Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
28 febbraio 2016 7 28 /02 /febbraio /2016 09:33
Pan di Spagna alla ricotta...

Mi piacciano i dolci non troppo pasticciati e non troppo grassi e quindi quelle "rare" volte in cui mi prende la smania di torta, la prima che mi viene in mente è quella in foto.

Si tratta di una via di mezzo fra una cassata rivisitata e un pan di Spagna farcito con una crema che di fatto non c'è. Mi spiego meglio, stamattina sono un pochino lenta nel ragionamento... sorry!

La crema non c'è per una scelta precisa, essendoci molte uova nell'impasto base della torta, preferisco allegerire la farcitura con della semplice ricotta, zero grassi o quasi.

Per darle quel certo non so chè, mi aiuto con gocce di cioccolato, frutta candita, zeste di arancia, rhum e vi assicuro che la ricotta cambia radicalmente.

Il resto, ve lo spiego subito...

La ricetta

Ingredienti per un Pan di Spagna da 24 cm di diametro

500 gr di uova intere

300 gr di zucchero

250 gr di farina

50 gr di fecola di patate

1 limone - zeste

1 bustina di vanillina

1 KG di ricotta vaccina fresca

100 gr di frutta candita mista a cubetti

50 gr di gocce di cioccolato

140 gr di granella di mandorle tostate

100 gr di zucchero

100 gr di acqua

50 gr di zucchero

1 fialetta di rhum

1 arancia - succo

Procedimento

Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un insieme molto voluminoso e quasi bianco. Aggiungete la vanillina e le zeste di limone e versate a "pioggia" la farina e la fecola setacciata, mescolando delicatamente con un mestolo forato dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare le uova.

Versare l'impasto ottenuto in tortiere da 24 cm di diametro ben imburrate e infarinate, riempiendole per tre quarti della loro altezza.

Passare in forno a 180/190° per circa 20' minuti e non appena cotto sfornare subito e lasciare raffreddare.

Preparare la bagna per inzuppare il pan di Spagna, facendo bollire 100 gr di acqua, 50 gr di zucchero ed una fialette di essenza di rhum. Lasciate ridurre fino a che lo zucchero sia ben sciolto. Lasciate raffreddare. Spremete l'arancia e aggiungetela alla bagna non appena fredda.

In una bacinella versate la ricotta, lo zucchero, la buccia grattugiata dell'arancia (prima che venga spremuta), la frutta candita, il cioccolato, un paio di gocce di essenza di rhum e volendo un paio di gocce di essenza di vaniglia. Mescolate il tutto e tenete in frigorifero.

Tagliate il pan di Spagna ottenendo 3 dischi, posizionate il primo su un piatto piano e senza bordi per facilitarvi il "montaggio" della torta. Bagnatelo con la bagna fredda, inzuppatelo per bene, poi abbondate con un generoso strato di ricotta farcita. Copritelo con il secondo disco, ripetete l'operazione di farcitura e proseguite con il terzo disco che coprirete interamente con la ricotta che userete anche per la circonferenza della torta. Aiutatevi con una spatolina affinchè la crema aderisca bene al perimetro della torta. Prendete ora la granella di mandorla e coprite ogni centimetro della torta. Lasciate riposare almeno un'ora prima di servire, affinchè tutti i profumi si amalgamino.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
23 febbraio 2016 2 23 /02 /febbraio /2016 17:20
Carote al forno...

Carote steaks al forno, diverse da quelle in padella e molto più pratiche, perchè le cuoce il forno e noi possiamo fare altro nel frattempo.

Dunque semplicemente carotiamo...

La ricetta

Ingredienti per 1 piatto come foto

700 gr di carote

4 rametti di timo

olio extravergine d'oliva

sale q.b.

Procedimento

Sbucciate le carote e tagliatele a bastoncini per l'intera lunghezza.

Posizionatele su una placca da forno ricoperta da carta da forno. Salatale, irroratele con un filo di olio extra vergine d'oliva e cospargetele di foglioline di timo fresco.

Passate in forno a 200° per 15' minuti.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
15 febbraio 2016 1 15 /02 /febbraio /2016 18:56
Pagnottella glutenfree ...

La ricetta che sto per pubblicare è una replica ben riuscita di una ricetta di una signora, che non conosco personalmente, ma che stimo molto per la Sua altissima professionalità in un campo delicato e cioè quello dei lievitati senza glutine.

Il sito si chiama "Un cuore di farina senza glutine", un sito molto curato e profondamente importante per tutte quelle persone che soffrono di problemi con il glutine.

A casa nostra non c'è un problema di celichia conclamata, ma alcuni di noi hanno un'intolleranza verso il grano e quindi mi sono un po' documentata su diversi siti per avere delle notizie e delle ricette che avessero un senso, un gusto ed una consistenza piacevoli.

Dopo numerose letture ho testato questa ricetta e sento il dovere, il piacere di pubblicarla perchè il risultato è ottimo, nonchè mi piacerebbe ringraziare la proprietaria del Sito "Un cuore di farina senza glutine" per la sensibilità e generosità nel condividere le Sue scoperte.

Il link è il seguente http://www.uncuoredifarinasenzaglutine.com/index.php/2015/11/25/pagnottina-naturale-con-farine-di-riso-integrale-e-grano-

La mia riproduzione ha solo una minima variazione nella quantità di Xantano, che ho diminuito di quasi la metà perchè per il mio gusto risultava troppo elastico.

Per il resto, grazie...

La ricetta leggermente cambiata da me con gli ingredienti a mia disposizione

  • 210 g di farina di riso macinato fine
  • 60 g di farina di grano saraceno
  • 60 g di fecola di patate
  • 60 g di amido di tapioca
  • 5 g di xantano
  • 5 g di lievito di birra secco
  • 20 g di olio extra vergine di oliva
  • 8 g di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • 350/360 g di acqua tiepida di rubinetto

Mescolate tutti gli ingredienti farine, xantano,sale, un pochino di zucchero, lievito di birra secco in un'insalatiera (io non ho impastatrici e nemmeno macchine per il pane). Versateci dentro l’acqua tiepida ed iniziate ad impastare. Non appena ottenete un impasto "simil pane", aggiungete l'olio e fatelo assorbire massaggiando la "palla" di pane con delicatezza.

Posizionate l'impasto sopra la teglia da forno ricoperta con carta da forno e coprite l'impasto con una ciotola di vetro. Lasciate lievitare per 1 e 30 minuti

Accendete il forno a 250 °C e inserite l'insalatiera di pirex dentro al forno affinchè diventi bollente.

Riprendete l'insalatiera bollente e coprite l'impasto che cuocerete in forno così coperto per 30 minuti. Poi aprite il forno, togliete la teglia, togliete l'insalatiera con cautela e rimettete la pagnotella a cuocere ancora per 30' minuti.

Diventerà dorata, con un profumo di pane magnifico, la crosticina croccante e una buona mollica che quando tostata diventa veramente strepitosa.

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
6 febbraio 2016 6 06 /02 /febbraio /2016 11:00
Zucca, rosmarino & curry...

Un contorno veloce, un mix indo-europeo, buonissimo spalmato sul pane tostato, un crostino inusuale e delizioso...

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

1 zucca Mantovana (buccia verde esterna)

2 rametti di rosmarino

4 spicchi d'aglio

1 cucchiaio di curry

1 cucchiaio di miele millefiori

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Sbucciate la zucca, privatela dei semi e di qualsiasi filamento. Tagliatela a fettine più o meno di uguale spessore. Disponetele su di una teglia da forno ricoperta di carta da forno.

A parte fate un pesto di rosmarino, curry, sale, pepe.

Distribuitelo sulla zucca, adagiate gli spicchi d'aglio in camicia, sulla teglia, versate un filo d'olio su ogni fettina e finite con il miele sempre a filo.

Infornate a 180° per 15' minuti.

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
31 gennaio 2016 7 31 /01 /gennaio /2016 18:52
Taralli, glutenfree...

Nulla vieta di cambiare la miscela di farine e di rifare la ricetta con la tipica 00, ma per chi ha qualche problema con il glutine, bene questi taralli fatti in casa, sono davvero croccantosi e gustosi. Semplici, abbastanza veloci, e glutenfree.

La ricetta

Ingredienti per circa 450 gr di taralli

300 gr di Farina di riso

50 gr di Farina di grano saraceno

50 gr di Amido di mais

1 uovo

2 cucchiai da tavola di Semi di finocchio

1 cucchiaio da tè di Zucchero di canna

5 grammi di Lievito di birra disidratato

5 cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)

1 pizzico abbondante di Sale

150 ml di vino bianco secco

20 ml di acqua tiepida

Procedimento

Miscelate in un recipiente di vetro le faine, l'amido di mais, l'uovo sbattuto, lo zucchero, il lievito di birra, il sale, i semi di finocchio e poco per volta il vino bianco. Impastate ottenendo una palla soda e liscia e ora incorporate l'olio facendolo penetrare in profondità, massaggiando l'impasto.

Adagiatelo su di una teglia ricoperta da fogli di carta da forno e coprite la pasta con il recipiente di vetro. Lasciate lievitare per 20'.

Prelevate ora piccole porzioni di pasta, fatene dei rotolini lunghi 40 cm e ricavatene piccoli tagli da 3 cm che stirerete nuovamente in rotolini e salderete all'estremità formando l'anello, tipica forma dei taralli. In una pentola a bordi alti, portate al bollore 2,5 lt di acqua leggermente salata. Sbollentate i taralli pochi per volta e non appena riemergono scolateli bene e disponeteli nuovamente nelle teglie. Infornate le teglie con i taralli sbollentati a 200 °C per 20' minuti circa.

Estraete le teglie, girate i taralli uno ad uno e fate dorare il lato "b" per altri 5' minuti.

Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare bene prima di consumarli. Conservateli in una scatola di latta.

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
25 gennaio 2016 1 25 /01 /gennaio /2016 16:42
Riso Venere, fagioli & cozze...

Il Riso Venere mi piace moltissimo, ha un sapore fresco e si abbina un po' con tutto.

Questa è una versione molto rustica con fagioli e cozze, un ottimo piatto unico un po' mare-campagna.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

300 gr di riso Venere

1 scatola di fagioli Borlotti

1 scatola di fagioli Cannellini

700 gr di cozze già pulite

3 spicchi d'aglio

2 gambi di prezzemolo e relative foglioline

5 pomodorini ciliegia

50 ml di vino bianco secco

1 cucchiaio di cipolla, carota e sedano.

olio extravergine d'oliva, sale, pepe, e peperoncino

Procedimento

In una capace pentola a bordi alti, bollite acqua leggermente salata e al bollore versate il riso e cuocetelo per 15'-20' minuti.

Nel frattempo in una padella scaldate olio evo, i gambi di prezzemolo e le foglie, l'aglio, i pomodorini tagliati a spicchi e il peperoncino. Non appena l'olio soffrigge, aggiungete le cozze preventivamente pulite da ogni residuo. Fate insaporire, salate, pepate e sfumate con il vino bianco. Coprite con un coperchio e cuocete per 5' minuti, il tempo necessario a che le cozze si aprano.

In un'altra pentola, soffriggete olio, aglio, un trito di cipolla, carota e sedano, versate i fagioli, pepate e regolate di sale. Cuocete per 10'. Non appena cotti, unite le cozze con il loro sugo, scolate il riso e disponetelo in un piatto da portata, su cui adagiarete i fagioli e le cozze, una spolveratina di pepe e prezzemolo.

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
17 gennaio 2016 7 17 /01 /gennaio /2016 07:10
Pere arrostite ed insalata...

E' una semplicissima insalata, ma diversamente gustosa, in quanto mitiga l'amaro del radicchio e dell'indivia con il dolce delle pere e della crema del condimento.

Ottima accompagnata da carne alla brace o da un buon arrosto.

La ricetta

Ingredienti per 3 persone

2 cespi d'indivia

2 cespi di radicchio

2 pere Decana

6 noci

3 cucchiai abbondanti di yogurt greco

3 cucchiai abbondanti di robiola

2 cucchiai di ricotta fresca

2 cucchiai di succo di limone

4 cucchiai di olio evo

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 cucchiaio di aceto di mele

3 cucchiai di acqua fresca

sale e pepe q.b.

Procedimento

Lavate le insalate, asciugate le foglie e disponetele su un piatto da portata.

Preparate la salsa mescolando i formaggi con l'olio, il succo di limone, l'aceto, l'acqua, il sale e il pepe. Assaggiate e regolate di acidità e salinità aggiungendo eventualmente ancora un poco di aceto. Pepate, unite il prezzemolo tritato per ultimo. La crema dovrà risultare molto morbida.

Tagliate le pere a metà, togliete il torsolo e poi tagliatele a fettine per il senso della lunghezza.

Scaldate una padella antiaderente ed appoggiate le pere. Cuocetele pochi minuti prima su un lato e poi sull'altro. Toglietele dal fuoco, lasciatele raffreddare leggermente e poi disponetele sul piatto insieme all'insalata. Tritate le noci, distribuitele sull'insalata, versate la crema qua e là e servite...

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
10 gennaio 2016 7 10 /01 /gennaio /2016 18:04
Quiche glutenfree ai piselli e zucchine...

Ho voluto provare quest'impasto per fare una quiche per un'amica con dei problemi con il glutine. Sono partita dalle farine base, non le miscele già pronte, ma dal grano saraceno, mais, tapioca, riso. Non ho usato addensanti, ho voluto vedere se si riuscisse ad ottenere un prodotto il meno "industriale" possibile è nonostante il fatto che la pasta tende ad essere molto friabile, il gusto non è male e l'insieme piaceveole.

Ecco la ricetta

Ingredienti per 2 tortine da 18 cm di diametro

150 gr di farina di riso macinata fine

50 gr di farina di grano saraceno

50 gr di farina di mais fioretto

50 gr di tapioca

80 gr di pecorino grattugiato

150 gr di burro

1 pizzico di sale

1 uovo e 1 tuorlo

350 gr di pisellini primavera

6 zucchine

1 mazzettino di basilico fresco

2 spicchi d'aglio

50 gr di feta

2 cucchiai abbondanti di ricotta fresca

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Miscelare fra loro le farine, tagliare il burro a pezzettini, aggiungere il pecorino, il sale e incominciare ad incorporare il burro alle farine, massaggiando l'insieme con le dita. Unire l'uovo e il tuorlo e impastare con vigore fino ad ottenere una bella palla tipica da frolla salata.

Mettere in frigo per 30' minuti ricoperta da pellicola trasparente.

Preparare le verdure: stufare i piselli in una pentola in cui avrete soffritto un pochino d'olio, aglio e una parte di basilico. Lasciate insaporire e unite i piselli, copriteli con un goccino d'acqua e cuocete con coperchio per 10' minuti. Salate solo a fine cottura. Tenete in caldo.

Tagliate le zucchine con il pelapatate per ottenere le "tagliatelle" di verdura. Tagliate il resto delle zucchine a dadini. In una padella antiaderente scaldate un pochino d'olio e qualche foglia di basilico, uno spicchio d'aglio e rosolate velocemente le "tagliatelle di zucchine", giusto il tempo per ammorbidirle, salate solo alla fine. Toglietele dalla padella e tenetele in caldo. Rosolate ora le zucchine a dadini allo stesso modo.

Riprendete la metà dei piselli e frullateli, passate la purea ottenuta allo chinoise per togliere le bucce ed avere una passata vellutata. Incorporate ad essa le zucchine a dadini, il resto dei pisellini, la ricotta, pepe. Mescolate il composto e da ultimo unite la feta sbriciolata.

Tirate la frolla salata fra due fogli di carta da forno spolverati di farina di riso. Siate delicate perchè la pasta tende a rompersi con facilità. Rivestite due teglie da 18 cm di diametro con un foglio di carta da forno. Posatevi la pasta, bucherellatela con i rebbi di una forchetta ed infornate a 180° per 10' minuti. Sfornate e riempite le tortine con il composto di verdure e formaggi. Mettetele sotto il grill del forno e cuocete ancora per 5-8' minuti, il tempo necessario a che la feta si sciolga. Sfornate le tortine e decoratele con le "tagliatelle di zucchine" caldissime.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte salate
scrivi un commento
2 gennaio 2016 6 02 /01 /gennaio /2016 11:21
Spaghetti al nero di seppia con vongole in barca...

Buon Anno, si buon anno a tutti, ci vuole un augurio è necessario di questi tempi!

E perchè non iniziare con un buon piatto di pasta, che è il nostro comfort food per eccellenza, l'alimento che ci contraddistingue da sempre nel mondo e che ci rende italianissimi ovunque?

Ebbene, questi sono spaghetti al nero di seppia, che si sbiadisce leggermente a causa del condimento che potrebbe far "svenire" più di un cultore del pesce, ma è ormai noto che spesso le cose più azzardate a volte danno ottimi risultati. Questo ne è un esempio. Davvero!

La ricetta

Ingredienti per 3/4 persone

Opzione numero uno : pasta fresca

300 gr di farina 00

3 uova

2 sacchettini d'inchiostro di nero di seppia

Opzione numero due: pasta già pronta

1 pacchetto da 250 gr di spaghetti al nero di seppia

Per il sugo

600 gr di vongole veraci

1 spicchio d'aglio

1 mazzettino di prezzemolo

3 cucchiai abbondanti di panna fresca

1 peperoncino

50 dl di vino bianco secco

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Pasta fresca: in una bacinella miscelare la farina, le uova e l'inchiostro, lavorare con una forchetta fino a che l'impasto non abbia preso forma, poi impastare velocemente e con forza fino ad ottenere una palla liscia, omogenea e nera. Avvolgetela in pellicola trasparente e riponetela in frigorifero per 30'. A sugo pronto, prendete la pasta, tiratela in sfoglie sottili e con l'aiuto di una macchina da pasta Imperia, tagliate dei tagliolini che andrete immediatamente a cuocere in abbondante acqua salata. Per evitare che i tagliolini si appiccichino fra loro, non appena immersi in acqua, creare con un forchettone un vortice continuo, in modo che la pasta continui a girare e non si attacchi. La cottura sarà di pochi minuti, in quanto essendo pasta fresca e sottile, basta proprio una scottata. Scolare i tagliolini conservando parte dell'acqua di governo. Versateli nel sugo ed insaporite.

Pasta secca: cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e leggermente salata. La cottura sarà di almeno 15' minuti, se la pasta è di grano duro e ben trafilata. Scolate al dente conservando un pochino di acqua di governo

Per la salsa: in una pentola a bordi alti e antiaderente scaldate olio, aglio, peperoncino, qualche gambo e qualche fogliolina di prezzemolo. Non appena caldo, versate le vongole che avrete precedentemente lavato e spurgato da eccessi di sabbia. Salate, pepate ed unite il vino. Lasciatelo evaporare e poi coprite il tutto con coperchio ed attendete 5-6' minuti, il tempo che le vongole si aprano. Toglietele dalla pentola e tenetele in caldo. Versate ora nel sughetto 3 cucchiai abbondanti di panna fresca, portate ad ebollizione e cuocete per 4' minuti, affinchè la panna e il sugo si raddensino. A questo punto unite nuovamente le vongole e la pasta che nel frattempo sarà cotta. Servite caldissima con qualche foglia di prezzemolo come decorazione.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
29 dicembre 2015 2 29 /12 /dicembre /2015 08:42
Biscottini marocchini alle mandorle...

Era da un po' che volevo farli perchè il loro aspetto è veramente delicato.

Sembrano piccoli amaretti, ma sono più dolci e ricoperti di zucchero a velo. Un bocconcino delizioso, ottimo con un tea al bergamotto. Inoltre, la cosa bellissima è che durante la cottura, il poco lievito contenuto in essi, crea quelle caratteristiche spaccature che li rendono così particolari. Insomma un biscottino da fare.

La ricetta

Ingredienti per circa 30-35 biscottini

150 gr di farina di mandorle

1 uovo intero

50 gr di zucchero semolato

1 cucchiaino colmo di lievito in polvere per dolci

25 gr di semolino

125 gr zucchero a velo per avvolgere i biscottini

1 pizzico di sale

Procedimento

Mescolate le farine, il sale, il lievito e lo zucchero con l'uovo intero. L'impasto ottenuto sarà un poco appiccicoso, ma tipico delle paste alle mandorle. Se fosse troppo duro aggiungete qualche goccia di essenza a vostro piacere : mandorla, rhum, fiori d'arancio o limone.

Inumidite le mani e formate delle palline piccole come olive che passerete nello zucchero a velo ricoprendole interamente. Accendete il forno a 180° e infornate i biscottini che avrete disposto su di una teglia ricoperta da carta da forno e distanziati gli uni dagli altri. Cuocete per 15' minuti circa.

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca