gr di panna fresca

2 cucchiai di zucchero a velo

Procedimento per il Pan di Spagna

Dividete le uova, che dovranno essere a temperatura ambiente, in tuorli ed albumi. Montate quest’ultimi aggiungendo un pizzico di sale e solo dopo che si saranno già gonfiate un po’, unite una parte di zucchero. Montateli a lucido e non a neve. Prendete ora i tuorli, unite i semini della bacca di vaniglia aprendola con un coltellino, aggiungete lo zucchero rimanente e sbatteteli fino ad ottenere un composto spumoso. Unite delicatamente i tuorli sbattuti agli albumi e mescolate con una frusta o un mestolo d’acciaio forato, dall'alto verso il basso per non smontare il composto. A questo punto aggiungete la farina e la fecola setacciate amalgamatele. Coprite una teglia di 24 cm di diametro con carta da forno, versate al suo interno il composto e cuocete in forno ventilato a 160° per circa 30 minuti. Non appena cotto, sfornatelo e lasciatelo intiepidire, poi sformatelo e fatelo raffreddare completamente su una gratella.

Procedimento per i bigné

Tagliate il burro a pezzi e ponetelo in un tegame. Aggiungete l’acqua, lo zucchero e il sale e portate il tutto a bollore, a fuoco basso. Unitevi ora la farina setacciata e mescolate subito con una frusta, fino a che il composto diventi compatto e denso che sarà pronto non appena si staccherà dai bordi e formerà una palla. Toglietelo dalla pentola e lasciatelo raffreddare completamente. Aggiungete ora un uovo per volta fino ad ottenere una pasta cremosa, gialla e non liquida. Riponetela in un sac-a-pochè a bocchetta liscia e formate dei mucchietti di pasta ben distanziati fra loro su una teglia da forno ricoperta di carta forno. Abbassate le punte degli choux tramite il dorso di un cucchiaio inumidito d’acqua. Cuocete i bignè in forno caldo a 200° per 20 minuti evitando di aprire il forno durante la cottura. Trascorsi i primi 15 minuti abbassate la temperatura a 190° e cuocete la pasta choux per altri 10 minuti. Spegnete il forno e lasciate all'interno i bignè per altri 30 minuti con lo sportello leggermente aperto per fare asciugare bene l'interno. Estraete i vostri bignè dal forno e lasciateli raffreddare completamente.

Procedimento per la Ganache

Riducete il cioccolato in briciole. Fate bollire la panna e versatevi il cioccolato a pioggia. Mescolate energicamente con una frusta e lasciate raffreddare in frigor per almeno un'ora, trascorso tale tempo, controllare la consistenza ed eventualmente lasciarla raffreddare ancora un poco.

Procedimento per la crema alla ricotta

Setacciate la ricotta, unite lo zucchero e le essenze, poi la frutta candita. Mescolate il tutto energicamente ed assaggiate. Regolate a piacere di zucchero e di rhum a seconda del vostro gusto.

Procedimento per la bagna del Pan di Spagna.

Portate a bollore l'acqua, il succo e lo zucchero, unite il vino Porto e lasciate sobbollire fino a che gli elementi siano ben sciolti e rilasciano un buon aroma.

Procedimento per la panna montata

Versate la panna freddissima in un recipiente a bordi alti altrettanto freddo. Azionate il mixer e montate al massimo della velocità. Non appena la panna tende ad addensarsi un poco, unite lo zucchero a velo e continuate a montare fino a che non avrete una consistenza corposa. Mettete in frigor fino al momento dell'uso.

Montare la torta

Tagliate il pan di Spagna in tre dischi. Ponete il primo su un disco di cartone dorato e irroratelo con la bagna. Versate ora la crema di ricotta e spalmatela su tutta la sua superficie. Ricoprite con il secondo disco di pan di Spagna e ripetete la stessa operazione con la crema di ricotta. Lo stesso vale per il terzo disco. Ricoprite ora la circonferenza della torta con la crema e con l'ausilio di una spatola, rendete il tutto uniforme. Prendete le gocce di cioccolato e coprite il bordo completamente. Riempite una parte di bigné con la ganache di cioccolato ed un'altra con la panna montata. Posizionateli sul top della torta e decorate con ciuffetti di panna montata qua e là.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
2 ottobre 2016 7 02 /10 /ottobre /2016 07:38
Pere in camicia e... nude!!!

Le piccole pere in camicia e nude sono un dolce delizioso da offrire a fine pasto con una semplice crema di ricotta e una spolverata di cannella accompagnano il palato verso l'autunno.

Il vino Porto che le colora dona loro un aroma speciale.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

8 pere piccole

1 bottiglia di vino Porto

1 stecca di cannella

3 chiodi di garofano

1 cucchiaio abbondante di zucchero semolato

acqua q.b.

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare

1 confezione di zucchero a velo

1 confezione di ricotta vaccina fresca

1 pochino di cannella in polvere

essenza di vaniglia

Procedimento

Sbucciate le pere e immergetele totalmente in una pentola a bordi alti nella quale avrete versato una quantità paritetica di vino Porto e di acqua (1 bicchiere e 1 bicchiere). Le pere ne devono essere completamente ricoperte. Unite la stecca di cannella, i chiodi di garofano, lo zucchero e portate a cottura in 15' minuti. Controllate che le perine siano morbide e colorate ovunque. Toglietele dalla pentola e continuate a ridurre lo sciroppo fino ad ottenere una consistenza abbastanza corposa. Versatelo in una scodella e tenetelo da parte.

Fate raffreddare le pere e poi, prendetene la metà e ricopretele con liste di pasta sfoglia, arrotolandole sul frutto come se doveste fare dei cannoncini.

Spolveratele di zucchero a velo e cuocete in forno a 220°.

Toglietele dal forno e servitele con le pere nude, la crema di ricotta che si compone semplicemente di ricotta, zucchero a velo ed essenza di vaniglia ben miscelata, nonchè gocce di "sciroppo" di Porto concentrato.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
2 ottobre 2016 7 02 /10 /ottobre /2016 07:26
Hamburger di melanzane...

Un'alternativa all'hamburger di carne? Quello di melanzane!

E' facilissimo e veloce, veloce.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

3 melanzane grandi

2 spicchi d'aglio

1 cucchiaino di capperi

1 cucchiaino di prezzemolo tritato

1 cucchiaio grande di pomodorini secchi

1 peperoncino rosso piccante - fresco

1 confezione di feta

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Sbucciate le melanzane, tagliatele a dadini. In una padella antiaderente, scaldate aglio, olio e prezzemolo, unite le melanzane, lasciatele dorare velocemente e salatele subito affinchè si ammorbidiscano. Cuocete in 10' minuti. Togliete dal fuoco ed unite il trito di capperi e pomodorini, nonchè un pochino di aglio e prezzemolo fresco. Mettete il composto in coppapasta, servite decorando con della feta e foglioline d'insalata.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
2 ottobre 2016 7 02 /10 /ottobre /2016 07:11
Riso Venere al pomodoro e pollo alle olive....

Il riso Venere, come spesso già scritto sul blog, è uno dei miei preferiti e l'abbinamento con il pollo, che è una delle carni che mangio più frequentemente, ne fa un piatto unico, pratico e delizioso, almeno per me.

Eccovi la ricetta

Ingredienti per 3 persone

300 gr di Riso Venere

1 cucchiaio di cipolla, carota e sedano tritati

2 pomodori ramati e grandi

4 foglie di basilico

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro Mutti

100 ml di vino bianco secco

1 pollo diviso in parti

10 olive nere tostate

10 olive verdi

2 spicchi d'aglio

1 rametto di rosmarino

1 foglia di alloro

1 rametto di aneto

1 cucchiaio di ricotta vaccina fresca

1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato

brodo vegetale o acqua bollente a piacere.

Olio evo, sale e pepe q.b.

In una padella antiaderente versate un pochino d'olio evo, unite aglio, rosmarino, alloro e aneto; non appena l'aglio rilascia il suo profumo, unite il pollo in parti e rosolate a fuoco vivo per alcuni minuti affinchè la pelle del pollo si colori per bene e la carne conservi i suoi succhi all'interno.

Unite le olive e sfumate con una parte di vino bianco. Salate e pepate e portate a cottura in 25' minuti, in ogni caso non appena i liquidi si saranno rappresi e il pollo si presenti tenero e ben colorito.

Nel frattempo, incidete la buccia dei pomodori e versateli in acqua bollente per un paio di minuti poi, immergeteli in acqua freddissima agevolando così il distaccarsi della buccia. Tagliateli a dadini e rosolateli nel soffritto composto da cipolla, carota e sedano, in un poco d'olio evo, concentrato di pomodoro e basilico. Unite il riso, lasciatelo tostare nel sugo, unite il vino bianco e fatelo sfumare, cioè attendete che l'alcool evapori e il vino dia il suo sapore al riso. Versate poco per volta il brodo, salate e portate a cottura in 40' minuti.

Mantecate a fine cottura con ricotta fresca e parmigiano, nonchè una spolverata di pepe.

Versate il riso nei piatti di portata utilizzanto dei coppapasta o stampini a piacere. Adagiate il pollo sopra il riso e decorate con le olive.

Buon pranzo.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento
2 ottobre 2016 7 02 /10 /ottobre /2016 06:53
Mezzemaniche al ragout vegetariano...

E' passato un mese esatto dall'ultimo post, e che mese!

Non che non abbia cucinato a casa, anzi, ma non ho mai avuto un giorno in cui potessi dire:"ok, ora mi dedico al blog!". E' stato un dispiacere, dovuto a impegni importanti di famiglia e di lavoro a cui proprio non potevo sottrarmi.

Dunque, in un tempo complessivamente "vissuto quasi pericolosamente" ad una velocità inverosimile e incomprensibile ai più e figurarsi alla sottoscritta che farebbe della "slow motion" una ragione di vita, rieccomi qui e con piacere posto diverse ricettine facili, facili, eseguite in questi ultimi giorni per festeggiare, per celebrare la vita, che pur essendo dura a volte durissima, vale sempre la pena di essere vissuta, anche su un blog.

Un abbraccio a tutti e buona domenica.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

240 gr di Maccheroncini "mezzemaniche"

1 zucchina grande

1 carota grande

1 spicchio d'aglio

1 cucchiaio di cipolla, carota, sedano tagliati a dadini

1 scatola di pomodori pelati

1 confezione di pomodorini Pachino secchi sott'olio

10 foglie di basilico

10 olive nere tostate

pecorino grattugiato, quantità a piacere

olioextravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Lavate le verdure e tagliatele a pezzettini. In una pentola antiaderente scaldate l'olio evo, l'aglio, un paio di foglie di basilico ed unite la zucchina e la carota. Fatele rosolare a fuoco vivace e portate a cottura in 8' minuti, salando solo a fine cottura. Togliete dal fuoco e tenete da parte.

Nella stessa padella, versate un poco di olio evo, la cipolla, la carota e il sedano a dadini. Lasciate rosolare e poi unite le verdure precedentemente rosolate (zucchina e carota) passate grossolanamente al mixer. Aggiungete ora i pomodori pelati, una parte di foglie di basilico poi, salate, pepate e portate a cottura in 15' minuti.

In una pentola a bordi alti, lessate la pasta "al dente" in abbondante acqua leggermente salata.

Scolatela e conditela con il ragout vegetariano decorando con pomodorini Pachino, olive nere tostate e foglioline di basilico.

Published by Bettaroberta
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2016

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca