750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
27 agosto 2019 2 27 /08 /agosto /2019 13:15

 

Un sandwich un pochino diverso dal solito per un pasto veloce, senza tanti fronzoli, ma decisamente nutriente.

Si tratta di un pesciolino del nostro mare e che costa poco rispetto ai blasonati... Eppure, ha un sapore molto particolare e semplicemente saltato in padella, diventa un facile piatto da buon gustai.

Eccovi la ricetta.

 

Ingredienti per 3 persone

6  filetti di sgombro

1  spicchio di aglio

1  mazzetto di erbe fini: timo, basilico, maggiorana

1  limone

1  mazzetto ulteriore di basilico

2  cucchiaini di parmigiano reggiano

6  fette di pane in cassetta o del pane a vostro piacimento

olio evo, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Lavate il mazzetto di basilico, asciugatelo e passatelo al mixer con un pochino d'olio, sale e pepe.

Non appena si forma una cremina (pesto) aggiungete i due cucchiaini di parmigiano reggiano, mescolate e tenete in fresco.

In una larga padella, versate un goccino d'olio, ponete l'aglio, le erbe aromatiche di cui sopra, fate rosolare un attimo, solo il tempo che la padella si scaldi per bene e poi deponetevi i filetti dalla parte della pelle e cuocete a fuoco vivace per 4' minuti. Salate e pepate, girate i filetti e cuocete per 3' minuti.  Togliete il pesce dalla padella e tenete da parte.

Tostate il pane e non appena croccante, spalmatevi sopra il pesto al basilico. Adagiate gli sgombri e tagliate delle fettine di limone sottili. Coprite con l'ulteriore fetta di pane croccante e ... enjoy!

Condividi post
Repost0
21 luglio 2019 7 21 /07 /luglio /2019 16:43

 

Una semplice orata con dei pomodorini e una crosta di pane croccante che la rende "dorata".

Una facile esecuzione per un pesce delizioso.

 

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

 

3 orate biologiche

1 confezione di pomodorini ciliegia

3 spicchi d'aglio

3 rametti di timo

sale, pepe,  olio evo q.b.

pane grattugiato

 

Procedimento

Lavate le orate, precedentemente pulite, togliete le squame con un coltellino.

Prendete della carta da forno e della carta alluminio e preparate tre cartocci sovrapponendo la carta da forno a quella di alluminio.

Riprendete i pesci e farciteli con l'aglio, i pomodorini tagliati a rondelle, il timo , sale e pepe.

Posizionate ogni singolo pesce in singoli cartocci. Spolverate la parte superiore con del pane grattugiato e versate olio evo a filo.

Infornate in forno caldo a 220° con cartoccio semi-aperto affinchè il pane si dori e diventi croccante.

Cuocete per circa 15 minuti, servite con una fresca insalatina di stagione.

Condividi post
Repost0
30 giugno 2019 7 30 /06 /giugno /2019 14:00

 

 

Ho caldo, molto caldo e ad essere sincera nessuna voglia di mettermi ai fornelli, quindi la soluzione è la seguente: farsi aiutare dalle “scatolette”.  Un’eresia, possono pensare in tanti, ma se le scatolette sono altamente selezionate, può essere una trovata niente male.

In questo caso, ho usato del farro Bonduelle cotto al vapore, dei ceci paritetici ed il resto, tutto fresco.

Eccovi la ricetta “FARROMIX” per un pranzo/cena completa senza troppa fatica

 

Ingredienti per due persone

 2  scatolette di farro Bonduelle

 1  barattolo di ceci Bonduelle

 1 spicchio d’aglio

300 gr di pomodorini Pachino

3   peperoni :giallo, verde, rosso

2   spiedini di carne così composti: petto di pollo, salsiccia,pancetta, alloro

1 mazzetto di basilico fresco

1 cetriolo

1 cucchiaio di ricotta vaccina

1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano

Olio evo, sale e pepe q.b.

Peperoncino

 

Procedimento

 

Scomponete gli spiedini, cioè togliete la carne  steccata in essi, e versatela in una padella antiaderente con poco olio, aggiungete immediatamente i peperoni tagliati a listelli, pepate e salate, fate cuocere per 20’. Tenete da parte.

 

In una padella antiaderente scaldate olio, aglio e basilico. Versate i ceci, fateli insaporire, salateli e poi passateli con il mixer, eseguendo un “humus” differente di sapore, ma di pari consistenza.

 

Tagliate i pomodorini e passateli  in padella con aglio, basilico, olio. Solo pochi minuti, giusto il tempo in cui la loro pelle s’increspi un poco.  Teneteli da parte.

 

Nella stessa padella, scodellate il farro, tostatelo con olio ed aglio, aggiungete un poco di acqua, veramente un goccio, per ridare una  certa fluidità al chicco. Unite un cucchiaio di ricotta, un poco di peperoncino a piacere e del parmigiano. Lasciate raffreddare un attimo.

 

Componete il piatto:  in un lato humus con sopra i pomodorini, accanto farro, carne e peperoni, per finire qualcosa di fresco come un cetriolo tagliato a fettine ed il gioco è fatto.

Condividi post
Repost0
21 maggio 2019 2 21 /05 /maggio /2019 20:21

 

La mia mamma ha compiuto gli anni, un numero importante, e per festeggiarla tutti insieme, abbiamo deciso di prepararle una mega torta morbidosa, cremosa e allo stesso tempo con un minimo di croccantezza data da biscotti e mandorle, di cui è ghiotta.

Ecco la ricetta

Ingredienti per una torta come foto

Pan di Spagna

5   uova medie

150 gr di zucchero semolato

75   gr di farina 00

75   gr di fecola di patate

1     pizzico di sale fine

       alcune gocce di essenza di vaniglia

       buccia grattugiata di un limone

 

Crema al mascarpone

500 gr di mascarpone

3     uova

120 gr di zucchero semolato

8     gr di colla di pesce

3     cucchiai di latte intero

      liquore a piacere : rhum, marsala, passito, porto

Crema al caffè

250 gr di panna fresca

  50 gr di zucchero a velo

    3 cucchiaini di caffè in polvere

 

Decorazione

3    confezioni di biscotti TOGO al cioccolato fondente

1    confezione di granella di mandorle tostate

1    tazza di caffé

250 gr di panna liquida

  50 gr di zucchero a velo

Procedimento

Versate le uova nella planetaria con un pizzico di sale, l'essenza di vaniglia, il limone grattugiato ed azionatela incominciando a montarle.  Aggiungete lo zucchero poco per volta affinchè venga ben assorbito, montate fino a che il composto sia molto spumoso.

Setacciate le farine ed aggiungetele al composto anche qui poco alla volta incorporandole con l'aiuto di un mestolo forato e mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto affinchè le uova non smontino.

Cuocete la torta a forno statico preriscaldato a 160° per circa 50' minuti. Fate la prova di cottura con il classico stecchino infilandolo al centro della torta. Se asciutto, il pan di spagna è cotto.  Lasciatelo raffreddare ancora nella tortiera e poi rimuovetelo e tagliatelo a fette.

 

CREMA AL MASCARPONE

Ammollate i fogli di colla di pesce in una ciotolina con un po' di acqua fredda.

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma.  Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia e spumosa, unitevi il mascarpone, il liquore a scelta e continuate a montare.  Scaldate il latte e versativi i fogli di colla di pesce, ormai sciolti.  Fate intiepidire un attimo e poi versate il tutto nella crema di mascarpone. Unite gli albumi, mescolando con cura.

MONTARE LA TORTA FASE UNO

Prendete una tortiera a cerniera rivestitela con carta da forno. Ponete il primo strato di pan di spagna sulla base del recipiente, bagnatelo con il caffé e versatevi sopra la crema al mascarpone. Mettete in frigorifero a solidificare per almeno due ore, più tempo rimane, meglio è.

 

CREMA AL CAFFE'

Montate la panna nella planetaria aggiungendo lo zucchero a velo poco per volta ed infine il caffé solubile. Mettete in frigorifero fino all'uso.

 

MONTARE LA TORTA FASE DUE

Riprendete la torta con la crema ormai solidificata, adagiatevi sopra un altro strato di pan di spagna, bagnatelo con il caffé e poi rivestitelo con la crema al caffé. Coprite anche la circonferenza della torta con questa crema e poi non appena ben livellata, ponete i biscotti tutto intorno come uno steccato.

Montate l'ultima panna con lo zucchero e decorate il top della torta con fiocchetti di panna e granella di mandorle.

 

Condividi post
Repost0
21 maggio 2019 2 21 /05 /maggio /2019 20:00

 

 

Mi piace molto la pasta fillo, più della pasta sfoglia ad essere sincera, perchè è più leggera e meno unta.

E' vero non permette di cucinare delle croissant alveolate, ma per le torte salate o anche degli strudel non è niente male.

In questo caso, eccovi una ricetta salata con un ripieno di ricotta e spinaci.

La ricetta

Ingredienti per una tortina per 3 persone

1  confezione di pasta fillo

400 gr di ricotta vaccina fresca

100 gr di pecorino grattugiato

1     pizzico di noce moscata

200 gr di spinaci saltati in padella

olio evo, sale e pepe q.b.

1  spicchio d'aglio

un filo d'olio a copertura

1   cucchiaio di pane grattugiato

Procedimento

In una padella antiaderente, scaldate l'olio e  l'aglio, versate gli spinaci. Nel caso in cui gli spinaci siano freschi, fateli rosolare velocemente, salate e coprite con coperchio. Cuocete fino a che non si brasino e rimangano umidi.

Se fossero surgelati, allora, versateli in padella, previo soffritto con aglio, coprite con coperchio e cuocete al minimo del calore fino a che non siano del tutto scongelati. A questo punto, salate e pepate a piacere.

Non appena cotti, toglieteli dalla padella, sminuzzateli e fateli raffreddare.

Una volta freddi, aggiungeteli alla ricotta, insieme con il pecorino, un pizzico di sale, pepe e noce moscata.  Mescolate fino ad ottenere un impasto cremoso.

Aprite la confezione di pasta fillo.  Prendete due fogli di pasta alla volta, sovrapponeteli e versate con l'ausilio di una sac à poche l'impasto di ricotta e spinaci nel senso della lunghezza dei fogli. Arrotolateli su se stessi e chiudetene le estremità girando la pasta all'insotto.  Proseguite il procedimento fino a fine ingredienti.

Rivestite una tortiera con carta da forno e adagiate il primo rotolo lungo il bordo. Continuate con il successivo e poi con il terzo e quarto rotolo formando una spirale.

A tortiera completa, versate sulla pasta un filo di olio extravergine d'oliva, poi, pane grattugiato e pecorino.

Mettete la torta in forno caldissimo a 200° gradi e cuocete fino a che la pasta fillo sia dorata.

 

Condividi post
Repost0
28 aprile 2019 7 28 /04 /aprile /2019 19:38

 

Pasqua è passata molto velocemente, tra un pranzo e l'altro e qualche gita fuori porta, siamo già al Calendimaggio che trascorrerò a Perugia.

Ma, nel mezzo di questo va e vieni, abbiamo avuto il tempo di gustare un dolce napoletano per me fra i migliori della tradizione: la pastiera.

Adoro la ricotta, che è un "formaggio" duttile, leggero che ben si sposa con mille ricette; nella pastiera, insieme al grano precotto, essa forma un insieme così buono, che per me è difficilissimo resisterle.

Ecco la ricetta

Ingredienti per 1 tortina come foto

Pasta frolla

300 gr di farina bianco 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

1  uovo intero ed 1  tuorlo

1  bustina di vanillina o essenza di vaniglia

buccia di limone grattugiata

 

Ripieno

250 gr di grano precotto

200 ml di latte

    1 cucchiaino di cannella

    1 scorza di limone

250 gr di ricotta vaccina fresca

250 gr di zucchero

    3 uova intere

       aroma di fiori d'arancio a piacere

       cedro candito

 

Procedimento

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere l'uovo ed il tuorlo sbattuti e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno  30' minuti.

Foderate una teglia da forno con carta da forno. Riprendete la frolla e stendetela in una teglia da 20 cm di diametro. Riponete la frolla in frigor in attesa del ripieno.

 

Versate il grano in una pentola a bordi alti ed antiaderente, aromatizzatelo con la scorza di limone tagliata con il pela-patate.  Unite il grano precotto e cuocetelo fino a completo assorbimento, mescolando di tanto in tanto. Rimuovetelo dalla pentola e lasciatelo raffreddare.  Una volta freddo, togliete la scorza di limone, unite la ricotta, lo zucchero ed i tuorli. Mescolate per bene e tenete da parte.  Nel frattempo, montate a neve gli albumi ed aggiungeteli al composto. Nuovamente, mescolate con un mestolo forato, partendo dal basso verso l'alto affinchè gli albumi non smontino.   Ora, versate un paio di gocce di essenza di fiori d'arancio, attenzione, perchè è molto intensa e una quantità elevata tende a danneggiare l'intera fragranza della torta. Unite poi il cedro candito e versate il tutto sulla pasta frolla che avrete tolto dal frigorifero.

Decorate con losanghe di frolla ed infornate in forno caldo a 170° per 50' minuti, poi abbassate il calore a 160° per altri 15' minuti.

Sfornate la torta e lasciatela raffreddare. Servitela con un buon vin santo o comunque un vino dolce a piacere.

   

 

Condividi post
Repost0
31 marzo 2019 7 31 /03 /marzo /2019 14:12

 

Ancora una sfoglia, sempre rettangolare, qui con il cioccolato fondente e pralinata alle nocciole.

Tempo massimo : 15 minuti.

Un record per un dolcino niente male!

 

La ricetta

Ingredienti per 6 persone

1 confezione di pasta sfoglia rettangolare

2 tavolette di cioccolato a piacere (io ho scelto del cioccolato al 70% fondente aromatizzato all'arancia)

1 paio di cucchiai di nocciole tostate

1 cucchiaio di zucchero semolato

1 cucchiaio di zucchero a velo

1 cucchiaio di cannella

 

Procedimento

Stendete la sfoglia su carta da forno; adagiate al centro, nel senso longitudinale, le tavolette di cioccolato.

Ripiegate i bordi superiori e inferiori verso l'interno, sopra le tavolette. Eseguite dei tagli trasversali, in diagonale sui lati della sfoglia. Intrecciateli, alzando prima il lato destro e poi il sinistro.

Mettete le nocciole nel tritatutto con un cucchiao di zucchero semolato Tritate grossolanamente .

Spolverizzate la superficie della treccia di cannella e zucchero a velo, versatevi sopra le nocciole e infornate a 220° per 15' minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare leggermente e spolverizzate ancora con zucchero a velo

Condividi post
Repost0
31 marzo 2019 7 31 /03 /marzo /2019 14:03

 

Questa e quella che seguirà è una ricetta dell'ultimo momento, ossia del tipo, suonano ospiti inaspettati e non avete nulla di pronto? Bene, queste sono ricette salva ospiti.

La ricetta

Ingredienti per 6 persone

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

1 mela Golden

1 vasetto di marmellata di albicocche

4 biscotti

1 limone

Zucchero a velo per decorare

Procedimento

Spremete il limone e tenete il succo da parte.

Sbucciate la mela e ricavatene palline con l'apposito scavino. Disponetele in una bacinella e irroratele con succo di limone.

Pestate i biscotti, riduceteli in farina.  Stendete la sfoglia e ricavatene dei quadrati da 4 x 4 cm.

Posizionate sul fondo una punta di marmellata di albicocche, versate la farina di biscotti sulla marmellata, disponetevi sopra la pallina di mela.

Prendete gli angoli estremi della pasta, a due a due e chiudeteli formando un mini-cestino.

Spolverate di zucchero a velo e mettete in forno caldissimo per 15' minuti.  Toglieteli dal forno, lasciateli raffreddare e nuovamente spolverateli con zucchero a velo.

Condividi post
Repost0
28 febbraio 2019 4 28 /02 /febbraio /2019 21:39

 

Adoro i ravioli ricotta e spinaci, talmente tanto, che li mangio anche crudi, sconditi, mi piacciono anche così.

Questi in foto sono arricchiti da un sughetto di puntarelle e pomodorini.  Primavera in arrivo...

 

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

3      uova intere

200  gr di farina 00

100  gr di semola di grano duro

300  gr di ricotta fresca

400  gr di spinaci

100  gr di Parmigiano Reggiano

        noce moscata

 10   puntarelle freschissime

 10   pomodorini Pachino

 1     spicchio d'aglio

        Olio evo, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Impastate la farina con le uova precedentemente sbattute. Lavoratele con il mixer affinchè tutto risulti ben omogeneo.  Non appena avrete ottenuto una palla liscia, avvolgetela in pellicola trasparente e lasciatela riposare per 30' minuti.

In una padella antiaderente, versate un goccino d'olio, scaldatelo e poi aggiungete le foglie di spinaci, precedentemente lavate, salate e coprite con coperchio, lasciandoli cuocere a basso fuoco per pochi minuti.

Non appena "appassiti" toglieteli dalla padella e lasciateli raffreddare.  Nel frattempo, mischiate la ricotta al parmigiano e la noce moscata. Aggiungete un pochino di sale e gli spinaci sminuzzati.

Tirate la sfoglia in strisce sottili, posizionate un poco di ripieno con una distanza di 3 cm circa sulla pasta e sovrapponetene dell'altra. Schiacciate per bene intorno al ripieno affinchè non vi sia dell'aria in eccesso. Ritagliate i ravioli e procedete fino ad esaurimento sfoglia.

Fate bollire dell'acqua leggermente salata e nel frattempo preparate il "sugo" di puntarelle.

Lavatele e tagliatele a listarelle sottili; in una padella ampia, versate olio evo, aglio. Rosolate e unite puntarelle e pomodorini Pachino tagliati a metà. Salate, pepate e cuocete a fuoco vivo per pochi minuti.

Versate i ravioli in acqua bollente, lasciateli cuocere brevemente, scolateli con il mestolo a ragno e passateli direttamente nella padella delle puntarelle. Saltateli ancora pochi minuti affinchè s'insaporiscano e spolverateli con abbondante Parmigiano Reggiano.

 

Condividi post
Repost0
28 febbraio 2019 4 28 /02 /febbraio /2019 21:20

 

Era da molto tempo che volevo cucinare un Roastbeef come lo faceva Mrs French, una cara signora inglese di mia conoscenza e sono andata a rovistare fra i vecchi libri di cucina in cui questa carne veniva servita con il rigoroso gravy e yorkshire pudding.

La mia ricetta, molto semplice è stata correlata di un'insalatina di stagione, ma eccovela.

Ingredienti per 4 persone

1,5 kg di roastbeef in pezzo unico

2   cipolle rosse medie

2   carote

1   metà cespo di sedano

1   spicchio d'aglio

1   bouquet di erbe odorose: timo, rosmarino, salvia, alloro

     olio evo, sale, pepe q.b.

1   bicchiere di vino rosso

1   paio di cucchiai di farina 00

     brodo di carne

 

Procedimento

Preparate la carne, salandola e pepandola. Massaggiatela con un poco d'olio.

In una padella antiaderente, che possa andare in forno, rosolate un rametto di rosmarino in olio evo; aggiungete la carne e fatela dorare su tutti i lati.  Toglietela dal fuoco e dalla padella; tenetela in caldo.

Nel frattempo, sbucciate e tagliate le verdure a pezzetti. Versatele nella padella dove avete rosolato la carne, fatele insaporire un poco con il grasso rilasciato dal roastbeef, poi adagiatevelo sopra, affinchè non appoggi direttamente sulla padella. Inserite nella carne il termometro e controllate la cottura tramite i gradi .

Per un roastbeef al sangue saranno 48° per un roastbeef medio 52°; quello in foto era quasi a 58°.

In ogni caso, il tempo necessario sarà di circa un'ora.

Non appena cotto, sfornatelo, e disponetelo su di un piatto affinchè rilasci i suoi liquidi.

Riprendete le verdure ed il sugo cotto al forno, schiacciatele per bene con un pesta-patate, aggiungete i cucchiai di farina, fateli tostare a fuoco vivo, versate il vino, mescolando per bene e poi il brodo a totale copertura, unite i liquidi rilasciati dall'arrosto; poi, salate e pepate e cuocete per almeno 30' minuti, il tempo necessario a formare una crema.

Appena cotta, passatela al setaccio e versatela in una salsiera.

Tagliate la carne a fettine, disponeteli su piatti singoli, irroratela con la salsa gravy, arricchite con insalata o verdure a piacere.

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca