750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
27 dicembre 2018 4 27 /12 /dicembre /2018 11:56

 

Avevo voglia di un antipasto vecchio stile, tipo anni '60, qualcosa che mi ricordasse le mie zie milanesi e le gastronomie di quando ero bambina.

Quindi, ho deciso di fare dei canapés sfiziosi che hanno richiesto solo il tempo della progettazione, perchè sono effettivamente molto facili.

Provare per credere...

La ricetta

Ingredienti per 5 persone

1 confezione di pane in cassetta senza bordi

1 confezione di bocconcini di segale

1 confezione di salmone sashimi

1 confezione di uova di quaglia

1 confezione di ricotta vaccina fresca

1 confezione di uova di lompo

1 confezione di petto d'anatra affumicato

400 gr di gamberi sgusciati e eviscerati

1 confezione di pomodorini secchi

   olive nere

1 cucchiaino di curry

1 cucchiaio di zeste di arancia e limone

   succo di limone

1 cucchiaino di foglie di timo

   chicchi d'uva bianca senza semi

   insalatina misticanza

   senape

   Parmigiano Reggiano

  Sale e pepe

  Maionese

  ( la ricetta è sotto, ma per accelerare i tempi, si può prendere anche una maionese già pronta e di qualità)

1 cucchiaio di  Prezzemolo tritato

  Aceto di mele

1 confezione di granella di nocciole

 

Procedimento

Bollite le uova di quaglia in acqua bollente per 4' minuti. Toglietele dall'acqua e sbucciatele. Tenetele da parte fino a raffreddamento completo.

Preparate la maionese come segue:

Ingredienti per 300 g di maionese

2 Tuorli freschissimi, a temperatura ambiente

1 Succo di limone

250 gr di olio di semi  

1 cucchiaino di senape dolce

Pepe nero q.b.

Sale fino 3 g

 

Mettete i tuorli nella planetaria, aggiungete qualche goccia di succo di limone ed il cucchiaino di senape e iniziate a frustarli leggermente, a velocità media.

A questo punto versate l'olio a filo a più riprese. Attendete che le uova incorporino l’olio e aggiungetene ancora sempre a filo fino a quantità ultimata. Quando ben densa, diluite la maionese  con il succo di limone versandolo sempre a filo. Aggiungete  sale  e  pepe q.b.

 

Versate 4 cucchiai abbondanti di maionese in una ciotolina, aggiungete il prezzemolo tritato, l'aceto poco per volta e mescolate con cura. Ponete la salsa sulle uova e ricopritele interamente. Lasciate che prendano sapore.

 

In una pentola a bordi alti, versate acqua fredda ed i gamberi puliti. Portate ad ebollizione e poi immediatemente, scolateli e raffreddateli con acqua fredda corrente. Poneteli in un piatto fondo, in cui avrete preparato il seguente condimento:

 

1 cucchiaino di curry

2 cucchiai di olio evo

1 cucchiaio di zeste di limone e di arancia

   sale e pepe q.b.

1 succo di limone

 

Lasciatele insaporire e metteteli in frigorifero fino al momento dell'uso.

 

Preparate ora il pesto di pomodorini secchi,  Tritateli al mixer molto finemente, aggiungete poco per volta olio di oliva fino a che diventino una salsa, pepate e a piacere aggiungete un pizzico di peperoncino. Tenete da parte.

 

Petto d'anatra affumicato:

in quest'occasione l'ho acquistato pronto - Esselunga- ma volendo si può prepare il petto come segue:

Accendete il forno a 220°, portatelo a temperatura.

In una padella antiaderente scaldate un goccino d'olio, aglio, alloro e rosmarino, appoggiate due petti  d'anatra dalla parte della pelle, salate e pepate e fate cuocere a fuoco altissimo per 3-4 minuti per parte, controllando che la pelle si dori e che la polpa si sigilli. Preparate una teglia da forno ricoperta di carta da forno, disponetevi i petti ed infornate a forno caldissimo, cuocete per altri 10 minuti, a seconda della grossezza del petto. Sfornateli dopo tale tempo e lasciateli riposare al caldo per qualche minuto.  Attendete che si raffreddino e tagliateli a fettine trasversali con l'ausilio dell'affettatrice per avere uno spessore sottile. In questo caso, manca l'affumicatura, ma il sapore è comunque interessante.

Preparate un'insalatina di misticanza, tagliata a julienne, tagliate a rondelle i chicchi di uva senza semi e condite con un poco di olio evo ed aceto di mele.

Tagliate il pane in cassetta a quadrotti, tostatelo; tagliate i bocconcini di pane di segale a fettine e tostatele.

Disponete su di un vassoio quadrato due centrini di carta e cominciate a "montare" i canapés.

Canapés ai gamberi:

Inserite in un sac à poche con bocchetta a stella la ricotta che avrete salato e pepato. Fate una piccola rosellina sul pane tostato e disponetevi un gamberetto scolato dalla sua marinatura. Eseguite la sequenza come da foto.

 

Canapés alle uova di quaglia

Disponete un singolo uovo per ogni canapé e aggiungete un pochino di salsa a copertura

 

Canapés al petto d'anatra

Spalmate i crostini con senape. Adagiatevi l'insalatina in un angolo e disponete le fette di petto d'anatra arrotolate nell'angolo opposto. Aggiungete due rondelle d'uva e la granella di nocciole.

 

Canapés al pesto di pomodori secchi

Lavorate la ricotta con parmigiano, sale e pepe.  Disponetela sul pane a forma di fiore aiutandovi con il sac à poche. Aggiungete il pesto di pomodori secchi e un quarto di oliva nera.

 

Canapés al salmone sashimi

Spalmate leggermente il crostino di pane di segale con un filo di ricotta. Adagiatevi il salmone a forma di rosellina. Formate delle mini-quenelle con l'ausilio di cucchiaini da gelato. Aggiungetele al lato del salmone. Decorate le quenelle con le uova di lompo e foglioline di timo (aneto, se preferite).

 

Condividi post
Repost0
30 agosto 2018 4 30 /08 /agosto /2018 13:52

 

Agosto è terminato e prestissimo si riprenderà l'attività lavorativa, ma la voglia di mare rimane e per assencondarla eccovi un guazzetto con un pesciolino che bello non è, ma che ha un suo perchè: veloce da cucinare e senza spine!!!

 

La ricetta

Ingredienti per 2 persone

4   tronchetti di Spinarolo

1   spicchio d'aglio

1   cucchiaio di cipolla, sedano, carote tritati finemente

1   cucchiaino di capperi

1   cucchiaio di concentrato di pomodoro

1   foglia di alloro

6   foglie di basilico

1  paio di cucchiaini di prezzemolo tritato

1   pochino di tabasco - a piacere -

    olive nere tostate - a piacere -

10 pomodorini ciliegia

1/2 confezione di lenticchie già lessate

1   goccino di vino bianco

     acqua calda q.b.

     olio extra vergine d'oliva, sale e pepe

     zeste di limone

Procedimento

In una pentola a bordi alti predisponete l'olio, l'aglio, il battuto di cipolla, sedano, carote, gli odori - alloro e basilico - , i capperi, le olive, il concentrato di pomodoro e lasciate insaporire.

Non appena l'olio rosola, aggiungete i pomodorini tagliati in quarti, fate insaporire, salate, pepate con il tabasco, sfumate con il vino bianco e irrorate con acqua bollente; aggiungete le lenticchie e portate al bollore.

Lasciate che il brodetto prenda sapore, poi, adagiatevi i pesci e cuocete per una decina di minuti al masssimo.

Disponete il brodetto nei piatti e spolverate con zeste di limone e prezzemolo.

Condividi post
Repost0
23 novembre 2015 1 23 /11 /novembre /2015 14:19
Gnocchi di semolino con nasello e vongole...

Uno gnocco un po' diverso dal solito già a partire dall'impasto che non consta di latte, bensì di acqua. Un pochino di pesce, un pochino di sugo, qualche oliva, fatto!

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

250 gr di semolino fine

1 lt di acqua

50 gr di burro

100 gr di Parmigiano Reggiano

1 pizzico di noce moscata

1 pizzico di pepe

1 barattolo di pomodori pelati

2 spicchi d'aglio

400 gr di filetti di nasello

500 gr di vongole

50 dl di vino bianco secco

peperoncino

1 cucchiaino di prezzemolo

1 cucchiaino di basilico

olive nere a piacere

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Portate al bollore l'acqua e il burro in una pentola a bordi alti ed antiaderente. Non appena bolle aggiungete il sale, versate il semolino, e mescolate energicamente per evitare la formazione di grumi. Cuocete per 10' minuti ed infine aggiungete il Parmigiano Reggiano. Togliete dal fuoco e stendete il semolino su di una superficie liscia, tiratelo a rettangolo e lasciate che si raffreddi.

A parte, soffriggete in olio evo, aglio e prezzemolo. Non appena rosola, unite le vongole, salate, pepate e irrorate con il vino bianco. Coprite e lasciate che i gusci si aprano ed il liquido di cottura si rapprenda un poco, il tutto in 5-6' minuti. Togliete dal fuoco le vongole.

In un'altra padella rosolate aglio, basilico, olio evo, versate le olive nere, i pomodori pelati, e poi i filetti di pesce. Salate, pepate anche con peperoncino in polvere eventualmente, e cuocete il tutto in 10'. Poco prima della cottura finale, unite il sughetto delle vongole al nasello. Fate riprendere il sugo affinchè si rapprenda e tenete in caldo.

Riprendete il semolino freddo, con il coppapasta tagliate 4 cerchi dal diametro di 8-10 cm. Posizionateli su di una placca da forno su carta da forno. Spennellateli con burro fuso e un pochino di pan grattato. Mettete in forno a 210° per 10 minuti, fino a chè non abbiano una doratura uniforme. Sfornate ed impiattate come foto.

P.S.: naturalmente il restante semolino può essere tagliato in cerchi più piccoli, messo in pirofila con burro e parmigiano e servito in maniera classica.

Condividi post
Repost0
21 aprile 2015 2 21 /04 /aprile /2015 19:25
Terrina di pesce...

Non amo particolarmente il pesce e quando lo cucino, spesso lo camuffo per farlo diventare più appetitoso, almeno per me.

Quindi, ecco una terrina, un qualcosa di spalmabile che ha un gusto delicato e decisamente non troppo "pescioso".

La ricetta

Ingredienti per una terrina da 500 gr

8 scampi

200 gr di merluzzo

2 uova

15 cl di panna fresca

1 cucchiaio di piselli

4 asparagi

1 spicchio d'aglio

1 bicchiere di vino bianco

1 bicchiere di acqua

1 cucchiaino di curry

timo, maggiorana, melissa

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento

Sgusciate gli scampi, tenete le code e le teste che farete saltare in padella con olio d'oliva, aglio e le erbe aromatiche. Fiammaggiate con il vino bianco, salate e pepate e aggiungete un cucchiaino di curry e l'acqua. Riducete il tutto fino a raggiungere 10 cl di liquido. Passate poi il tutto a setaccio, ottenendo una purea, la famosa "bisque". Bollite gli asparagi e i pisellini per pochissimi minuti. Scolateli, tagliate gli asparagi a fettine e conditeli insieme ai pisellini con olio e sale. Tenete da parte. Pulite gli scampi dagli intestini. Prendete il merluzzo e frullatelo con la panna, le uova, e il fumetto raffreddato. Regolate di sale e pepe, unite i piselli e gli asparagi e poi componete la terrina. Versate un primo strato di liquido e posizionatevi al centro due scampi e così di seguito fino ad esaurimento ingredienti.

Fate bollire dell'acqua e versatela in una pentola larga nella quale introdurrete la terrina ben sigillata. Passate in forno a 200° gradi per 1 ora circa.

La terrine può essere gustata sia fredda che tiepida.

Condividi post
Repost0
30 dicembre 2014 2 30 /12 /dicembre /2014 14:20
Semplice carpaccio di spada ...

Elegante, decisamente natalizio o festivo, ma di una semplicità e rapidità spaventosa. Servito con dei crostini di pane dorati, beh, è l'inizio di un successo...

La ricetta

Ingredienti per 4 persone
300 gr pesce spada affumicato tagliato in fettine sottili
2 cucchiai di melograno
1 baguette
1 lime
1 mazzetto di rucola
olio extra vergine d'oliva, sale e pepe

Procedimento

Tagliate la baguette in piccoli quadrati, metteteli su di una placca da forno rivestita da carta da forno. Aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva e un pochino di sale. Cuocete in forno a 220° gradi fino a che diventino dorati e croccanti.
Disponete le fette di spada su un piatto di portata, conditelo con olio extravergine d'oliva, il succo di lime e un cucchiaio di chicchi di melograno, nonchè alcune foglioline di rucola e una spolverata di pepe. Contornate con i crostini e servite.

Enjoy!!!

Condividi post
Repost0
20 settembre 2014 6 20 /09 /settembre /2014 05:32

 

Piatti-di-pesce 1580

Sebbene da domani dovremo dire addio ad un'estate, che francamente ha lasciato poco spazio al sole, oggi sul blog decisamente una ricetta soleggiata in quanto gli ingredienti usati sono proprio verdure tipicamente estive: peperoni, melanzane, zucchine e i capperi, grandi, grandi.   Il tonno è semplicemente scottato e aggiunto a rinforzo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1   peperone rosso

1   peperone giallo

2   zucchine grandi

1   melanzana grande

1   cucchiaio di uvetta sultanina

1   cucchiaino di pinoli a piacere

1   cipolla di Tropea

1   gambo di prezzemolo

1   paio di foglie di basilico

4   spicchi d'aglio

1   cucchiaio d'aceto

4   bistecche di tonno

1   limone - zeste

     olio extravergine, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Mettete a marinare le bistecche di tonno con un filo d'olio, zeste di limone, prezzemolo. aglio e pepe. Ponetelo in frigorifero fino al momento dell'uso.

Lavate le verdure e tagliatele a listarelle uguali tenendole separate fra loro.  Mettete a bagno in acqua tiepida l'uvetta sultanina.  In 3 padelle antiaderenti versate un poco d'olio e gli spicchi d'aglio. Fate rosolare e poi unite in una padella i peperoni, in un'altra le zucchine, e nell'ultima le melanzane.  Fate cuocere le verdure per 10' max e salatale solo a fine cottura per mantenere la loro croccantezza.  In un'altra padella cuocete la cipolla di Tropea rigorosamente tagliata a julienne.   A cottura ultimata, mescolate fra loro le verdure, aggiungete le uvette scolate dalla loro acqua di ammollo, i capperi, le foglie di basilico spezzettate ed i pinoli che avrete tostato precedentemente.  Versate poi il cucchiaio di aceto, assaggiate e regolate l'eventuale acidità aggiungendo ancora un poco di aceto se necessario.

Cuocete il tonno in una padella antiaderente giusto il tempo che si colori prima da un lato e poi dall'altro, pochi minuti per parte.   Disponete la caponata ed il suo sughetto in piatti da portata, aggiungete pezzettini di tonno, decorate con prezzemolo e servite con crostoni di pane.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
19 agosto 2013 1 19 /08 /agosto /2013 11:59

Piatti-di-pesce 0117

 

Ancora un sapore delicato e fresco, anche se il condimento è un pochino ricco, diciamo. Si tratta di riso al limone e gamberi alla griglia, un ultimo pensiero al mare, prima del ritorno in ufficio.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

290 gr di riso Parboiled

3      limoni

1      lime

1      peperoncino rosso

2      spicchi d'aglio

1      cucchiaio di prezzemolo tritato

1      pizzico di zenzero in polvere

80    gr di burro

150  gr di ricotta fresca vaccina

10    foglie di basilico

 

Procedimento

 

Lavate e sgusciate i gamberi lasciando però le code. Togliete il budello.  Inserite i gamberi su degli stecchini e preparate una marinatura con aglio, peperoncino, prezzemolo tritato, olio, succo di lime, zenzero, sale e pepe.  Lasciate insaporire per almeno un'ora, meglio se di più.

 

Nel frattempo, in una pentola a bordi alti versate acqua e la buccia di un limone, portate al bollore, salate leggermente e unite il riso, cuocetelo al dente.  Mentre cuoce, preparate la salsa: rosolate le foglie di basilico con il burro e l'aglio, non appena leggermente dorato, versate il succo di limone e cuocete fino a che la salsa non s'inspessisca un poco.  In un'insalatiera mettete la salsa e la ricotta, unite il riso e mescolate. Tenete da parte un poco d'acqua di cottura del riso, d'aggiungere nel caso s'indurisca troppo. Deve rimanere morbido. 

Cuocete immediatamente i gamberi su una griglia rovente per due minuti per parte.  Servite con il riso e spicchi di limone fresco.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
19 giugno 2013 3 19 /06 /giugno /2013 17:39

Piatti-di-pesce 2479

 

Lo so che il pesce è invisibile nella foto, ma c'è, c'è, vi assicuro che c'è.  E' soltanto nascosto dal sughetto, dalle olive e dai capperi.   Mangiato tiepido-freddo sembra ricordare un poco il gazpacho con un chè di più nutriente.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

8    tranci di Verdesca

8    pomodori ramati medi

2    cucchiai di olive verdi snocciolate, più qualcosina in più per la decorazione

1    cucchiaio di capperi

1    spicchio d'aglio

1    peperoncino

      foglie di basilico e origano a piacere

      olio extravergine d'oliva e sale q.b.

 

Procedimento

 

In una padella antiaderente a bordi medi, scaldate l'olio, l'aglio, il peperoncino, la metà dei capperi e delle olive tagliate a rondelle, qualche foglia di basilico e origano.  Non appena rosola, adagiate il pesce, fatelo colorire prima su un lato e poi sull'altro, salatelo leggermente e cuocetelo brevemente.  Togliete solo il pesce dalla padella e tenete il condimento, le olive, i capperi in padella. Tagliate i pomodori e versateli in padella, fate cuocere il sugo e poi passatelo al frullatore e allo chinoise.  Posizionate il pesce in fondine, distribuite il sugo sopra di esso e decorate con altre olive e capperi, foglie di basilico fresco e olio crudo a filo.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
1 maggio 2013 3 01 /05 /maggio /2013 19:57

Piatti-di-pesce 2239

 

 

Spadellata di vongole e gamberetti al forno con un primo passaggio in pentola, veloce, abbastanza veloce. 

Il contorno un pochino di riso parboiled aromatizzato alla curcuma e peperoncino e buon appetito!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1    kg di gamberetti di media grandezza

1    kg di vongole con guscio

4    pomodori ramati freschi

1    cipollotto fresco

1    spicchio d'aglio

100 cc di vino bianco

250 gr di polpa di pomodoro

1     paio di cucchiaiate di erbe miste fresche:

       origano, basilico, timo,prezzemolo tritato

      olio extravergine d'oliva, sale, pepe

 

Procedimento

 

Sgusciate i gamberetti togliendo loro la testa e le zampette, puliteli da eventuali residui intestinali.  Disponeteli in una teglia da forno e riponete in frigorifero.  Nel frattempo, scaldate in una pentola antiaderente l'olio e lo spicchio d'aglio, unite le vongole, salate, pepate e coprite. Cuocete a fuoco altissimo fino ad apertura delle conchiglie e poi trasferite il contenuto nella pirofila dei gamberetti.  In un tegame, scaldate l'olio e metà del cipollotto, aggiungete la polpa di pomodoro, salate e pepate, fate restringere per 10 minuti, poi versate il tutto sui gamberi e le cozze.  Sbollentate in acqua bollente i pomodori ramati precedentemente incisi, toglieteli dall'acqua dopo 3-4 minuti, passateli in acqua gelata e rimuovete la buccia. Tagliateli a spicchi, togliete i semi e poi ritagliate a dadini che aggiungerete alla pirofila in ordine sparso. Prendete le teste dei gamberi e fatele rosolare in olio e cipollotto, l'altra metà, sfumate con il vino bianco e fate restringere per 5 minuti.  Togliete le teste e adagiatene qualcuna  nella teglia, spolverate con tutte le erbette spezzettate e tritate e infornate per 8 minuti.  Passate al passaverdura il resto delle teste e carapaci dei gamberetti, otterrete  una cremina rosa che potrete aggiungere al riso d'accompagnamento, poco prima della sua cottura finale. 

Servite caldo accompagnando con riso oppure con crostoni di pane tostato.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
16 gennaio 2013 3 16 /01 /gennaio /2013 10:01

Piatti-di-pesce 1720

 

 

Ogni qualvolta che si parli di salmone a me viene in mente l'IKEA!  Strana associazione di idee? Forse, ma il loro mondo culinario è affascinante in ogni caso.  Il salmone presentato oggi è decisamente italico nel suo sapore e condimento.  Il sole dei pomodori Pachino, l'amarognolo delle olive taggiasche liguri, il verde dei fagiolini.....

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1          metà salmone fresco

 

500 gr di fagiolini primavera

 

300gr di pomodori pachino

1          zeste di un limone intero

 

1          paio di cucchiaini di prezzemolo tritato

1          spicchio d'aglio

            sale, pepe e olio extravergine d'oliva q.b.

3          cucchiai di olive taggiasche

2          cucchiaini di patè di olive taggiasche

3          cucchiaini di capperi

 

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

2   lt     di acqua

 

1          baguette intera, magari due a seconda della fame.

 

In una pentola a bordi alti ma larga tanto da poter accogliere tutto il salmone nella sua lunghezza, preparate un brodo, facendo bollire l'acqua con la foglia di alloro, il soffritto misto, il vino bianco, le bacche miste, i gambi di aneto e coriandolo, i pezzetti di finocchio. Dopo 5 minuti di bollore, versare il salmone a cui avrete tolto preventivamente le spine centrali.  Lasciategli la pelle, inseritelo con delicatezza nella pentola, non si deve rompere e fatelo cuocere 5-6 minuti. Poi spegnete il fuoco, togliete la padella dal fornello e lasciate che il salmone si raffreddi nella pentola.

 

Lessate i fagiolini in abbondante acqua leggermente salata per circa 10-12 minuti. Scolateli, sciacquateli in acqua fredda e teneteli da parte. Lavati i pomodorini tagliateli a fettine.  Prendete un'insalatiera versatevi i capperi, le olive ed il loro paté, olio con generosità, lo spicchio d'aglio tagliato a fette grandi da poter togliere con facilità, il prezzemolo, sale e pepe.  Aggiungete i pomodori e lasciate insaporire.

 

Tostate il pane facendone crostoni. Riprendete il salmone ormai freddo, toglietegli la pelle ed adagiatelo sul pane caldo  aprendolo secondo le venature. Irroratelo con un cucchiaio abbondante di condimento alle olive, appoggiate i fagiolini ed ancora il condimento.

ENJOY !

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca