750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
19 maggio 2011 4 19 /05 /maggio /2011 20:09

 

 

 Copia di IMG 3856-copia-1

 

 

 

 

Rosso, bianco e bordeau!

La barbabietola non è molto considerata, eppure si può usare in modi alternativi, come sugo a degli spaghetti oppure in purea per il risotto.

Eccovi la ricetta:

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

80 gr di riso a commensale

1    cucchiaio di soffritto misto

1    noce di burro

       olio extravergine d'oliva

500 gr di barbabietole

150 gr di ricotta

150 gr di gorgonzola

70   gr di grana grattugiato

1,5  l  di acqua

        sale q.b.

 

Sbucciare le barbabietole e passarle al frullatore tranne una,  per ottenere una purea.

In una pentola antiaderente, rosolare il soffritto con olio e burro, aggiungere il riso, tostare.

Aggiungere il purè di barbabietole, lasciar insaporire brevemente e versare l'acqua, il sale. Portare a cottura.

Mantecare con grana grattugiato.

 

Nel frattempo, in una bacinella versare il gorgonzola e la ricotta. Immergervi un frullatore ad immersione e montare a crema.  Non appena morbida, riporla in frigorifero.

 

Tagliare a fettine sottilissime la barbabietola rimasta.

 

A cottura ultimata, stendere il riso in un piatto, con l'ausilio di una siringa per dolci, decorare il centro del piatto con la crema di gorgonzola e ricotta. Appoggiare alla crema un paio di fettine sottili di barbabietola e  servire prima che il formaggio si squagli.

 

ENJOY!

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
24 aprile 2011 7 24 /04 /aprile /2011 17:44

 

Risotti 3536

 

 

 

Chicca vive di risotto, non ama per niente la pasta e quando ci viene a trovare, la pietanza è piacevolmente d'obbligo.

Ma non si può cucinare sempre la stessa ricetta, allora oggi, giorno di Pasqua, di primavera inoltrata, abbiamo obtato per un risottino semplice con delle tagliatelle di zucchine e carote e con delle punte di asparagi.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 6 persone

 

80   gr di riso a commensale

1           zucchina grande

1           carota grande

350 gr di asparagi

150 gr di panna

2          scalogni

5          foglie di basilico

30 gr   di burro

3          cucchiai di olio extravergine

             mezzo bicchiere di vino bianco

1           spicchio d'aglio

             olio extravergine e sale q.b. per le verdure

100      gr di parmigiano grattugiato

             spolveratina di pepe

 

 

Preparazione

 

Lavare la carota e la zucchina ed affettarle a tagliatelle con il pelapatate.

Utilizzare la parte meno estetica delle verdure tagliandole a quadratini piccoli che useremo nel soffritto.

Preparare una padella antiaderente nella quale scaldere olio ed aglio, versarvi le tagliatelle di verdure, lasciare insaporire rapidamente e salare solo a fine cottura. Scolare su un piatto di servizio.

 

Pulire gli asparagi togliendo filamenti e basi.  Lessarli in abbondante acqua leggermente salata per 8-10' minuti.

Scolarli, mantenendo l'acqua di cottura con la quale cuoceremo il risotto.

Passare gli asparagi sotto acqua corrente e fredda.  Scolarli nuovamente e riporli su un piatto di servizio.

Scaldare una padella antiaderente e saltare velocemente gli asparagi in olio extravergine ed aglio.

 

In una pentola capace, scaldare olio, burro, lo scalogno a pezzi grandi, le carote e zucchine a quadrettini, il riso.

Tostare per bene, i chicchi dovranno essere caldi e imburrati. Sfumare con il vino e coprire con l'acqua degli asparagi.

Salare e cuocere il  riso mescolandolo ed aggiungendo eventualmente acqua calda o brodo vegetale sempre caldo.

Portare a cottura 15' circa.

Togliere dal fuoco e mantecare con panna, parmigiano. Aggiungere le tagliatelle di verdure e le foglie di basilico tagliate a julienne.

Decorare con le punte di asparagi ed una spolveratina di pepe.

 

 

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
2 marzo 2011 3 02 /03 /marzo /2011 19:42

IMG 2517 (2) A

 

 

In qualche modo dovevo pur utilizzare la crema di zucca che avevo preparato l'altro giorno, no?

Adoro la zucca, innanzitutto perchè è una pianta intelligente, sa come sostenere un peso enorme come quello del suo frutto e si arrampica ovunque e poi perchè è molto buona, appetitosa.

Ho piantato, (la scorsa primavera) nei vasi del mio balcone, qualche seme qua e là e nel men che non si dica, i semi sono germogliati e sono apparse  delle piccole foglioline resistentissime, che in brevissimo tempo, sono diventate delle piante rampicanti con dei filamenti a ricciolo a sostegno e supporto.

Insomma, in quattro e quattr'otto ci si ritrova il balcone pieno di foglie grandi e subito dopo pieno di fiori di zucca.

Purtroppo la terra che ho a disposizione non è sufficiente per avere dei frutti enormi, quindi mi sono accontentata di far crescere delle mini zucche, che ho colto ad ottobre ed usato come ornamento.

 

 

Nel frattempo ecco la ricetta del risotto.

 

Ingredienti per 4 persone

 

Risotto

320 gr di riso Carnaroli

    1  cucchiaio di olio

    1  nocetta di burro

    1  piccola cipolla

    1  goccio di vino bianco per sfumare il riso

         sale

400 gr di zucca Mantovana (verde all'esterno con buccia striata e giallo intenso all'interno) Tagliata a dadini

             (oppure 350 gr di crema di zucca)

     8 foglie medie di salvia

 1 lt  brodo vegetale - od acqua calda

 

     

Fonduta di taleggio

250 gr di panna

150 gr di taleggio

 

 

In una pentola a bordi alti, lasciar "sudare" la cipolla tagliata finemente con olio e burro. Aggiungere  il riso, tostare e sfumare con vino bianco. A questo punto, se non si dovesse avere  a disposizione la crema di zucca, niente paura, si procede  aggiungendo i dadini di zucca, che faremo insaporire brevemente con il riso tostato.  Ricoprire il tutto con brodo vegetale od acqua calda a piacere, salare e portare a cottura, circa 18' minuti. Il riso deve rimanere al dente, non spappolato ed all'onda, cioè cremoso.

 

Nel caso in cui, invece si avesse la crema di zucca a portata di mano, l'aggiunta di questo ingrediente dovrà avvenire successivamente al brodo, mescolando per bene affinché si sciolgano i grumi.

 

Mentre il riso cuoce, versare in un pentolino antiaderente la panna e lasciarla scaldare ma non bollire. Aggiungere il taleggio a dadini, mescolare e lasciare restringere il composto per 5' minuti.

 

Scaldare un goccino d'olio e pochissimo burro in un'altra padella antiaderente e soffriggervi le foglie di salvia per 3' minuti da entrambe i lati.

 

Impiattare il risotto, porvi al centro un cucchiaio abbondante di fonduta al taleggio e due foglioline di salvia.

ENJOY  !

 

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca