Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
25 luglio 2012 3 25 /07 /luglio /2012 17:57

Piatti-di-pesce 8919

 

 

Trattasi della rivisitazione del famosissimo  Riso e pesce persico che si mangia sul lago di Como; rivisitazione perchè:

 

1- il riso non è scolato bensì un risottino parboiled

2- il persico non è proprio quello del lago, ma quello africano del supermercato

3- gli onion rings non sono propriamente lombardi, ma poco ci importa

4- la glassa di aceto balsamico non è decisamente contemplata, ma io ce la metto lo stesso.

 

L'insieme è gradevole, abbastanza veloce la preparazione, l'unica nota stonata: "manca il lago"!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

400 gr di pesce persico fresco in filetti

    3  cucchiai abbondanti di farina bianca per la panatura

    1  lt di olio per friggere

 

320 gr di riso parboiled (perchè è preferibile che i chicchi siano un po' più separati)

    1  scalogno

500 cc di acqua o brodo

        olio extravergine d'oliva, una noce di burro, sale e pepe q.b.

 

    3  scalogni grandini da tagliare a rondelle

         rametti di timo fresco

         glassa di aceto balsamico per guarnire

 

Procedimento

 

Preparate un soffritto con lo scalogno, l'olio e la noce di burro.  Rosolate e tostatevi il riso parboiled. Aggiungete il brodo poco per volta, salate e portate a cottura in 15 minuti.

 

Nel frattempo, tagliate i filetti in pezzi di dimensioni più o meno simili. Sciacqueteli sotto acqua corrente, tamponateli un pochino con carta assorbente e poi passateli nella farina in modo che ne vengano ricoperti su tutti i lati.

Tagliate gli scalogni a rondelle e spolverateli di farina. Tenete da parte.

 

In una padella larga ma a bordi alti, versate l'olio per friggere.  Attendete fino a che raggiunga la temperatura, ve ne accorgerete immergendo un solo elemento e nel vederlo subito friggere.  Adagiate i filetti che dovranno essere immersi. Lasciateli cuocere per almeno 5 minuti da un lato e poi girateli finendo la cottura.

Non appena ben dorati, scolateli e teneteli da parte.

 

Friggete gli anelli di scalogno, sempre ad immersione, essendo piccoli ci vorranno pochi minuti.

 

Riprendete il risotto, formate delle quenelle e disponetele nei piatti dei commensali, aggiungete i filetti di pesce e gli onion rings; decorate con rametti di timo fresco e glassa di aceto balsamico, una spolveratina di pepe sul riso e di sale sul pesce.

 

ENJOY  !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
23 giugno 2012 6 23 /06 /giugno /2012 13:08

Piatti-di-pesce 8712

 

 

 

 

La voglia di andare in vacanza è in crescita costante, ma dovendo trascorrere ancora molti giorni in città ho bisogno assolutamente di trovare degli escamotages che possano consolarmi.

Il cous cous con il pesce è per me un comfort food perchè mi ricorda la Tunisia, il suo splendido mare, gli amici incontrati, il sapore del pesce freschissimo, il sole, l'harissa e molto, molto altro.

Mangiato sul balcone, nella penombra delle tende da sole, il profumo del lime e del limone nonchè una leggera brezza, mi hanno trasportato lontano, quasi in vacanza........

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

200 gr di cous cous

2           mestolini di brodo di pesce

1           cucchiaino di granulato di pesce (dado)

1           cipolla piccola

1           carota

1           gambino di sedano

2           spicchi d'aglio

400 gr di filetti di merluzzo

300 gr di mazzancolle

200 gr di vongole con guscio

20        pomodorini datterini

             rametti di timo fresco

             basilico

             prezzemolo

1           lime

1           limone+ 1 metà

200 cc di vino bianco

1           poche gocce di salsa Worcerstershire

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

In un pentolino fate scaldare l'acqua ed il granulato per il brodo di pesce. Portatelo al bollore e lasciatelo insaporire per 5 minuti. Spegnete e tenete da parte

 

In una pentola a bordi alti, scaldate l'olio, mezza cipolla tagliata sottile e l'aglio. Fate rosolare un poco e poi sfumate con il vino bianco. Lasciate che la cipolla si ammorbidisca e poi aggiungete il cous cous. Fatelo tostare e poi bagnatelo dolcemente con il brodo, poco per volta. Cercate di controllare la sua densità, il cous cous non deve essere molle, bensì croccantino e saporito. Copritelo con coperchio e lasciatelo riposare almeno 10 minuti.

 

In una padella scaldate aglio, olio, il gambino di sedano tagliato a dadini piccolissimi e prezzemolo, versatevi le vongole (precedentemente pulite e spurgate - vanno bene anche quelle surgelate, già pronte all'uso) salate leggermente incoperchiate e cuocetele per 5 minuti, il tempo che si aprano, poi sfumatele con il vino bianco e fate rapprendere il sughetto.

 

Preparate il merluzzo partendo da un brodo bollente fatto con acqua, cipolla, carota, timo, vino.  Adagiatevi il merluzzo e lasciategli riprendere il bollore, poi spegnete il gas e lasciatelo a mollo per almeo 10 minuti.  Controllate la cottura con uno stecchino e poi scolatelo. Tenetelo da parte.

 

Preparate le mazzancolle, partendo da acqua fredda che dovrà raggiungere il bollore, dopodichè scolate le mazzancolle, raffreddatele, sgusciatele, pulitele dal midollino e tenete da parte.

 

Riprendete il sughetto di vongole, aggiungetevi le mazzancolle, il merluzzo a pezzi, i pomodorini datterini e fate insaporire a fiamma altissima per pochi minuti;  spruzzate il tutto con il succo di lime e di metà limone.  Spegnete e tenete da parte.

 

Riprendete il cous cous, sgranatelo con i rebbi di una forchetta, assaggiatelo e regolatelo di sale e Worchestershire sauce.  Disponetelo nel piatto di portata, versatevi sopra il pesce, distribuitevi intorno foglie di basilico fresco, una spolveratina di pepe e spicchi di limone ......

 

ENJOY!

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
29 marzo 2012 4 29 /03 /marzo /2012 15:32

DSCN0262

 

 

Un packed lunch divertente e nutriente.  Colorato all'interno di rosa e verde, saporitissimo per via delle aringhe, diventa un buon antipasto, ma anche un secondo volendo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 tortine

 

 

2       rotoli di pasta brisé (questa volta già pronta)

2       filetti di aringa affumicata

300  gr di trancio di salmone fresco.

300  gr di asparagi

   60 cc di panna fresca

         foglioline fresche di origano, coriandolo

         pepe

         burro per gli stampini

 

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

2   lt     di acqua

 

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti ma larga da poter accogliere il trancio di salmone nella sua lunghezza, preparate un brodo, facendo bollire l'acqua con la foglia di alloro, il soffritto misto, il vino bianco, le bacche miste, i gambi di aneto e coriandolo, i pezzetti di finocchio. Dopo 5 minuti di bollore, versare il salmone a cui avrete tolto preventivamente le spine centrali.  Lasciategli la pelle, inseritelo con delicatezza nella pentola, non si deve rompere e fatelo cuocere 5-6 minuti. Poi spegnete il fuoco, togliete la padella dal fornello e lasciate che il salmone si raffreddi nella pentola.

 

Non appena freddo, toglietegli la pelle, e sminuzzatelo in una bacinella, aggiungetevi le aringhe anch'esse sminuzzate, le foglioline fresche aromatiche, un pizzico di pepe, gli asparagi a dadini e la panna.  Mescolate e lasciate insaporire.

 

A parte, prendete il burro, imburrate gli stampini e volendo infarinateli leggermente.  Tagliate 4 cerchi di 10 cm di diametro e 4 cerchi da 8 cm di diametro.

Usate i più grandi per rivestire le tortine.  Riempitile con il composto di pesce. Ricopritele con i dischi di pasta più piccoli sigillando per bene i bordi.

 

Ponete in forno a 200° gradi per circa 15-20 minuti, il tempo in cui si colorino.

Servite tiepido, fredde ed a piacimento con insalitina e verdurine di stagione.

 

ENJOY !

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
22 marzo 2012 4 22 /03 /marzo /2012 21:15

Piatti-di-pesce 8070

 

 

Da bambina il sostantivo merluzzo, mi faceva ricordare solo l'olio di fegato di merluzzo, che per fortuna a casa mia non era in voga.  Quindi ho sempre avuto un po' di titubanza nei suoi confronti, finchè in Inghilterra ne ho mangiato a tonnellate, ma sempre fritto.  Trovo che la sua carne sia molto  succulenta e anche se in questo caso è stata lessata, non ha perso per nulla la sua corposità e morbidezza.  Patate e olive sono state il coronomento del pesce.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

6       filetti di merluzzo a spessore alto

500  gr di patatine novelle con buccia

20    olive nere tipo greco

4      spicchi d'aglio

3      foglie di basilico

8      foglioline di origano fresco.

1      cipolla

1      carota

1      paio di estremità di finocchio

50   cc di vino bianco

1      foglia di alloro

1      rametto di timo

        olio extravergine d'oliva, sale q.b.

 

 

Procedimento

 

Lavate le patatine, tagliatele a rondelle e immergetele in un tegame a bordi alti con acqua fredda, portate al bollore e lasciate cuocere per 10 minuti.  Scolate e tenete da parte.

 

Nel frattempo preparate un court-bouillon mettendo sul fuoco una padella larga, ma a bordi alti, nella quale metterete acqua per tre-quarti del contenitore, la carota e  la cipolla a fettine, le erbe aromatiche, il finocchio, il vino. Portate ad ebollizione e poi aggiungete il pesce. Lasciate riprendere il bollore all'acqua e poi cuocete per 5' minuti. Spegnete il fornello e lasciate il pesce a raffreddare nell'acqua di cottura.

 

A parte preparate il sugo con olio extravergine d'olia che scalderete in una padella antiaderente e gli spicchi d'aglio.

Lasciate insaporire l'olio e poi aggiungete le olive. Lasciatele tostare, dopodichè versatevi le patate.  Rosolate per 10 minuti, salate e saltate.  Spegnete il fornello e tenete da parte.

 

Scolate il pesce; prendete un piatto da portata e con le mani spezzettate il merluzzo seguendo la sua scanalatura naturale. Adagiate i bocconcini sul piatto e ricoprite con il sugo di patate e olive.

Decorate con foglioline di origano fresco e servite.

 

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
20 febbraio 2012 1 20 /02 /febbraio /2012 12:53

Piatti-di-pesce 7661

 

Era un po' che non cucinavo pesce e oggi scrutando nei cassetti del freezer ho trovato un paio di scaloppe di tonno.

Cotte ai ferri e condite con un sughetto di pomodorini ciliegia, paté di olive taggiasche e freschissimi asparagi hanno costituito il nostro pranzo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4       scaloppe di tonno

500  gr di pomodorini ciligia

2       spicchi d'aglio

1       cucchiaio di paté di olive taggiasche

1       mazzetto di asparagi freschi

         sale, pepe e olio extravergine d'oliva q.b.

16    fettine di pane casareccio da tostare

 

Procedimento

 

Scaldare una padella antiaderente e adagiarvi l'aglio tagliato a metà.  Condire le scaloppe di tonno con sale, pepe, un goccino di olio extravergine d'oliva.  Non appena la padella è rovente, appoggiarvi il tonno e lasciarlo rosolare prima da un lato e poi sull'altro girandolo solo 1 volta per parte.  In totale il tempo di cottura non dovrà superare i 5-8 minuti.

Toglietelo dalla padella e tenetelo in caldo.

 

Pulite gli asparagi e lessateli in abbondante acqua bollente leggermente salata per 8-10 minuti max.  Scolateli e passateli sotto acqua fredda per mantenere il colore.

Tenete da parte

 

Tagliate il pane a fettine e tostatele, fatele divenire croccanti.

 

A parte, in una padella antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio e non appena rosola, stemperatevi il cucchiaio di paté d'olive taggiasche.  Tagliate i pomodorini in quarti e aggiungeteli al soffritto.  Salate, e fate insaporire per pochi minuti.

Tenete in caldo .

 

A questo punto montate il piatto :  la base di crostini di pane, in mezzo la scaloppa di tonno, irrorata dal sughetto e dai pomodorini che verranno posizionati sui crostini. Gli asparagi avranno una funzione decorativa, ma anche rinfrescante e croccante.

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
31 dicembre 2011 6 31 /12 /dicembre /2011 15:55

 

Piatti-di-pesce 7007

 

All'apparenza parrebbe un'insalata mista, ma nella sostanza si tratta di un piatto di pesce con verdure e salsa all'aneto.

E' una variazione all'insalata Niçoise di Gordon Ramsey, mitico cuoco che o si ama o si odia.  A me piace.

La differenza sta nel fatto che non ho usato il coriandolo, bensì l'aneto nella salsa perchè io lo preferisco con il salmone, non ho aggiunto uova in cocotte (anche  se le avevo preparate) perchè stilisticamente rompevano il piatto con una macchia di bianco troppo grande, nel colore vivace dell'insieme ed  ho aggiunto dei carciofi, semplicemente sbollentati in acqua acidulata.

Il rosa elegante del salmone e tutti i colori delle verdure sono sicuramente di buon agurio per una splendida fine anno ed ancor migliore inizio.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 8 persone

 

1          metà salmone fresco

24        patatine da forno

500 gr di fagiolini primavera

5          carciofi

300gr di pomodori pachino

1          zeste di un limone intero

2          cespi d'insalata tipo lattuga o ghiacchio

1          paio di cucchiaini di basilico tritato

1          spicchio d'aglio

            sale, pepe e olio extravergine d'oliva q.b.

 

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

2   lt     di acqua

 

2          tuorli d'uovo (temperatura ambiente)

            olio di riso oppure di semi vari q.b.

            succo di mezzo limone

1          cucchiaino e mezzo di senape

            sale e pepe q.b.

 

Ingredienti facoltativi

8         uova

8         acciughe

8         foglie di basilico

           burro per gli stampi

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti ma larga tanto da poter accogliere tutto il salmone nella sua lunghezza, preparate un brodo, facendo bollire l'acqua con la foglia di alloro, il soffritto misto, il vino bianco, le bacche miste, i gambi di aneto e coriandolo, i pezzetti di finocchio. Dopo 5 minuti di bollore, versare il salmone a cui avrete tolto preventivamente le spine centrali.  Lasciategli la pelle, inseritelo con delicatezza nella pentola, non si deve rompere e fatelo cuocere 5-6 minuti. Poi spegnete il fuoco, togliete la padella dal fornello e lasciate che il salmone si raffreddi nella pentola. Volendo per accelerare i tempi, potete metterlo sul balcone, vista la stagione.

 

Procedete con le verdure: lessate le patate partendo da acqua fredda.  Lessate i fagiolini, che al contrario, dovranno essere immersi in acqua bollente. Lasciateli cuocere per 8-10 minuti e poi sciacquateli in acqua fredda per mantenere il colore. Tenete da parte.

 

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà nel senso orizzontale. Metteteli in una bacinella, e copriteli di zeste di limone e di basilico tritato, irrorate con un goccino, ma proprio poco di olio ed un pizzichino di sale (ma solo un attimo prima di servire).

 

Pulite i carciofi dalle foglie esterne più coriacee e dal gambo. Preparate una pentola contenente acqua e succo di limone, portate al bollore e poi versate i vostri spicchi di carciofi.  Lasciate cuocere per 4-5 minuti, spegnete, scolate e lasciate raffreddare.

 

Preparate la salsa: 

N.B.  le uova devono essere a temperatura ambiente, altrimenti è difficile avere una buona salsa.

In una terrina, versate la senape, un pizzico di pepe e sale, i tuorli ed incominciate a frullare il tutto. Aggiungete a filo l'olio di riso, oppure di semi, continuando a frullare.  Controllate che i tuorli incorporino tutto l'olio prima di aggiungerne dell'altro e non appena la salsa prende consistenza, versatevi sempre a filo il succo di limone. Quanto, sta a voi deciderlo a seconda del vostro gusto, quindi assaggiate e poi regolatevi di conseguenza. Tagliate l'aneto con la forbice ed aggiungetelo alla salsa

 

Preparate le uova in cocotte (facoltativo)

Prendete delle tazzine da caffè, imburratele e sul fondo disponetevi una foglia di basilico, un'acciughina avvolta su se stessa e l'uovo crudo.  Pepate e disponete le tazzine in una padella piena di acqua bollente.  Riponete il tutto in forno caldo a 190° per 8 minuti.

 

Riprendete le patate ed i fagiolini.  Tagliate le prime a metà nel senso della lunghezza.  In una pentola antiaderente scaldate l'olio e l'aglio, poi adagiatevi a pancia in giù le patate, in pratica la buccia deve vedersi.

Fatele rosolare senza girarle per almeno 5 minuti, poi controllate il grado di doratura e proseguite ancora per un paio di minuti se necessario. Toglietele dalla padella e tenetele in caldo.

Rosolate allo stesso modo, cioè con olio ed aglio anche i fagiolini.

 

 

Componete il piatto:

 

Disponete le foglie d'insalata sul fondo del piatto, poi le patate tutt'intorno, qualche fagiolino qua e là, qualche pomodorino, e poi, prendete il vostro salmone abbandonato sul balcone, toglietegli la pelle e apritelo secondo le venature, disponendolo sul piatto con delicatezza dando tocchi di colore.

Prendete la salsa e dressate su ogni elemento del piatto. Volendo potete aggiungere le uova in cocotte.

Per toglierle dalla tazzina, basta passare un coltello a punta tonda tutt'intorno la circonferenza e poi aprire il palmo della vostra mano, posizionarlo sopra la tazzina e capovolgerla con forza, l'uovo si staccherà!.

 

Servite con del pane baguette abbrustolito e Buon Anno !

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
8 dicembre 2011 4 08 /12 /dicembre /2011 17:33

 

 

 

  Piatti-di-pesce 6829

 

 

 

Una crosta non crosta perchè è morbidissima, verde perchè ai capperi e succulenta perchè burrosa.

Ricopre il salmone, che purtroppo, per una svista è stato un po' troppo nel forno!

Ciò nonostante il gusto era "regolare, tutto regolare", accompagnato da una semplice insalata di filetti di pomodoro con glassa all'aceto balsamico, diventa un secondo completo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4       tranci di salmone

250  gr di burro

2       cucchiai abbondanti di capperi

2       cucchiai scarsi di pane grattugiato

4       pomodori ramati

         sale e pepe, olio extravergine d'oliva e

         glassa all'aceto balsamico

 

 

 

Procedimento

 

In una terrina a bordi alti mettete il burro ammorbidito. Aggiungete i capperi e tritate il tutto.

Non appena raggiungete una buona amalgama, versate a filo il pane grattugiato.

Il composto non dovrà essere durissimo, ma consistente, il necessario per essere distribuito sul pesce senza che coli.

 

Preparate i tranci togliendo eventuali lische e adagiateli su di una placca rivestita di carta da forno.

Ricopriteli solo con la farcia, niente sale, perchè i capperi sono già salati di per sè.

Chiudete il cartoccio ed infornate a 220° per 8-10'minuti. [Per inciso, il tempo di cottura dipende dalla grandezza e spessore del trancio. In ogni caso sarebbe meglio non superare di troppo, altrimenti si asciuga troppo]. Il salmone dovrà rimanere rosato.

 

Nel frattempo preparate i filetti di pomodoro.  Fate bollire dell'acqua e immergetevi i pomodori precedentemente incisi.

Toglieteli dopo due minuti e passateli sotto acqua fredda.  Spelateli e privateli dei semi. Tagliateli a striscioline e conditeli con olio extravergine e sale.

Adagiateli sul piatto di portata e sgoccialetevi sopra la glassa all'aceto balsamico, aggiungete il trancio di salmone e servite.

 

ENJOY !

L'emoticon con gli occhiali è per la svista/dimenticanza nel forno!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
7 dicembre 2011 3 07 /12 /dicembre /2011 21:17

Piatti-di-pesce 6822

 

 

Stasera cena da "single", quindi rapidissima, un cartoccio al forno pieno di tutto un po', pesce, verdura e patate.

Insomma un unico piatto completo, che cuoce da solo e emana un profumo di terra e di mare: "Verdesca al cartoccio"

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 porzione

 

 

200 gr di verdesca

1           metà di una cipolla rossa piccola

1           pomodoro ramato grandicello

6-7       patatine da forno

1           cucchiaio di basilico tritato

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Riscaldate il forno a 220°.

Preparate un foglio di alluminio e due di carta da forno.  Uno servirà a coprire la teglia per evitare spiacevoli fuoriuscite di liquido e l'altro invece verrà utilizzato con l'alluminio in modo da evitare il diretto contatto degli alimenti con quest'ultimo.

Fate bollire in una pentola a bordi alti dell'aqua e immergetevi per 1 minuto il pomodoro precedentemente inciso.

Toglietelo e posatelo in una bacinella piena d'acqua fredda, pelatelo, dividetelo in 4 spicchi e rimuovete i semi.

Tagliatelo a spicchietti e tenete da parte.

 

Lavate le patatine e tagliatele a rondelle di medio-piccolo spessore.  Tenete da parte

 

Disponete la verdesca al centro del foglio, ricopritela con delle fettine di cipolla tagliate sottili, le patate, i pomodori.  Distribuite il basilico, salate e pepate ed irrorate con olio extravergine d'oliva.

 

Chiudete molto bene il cartoccio composto dai due fogli e mettete in forno per 10-12 minuti, controllate la cottura delle patate e poi estraete il cibo dal forno.

Servite  immediatamente, scolando il pesce e le verdure dall'eccesso di liquido che doveste trovare all'interno del cartoccio.

Una spolveratina di pepe ed un goccino di olio extravergine crudo, completeranno il piatto.

 

ENJOY!

 

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
30 novembre 2011 3 30 /11 /novembre /2011 19:50

Piatti-di-pesce 6717

 

 

 

Ricetta anti-influenzale, piena di vitamina C e di colore. Il merluzzo si è vestito d'arancio.

E' possibile utilizzare comunque anche la sogliola volendo. Il tempo di esecuzione è breve ed il risultato piacevole.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

 

8  filetti di merluzzo fresco

4  arance

2  zucchine

1  carota

1  noce di burro

1  foglia di alloro

1  dito di vino bianco.

     zeste d'arancia

 

Procedimento

 

Spelate a vivo le arance e raccogliete il succo che servirà poi per formare la salsa.

In una pentola antiaderente versare il succo di arancia, la noce di burro, il vino, e qualche spicchietto d'arancia.

Far scaldare leggermente ed adagiarvi il pesce. 

Cuocere 4-5 minuti massimo, togliere il pesce dalla padella e lasciar ridurre la salsa

 

Disporre il pesce sul piatto di portata, irrorarlo con la salsa e decorarlo con spicchi freschi d'arancia, zucchina e carota tagliata a julienne e condita con un goccino d'olio.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento
27 ottobre 2011 4 27 /10 /ottobre /2011 19:35

Piatti-di-pesce 6217A

 

 

Non è il cacuccio toscano e neppure una bouillabaisse. Semplicemente una zuppetta con Nasello, Mazzancolle, Cozze, Pomodori, Patatine da forno e naturalmente pepe!.

L'insieme è gradevole, le patate, che sostituiscono il classico crostino, assorbono il gusto del brodo ed ammorbidiscono l'intesità del pesce.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

500 gr di patatine da forno

4           pomodori ramati

400 gr di nasello

200 gr di mazzancolle

300 gr di cozze

1           cipolla rossa

2           spicchi d'aglio

5           foglie di basilico

1           rametto di rosmarino

1           cucchiaino di granulato per brodo di pesce

1           punta di cucchiaino di peperoncino in polvere

1           spolverata di pepe

             olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

In una pentola a bordi alti versate l'olio, lo spicchio d'aglio, la cipolla tagliata a fettine, il basilico ed il rosmarino e lasciate insaporire.  Tagliate le patate a metà, massimo tre pezzi, tanto sono piccine e lasciandole pure con la buccia.

Aggiungetele al soffritto insieme ai pomodori a listarelle, che avrete preventivamente spelato e privato dei semi.

Fate soffriggere il tutto per 5' minuti, pepate ed aggiungete almeno un litro di acqua bollente. Portate al bollore e salate con il cucchiaino di granulato per brodo di pesce.

Cuocete fino a che le patate non si ammorbidiscano, non si devono sfaldare, ma diventare morbide.

 

Nel frattempo in una padella antiaderente, nella quale avrete scaldato un goccio d'olio ed uno spicchio di aglio, fate aprire le cozze. Praticamente, versatele  (N.B. ben lavate e pulite da ogni incrostazione) in padella, salate un poco e coprite immediatamente con coperchio. Lasciatele coperte per 5' minuti, si apriranno subito. Scolatele e togliete i gusci a più di metà del quantitativo.  Tenete da parte.

 

In un'altra padella, versate un goccio di olio ed uno spicchio di aglio. Aggiungete il nasello e le mazzancolle, fateli rosolare per bene da un lato e dall'altro, in velocità . Salate e togliete subito dal fuoco. Tenete da parte.

 

A 3' minuti dalla fine della cottura del brodo, versate in esso le cozze con e senza guscio, il nasello, le mazzancolle e mescolate facendo attenzione a non spappolare il nasello.

Lasciate insaporire, pepate e servite caldo.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca