750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
17 gennaio 2015 6 17 /01 /gennaio /2015 15:35
Cosce di pollo al vino rosso...

Avevo nel freezer solo cosce di pollo e per non utilizzarle sempre nello stesso modo, ho finto di avere un pollo intero e di fare il rinomato e succolento "coq au vin" con le sole "cuisses" (cioè le cosce, per l'appunto). Ancora meglio del solito, perchè tutti hanno avuto la parte più succulenta e nessuno si è lamentato per il famoso "petto o coscia?".

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

8 cosce di pollo

1 confezione di cipolline borrettane fresche (400 gr)

1 confezione di champignon freschi (500 gr)

1 cucchiaio di pancetta affumicata a dadini

1 mazzetto di aromi : rosmarino, timo, alloro, salvia

350cc di vino rosso secco

1 noce di burro

2 cucchiai di farina bianca

1 dado per brodo di carne

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite le cosce da eventuali residui e filamenti. Passatele velocemente nella farina affinchè siano appena imbiancate. In una casseruola larga ed a bordi alti fate soffriggere il burro, l'olio, gli aromi, la pancetta e le cipolline. Non appena si rosolano aggiungete le cosce infarinate e fate insaporire su entrambe i lati fino a colorazione completa. Aggiungete i funghi precedentemente puliti e lavati, tagliati a metà, se troppo grandi, salate e pepate. Sfumate con vino rosso e lasciate evaporare l'alcool. Aggiungete un bicchiere di acqua bollente, un dado e riportate al bollore. Nel frattempo accendte il forno a 200° e a bollore raggiunto, mettete la casseruola in forno e cuocete per 35' minuti. Toglietela dal forno e rimettetela sul fornello per far evaporare il brodo in eccesso e ottenere una gustosa salsina.

Servite bollente e...

ENJOY :) !

Condividi post
Repost0
10 gennaio 2015 6 10 /01 /gennaio /2015 07:23
Riso Venere e polpettine speziate...

Il riso Venere è un ottimo riso fresco e profumato che ben si adatta ad essere accompagnato sia alla carne che al pesce perchè rimane sempre croccante e brillante, lucido e saporito. Questa volta è insieme a delle polpettine di tacchino in salsa speziata, tra il curry e il masala, non troppo piccante però, in quanto addolcita dall'intervento di panna fresca. E' un piatto completo, adatto a tutti e una variazione sul tema polpette.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso Venere

2 spicchi d'aglio

400 gr di fesa di tacchino macinata

3 fette di pane in cassetta

1 cucchiaio di basilico tritato

1 cucchiaio di sedano,carote e cipolle tritati

1 cucchiaio di zenzero fresco tritato

1 cucchiaino di Grand Masala

1 cucchiaino di Curcuma

1 cipolla piccola

250 cc di panna fresca

50 cc di vino bianco secco

1 foglia di alloro

olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Macinate nuovamente la fesa di tacchino per amalgamarla al pane (leggermente ammollato in acqua o latte freddo), al basilico, al sale, al pepe, e al cucchiaio di sedano, carote e cipolle tritati.

Togliete l'impasto dal mixer e formate piccole polpettine. In una padella antiaderente, scaldate l'olio evo, l'aglio, la cipolla tagliata finemente, l'alloro, unite lo zenzero fresco e le spezie. Lasciate insaporire l'olio e poi aggiungete le polpettine. Fatele rosolare da entrambe i lati e poi sfumatele con il vino bianco. Salatele e versate la panna. Portate al bollore e poi cuocete a fuoco basso per 10' minuti, il tempo necessario a che la salsa si raddensi.

Nel frattempo bollite il riso in abbondante acqua bollente e leggermente salata. Cuocetelo per 15' minuti. Scolatelo e fatelo insaporire in padella, in una base di olio evo e aglio.

Formate delle monoporzioni di riso con degli stampini a piacere e accompagnatelo con le polpettine bollenti.

ENJOY :) !

Condividi post
Repost0
29 novembre 2014 6 29 /11 /novembre /2014 07:44

Piatti-di-carne 1816

 

Siamo in pieno autunno piovoso, piovosissimo e ho bisogno di un po' di allegria nel piatto!  Gli involtini si sà sono già di per sé una festa, perchè nell'involucro esterno, che può essere anche una banale fettina di pollo sottile, si nasconde sempre una sorpresa che regala un'emozione al gusto.  In questo caso, poi, anche il companatico non è da meno: datteri, fichi, castagne, prugne attorniano con opulenza, quello che solo, sarebbe stato un timido rotolino di carne.  A coronomento del piatto, un Riso Venere, che più profumato e croccantino non si può!  Un piatto semplice, ma nell'insieme molto confortante e forse anche un poco più soleggiato di queste giornate uggiose.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

300 gr di fettine di pollo tagliate sottili

300 gr di fagiolini Primavera già bolliti

2         formaggi caprini

1         cucchiaio di erbe fresche, tritate fra basilico,timo, rosmarino e origano

1         cucchiaio di Parmigiano Reggiano

1         cucchiaino d'olio Extravergine d'oliva

2         spicchi d'aglio

200 cc di vino bianco secco

6         datteri al naturale

6         prugne essiccate

3         fichi essiccati

12       castagne già bollite e spelate

300     gr di Riso Venere

           Olio Extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

Bollite il riso in acqua bollente e leggermente salata per 18' minuti.  A cottura ultimata, scolatelo e tenetelo da parte.

Mescolate i caprini, il Parmigiano, le erbe fresche ed il cucchiaino d'olio extravergine d'oliva, formate un impasto ben omogeneo e spalmatene uno strato leggero sulle fettine di pollo. Unitevi un mazzetto di fagiolini bolliti e arrotolate l'involtino.  In una padella antiaderente versate olio extravergine d'oliva e aglio, fateli rosolare e poi aggiungete gli involtini. Cuocete a fuoco alto per pochi minuti cercando di colorirli su tutti i lati, poi versate in padella la frutta essiccata, salate e pepate e sfumate con il vino.  Portate a cottura in 10' minuti massimo, non appena il sughetto si sarà ben rappreso e gli involtini saranno ben dorati. Riprendete il riso e saltatelo in una padella antiaderente con un pochino di olio e aglio, eventualmente regolate di sale. Distribuite il riso nel piatto e fate altrettanto con gli involtini e la frutta e poi....

ENJOY!

Condividi post
Repost0
22 novembre 2014 6 22 /11 /novembre /2014 08:20

Piatti-di-carne 1792 v

 

Non è uno strudel salato, ma è più un rotolo croccante con un contenuto abbastanza piccante, ma allo stesso tempo dolce, è un'assalto di aromi e di sapori che si sprigionano uno dietro l'altro al primo morso, sono molto "tempting" e da mangiare molto,molto caldi. Un'alternativa alla solita fettina? Si, decisamente!!!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 6 rolls

 

100 gr di couscous

1      cipolla rossa

1      spicchio d'aglio

1      cucchiaio di uvetta sultanina

5      prugne essiccate

1      cucchiaino di semi di sesamo

1      cucchiaio di curcuma

300 gr petto di pollo a sfilacci

200 cc di vino bianco

70   gr di feta

1     pacchetto di pasta phillo

1     cucchiaio di zucchero a velo

1     cucchiaino di cannella

1     cucchiaino di semi di zucca

1     yogurth

1     cucchiaino di harissa

2     arance

1     cucchiaio di olive nere

1     pochino di foglioline di origano fresco

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe nero q.b.

 

Procedimento

Mettete il couscous in un'insalatiera copritelo con 100cc di acqua bollente leggermente salata ed un cucchiaio di olio extravergine d'oliva. Copritelo con un piatto e lasciatelo gonfiare.

Tagliate la cipolla a fettine sottili, unitela all'aglio e fateli rosolare in una pentola antiaderente aggiungendo le foglie di origano, l'uvetta, le prugne tagliate a listarelle, la curcuma, il sesamo. Fate insaporire e poi unite il pollo, lasciatelo dorare, salate e pepate e sfumate con il vino.  Portate a cottura in pochi minuti, il tempo necessario che si formi un sughetto non troppo liquido.   Togliete dal fuoco, sgranate il couscous ed aggiungetelo alla carne.

Srotolate la pasta phillo, prendetene due fogli, sovrapponeteli e riempiteli con la carne intiepidita, aggiungete la feta, qualche fogliolina di origano fresco e arrotolateli, avvolgendo i lati verso l'interno affinchè il contenuto non fuoriesca. Posateli su una placca da forno ricoperta di carta da forno e ungeteli con un filo d'olio. I rotoli devono essere completamente lucidi, sopra e sotto.  Spolvertali con semi di zucca, zucchero a velo e cannella. Mettete in forno caldo a 180° per 20' minuti.   A parte preparate un'insalatina di arance e olive nere, conditela con olio e sale, volendo aggiungete della cipolla rossa di Tropea.  Mescolate lo yogurth con l'harissa, sfornate i rolls e servite.

ENJOY!

Condividi post
Repost0
27 settembre 2014 6 27 /09 /settembre /2014 06:23

Piatti-di-carne 1656

 

E' un modo diverso per avere una porzione di pollo al forno, perchè sotto la pelle croccante c'è un cuore morbido di ricotta profumata al basilico ed erba cipollina. Si scioglie in bocca e dona freschezza alla carne, che al forno è già buona di per sé.

Un tocco di rosso e di verde  dato dai pomodorini e dai fagiolini in insalata aggraziati da germogli di barbabietola e lattughino.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4           sovracosce di pollo

150 gr   ricotta vaccina fresca

1           cucchiaio di feta grattugiata

1           cucchiaio di basilico tritato

1           cucchiaino di erba cipollina

1           cucchiaino di foglie di timo

1           cucchiaino di parmigiano reggiano

2           spicchi d'aglio

1           rametto di timo

1           cestino di pomodorini

800 gr   fagiolini

1           germogli a piacere

100 cc  di vino bianco secco

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Preparate la farcitura miscelando ricotta, feta, parmigiano, sale, pepe, basilico, timo, erba cipollina. Prendete le sovracosce di pollo e controllate che non vi siano residui di piume o impurità.  Sollevate la pelle delle sovracosce, solo dal lato più ampio e farcite con la crema.  Accendete il forno a 220°.

In una padella antiaderente, scaldate un goccino d'olio, aglio e un rametto di timo.   Disponetevi il pollo e fatelo rosolare a fuoco alto su tutti i lati, non appena dorato, versate il vino e riportatelo al bollore. Passate la padella in forno e cuocete per 15' minuti, controllando di tanto in tanto.   Nel frattempo, bollite i fagiolini (precedentemente puliti alle estremità) in una capiente pentola. Versateli al bollore dell'acqua leggermente salata e cuocete per 10' minuti. Scolate i fagiolini e passateli in acqua fredda per fermare la cottura e mantenere il colore. Incidete la buccia dei pomodorini e immergeteli in acqua bollente per un paio di minuti e poi in acqua gelata. Scolateli e rimuovetene la buccia. Tagliateli a metà per il senso della lunghezza e conditeli con olio, sale, pepe, foglie di basilico e timo fresco, germogli freschi. Riprendete i fagiolini e conditeli con olio d'oliva aromatizzato all'aglio (scaldate uno spicchio d'aglio nell'olio), sale.

Servite il pollo con le verdure e i germogli e....

ENJOY !

 

 

 

Condividi post
Repost0
27 agosto 2014 3 27 /08 /agosto /2014 13:20

Piatti-di-carne 1540

 

Ho visto e rivisto le mitiche sfide di Adam Richman - Man vs food - che si appresta con una certa frequenza e  forza incredibile a mangiare delle alette di pollo a dir poco piccanti se non piccantissime.  Premesso che non ho affatto delle papille gustative pronte ad accettare un tale fuoco, ho deciso ugualmente di provare e testare il limite, ma con uno stratagemma:  le alette sono quasi nature, mentre la salsa d'accompagnamento è abbastanza hot  per quanto mi riguarda.  A voi aumentare o meno l'intensità, è tutta una questione di coraggio...

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

9    alette di pollo

1    limone

1    cucchiaino di zenzero in polvere

1    cucchiaino di pepe di cayenna

1    cucchiaino di peperoncino in polvere

1    cucchiaino di aglio in polvere

1    mazzettino di basilico fresco

 

1    cipolla piccola

10  olive verdi

2    cucchiai di concentrato di pomodoro

1    cucchiaino di harissa

1    pomodoro fresco

1    cucchiaino di polvere di chili mexicano

1    cucchiaino di zucchero

1    cucchiaio di aceto

 

6    patate medie con buccia

1    rametto di rosmarino

3    spicchi d'aglio

      sale e olio extravergine d'oliva q.b.

 

Procedimento

 

Ponete le ali di pollo ben pulite in un'insalatiera, irroratele con succo di limone, foglie spezzettate di basilico fresco, e le spezie : zenzero, pepe, peperoncino, aglio e sale. Lasciate marinare per almeno 30' minuti, poi, scaldate il forno a 250°, ricoprite una teglia con carta da forno e adagiate le alette e gli spicchi d'aglio.  Lavate bene le patate, togliete qualsiasi residuo di terra e tagliatele a spicchi, mantenendo la buccia.  Salatele e distribuitele accanto al pollo.  Infornate e lasciate cuocere per 30' minuti.   Nel frattempo preparate la salsa.  In un tegame antiaderente scaldate l'olio, il basilico, le olive tagliate a rondelle, la cipolla.  Fate rosolare poi aggiungete l'harissa, il concentrato di pomodoro, il chili, il pomodoro fresco.  Salate e aggiungete mezzo bicchiere d'acqua. Portate al bollore e lasciate cuocere per almeno 20' , la salsa si deve addensare. Assaggiatela e correggete eventualmente con un pizzico di zucchero.  In ultimo aggiungete l'aceto, fate sobbollire per un attimo e poi lasciate riposare il tutto.

Servite le ali e le patate bollenti accompagnando il tutto dalla salsa rossa mexico-mediterranea.

ENJOY

Condividi post
Repost0
30 luglio 2014 3 30 /07 /luglio /2014 19:58

Immagine 026

 

 

 

Cosa c'è di strano in un po' di pollo fritto e cipolle? Niente, se non ché la frittura è stata eseguita senza uova, senza farina, senza pane grattugiato.  Il risultato è stata comunque una crosticina croccante, dorata e guarda un po' anche saporita.

La vellutata di pisellini con pomodorini è il rinfrescante  di turno.

Ecco la ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

300 gr di petto di pollo

1      cipolla bianca grande

300 gr di farina di mais

3      cucchiai di semi di sesamo

3      cucchiai abbondanti di farina di riso

         acqua gassata gelata

700 gr di pisellini primavera

1     cucchiaio di soffritto misto, cipolla, carota e sedano

2      pomodori ramati

        foglie di basilico

        olio per friggere

        sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Preparate una tempura con la farina di riso e l'acqua gassata gelata, stemperatela poco per volta nella farina. Il risultato deve essere un composto abbastanza corposo, non liquido. Riporlo nel frigor per almeno 30' minuti.

In una padella antiaderente rosolate il soffritto di cipolla, carota e sedano, unite i pisellini, un goccio d'acqua, salate e pepate e cuocete per 10' minuti.  Frullateli e passateli al chinoise togliendo i residui di buccia. 

Tagliate i pomodori a dadini, il pollo a quadrotti, la cipolla a rondelle.  Mescolate la farina di mais con i semi di sesamo.  Riprendete la tempura e immergetevi il pollo, passatelo poi nella farina di mais e friggetelo in olio caldo.  Eseguite la stessa operazione per gli anelli di cipolla.  Cuocete fino a che la superficie non risulti dorata. Scolate il residuo di olio e servite con la vellutata tiepida, pomodorini e foglioline di basilico.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
8 giugno 2014 7 08 /06 /giugno /2014 19:09

Piatti-di-carne 1101

 

Faraona con  funghetti, cipolline e qualche carotina d'avanzo. Un arrosto semplice e veloce, ripensandoci però la prossima volta lascio i funghetti interi.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

1     faraona in parti

1     confezione di champignon freschi

1     confezione di cipolline sott'aceto

1     carota grande

2     bicchieri abbondanti di vino bianco

1     spicchio d'aglio

1     foglia di alloro

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Lavate i funghi e tagliateli a fettine - volendo potete lasciarli anche interi - saltateli in aglio e olio extravergine, salateli subito e irrorateli con un pochino di vino bianco. Copriteli e portate a media cottura per  5-6' minuti.

Preparate la faraona, lavandola e togliendo eventuali residui di penne e grasso. Tagliate la carota in rettangoli spessi e scaldate una pentola antiaderente che potrete mettere in forno.  Versate in essa, olio, cipolline, faraona, carote, sale e pepe.  Lasciate colorare la carne da entrambe i lati, poi irrorate con il vino bianco, portate al bollore e subito dopo in forno a 200° gradi. Cuocete per circa 20 minuti, poi controllate il sughetto ed aggiungete i funghi. Finite di cuocere per altri 10' minuti e...

ENJOY

Condividi post
Repost0
10 maggio 2014 6 10 /05 /maggio /2014 07:54

Immagine 003

 

 

E' un arrosto per la domenica, leggero, farcito con i carciofi e speziato alla curcuma, anche un po' ubriaco perchè cotto nel Moscato.  Un'alternativa alle carni pregiate e rosse, qualcosa di più semplice, ma sempre saporito.

Buon week-end a tutti.

Ecco la ricetta

 

Ingredienti

 

1     fesa di tacchino intera

6     carciofi

2     spicchi d'aglio

1     trito di rosmarino, basilico

2     cucchiaini di curcuma

1     bicchiere abbondante di Moscato d'Asti

1     limone intero per i carciofi

1     limone zeste per l'arrosto

       olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Pulite i carciofi dalle foglie dure esterne e dalle barbette interne.  Immergeteli in acqua acidulata con un poco di limone. Tagliateli a spicchietti e cuoceteli in padella con aglio, olio e una spruzzatina di vino. Non appena cotti, poneteli su di un piatto a raffreddare. Nel frattempo, aprite la fesa di tacchino a libro, insaporitela con sale, pepe, inserite al centro i carciofi freddi e arrotolate la carne su se stessa.  Chiudete l'arrosto con lo spago da cucina e massaggiatelo con un leggero  trito di rosmarino e basilico e le mani sporche di olio. Scaldate una pentola antiaderente a bordi alti, versatevi un pochino d'olio, aglio, curcuma e rosmarino. Adagiatevi l'arrosto che farete colorire da tutti i lati a fuoco vivace. Salate ancora, ma con moderazione, la superficie dell'arrosto e irrorate con il Moscato e un goccio d'acqua.  Cuocete per circa 45'-50 minuti, fino a che il sughetto si sia rappreso e l'arrosto sia ben cotto.

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0
27 aprile 2014 7 27 /04 /aprile /2014 13:19

Piatti-di-carne 1011

 

Una variante alle solite polpette? Una sostituzione al maiale?  Ecco un'idea per fare delle "salsicce maison" con del tacchino, un po' di spezie, una focaccina gluten-free e dell'insalatina fresca di stagione.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

400 gr di spezzatino di tacchino

1      cucchiaio di curry

1      cucchiaio di curcuma

1      cucchiao di zenzero tritato

1      cucchiaio di prezzemolo tritato

1      cucchiaio di cipolla tritata

2      manciate di corn flakes inumiditi

2      spicchi d'aglio

        olio extravergine d'oliva, sale, pepe q.b.

 

per le focaccine fare riferimento alla ricetta   Focaccine alla farina di riso & caprino…      pubblicata in da 02.02.2014

 

per l'insalatina:

1     finocchio

1     manciata di rapanelli

1     confezione di misticanza primaverile

       olio extravergine, sale, pepe e aceto balsamico

 

Procedimento

 

Tritate lo spezzatino finemente, insaporitelo con le spezie ed i corn flakes inumiditi. Ritritate finemente e volendo aggiungete uno spicchio d'aglio anch'esso tritato finissimamente. Impastate nuovamente e lasciate riposare in frigorifero per 30' minuti.  Riprendete il composto e inseritelo in una siringa per dolci, tralasciando la bocchetta decorativa. Premete e formate delle salsiccette lunghe 8-10 cm.  Scaldate una padella antiaderente nella quale verserete un goccino d'olio, uno spicchio d'aglio, adagiate le salsicce e fatele cuocere prima su di un lato e poi sull'altro in totale 10 minuti. Nel frattempo preparate l'insalata, scolate le salsicce dall'eventuale grasso e adagiatele nelle focaccine che avrete preparato anticipatamente (un panino normale va più che bene) e buon appetito!

ENJOY !

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca