Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
13 luglio 2014 7 13 /07 /luglio /2014 12:08

Immagine 002

 

 

Una golosità per il pranzo della Domenica, un piatto facile che si mangia con gli occhi ed ha il profumo d'estate.

Buona Domenica.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone

 

200 gr di polpa di zucca

   50 gr di farina di riso fine

   50 gr di ricotta vaccina fresca

      1 cucchiaio di parmigiano reggiano

      1 uovo

      1 pomodoro ramato grande

      6 pomodorini Pachino

      6 olive nero

          foglie di basilico q.b.

      1 spicchio d'aglio

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Sbucciate metà zucca e tagliatela a spicchi che infornerete a 180° in forno caldo su di una placca rivestita da carta da forno.  Una volta ammorbidita (ci vorranno circa 30' minuti) passatela al mixer.  Lasciatela raffreddare e poi unitevi la ricotta, il parmigiano, un pizzico di sale, l'uovo sbattuto.  Formate un impasto morbido da cui ricaverete dei cilindretti di pasta dai quali taglierete piccoli pezzi che arrotolerete fra le mani per ottenere le palline necessarie.

Tagliate il pomodoro fresco in quadratini ed a spicchietti i pomodorini Pachino.  In una padella antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio ed il basilico, versate i pomodori, salate, pepate e cuocete 5' minuti. Il pomodoro deve rimanere "crudo".  In una pentola a bordi alti portate ad ebollizione l'acqua leggermente salata, immergetevi gli gnocchi ed attendete che vengano a galla. Scolateli e passateli nel sugo. Condite con una spolverata di parmigiano e foglie di basilico fresco.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
1 giugno 2014 7 01 /06 /giugno /2014 14:51

Paste-asciutte 1114

 

 

 

Questa pasta è proprio adatta alla Domenica:  è rossa, rossa, cremosa, e fatta in casa. E' l'ultima ricetta con la quale partecipo al Contest farina Antiqua!  

La farina in questione è mista : ai cereali e integrale e sempre, rigorosamente macinata a pietra.

Colgo l'occasione per ringraziare ancora una volta "Antiqua" per la generosità e l'ottima farina.


 

 

“Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra”

 

Contest-FarinaAntiqua

 

http://cucinasemplicemente.it/riscoprire-lantiqua-tradizione-ricette-partecipanti/

 

 

 

Ingredienti

 

 

Paste-asciutte 1088

 

 

 

150 gr di farina Antiqua ai cereali

100 gr di farina Antiqua integrale

1     pizzico di sale

1     bicchiere di acqua tiepida

1     un poco di farina di semola per la spianatoia

 

10   pomodorini ciliegia

  4   pomodori ramati grandi

50   gr di farina di mandorle

60   gr di Parmigiano Reggiano

150 gr di ricotta vaccina fresca

2     cucchiai di concentrato di pomodoro

1     cucchiaio di foglie di basilico tritato, foglie ulteriori per decorazione

1     pizzico di origano

1     spicchio d'aglio

       olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Miscelate le due farine Antiqua con il pizzico di sale e incominciate ad impastare versando poca acqua per volta.

Dovrete ottenere un panetto eleastico, ma ben sodo, che avvolgerete in pellicola trasparente e lascerete riposare per almeno 30' minuti.

Paste-asciutte 1098

 

Nel frattempo, tagliate i pomodorini ciliegia a metà, privateli dei semi e poneteli in una teglia rivestita di carta da forno. Conditeli con sale, olio, trito di basilico, volendo un pochino di origano. Passate in forno bollente a 220° per 15' minuti.

Sbucciate i pomodori ramati, tagliateli a spicchi e togliete i semi. Passateli al mixer e versate la purea ottenuta in un tegamino antiaderente, unendovi anche il concentrato di pomodoro. Cuocete senza alcun condimento per 10' minuti, il tempo necessario a che l'acqua in eccesso contenuta nei pomodori evapori.Togliete dal tegame e lasciate raffreddare.

Tostate la farina di mandorle.  Riprendete il pomodoro freddo, aggiungete il basilico, l'aglio e un poco d'olio, frullate. Unite ora il parmigiano e la ricotta. Ri-frullate ed otterrete una crema molto morbida e saporita.

Prendete la pasta e tiratela in sfoglie non troppo sottili. Passatela sulla "chitarra" per ottenere degli spaghettoni-taglioloni di un certo spessore. Bolliteli in acqua bollente e leggermente salata per 5-6' minuti, al dente, scolateli e conditeli con il pesto.  Decorate con i pomodorini ciliegia e foglie di basilico fresco.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
21 aprile 2014 1 21 /04 /aprile /2014 19:36

Paste-asciutte 1005

 

 

 

 

E' un pasticcio leggero, senza besciamella, senza latte nelle galette ma con un gran sapore di verdure fresche saltate e insaporite con un poco di aglio.  Le galettes sono delle semplici crepes al grano saraceno, leggermente più rustiche rispetto alle nobili crespelle, hanno una consistenza maggiore e raccolgono meglio il condimento che generalmente è sempre di genere salato. Una ricetta di primavera, che in questi giorni latita un po'. Paste-asciutte 0750

 

Ingredienti per  4 persone

 

Galettes:

6       cucchiai di farina di grano saraceno

3       uova

360  cc di acqua tiepida

1       buccia di limone grattugiata

1       cucchiaino di basilico tritato

1       pizzico di sale

1       pizzico di zucchero

 

Verdure

3       zucchine grandi/lunghe

3       carote grandi/lunghe

4       carciofi

3       spicchi d'aglio

50     cc di vino bianco secco

1        limone

1        cucchiaio di basilico tritato

 

Crema

 

250 gr di ricotta fresca

250 gr di crescenza di capra

  50 gr di ricotta da grattugiare oppure grana padano

    1 mozzarella

 

olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Sbattete le uova con un pochino di sale e zucchero, aggiungete la farina poco per volta ed anche l'acqua. Impastate fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea che lascerete riposare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo pulite i carciofi dalle foglie esterne e dure, togliete la barbetta interna e tagliateli a spicchi, immergendoli in acqua leggermente acidulata con succo di limone.  Sbucciate le carote e tagliatele a tagliatelle con l'ausilio di un pela patate. Fate lo stesso con le zucchine.   Scaldate l'olio e l'aglio in  una padella antiaderente e versatevi le carote e le zucchne, cuocete in velocità e salate solo a fine cottura.  Nuovamente, scaldate olio e aglio in una padella antiaderente, versatevi i carciofi, salateli e irrorateli con il vino bianco e un pochino d'acqua. Cuoceteli a fuoco vivace coperti per almeno 10 minuti. Nel frattempo preparate la crema mescolando la ricotta fresca con la crescenza e la ricotta salata da grattugiare, un pizzico di sale un poco di basilico fresco tritato finemente, un poco d'olio  e un pizzico di pepe.

Preparate le crespelle riscaldando un tegamino antiaderente da 10 cm di diametro.  Ungetelo leggermente e cuocete una piccola quantità di composto per volta, facendolo aderire completamente alla base del tegame. Non appena la parte inferiore della crespella è cotta, rivoltatela sull'altro lato e cuocetela per altri 2 minuti.  Eseguite la stessa operazione fino a fine composto.   Prendete ora una teglia, versate sul fondo un cucchiaio di crema, adagiatevi le crespelle, poi le verdure, di nuovo la crema e mozzarella a dadini. Ripetete fino a completamento teglia.  Mettete in forno a 200 gradi per 10 minuti, giusto il tempo che il formaggio si scioglia e formi una crosticina dorata. Servite immediatamente e ....

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
27 marzo 2014 4 27 /03 /marzo /2014 15:50

Paste-asciutte 0929

Oggi non ho resistito ai pomodori e dopo un sacco di tempo ho deciso di farmi una pasta colorata e piena di sole. Vedremo solo domani il costo di questa scappatella culinaria in termini di allergia. Ma insomma, una volta tanto....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

240  gr di spaghetti (quelli in foto sono di mais)

3       filetti di trota iridea

500  gr di pomodorini a grappolo

1       cucchiaio di concentrato di pomodoro

2       spicchi d'aglio

         basilico tritato a piacere

 

Procedimento

 

Arrostite i filetti di trota - salati e pepati - in una padella antiaderente con un poco di aglio ed olio.  Preparate i pomodori tagliandoli a spicchietti e in un'ulteriore padella fate un leggero soffritto con aglio, basilico a cui unirete il cucchiaio di concentrato di pomodoro e un pochino d'acqua bollente.  Portate il sughettino al bollore e versatevi gli spicchietti di pomodoro. Salate, pepate e non appena il sugo diventa "vivace" unite i filetti di trota a pezzetti e senza pelle. Lasciateli insaporire per pochi minuti e poi tenete in caldo.  In una pentola a bordi alti, scaldate acqua leggermente salata e una volta raggiunto il bollore, versate la pasta e cuocetela al dente.  Scolatela e versatela nella padella del sugo. Rosolate affinchè gli spaghetti prendano sapore e condite spolverando con basilico fresco.

ENJOY !

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
15 marzo 2014 6 15 /03 /marzo /2014 14:18

Paste-asciutte 0900

 

Io non rinuncio, no non rinuncio alla pasta fatta in casa con un sapore gradevole anche se devo sperimentare farine alternative.  La sfoglia non è al massimo dell'elasticità, però si riesce a lavorare abbastanza facilmente ed il sapore è appagante davvero, forse un po' meno estetica della pappardella classica, ma stracciata e casereccia doc.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone

 

150 gr di farina di orzo

  50 gr di farina di avena

  50 gr di farina di riso glutinato

    1 uovo

    4 carciofi

    2 spicchi d'aglio

    1 limone

  50 cc di vino bianco secco

150 gr di pisellini primavera

    4 bacelli di fave fresche

       ricotta da grattugiare, ma non stagionata

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Impastate le farine con l'olio, l'uovo e acqua tiepida fino ad ottenere un impasto abbastanza elastico; lasciatelo riposare per almeno 30 minuti avvolto in pellicola trasparente.

Pulite i carciofi dalle foglie esterne e barba interna, immergeteli in acqua leggermente acidulata con limone.  Preparate una pentola antiaderente nella quale verserete olio, aglio e dopo un breve soffritto, unirete i carciofi tagliati a spicchietti. Salateli subito e irrorateli con  vino bianco e un goccino d'acqua, coprite e portate a cottura in 10' circa.

In un'altra pentola cuocete i pisellini in poco olio e aglio.  Aprite i bacelli delle fave e tagliatele a metà.

Mettete a bollire dell'acqua in una pentola larga ed a bordi alti.  Prendete la sfoglia e tiratela fra due fogli di carta da forno sulla quale avrete precedentemente distribuito un poco di farina di riso.  Cercate di stenderla abbastanza sottile e ricavatene delle strisce irregolari.   Bollitele in acqua leggermente salata.  Scolatele su di un piatto di portata e formate un primo strato di pasta sul quale verserete un filo di olio crudo, un poco di carciofi e piselli, una grattugiata di ricotta fresca. Ripetete l'operazione per un ulteriore strato e servite immediatamente con una spolverata di pepe.

ENJOY

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
24 febbraio 2014 1 24 /02 /febbraio /2014 17:51

Paste-asciutte 0859

 

Sono i tipici brutti, ma buoni.  Un sapore rusticissimo, ruvido che allo stesso tempo si ammorbidisce grazie alla zucca. Un profumo di salvia, rosmarino ed aglio, aglio e aglio sono il semplicissimo condimento.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 -3 persone

 

220 gr di purea di zucca

100 gr di ricotta vaccina light

100 gr di farina di grano saraceno

     1 uovo

     1 cucchiaino di soffritto misto

     3 spicchi d'aglio

     6 foglie di salvia

     1 rametto di rosmarino

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe

        parmigiano reggiano a volontà oppure : ricotta salata da grattugiare

 

Procedimento

 

Sbucciate e pulite la zucca, tagliatela a dadini piccoli. In una padella antiaderente scaldate olio, soffritto, una foglia di salvia e unite la zucca, salate e pepate. Coprite con coperchio e lasciate cuocere per 5-6 minuti. Frullate il tutto - tranne la foglia di salvia. Lasciate raffreddare.

Riprendete la purea di zucca, aggiungete la ricotta, la farina di grano saraceno un pizzico di sale e l'uovo.  Impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido ma ben legato. Trasferitelo in un sac à poche senza beccuccio.

In una pentola a bordi alti scaldate abbondante acqua leggermente salata e al bollore lasciatevi cadere piccole quantità di composto che farete fuoriuscire dal sac à poche e che tagliarete con la lama di un coltello non seghettato.

Attendete che gli gnocchi ritornino a galla e trasferiteli in una padella molto ampia nella quale avrete scaldato olio, salvia, rosmarino ed aglio, aglio e aglio.

Lasciate che gli gnocchi s'insaporiscano e muoveteli solo attraverso colpi di pentola, niente cucchiai od altri arnesi, altrimenti si appiccicheranno fra loro.  Spolverate abbondantemente con parmigiano o ricotta salata e...

ENJOY

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
10 febbraio 2014 1 10 /02 /febbraio /2014 18:01

Paste-asciutte-0784-copia-1.jpg

 

 

Piove, piove e piove ancora e allora?!?  Sole nel piatto, colore rosso, verde, giallo della pasta e sapore, sapore. Cosa c'è di meglio che guardare nel piatto anzichè dalla finestra con un cielo scuro, scuro?  Niente di più semplice e confortevole.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

240 gr di maccheroncini

200 gr di polpa di tacchino

200 gr di paté di olive verdi

1      cucchiaio di soffritto misto-cipolla,carote,sedano

2      cucchiai di estratto di pomodoro

10    olive verdi denocciolate

         vino bianco secco

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe

 

Procedimento

 

In una pentola antiaderente scaldate l'olio, il soffritto, l'estratto di pomodoro, unite la carne macinata e il paté d'olive; fate insaporire e sfumate con un pochino di vino bianco. Salate e pepate e portate a cottura in pochi minuti. 

Fate bollire acqua leggermente salata e cuocete la pasta al dente.  Scolatela e conditela con il sugo, saltandola in padella e a fuoco vivace. Solo in ultimo, aggiungete le olive denocciolate e servite bollente con un giro di pepe.

ENJOY !

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
27 gennaio 2014 1 27 /01 /gennaio /2014 17:28

Immagine 007

 

 

La semola, il grano, il kamut, il farro e tutti i cereali che finora abbiamo mangiato in quantità e con molto gusto, hanno dovuto essere soppiantati e sostituiti con il mais: meno nobile e meno duttile.  In ogni caso, eccovi una proposta "falsaria"  che vuole imitare, nei suoi limiti,  i tanto buoni gnocchi alla romana.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

600 gr di polenta

     1 carota grande

     1 zucchina grande

     2 spicchi d'aglio

  60  gr di caciottina di capra (o qualsiasi altro formaggio filante)

    1  kg di cime di rape

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Pulite e lavate le cime di rape, lessatele brevemente - 7-8' minuti- in acqua leggermente salata. Scolatele e saltatele in padella con aglio e olio extravergine d'oliva, salate e tenete in caldo.

Tagliate dalla polenta 12 dischetti e disponeteli su una placca da forno rivestita di carta da forno.

Sbucciate la carota, grattugiatela finemente, così pure la zucchina.  In una padella antiaderente scaldate l'olio, l'aglio e non appena caldo, versate le verdure grattugiate.  Cuocete per 5' minuti, salate e pepate. Tenete da parte.

Tagliate la caciottina a dadini e componete gli gnocchi, prima uno strato di carote e zucchine, poi il formaggio.

Passateli al forno a 220^ per il tempo necessario a che il formaggio si sciolga un poco, poi serviteli adagiandoli su qualche foglia di cima di rapa.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
25 gennaio 2014 6 25 /01 /gennaio /2014 17:47

Paste-asciutte 0720

 

 

Lentamente ci stiamo avvicinando a qualcosa di bello, saporito e commestibile, si!  La fantasia si sta riprendendo dopo lo shock iniziale del divieto di 1000 alimenti; adagio, adagio, lo so, ma che fare?

Questa pasta è buona per davvero, sebbene sia prodotta senza grano. Pazzesco e fantastico, perchè:

 

1-  non si appiccica

2-  non sa di colla

3-  si lavora bene

 

Ecco la ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

240 gr di spaghetti senza glutine (ma chi non ha problemi anche con)

     3 zucchine tonde cicciottelle

100 gr di fiori di zucca

     1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

     1 cucchiaio di soffritto misto (sedano, carota, cipolla)

     2 spicchi d'aglio

     1 cucchiaio di basilico

     1 cucchiaino di curcuma+ 1 cucchiaio da aggiungere all'acqua della pasta    

200 gr di ricotta vaccina light

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Lavare le zucchine, tagliare il loro coperchio e svuotarle della polpa da tenere da parte. In una casseruola a bordi alti, scaldare l'olio, l'aglio, il soffritto misto, un poco di basilico, aggiungere le zucchine svuotate e i loro coperchi, salare e pepare. Unire un poco d'acqua e fare stufare fino a cottura ancora croccante.

In una padella a parte, rosolare l'aglio, il soffritto misto, lo zenzero, un poco di basilico, la curcuma (il cucchiaino) e la polpa di zucchine e i fiori, puliti dai pistilli e gambi. Salare e pepare e portare a cottura in 6' minuti. Rimuoverle dal fuoco, frullarle e lasciarle raffreddare.  Riprenderle non appena a temperatura e aggiungere la ricotta, frullare per ottenere una crema omogenea.  In una pentola a bordi alti bollire l'acqua con un cucchiaio di curcuma ed un poco di sale, buttare la pasta e scolarla al dente. Condirla con la crema e disporla nelle zucchine tonde tenute in caldo.  Servire immediatamente con una spolverata di pepe.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
1 gennaio 2014 3 01 /01 /gennaio /2014 17:16

Immagine 010

 

 

Innanzitutto :  Tanti Auguri!

E' la prima ricetta dell'anno, tagliatelle  alla farina di castagne e ragout bianco, un po' di pepe e l'immancabile parmigiano, ma cosa c'è di meglio per iniziare il pranzo del primo giorno dell'anno?

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

100 gr  di farina “00"
100 gr  di farina di castagne
     2 uova
        un pizzico di sale
1      bicchiere di acqua tiepida

200 gr di carne di manzo macinata

2      cucchiai di soffritto misto (sedano,carota, cipolla)

1      rametto di rosmarino

1      foglia di alloro

50   cc di vino rosso

100 cc di panna fresca

        olio extravergine, sale e pepe q.b.

        parmigiano reggiano

 

Mescolate assieme le due qualità di farina, le uova e il sale aggiungendo un pochino di acqua tiepida necessaria ad ottenere un impasto elastico. Riponete la pasta a riposo per 30' minuti avvolta in pellicola trasparente.

Nel frattempo preparate il ragout : in una padella antiaderente scaldate l'olio, il soffritto, l'alloro e il rosmarino. Aggiungete la carne, fate rosolare per bene e bagnate con il vino rosso. Lasciatelo evaporare e poi salate e pepate, portate a cottura eventualmente aggiungendo un goccino di acqua bollente.

Riprendete la pasta  e tiratela con il matterello formando delle tagliatelle spesse circa 1 cm.  Portate ad ebollizione abbondante acqua leggermente salata e cuocetevi le tagliatelle per 7/8 minuti circa. Scolate la pasta e versatela nel tegame del ragout, lasciatela insaporire e poi unite la panna e il parmigiano.  Mescolate il tutto e servitele caldissime con una spolverata di pepe.

ENJOY !


Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca