Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
23 agosto 2011 2 23 /08 /agosto /2011 16:19

Stuzzichini-salati 4969-1

 

 

 

Fra i molteplici, ottimi prodotti francesi, troviamo anche gli “chevres”, i caprini.

Li vendono in piccole confezioni, già porzionate e quindi di facile utilizzo, ma in ogni caso, niente paura non si deve venire fin qui, infatti sono disponibili anche da noi, li ho già comprati diverse volte in Italia.

Mi piacciono quasi tutti i formaggi, forse vi ho già parlato di Androuet, la famosissima fromagerie di Parigi, dove in un sol pasto mi sono scorpacciata ben 33 e dico 33 tipi di formaggio!

I caprini utilizzati sono molto adatti all’impanatura in quanto hanno un tempo di “fusione” più lungo rispetto per esempio alla nostra fantastica scamorza.  Tendono a rimanere più compatti ed in ogni caso la loro scioglievolezza è comunque garantita “al morso”.

Il gusto è meno dolce del previsto e quindi si possono accompagnare a delle zucchine saltate e con una glassa di aceto balsamico.

 

Ecco la ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

16   caprini già porzionati

3     uova

300 gr di pane grattugiato

500 gr di zucchine

1     bottiglietta di glassa di aceto balsamico

1     spicchio d’aglio

       Sale, pepe q.b.

       Olio per friggere

 

 

 

Procedimento

 

Lavate le zucchine, tagliatele a rondelle sottili.

In una padella antiaderente, scaldate l’olio e l’aglio. Non appena rosola, aggiungete le zucchine, fatele cuocere velocemente e salate solo a fine cottura.  Tenete in caldo.

 

Rompete le uova, sbattetele e salatele leggermente.

Immergetevi i caprini e poi tuffateli nel pane grattugiato.  Ripetete l’operazione almeno una seconda volta per ciascun caprino.

 

Preparate un tegame a bordi alti, riempitelo per la metà con olio per friggere.  Portate l’olio a temperatura e immergetevi  i caprini, pochi per volta, affinché ci sia una buona e veloce cottura per tutti.

Non appena il pane avrà acquisito un colore dorato, toglieteli dall’olio e passateli su di un foglio di carta assorbente.

 

Disponete le zucchine, in modo da formare una base rotonda, appoggiatevi sopra quattro caprini a commensale e decorate con un filo di glassa di aceto balsamico.

 

ENJOY !

  

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
21 agosto 2011 7 21 /08 /agosto /2011 14:00

 

 Stuzzichini-salati 4930

 

 

Ho già accennato in precedenza, quando ho parlato delle “crêpes”, che i francesi hanno anche una versione al grano saraceno e che chiamano “galettes”.

L’utilizzo è lo stesso, un disco di sfoglia da riempire e farcire a piacimento.

Sono abbastanza veloci da eseguire, anche se la pastella ha bisogno di riposare almeno 30’ minuti prima di essere cotta.

In ogni caso sono molto nutrienti ed una galette riempie già a sufficienza.  Le dimensioni della circonferenza sono a piacere, ma per praticità, sinceramente, non userei padelle più grandi di 18-20 cm di diametro.

La ricetta

 

 

 

Ingredienti per 6 galette

 

2     cucchiai molto abbondanti di farina di grano saraceno

1     cucchiaio molto abbondante di farina bianca 00

3     uova intere

300 cc di latte

1      pizzico di sale

1      pochino di burro per la pentola

 

Ripieno

 

500 cl di besciamella

Per ottenere la quale vi occorrono

 

 

200 gr di Emmental tagliato a striscioline

50   gr di Parmigiano grattugiato

400 gr di pancetta affumicata

 

 

Contorno

 

700 gr di spinaci (anche surgelati)

3-4 cucchiai di panna fresca oppure di latte intero

1     spicchio d’aglio

       Olio extravergine, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Sbattere in una terrina, le uova con un poco di sale e tenere da parte.

In un’altra terrina, amalgamare la farina setacciata al latte e formare una pastella ben liscia, priva di grumi. Incorporare alla pastella le uova sbattute, ottenere un’unica amalgama.

Riporre in frigorifero e lasciare riposare almeno 30’minuti, più tempo riposa, meglio è.

 

Preparare gli spinaci:

Se li avete acquistati freschi, allora procedere al lavaggio accurato, alla rimozione delle nervature centrali e poi  alla loro cottura direttamente in pentola (senza lessarli) con olio, aglio.

Lasciate rosolare un poco, salate e coprite immediatamente con coperchio.  Il vapore che si formerà cuocerà gli spinaci in un attimo, lasciando loro sia il colore verde brillante che il sapore.

 

Nel caso in cui aveste gli spinaci surgelati, stesso discorso, evitare di lessarli, ma passarli subito in padella con olio ed aglio. Lasciar insaporire, salare e coprire con coperchio, abbassare la fiamma ed attendere che gli spinaci si scongelino a poco a poco.

A scongelamento avvenuto, alzare la fiamma e far evaporare l’eventuale liquido in eccesso.

 

A quasi fine cottura, in entrambe i casi, passare gli spinaci nel mixer , rimetterli in padella, aggiungere i cucchiai di crème fraiche, oppure latte intero a piacere.

 

Mentre gli spinaci cuociono, arrostire la pancetta.

Riscaldare un tegame antiaderente e non appena caldo, versare la pancetta.  Dovrà rosolare a fuoco alto affinché rilasci tutto il suo grasso e diventi croccante.

Non appena, rosolata a puntino, scolarla in un colapasta affinché tutto il grasso coli.

 

Preparare la besciamella come abitualmente e cioè:

sciogliere il burro in un pentolino a bordi alti antiaderente, aggiungervi la farina setacciata e formare il roux morbido. Toglierlo dal fuoco non appena avrete raggiunto una consistenza morbida e liscia.

A parte far scaldare il latte ed aggiungerlo al roux mescolando al fine di evitare grumi.

Salare ed aggiungere la noce moscata.

Portare la salsa al bollore e cuocere 5 minuti sempre mescolando.  Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare un poco.

 

Aggiungere alla besciamella leggermente tiepida, i formaggi e la pancetta scolata.

Mescolare con cura e tenere da parte.

 

 

Riprendere l’impasto delle galette.  Preparare una padella a bordi bassissimi, molto piatta, ungerla con un pochino di burro, come se doveste imburrare una tortiera, non appena calda, versarvi un mestolino d’impasto e far in modo che copra l’intera superficie della padella.  Lasciar rapprendere l’impasto e non appena vedrete che la superficie esterna della galette tende a sollevarsi, procedete a girarla sull’altro lato e cuocerla ancora per 1 minuto.  Vi rammento che la prima galette o la prima  crêpes che si cuoce, normalmente non è mai bella, le successive sono quelle da utilizzare al meglio.

Una volta che la galette è pronta, disporla su di un tagliere ben distanziata l’una dall’altra.

 

A questo punto, farcire le galette ponendo al centro di esse un cucchiaio molto abbondante del ripieno. 

Richiudetele come meglio credete; la foto rappresenta una chiusura a rosa od a sacchettino, cioè ho avvicinato tutti i lembi ed ho chiuso la sommità.  Ma si possono anche arrotolare come i cannelloni oppure raccogliere a triangolo, insomma come meglio preferite.

A questo punto, disporre le rose su carta da forno sopra ad una teglia da forno.  Spolveratele con un pizzico di formaggio grana e qualche filetto di Emmental.

Ponete in forno già caldo a 180°-200° per 8’ minuti, non appena vedrete che il formaggio esterno si fonde, ecco, questo è il momento per estrarle dal forno.

 

Disponetele sui piatti e servitele con gli spinaci.

 

ENJOY !

 

 

 

 

 

 

50 g di burro

50 g di farina 

500 cl di latte

1 pizzico di noce moscata

sale  e pepe q.b.

   

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
18 agosto 2011 4 18 /08 /agosto /2011 18:42

Stuzzichini-salati 4837

 

 

Sono un attimo in panne, la cucina non è la mia, il forno non è il mio, i supermercati nuovissimi, grandissimi, mi ci vuole un’ora solo per capire dove siano i prodotti ed un’altra per poterli scegliere.

Mi devo orientare un pochino.

Ho scelto quindi di utilizzare ciò che è più tipico della zona: tonno, tapenade, pomodori essiccati e conditi con erbe provenzali ed aglio, peperoni e scalogno per un amuse bouche (questo modo di dire mi fa impazzire, cosa c’è di più bello che non far “divertire la propria bocca” con qualcosa di buono?).

Sono a Nizza, il mare è splendido, i colori fantastici ed il sole veramente caldo ed allora come rifocillarsi velocemente subito dopo la spiaggia?

E’ facile, è fresco, è poco calorico e garantisco il successo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

36     dischetti di pane in cassetta

250   gr di tonno al naturale

1       confezione di tapenade

1       peperone giallo grande

3       scalogni piccoli

6       pomodori essiccati e conditi con erbe provenzali

1      mezzo succo di limone

1      cucchiaino di buccia grattugiata di limone

        Olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Grigliare il pane ed ottenere 36 dischetti utilizzando un coppa pasta

Sgocciolare il tonno, condirlo con olio extravergine d’oliva, limone e relativa buccia. Pepare un poco.

Sgocciolare i pomodori e tritarli grossolanamente

Lavare il peperone e ridurlo in dadolata fine.  Condirlo con sale, pepe ed olio extravergine d’oliva.

Sbucciare gli scalogni, tagliarli a fettine sottili, sbianchirli, cioè versarli in un pentolino con acqua fredda e portare al bollore. Ripetere l’operazione per tre volte, poi scolare gli scalogni e raffreddarli sotto acqua corrente.

 

Ora, farcire i dischetti, partendo con il tonno, sovrapporre poi un dischetto di pane, farcirlo di tapenade, (se non aveste della tapenade, non c’è problema, avrete senz’altro del paté di olive. Bene a questo dovrete aggiungere un cucchiaio di capperi, 4-5 alici sott’olio, un pochino d’aglio in poltiglia, -affinché non ve lo troviate fra i denti- ed eccovi una vrai tapenade niçoise.) un altro dischetto e farcirlo con peperoni e scalogno.

Servire con rucola fresca.

Potete mangiarli immediatamente ed avere ancora il pane croccante, oppure lasciar penetrare l’umidità ed il condimento degli ingredienti nel pane e quindi gustarli freddi da frigorifero.

In entrambi i casi sono gradevoli.

 

ENJOY !

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
15 luglio 2011 5 15 /07 /luglio /2011 21:13

 

 

Stuzzichini-salati 4454

 

"La BOLOGNA" si chiama così dalle mie parti oppure "pane e Morrrrta..."  per dire mortadella con la r  - rotante.  E' stata la merenda di noi bambini degli anni passati.  Aprire il cartoccio, composto da una carta per alimenti bianca e spessa che a sua volta era avvolta da una carta sottile e colorata, o rosa, o gialla, era già una festa.  Il profumo poi faceva venire l'acquolina in bocca e poi c'era il divertimento di togliere la pellicina tutt'intorno alla fetta come se si stesse sfilando uno spaghetto.

Oggi, si tende a raffinare tutto ed anch'io a volte dimentico quanto sia più immediato e naturale mangiare un cibo nello stato in cui si trova.  Poi, però penso che tutto è un continuo movimento e cambiamento e quindi anche la trasformazione di un cibo può e deve essere eseguita per le più svariate ragioni, non esclusa quella del divertimento.

Eccovi quindi una mousse di "morrrta" con delle fettuccine di zucchine appena saltate in olio e basilico e crostini di pane tostato.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

150  gr  di mortadella con pistacchio

80    gr  di crema di formaggio (philadelphia o robiola -oppure ricotta a piacere)

3       zucchine

3      grandi  foglie di basilico

12    fette di pane in cassetta

        olio extravergine d'oliva e sale q.b.

 

 

Procedimento

 

Passare al mixer la mortadella e la crema di formaggio.

Preparare degli stampini ricoprendoli con un foglio di pellicola trasparente.  Versarvi il composto, livellarlo e passarlo in frigorifero per il tempo di preparazione delle zucchine e dei crostini, cioè circa 10 minuti.

 

Affettare le zucchine con l'ausilio di un pelapatate e passarle in padella antiaderente nella quale avrete scaldato olio extravergine d'oliva e basilico.  Saltarle brevemente e salarle solo a fine cottura, 6-7 minuti al massimo.  Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.

 

Tagliare il pane in cerchi oppure a triangoli, tostarli da entrambe i lati.

 

Riprendere la mousse, capovolgerla ed estrarla con l'aiuto del foglio di pellicola, decorarla con le zucchine ed i crostini.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
12 luglio 2011 2 12 /07 /luglio /2011 20:10

Stuzzichini-salati 4437

 

 

Sono giorni difficili per la cucina, nel senso che cucinare con questo caldo - oggi era proprio insopportabile- diventa un po' un'impresa, soprattutto se si rientra dall'ufficio già spossati.

L'unica cosa che volevo mangiare stasera era qualcosa di fresco. Mi è venuta in mente la cheese cake, bella morbida e fresca di frigorifero, però con una variante :  salata.

Ed eccovi la ricetta

 

Ingredienti per tortina come foto

 

100 gr di robiola

10    foglie di basilico

1      cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva

1      pizzico di pepe

4      pomodori ramati

3      spicchi d'aglio

200 gr di cracker al basilico oppure naturali

50   gr di parmigiano reggiano

80   gr di burro

1     cucchiaino di prezzemolo o basilico per decorazione

 

 

Lavate i pomodori, incideteli e tuffateli in acqua bollente per pochi minuti, scolateli e immergeteli in acqua fredda. Quest'operazione permetterà di togliere la pellicina facilmente.

Preparare una padella larga e piatta antiaderente, strofinarla con l'aglio tagliato a metà ed aggiungervi gli altri spicchi schiacciati. 

Tagliare a rondelle i pomodori preventivamente sbucciati e versarli nella padella rovente. Praticamente è come se li grigliaste. Cuocere prima da un lato e poi dall'altro per pochi minuti, giusto il tempo che serve a colorirli.  Salarli e toglierli dalla pentola. Lasciarli raffreddare e riporli in frigorifero.

 

Macinare i cracker, riducendoli in poltiglia aggiungere il parmigiano ed il burro sciolto a bagnomaria. Impastare e formare delle basi con l'aiuto di un coppapasta.

Passare in frigorifero per almeno 15 minuti.

 

Frullare le foglie di basilico con un goccio d'olio ed un pizzico di sale.  Aggiungerlo alla robiola e mescolare.

 

Montare la cheese cake solo quando tutti gli ingredienti siano freddi. Incominciare dalla base di cracker, poi uno strato di robiola, uno di pomodoro e via via fino a raggiungere l'altezza voluta.

Spolverare con un cucchiaino di basilico o prezzemolo tritato

 

ENJOY!

 

 

 

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
7 luglio 2011 4 07 /07 /luglio /2011 17:59

Stuzzichini-salati 4336

 

 

Vi ricordate il film "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno"?  Forse no, è del 1991 ed è tratto da un romanzo di Fannie Flagg, precisamente: Pomodori verdi fritti al caffé di Whistle Stop.  Il film è drammatico, ma particolare.

La storia ruota attorno alla vita di diversi personaggi degli anni trenta abitanti nel Sud degli Stati Uniti d'America affrontando temi quali l'amicizia e l'amore e cerca di essere una cura contro le insidie dell'esistere moderno.

Quattro donne e due generazioni a confronto.

Le protagoniste hanno un caffè e li vi preparano pasti per gli avventori e naturalmente pomodori verdi fritti. 

In ricordo del film eccovi la ricetta con qulche aggiunta.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4       pomodori verdi rotondi da insalata

4       pomodori rossi rotondi da insalata

350  gr di pane grattugiato

3       cucchiaini di origano

4       cucchiai di parmigiano grattugiato

4       uova

1       bottiglia di olio di semi

3       cucchiai di farina

 

4       scatolette di tonno al naturale

20    olive nere

1       scatola di cannellini

1       cucchiaio di capperi

         olio aromatizzato all'aglio

         sale e pepe q.b.

         foglie di basilico

 

1      confezione di  créme fraiche (formaggio spalmabile)

1      goccino di latte

 

 

Procedimento

 

Lavate i pomodori rossi, tagliate la calotta rotonda, svuotateli, salateli all'interno e capovolgeteli per far fuoriuscire l'acqua.

Preparate il ripieno con tonno, olive nere tagliate a pezzettini, cannellini, capperi, pepe, basilico ed olio freddo aromatizzato all'aglio.  (Olio di oliva, scaldato con 5 spicchi d'aglio. Attenzione non deve bollire).

Riempite i pomodori rossi e riponete in frigorifero.

 

Lavate i pomodori verdi, tagliateli a fette di normale spessore, spolverateli con la farina,  passateli nell'uovo sbattuto  e nel pane al quale avrete aggiunto l'origano ed il parmigiano. Ripetere l'operazione uovo-pane per almeno due volte.

Preparare una pentola antiaderente e riempirla d'olio di semi, porvi a friggere le fette di pomodoro 6-7 per volta.

Friggere prima da un lato e poi dall'altro. Scolare su carta assorbente. Tenere in caldo.

 

Per le frittelle di pane, in tutta sincerità, siccome l'uovo avanzava ed il pane condito con il parmigiano e l'origano pure, ho pensato di non buttare nulla e d'impastare gli ingredienti con un goccino di latte, formando poi delle frittelline ovali, da cuocere nell'olio di semi.

Una volta cotte, le ho aperte come un panino e farcite con della créme fraiche.

 

Servite tutto insieme con una piccola insalatina di sostegno condita con glassa di aceto balsamico ed olio di oliva.

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
6 luglio 2011 3 06 /07 /luglio /2011 21:12

Stuzzichini-salati 4335

 

 

 

Settimana del pane in cassetta! Questa volta però con variante al salato.

D'altra parte il rotolo si compone di carboidrati, verdure e proteine. E' un piatto completo e leggero che ben si accorda con:

 

1-    la fame stuzzichina di questi giorni,  in quanto non è proprio fame, ma voglia di qualcosina di sfizioso

2-    la necessità di non appesantirsi troppo in considerazione della temperatura esterna.

3-    la voglia di non rinunciare mai alla fantasia.

 

Dedico questa sfiziosità a Cecilia che è stata poco bene in questi giorni, augurandole una pronta guarigione e sfidandola a preparare questo cibo e a mangiarlo con i suoi fantastici bimbi.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 rotolini

 

6      fette di pane in cassetta - grano duro - per ogni rotolino

1      peperone giallo

3      zucchine

300 gr di fagiolini verdi baby

1      spicchio d'aglio

3      cucchiai di soffritto composto da carotine, sedano e cipolla

3      piccoli stracchini, confezione da 70 gr.

4      cucchiai di parmigiano grattugiato

        sale, olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Preparate le verdure, lavandole e tagliandole in una brunoise (piccoli quadratini).  Tenetele separate.

In una pentola antiaderente scaldate l'olio e l'aglio, versate le zucchine e fatele cuocere velocemente, 10 minuti, salando solo alla fine.

In una pentola antiaderente scaldate l'olio, il soffritto misto e versate i peperoni. Lasciate cuocere 10 minuti a fuoco alto e salate solo alla fine.

In una pentola a bordi alti, far bollire l'acqua, versare i fagiolini baby e cuocerli per 15 minuti. Scolarli e passarli sotto acqua fredda corrente.

Non appena raffreddati, tagliarli a piccoli pezzettini della stessa dimensione della brunoise.

Mischiare le verdure insieme e tenere da parte.

 

Preparare il pane, tagliandone i bordi.

Stenderlo su di un foglio di carta da forno e formare due file da tre fette ciascuna. Le file dovranno essere leggermente sovrapposte sia nel senso della lunghezza che larghezza.  In pratica dovete formare un rettangolo.  Passare con decisione il mattarello sopra il rettangolo, al fine di appiattire e rendere coeso il pane.

Spolverarlo con il parmigiano, spalamarlo con lo stracchino e versarvi sopra le verdurine.

Con l'aiuto della carta da forno, arrotolate con cautela il lato lungo del rettangolo fino a formare un cilindro.

Ora le opzioni sono due :

 

1- metterlo in frigorifero e lasciarlo riposare per 30 minuti

2- passarlo su griglia orizzontale (è il caso della foto) per alcuni minuti, fino a che il pane non formi una leggera

     crosticina ed il formaggio abbia tendenza allo sciogliersi.

 

Servire decorandolo con foglie di basilico e capperi.

 

ENJOY!

 

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
2 luglio 2011 6 02 /07 /luglio /2011 20:05

Stuzzichini-salati 4286

 

 

Non far sapere al contandino quant'è buono il formaggio con le pere!

E il tomino con le pere dolci e la trevisana amarognola, beh non è niente male.

Inoltre ci vogliono dieci minuti di preparazione, giusto il tempo che le pere si ammorbidiscano leggermente e la trevisana si appassisca.  Il tomino poi alla piastra si dora e si scioglie in un attimo. Un filo di glassa all'aceto balsamico ed ecco fatto, un buon secondo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1     tomino a commensale

3     pere Kaiser

1     cespo di trevisana

30  gr di burro

1     cucchiaio di zucchero semolato

1    cucchiaio di olio extravergine d'oliva

      sale e pepe q.b.

 

 

Lavare  la trevisana, affettarla finemente.

In una padella antiaderente, scaldare l'olio, versare la trevisana, salare, mescolare e coprire con coperchio.

Dopo 3 minuti, scoperchiare e mescolare l'insalata che nel frattempo si sarà appassita.  Spegnere il fuoco e tenere da parte.

 

Sbucciare le pere, togliere torsoli e piccioli, tagliare a dadini.

In una pentola antiaderente, scaldare il burro, non appena rosola, versarvi le pere.

Farle rosolare e saltare fino a che non si ammorbidiscano, circa 5-6 minuti. Non appena morbide, versare il cucchiaio di zucchero e lasciar caramellare un poco.

Spegnere e tenere da parte

 

Scaldare una piastra orizzontale.  Tagliare il tomino come se fosse pane da imbottire.

Posizionarlo sulla piastra dalla parte della "crosta" e lasciar scaldare un paio di minuti.

Togliere la prima metà e posizionarla sul piatto di portata, imbottirla con 1 cucchiaio di trevisana ed 1 di pere.

Prelevare la seconda metà e posizionarla sopra al ripieno.

Decorare con un filo di glassa di aceto balsamico

 

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
1 luglio 2011 5 01 /07 /luglio /2011 19:11

 

 

Stuzzichini-salati 4262

 

 

Trattasi di una falsa tartare in quanto il salmone è affumicato e non fresco.

La ricetta si dovrebbe fare con il salmone fresco, e meglio sarebbe, in quanto è meno salato,  ma non l'avevo in casa e quindi ho utilizzato quello che c'era. L'impasto si crea utilizzando caprino e ricotta.

Si prepara in cinque minuti e, porzionato come nella foto, può essere un secondo;  riducendo la quantità diventa un gradevole antipasto.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

200 gr  di salmone affumicato

  80 gr  di caprino

  80 gr  di ricotta vaccina

    6       foglie di basilico

    1       cucchiaino di buccia grattugiata di limone

             pepe ed un goccino d'olio extravergine d'oliva

 

Miscelare i due latticini e controllare la sapidità. Tenete conto che il salmone affumicato è già molto saporito.

Sminuzzare il salmone con l'ausilio di un coltello, trasferirlo in un'insalatiera, unire il basilico tritato, la scorza di limone e l'impasto di ricotta e caprino. Mischiare il tutto con una forchetta.

Preparare degli stampini ricoprendoli all'interno con pellicola trasparente. Riempirli con il composto.

Passare in frigorifero per 15' minuti.

Rovesciare su di un piatto di portata, decorando con qualche ciuffetto d'insalatina, una spolveratina di pepe ed un goccino d'olio a filo.

 

ENJOY!

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
3 giugno 2011 5 03 /06 /giugno /2011 12:29

Stuzzichini-salati 4001

 

 

W la pasta sfoglia già pronta!

E' vero che ha un altro sapore, è vero che non è fatta con il burro, è vero , è tutto vero, però la praticità di togliere dal frigorifero un rotolino che in un attimo può diventare una torta salata, delle girandoline alla pancetta oppure delle mini croissantes è bellissimo.

La ricetta è veramente semplice e veloce, un ottimo aperitivo od una merendina fuori orario.

 

La ricetta:

 

Ingredienti per circa  16-18 croissant

 

1        rotolo di pasta sfoglia pronto all'uso (il mio era rettangolare)

3-4    cucchiai di parmigiano grattugiato

18      filetti di pomodoro (vedere ricetta uova affogate dd 02.06.2011)

5        foglie di basilico

2        rametti di timo

1        spicchio d'aglio

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

1        cucchiaio di farina

 

 

 

Procedimento

Ripeto la ricetta per i pomodori per facilitare la lettura, in ogni caso i filetti si riferiscono alla ricetta pubblicata in data 02- giugno 2011 : Uova affogate con pomodori ed asparagi. 

In una pentola a bordi alti scaldare l'acqua, non appena bolle, versarvi i pomodori a cui avrete praticato il tipico taglio a croce sulla buccia.

Lasciarli 1 minuto, scolarli immediatamente ed immergerli in acqua gelata per facilitare la rimozione della pellicina.

Tagliarli in 4 spicchi, togliere semi e filamenti e ridurli a filetti. 

In una padella antiaderente, scaldare l'olio, l'aglio, il basilico ed il timo,  i capperi, versarvi i filetti di pomodoro, lasciar insaporire, salare e pepare, spegnere immediatamente, non devono spappolarsi né diventare un sugo, devono rimanere filetti integri.

 

Stendere il rettangolo di pasta sfoglia su carta da forno leggermente infarinata. 

Spolverare il rettangolo con il parmigiano e tagliarlo in due metà per il senso della lunghezza.

Ora avrete due rettangoli di pari dimensioni. Incidete la pasta formando dei triangoli   isosceli

                                                                                  

 

 

                                                                     

 

Appoggiate sulla base  A-B  i filetti di pomodori, uno o due per triangolo ed arrotolate sempre partendo dalla base A-B.

Stringete bene il rotolino alle estremità e fate in modo che la punta aderisca al corpo.

Infornate a forno caldissimo 220° per 15-20 minuti e comunque non appena i cornetti non avranno assunto un bel colore dorato.

ENJOY !

 

P.S.  io ho usato i filetti di pomodoro che mi erano rimasti , ma logicamente i cornetti possono essere riempiti con qualsiasi ingrediente a piacere.

Così sono molto leggeri, non unti.

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca