750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
16 marzo 2012 5 16 /03 /marzo /2012 18:48

Piatti-con-verdure 7971

 

 

 

Giusto un bocconcino frugale, ma saporitissimo. Il tonno e l'aringa affumicata danno forza alla melanzana; il pomodoro e poco altro un po' di colore.

Tempo di preparazione :  solo una chiaccherata in compagnia!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

2     melanzane grandi

2     scatole di tonno al naturale

1     filetto di aringa affumicata

3     pomodori ramati

1     cucchiaio di capperi

1     cucchiaio di paté di olive taggiasche

1     cucchiaino di prezzemolo

1     qualche goccia di glassa di aceto Balsamico

       qualche foglia di origano fresco

       olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Procedimento

 

Affettate le melanzane per il verso della loro lunghezza. Salatele leggermente e lasciate che scolino la loro acqua.

Accendete il forno a 220°. Preparate due teglie rivestendole di carta da forno.  Adagiatevi le melanzane e irroratele con un filo d'olio extravergine.  Passate in forno e lasciate cuocere 10' in ogni caso fino a completa doratura.

Sfornatele e lasciatele raffreddare.

Nel frattempo  preparate i pomodori, togliendo loro i semi e tagliandoli a spicchietti.

Versateli in un'insalatiera, aggiungete i capperi, il tonno, il filetto d'aringa tagliato a sottili listarelle, il patè di olive taggiasche, qualche fogliolina di origano fresco e amalgamate il tutto con un poco di olio.

Riprendete le melanzane e farcitele con il composto di pesce. Arrotolatele su se stesse e riponetele in frigorifero per 10' minuti.

Trascorso il tempo d'insaporimento, impiattate gli involtini cospargendoli con un poco di prezzemolo e qualche goccia di aceto balsamico.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
7 marzo 2012 3 07 /03 /marzo /2012 14:58

Stuzzichini-salati 7884

 

 

Partendo dal presupposto che io non friggo quasi mai le uova, potremmo chiamare "la frittata" in questione :

 

-   frittata, ma non proprio

-   sformato, ma neanche

-   uova e verdure, forse

-   clafoutis salato, ma già detto

-   tortilla alla spagnola, già meglio

-   impasto di uova, formaggio e verdure, non proprio poetico

 

una frittata al forno, semplicemente, si decisamente ok.

E' portentosa, nel senso che contiene veramente molte verdure, mozzarella e grana, nonchè 5 uova.

Fantastica da portarsi al pic-nic (ci siamo quasi) e ottima per un appetizer-aperitivo con gli amici.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 frittata come foto

 

5        uova

2        zucchine

3        carote

1        finocchio

6        patate

100   gr fagiolini verdi

10     pomodorini ciliegia

1       cipolla rossa di Tropea

1       cipolla dorata

2       mozzarelle

50    gr di parmigiano reggiano

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

         foglie di basilico e origano fresco a piacere

1      goccino di latte

 

Procedimento

 

Tagliate la mozzarella a dadini e lasciatela scolare.

 

Sbucciate e tagliate le patate a spicchi, lessatele velocemente partendo con acqua fredda. Raggiungete il bollore e lasciate cuocere per 8' minuti. Scolatele e tenetele da parte.

 

Sbattete le uova con il goccino di latte, pepe, un pizzico di sale,  parmigiano e le foglie di basilico e origano tagliuzzate.

 

Preparate le verdure, lavatele bene, sbucciate le carote, tagliatele insieme alle zucchine a rondelle longitudinali, (fetta di salame).  Tagliate i finocchi a fette e preparate i fagiolini.

In una pentola capace piena di acqua bollente versate le verdure tagliate, prima le chiare (carote e finocchi) e riportatele al bollore. Lasciatele cuocere per 5-6 minuti, poi scolatele e nella stessa acqua sbollentate anche le zucchine e i fagiolini sempre per lo stesso tempo.

 

In una padella larga antiaderente scaldate l'olio e poi versate i pomodorini e le cipolle tagliate a fettine, lasciate rosolare un attimo e poi disponete nella padella tutte le verdure, tranne le patate.

Lasciate insaporire, salate e pepate.  Non appena si colorano un poco, spegnete e lasciate raffreddare.

 

Riprendete le uova,  versatevi le patate e le altre verdure raffreddate, aggiungete la mozzarella e versate il composto ottenuto in una pirofila da forno a bordi alti, rivestita di carta da forno.

 

Infornate in forno caldo a 180° per  30' minuti, controllando di tanto in tanto la superficie che dovrà rimanere dorata.

Servite tiepido- fredda.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
26 febbraio 2012 7 26 /02 /febbraio /2012 15:09

 

 

Stuzzichini-salati 7748

 

 

 

 

Ogni tanto, di Domenica ho voglia di mangiucchiare, di speluccare, più che di mangiare un pasto canonico. Allora, apro il frigorifero e scruto fra i ripiani in attesa d'inspirazione (so che non si deve tenere aperto lo sportello, ma se l'inspirazione non arriva......).

 

 

Oggi l'attenzione è caduta su un mazzettino di asparagi, sulle uova e qualche fetta di prosciutto, il tutto con un'insalatina e qualche fetta di pane nero.... un vero cibo da re.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4   cocottine da forno

4   foglie di basilico grandi

4   uova

4   asparagi

4   fette di prosciutto crudo di Parma

     pizzico di pepe

1   noce di burro

 

 

Procedimento

 

Pulite gli asparagi dal gambo legnoso e poneteli a cuocere in acqua bollente leggermente salata per pochi minuti, max 8'. Scolateli e metteteli sotto acqua fredda. Riscolateli e teneteli da parte.

 

Prendete le cocottine e imburrate bene il fondo ed i  bordi.  Adagiate sul fondo la foglia di basilico e poi rompete un uovo per volta che verserete intero nella cocotte.

 

Cuocete in forno a 190° a bagnomaria: cioè mettete le cocottine in un'altra pirofila grande da forno nella quale avrete aggiunto acqua bollente, che dovrà arrivare a 2/3 della cocotte.

Infornate e state attenti, cuociono in poco tempo 8' max.

 

Nel frattempo arrotolate le fette di prosciutto sugli asparagi.  Sfornate le uova e disponete i bastoncini di prosciutto e asparagi sulle uova.

 

Servite con un'insalatina, fette di pane nero e un pizzico di pepe.

 

ENJOY  !

 

P.S.  ho volutamente omesso il sale, perchè il prosciutto bilancia il sapore.

Ciò nonostante, chi volesse, può aggiungerlo.

 

 

Condividi post
Repost0
18 febbraio 2012 6 18 /02 /febbraio /2012 14:03

Stuzzichini-salati 7649

 

 

Isacco è una cara persona che collabora con me al lavoro.

E' di origine Egiziana e sua moglie mi ha "regalato"  la ricetta dei FALAFEL - cioè polpettine di ceci fritte, affinchè anch'io mi potessi cimentare nel cucinarli.

Sono golose, come qualsiasi cibo fritto, croccanti fuori e morbide dentro.  La mia personalizzazione, è stata quella di passarle in semi di sesamo per ottenere un'ulteriore croccantezza.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4-6 persone

 

500 gr di ceci secchi

     3 spicchi d'aglio

     2 cipolle 

     1 ciuffo di prezzemolo

        cumino

        coriandolo

   1lt di olio di semi per friggere

         olio extravergine d'oliva

         sale e pepe q.b.

   1    busta di semi di sesamo

 

Procedimento

 

Mettete i ceci a mollo la notte precedente.

Il giorno dopo sciacquateli e sbollentateli per 30' in acqua bollente salata, poi scolateli e togliete la loro buccia.

Frullate poi i ceci, due spicchi d'aglio, cumino, coriandolo, pepe, prezzemolo e sale, ottenendo un composto morbido.

Affettate le cipolle, doratele in una padella con olio extravergine e versatevi il composto di ceci.

Fatelo insaporire per qualche minuto, pepate e regolate di sale eventualmente.

Spegnete e lasciate riposare il composto per un'ora.

Riprendetelo e formate delle piccole palline che passerete nei semini di sesamo.

Scaldate il litro d'olio di semi in un wok o una pentola a bordi alti e capiente e versate le palline non appena l'olio sarà a temperatura.

Cuocete ad immersione, non appena dorate scolatele su carta assorbente e ....

 

ENJOY!

 

 

 

Condividi post
Repost0
22 gennaio 2012 7 22 /01 /gennaio /2012 14:08

Stuzzichini-salati 7259

 

 

E' domenica ed è giusto prendersela con calma. Stamattina, sveglia alla solita ora, perchè ormai abbiamo l'orologio incorporato, ma una colazione abbondante ci ha pigramente portato verso l'una.

Non avevamo proprio fame e allora uno stuzzichino salato, ma decisamente nutriente ci ha traghettato nel pomeriggio.

Salmone affumicato, una fettina di pasta brisée ed una crema ricotta, caprino e basilico hanno fatto il nostro pranzo.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1         rotolo di pasta brisée (di domenica, va bene anche quella già pronta)

200    gr di salmone affumicato

250    gr di ricotta

100    gr di formaggini caprini

6        foglie di basilico

          sale e pepe q.b.

1       spicchio di limone

1       cucchiaino di zeste di limone

 

 

Procedimento

 

Srotolare la pasta brisée e inciderla in tanti triangoli. Infornatela a 220° per 10 minuti, giusto il tempo che si dori.

Preparate una crema mischiando la ricotta ed i formaggini caprini con un pizzico di sale, pepe e le foglie di basilico tritate.

Disponete le fette di salmone su di un piatto di servizio, togliete le parti più scure,  spruzzatelo con qualche goccio di limone e le zeste.

Togliete la pasta brisée dal forno,  appoggiate un triangolo sul piatto, versateci sopra un cucchiaio di crema, poi le fette di salmone, ancora un cucchiaio di crema e finite con un altro triangolo di pasta.

 

Un'insalatina sarà il fresco contorno di questo stuzzichino salato.

 

ENJOY!

 

 

Condividi post
Repost0
2 gennaio 2012 1 02 /01 /gennaio /2012 19:03

Stuzzichini-salati 7024

 

Uno stuzzichino, antipastino di recupero, perchè ho utilizzato l'ultimo trancio di salmone a disposizione, cuocendolo alla Mediterranea con pomodorini Pachino, olive verdi e capperi.

Insomma un penultimo retaggio festivo in attesa della Befana.....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1         pane in cassetta -grano duro -

1         trancio di salmone di almeno 150 gr

15       pomodorini Pachino

1         cucchiaino di capperi

1         spicchio d'aglio

6-7      olive

1         noce di burro

            olio, sale e pepe q.b.

1         rametto di coriandolo

 

Procedimento

 

Se avete acquistato un pane in cassetta intero, cioè non affettato preventivamente, allora tagliate delle fette di almeno 6-7 cm di altezza. In caso contrario accatastate 3 fette di pane, toglietene i bordi, paraggiatele e tagliate la parte centrale di sole due fette. In pratica otterrete un  cestino rettangolare.

In un tegamino, scaldate la noce di burro ed un poco d'olio, aggiungete metà spicchio d'aglio e lasciate insaporire.

Disponete i cestini preparati su carta da forno e spennellateli con l'olio aromatizzato.

Infornate a 220° gradi fino a che non diventino dorati.

Nel frattempo, in un'altra pentola, scaldate l'olio, l'aglio, il gambo di coriandolo.  Versate i capperi e le olive tagliate a rondelle, poi  i  pomodorini tagliati a spicchietti ed a metà.  Lasciate insaporire e aggiungete il salmone a pezzetti (il mio salmone era stato sbollentato in precedenza- vedere la ricetta datata 31.12.2011. In ogni caso, si può partire anche da quello crudo, tagliandolo a quadratini e saltandolo velocemente nel sughetto preparato), salate leggermente. 

Cuocete non più di 8 minuti.  Togliete i crostoni dal forno e versate al loro interno il sughetto.

Pepate e servite.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
26 dicembre 2011 1 26 /12 /dicembre /2011 20:40

 

Stuzzichini-salati 6951

 

 

Prima di parlare della ricetta, presento di seguito il menù del nostro Natale.

I piatti eseguiti saranno pubblicati via, via, uno al giorno nei prossimi giorni.

Il pranzo di Natale è una questione di famiglia e cerco quindi di coinvolgere anche gli altri nella scelta delle vivande, ma ribadendo il fatto che adoriamo mangiare, ma con un certo equilibrio e che nessuno di noi apprezza lo stare a tavola per 6 ore o più, il nostro menù potrebbe sembrare "minimal" se si considerano le mille portate che offrono ristoranti, ma anche mamme, zie, zii e nonni.

Un antipasto, un primo, un secondo con contorno e dolce secondo noi sono sufficienti e danno modo di gustare ciò che si è preparato dall'inizio alla fine.

 

Ecco il menù:

 

 

 

Natale 2011

 

*

 

Strudel di pasta fillo alle verdure su vellutata di zucca

24.12.2011

**

 

 

Crèpes ai formaggi e bietole con passatina di pomodoro

24.12.2011

 

 

***

                                     Costine alla senape e……

 

                                                                             03.11.2011

*****

 

Patate al forno con crema allo yogurt

25.12.2011

 

Insalata d’inverno con crauti, mele e castagne

25.12.2011

 

 

**********

Biscotti di Natale

**********************

                                                                                                    ***

                                                                                                    ***

                                                                                                    ***

                                                                                                    ***

 

 

Le date sotto i titoli dei piatti indicano appunto la data di esecuzione. L'unico piatto già proposto sul blog è quello delle Costine alla senape, pubblicato il 3.11.2011. 

 

Di seguito la ricetta

 

Ingredienti per 8 persone

 

2        confezioni di pasta fillo

2        zucchine grandi

3        carote grandi

2        spicchi d'aglio

500   gr di asparagi

600   gr di zucca Mantovana

200   cc di panna fresca

150   gr di burro

2        cucchiai di soffritto misto

1        foglia di alloro

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Lavate le zucchine e tagliatele a tagliatelle con l'ausilio di un pelapatate. Fate lo stesso con le carote.

In una padella antiaderente scaldate l'olio e l'aglio, versatevi metà quantitativo di zucchine e metà di carote. Fate insaporire prima da un lato e poi usando solo la padella e non cucchiai o mestoli per evitare di rompere le tagliatelle, fate saltare le verdure un paio di volte affinchè si rosolino anche sull'altro lato.

Dopo 5 minuti, salate, risaltate per l'ultima volta e scolate le verdure su di un piatto di servizio per raffreddarle.

Eseguite la stessa operazione con il restante quantitativo delle verdure.

 

In una pentola a bordi alti, fate bollire dell'acqua calda leggermente salata. Nel frattempo, pulite gli asparagi togliendo i filamenti del gambo e l'estremità dello stesso, in quanto legnoso.

Tuffateli nell'acqua bollente e cuoceteli per 8 minuti.  Scolateli e passateli sotto acqua fredda. Asciugateli e tagliateli a metà per il senso della lunghezza, come in foto.

Riprendete la pentola antiaderente, scaldatevi dell'olio e uno spicchio d'aglio, dopodichè versatevi gli asparagi. Il tempo di saltarli una sola volta, salarli e peparli e dovrete già toglierli dal fuoco.  Scolateli su di un piatto di servizio e lasciateli raffreddare.

 

In una pentola a bordi alti fate soffriggere in un poco d'olio le verdurine del soffritto misto e cioè carota, cipolla e sedano. Aggiungete la zucca, rigorosamente pulita da filamenti e buccia. Lasciate insaporire e poi copritela con acqua calda, salate e pepate e lasciate cuocere fino a che la zucca non si spappoli e diventi una crema.

A questo punto passatela utilizzando un frullatore ad immersione e tenetela da parte.

 

Prendete la pasta fillo e stendete il primo foglio su di un foglio di carta da forno.

Spennellate l'intera supercifie del primo foglio di pasta fillo con burro fuso e poi sovrapponete un secondo foglio di pasta fillo.  Ripetete l'operazione d'imburramento e poi ricoprite con un terzo foglio di carta fillo.

Dividete il rettangolo di pasta in due rettangoli più piccoli.  Distribuite su ciascuno di loro una discreta quantità di zucchine e carote, nonchè due o tre metà di asparagi.

Chiudete gli strudel, avvolgendo la pasta dei lati sulle verdure e poi il lato inferiore, che verrà sovrapposto da quello superiore.

Capovolgeteli e posizionateli su carta da forno su di una placca da forno.  Spennellateli anche fuori con il burro ed infornate a 220° per 10 minuti, ed in ogni caso, non appena vedrete che la pasta acquisterà un bel colore dorato.

 

A 3 minuti dalla fine della cottura degli strudel, riprendete la crema di zucca, aggiungetevi almeno 100 cc di panna, riscaldate e regolate di sale e pepe.  Nel caso in cui dovesse risultare troppo densa, aggiungete la panna restante.

Non appena la crema si rapprende un pochino, versatene un mestolo al centro del piatto di portata, posizionatevi sopra lo strudel e decorate con punte di asparagi e turbantini di zucchine e carote.

 

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0
9 dicembre 2011 5 09 /12 /dicembre /2011 20:36

Risotti 6833

 

 

Ecco una ricetta "riciclo" e pensando alle prossime giornate di pranzi e ceni pantagrueliche, è un esempio di come recuperare il buonissimo risotto, magari sfumato allo champagne, che però è stato eseguito in quantità esagerata.

Non posso dire che queste siano delle crocchette, perchè pur essendo un composto di riso, formaggio ed uovo, non sono passate nel pane e non sono fritte, ma rosolate

Più che altro trattasi di riso al salto a forma di pancake condito con verdure e legumi passati in padella.

Un'armonia di colori nel piatto e di buoni sapori.  

Il cibo è sacro e non va mai sprecato!

 

La ricetta

 

 

Ingredienti per 3-4 persone

 

400 gr di risotto cotto avanzato

  80 gr di parmigiano Reggiano

    1          uovo

    1          goccino d'olio extravergine d'oliva

    1          piccola noce di burro.

 

     4         carote medie

     2         zucchine grandi

     1         cipolla rossa

     100 gr    di pisellini primavera

      1         spicchio d'aglio

 

 

Procedimento

 

Mettete il riso freddo di frigorifero in una bacinella a bordi alti. Aggiungete l'uovo ed il parmigiano.  Mescolate per ottenere un impasto morbido ma non liquido.

 

Lavate la verdura, sbucciate le carote e la cipolla.  Tagliateli a fettine di medio spessore e scaldate in una padella antiaderente l'olio, l'aglio e la cipolla a rondelle.

Aggiungete prima le carote; lasciatele cuocere 5 minuti, poi aggiungete le zucchine ed infine i pisellini.

Cuocete per 7-8 minuti, salate e tenete in caldo.

 

In una padella antiaderente, scaldate l'olio ed il burro.  La padella deve essere appena unta, non ci deve essere grasso in eccesso.

Aiutandovi con un coppapasta adagiato sul fondo della padella, formate i pancake di riso.  Mettetene un cucchiaio abbondante e poi pigiate un poco. Togliete il coppapasta e ripetete l'operazione fino a fine composto.

Lasciateli rosolare da un lato per 4' minuti, poi girateli sull'altro per altri 3-4' minuti. Dovrete ottenere una crosticina dorata e compatta.

 

Adagiateli sul piatto di servizio, alternando uno strato di verdura ad uno di rice- pancake.

Servite caldo e

 

ENJOY!

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
2 dicembre 2011 5 02 /12 /dicembre /2011 20:50

Stuzzichini-salati 6734

 

 

Patate, zucchine, carote, semi di sesamo ed una salsina allo zafferano compongono la ricetta di stasera.

Niente di complicato, anzi alla portata di tutti, infatti si tratta di crocchette con un po' di fantasia.

Piacevoli al gusto, forse un'overdose di "grassi", ma una volta ogni tanto.....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 8 crocchette

 

4      patate a pasta gialla di media grandezza

2      zucchine piccole

2      carote piccole

1      spicchio d'aglio

60    gr di parmigiano

200  gr di pane grattugiato

1       cucchiaio di semi di sesamo tostati

          olio per friggere

250  cc di panna

1       bustina di zafferano

2       fettine di fontina o formaggio da fondere.

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

2       tuorli

 

Procedimento

 

Pelate le carote e lavate le zucchine, tagliatele a dadini.

In una padella antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio e versatevi le verdure.  Fate insaporire e cuocete per 10' minuti.

Salate solo alla fine e tenete da parte.

 

Sbucciate e tagliate le patate a pezzi. Mettetele in una pentola a bordi alti contenente acqua fredda, portate al bollore e cuocete per 10' minuti. Scolatele e passatele al setaccio per farne un puré; salatelo e aggiungetevi parmigiano grattugiato.

 

Unite 3/4 delle verdure al purè e mescolate, aggiungete prima 1 tuorlo e controllate la consistenza dell'impasto, che non deve essere troppo liquido. Se al contrario fosse troppo asciutto, aggiungete il secondo tuorlo.

 

Disponete su di un piatto il pane grattugiato al quale avrete aggiunto i semi di sesamo tostati.

Prelevate piccoli mucchietti d'impasto e adagiateli sopra il pane, ricopriteli con esso e preparate una padella antiaderente con olio per friggere.

Come sempre la frittura va eseguita con tanto olio, affinchè l'alimento ne sia interamente coperto, la frittura sia rapida e a temperatura costante.

Controllate l'olio che non deve mai raggiungere il punto di fumo e disponete in padella le crocchette. Cuocetele su entrambi i lati e non appena dorate, toglietele dall'olio e tenete in caldo.

 

Nel frattempo in una piccola casseruola antiaderente versate la panna, lo zafferano ed il formaggio a fette.

Portate al bollore ma su fuoco bassissimo, affinchè il formaggio si sciolga senza bruciare. Cuocete per 10 minuti, giusto il tempo di consolidare la salsa.

 

Predisponete in fondine la salsa allo zafferano, al centro due crocchette ed intorno qualche ciuffetto delle verdurine saltate in padella, una spolverata di pepe e

 

ENJOY!

 

 

 

Condividi post
Repost0
27 novembre 2011 7 27 /11 /novembre /2011 13:32

Stuzzichini-salati 6673

 

 

Avevo già pubblicato fra le prime ricette il paté di fegatini di pollo, ma quella era la versione umbro-toscana, saportissima con una forza ben diversa.

Questo è il classico paté-terrine che è più "dolce", burro-pannoso rispetto al crostino toscano.

E' il tipico paté di Natale e l'esecuzione è abbastanza veloce; solo il tempo di consolidamento è lungo: tutta la notte (12 ore).

E' molto, forse troppo nutriente, ma accompagnato ad una baguette,  pepe e  fleur du sel, un bicchiere di buon vino, fa un pasto completo, non un semplice appetizer!

 

La ricetta

 

Ingredienti per una terrina da 18-20 cm di lunghezza

 

250 à 300 g di fegatini di pollo
75  cc di pann fresca
75  gr di burro
½   litro di latte per far "spurgare" il fegato
1    bicchierino da liquore di Porto (oppure di cognac)

       sale e pepe

2    foglie di alloro

3    grani di ginepro

 

Procedimento

 

Lavare i fegatini, pareggiarli togliendo tutti i possibili filamenti e nervature.

Metterli a bagno nel latte e lasciarveli per 2 ore.

Riprendere i fegatini, scolarli dal latte e versarli in una pentola larga e bassa, antiaderente nella quale soffrigge dolcemente una noce abbondante di burro, l'alloro ed il ginepro.

Cuocere i fegatini velocemente, cottura rosa per 5-6 minuti max.  Salare e pepare.

A parte in un tegamino a bordi alti, scaldare la panna ed il burro. Portare al bollore e spegnere

Mettere in un mixer tutti gli ingredienti, fegatini, panna e burro sciolti ed il bicchierino di Porto.

Frullare molto affinchè non vi siano residui granulosi, assaggiare e regolare di sale e pepe a piacimento.  Passare il composto al chinoise. Tenere da parte

Rivestire con pellicola trasparente uno stampo di forma a piacere, (tipo quello del plumcake) versarvi la mousse e metterla in frigorifero per 12 ore.

Il giorno successivo servire la terrine tagliandola a fette bagnando il coltello con acqua calda per ottenere una fetta perfetta.

Servite spolverato di pepe e fleur du sel con baguette a volontà.

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca