750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
20 marzo 2012 2 20 /03 /marzo /2012 18:05

 

Piatti-di-carne 7739

 

 

 

Avrei potuto chiamare la ricetta Ali di pollo al forno due la vendetta, in quanto è già la seconda ricetta con le ali di pollo pubblicata. Ma mi sembrava di annunciare un trailer di un film già visto, indi per cui ho cambiato il titolo.

La sostanza non varia, ali di pollo erano e sono, ma il sapore si è tutta un'altra cosa.

Qui si ritrova il gusto italiano pieno, il rosmarino, la cipolla, il pomodorino condiscono il pollo che diventa dorato e croccantissimo.

 

La ricetta

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

12   ali di pollo

2     cipolle rosse piccole

1     ramo di rosmarino

8     pomodorini ciliegia

100 cc di vino bianco secco

        sale e pepe nero q.b.

1      sacchetto grande cuki gelo

         semi di finocchio

 

 

Procedimento

 

Lavate le ali di pollo e controllate che non ci siano residui sulla pelle.

Asciugatele e poi inseritele nel sacchetto di plastica.

 

Preparate a parte in una terrina il condimento, mischiando le cipolle rosse tagliate a fettine con i pomodorini taglia a spicchietti, il rosmarino a ciuffetti, i semi di finocchio ed il vino, sale e pepe nero.  Mescolate  il tutto e versatelo in toto sul pollo. Chiudete il sacchetto e shakerate con ritmo. Mettete in frigorifero e lasciate insaporire per almeno un paio d'ore. Trascorso questo tempo, scaldate il forno a 220°, preparate una placca da forno ricoperta di carta da forno.

Rovesciate il pollo ed il suo contenuto su di essa e cuocete per 35-40' minuti.

Sfornate le ali e servitele bollenti.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
19 marzo 2012 1 19 /03 /marzo /2012 17:55

Marmellata 8053

 

 

Si, si, i biscotti sono quelli della Oro Saiwa, perchè nonostante tutti i dolci che ci mangiamo, al mattino stiamo leggeri e utilizziamo di buon cuore i biscotti secchi, secchissimi, ma buoni della Oro Saiwa.  Sono anche loro un ricordo d'infanzia in quanto insieme agli Atene, ai Bucaneve e ai Pavesini erano gli unici biscotti disponibili per noi bambini.

Se usati poi come base per spalmarci sopra una marmellata di fragole fatta in casa, aprono il mattino dolcemente.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 "barattolo mangia subito"

 

500 gr di fragole

150 gr di zucchero

        il succo di mezzo limone

        gocce aromatiche di : limone, arancia, vaniglia.

 

 

Premessa &  Procedimento

 

Io non amo avere scorte infinite di uno stesso prodotto, preferisco la diversità, perciò oggi faccio un barattolo di marmellata di fragole e domani chissà, per questo la quantità della frutta e minima.

Altrettanto dicasi per lo zucchero, in quanto non amo marmellate dolcissime. La frutta è già di per se stessa dolce abbastanza, almeno per me.

 

Procedimento

Lavare le fragole, tagliarle a rondelle e versarle in un tegame a bordi alti e antiaderente.

Aggiungere lo zucchero, il limone e gli aromi.

Mescolare e accendere il fornello a fiamma bassa per permettere allo zucchero di sciogliersi.

Aumentare il calore a fiamma media e lasciare che la frutta si liquefi a poco a poco.

Non appena avrete un composto molto liquido, aumentate la fiamma a fuoco vivace e mescolate affinchè la marmellata non si attacchi alle pareti del tegame.

Cuocete per 35' minuti, fino a che la marmellata non sia diventata solida e abbia cambiato la sua intensità di colore.

Versatela subito in un vasetto di vetro sterilizzato e chiudete con il tappo. Rovesciate il barattolo a testa in giù per evitare vuoti d'aria.

Lasciate raffreddare e buona colazione!

 

ENJOY !

 

 

 

Condividi post
Repost0
18 marzo 2012 7 18 /03 /marzo /2012 13:19

DSCN0083

 

 

E' una corona di pane per far subito festa. Adattissima al trasporto, è eccezionale per gli imminenti pic-nic.  Lo so è una fissa per me il pic-nic.  Non appena arriva un raggio di sole, non importa IL dove, ma importa il come, io organizzo un pic-nic. Lo stare all'aria aperta, sotto un sole primaverile, in riva al mare, su un prato, sul balcone va sempre bene purchè ci sia cibo da pizzicare senza impegno.

Questo è un pane meraviglioso, contiene un segreto e un sapore in più, la crosticina è croccante e l'interno morbidoso.

L'esecuzione più che facile, solo un pochino più lunga di una pizza.

 

La ricetta

 

Ingredienti per una corona di pane

 

500 gr di farina bianca 00 bio.

1          bustina di lievito di birra disidratato

2          cucchiaini d'olio

1          pizzico di sale

1          pizzico di zucchero

450 cc di acqua

 

200     gr di prosciutto cotto a dadini

200     gr di formaggio tipo fontina a dadini

50       gr di olive verdi denocciolate e tagliate a rondelline

  5       pomodorini ciliegia tagliati a dadini

  3       foglie di basilico

           olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Procedimento

 

Setacciate la farina. Aggiungete il sale, lo zucchero, un cucchiaino di olio, il lievito di birra e l'acqua poco per volta. Impastate ed aggiungete il resto dell'acqua nella quantità voluta dalla vostra farina.

Lavorate la pasta per 10 minuti fino ad ottenere una palla elastica e liscia.

Ponete a lievitare per almeno 30'-40' minuti, ma più tempo lievita e meglio è.

Riprendete la pasta lievitata, stendentela in un rettangolo e dividetela in tanti quadrati da 4 x 4 cm.

Preparate una teglia da forno per ciambelle e ungetela con olio extravergine d'oliva.

Farcite ogni quadratino con un paio di quadratini di prosciutto, di formaggio, pomodori e olive. Chiudeteli avvicinando tutti gli ahgoli al centro e formando così un fagottino rotondo.

Disponete una prima fila base nella tortiera e poi proseguite con il resto dei quadrati.  Dovrebbero formarsi 3 file.

Rimettete la teglia in forno -spento- e lasciate lievitare almeno per 1 -ora.

Trascorso questo secondo tempo di lievitazione, togliete la teglia dal forno , accendetelo e portatelo a temperatura 220°.  Infornate e lasciate cuocere per 35-40' minuti.

Sfornate e.......

 

ENJOY!

 

 

 

Condividi post
Repost0
17 marzo 2012 6 17 /03 /marzo /2012 21:27

Fiori 8010

 

 

Cosa c'è di più bello nel vedere il legno che "getta" e lascia apparire il verde nuovo delle nuove foglie! E' un verde brillante, pieno d'entusiasmo, di forza e di annuncio a nuova vita.

E' una speranza che si rinnova ogni Marzo, è la Natura che immancabilmente ci abbraccia e ci dona regali che noi non sappiamo mai contraccambiare.

Basterebbe solo un po' d'amore.......

 

Buona Primavera a tutti!

 

Fiori 8021

 

e ancora ..

 

Fiori 8017

 

 

e ancora ...

 

Fiori 8003

 

 

e ancora ...Fiori 7995

 

 

per il resto delle meraviglie di oggi, potete guardare l'album - Catturando la primavera in città. -

A presto

Bettaroberta

Condividi post
Repost0
16 marzo 2012 5 16 /03 /marzo /2012 18:48

Piatti-con-verdure 7971

 

 

 

Giusto un bocconcino frugale, ma saporitissimo. Il tonno e l'aringa affumicata danno forza alla melanzana; il pomodoro e poco altro un po' di colore.

Tempo di preparazione :  solo una chiaccherata in compagnia!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

2     melanzane grandi

2     scatole di tonno al naturale

1     filetto di aringa affumicata

3     pomodori ramati

1     cucchiaio di capperi

1     cucchiaio di paté di olive taggiasche

1     cucchiaino di prezzemolo

1     qualche goccia di glassa di aceto Balsamico

       qualche foglia di origano fresco

       olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Procedimento

 

Affettate le melanzane per il verso della loro lunghezza. Salatele leggermente e lasciate che scolino la loro acqua.

Accendete il forno a 220°. Preparate due teglie rivestendole di carta da forno.  Adagiatevi le melanzane e irroratele con un filo d'olio extravergine.  Passate in forno e lasciate cuocere 10' in ogni caso fino a completa doratura.

Sfornatele e lasciatele raffreddare.

Nel frattempo  preparate i pomodori, togliendo loro i semi e tagliandoli a spicchietti.

Versateli in un'insalatiera, aggiungete i capperi, il tonno, il filetto d'aringa tagliato a sottili listarelle, il patè di olive taggiasche, qualche fogliolina di origano fresco e amalgamate il tutto con un poco di olio.

Riprendete le melanzane e farcitele con il composto di pesce. Arrotolatele su se stesse e riponetele in frigorifero per 10' minuti.

Trascorso il tempo d'insaporimento, impiattate gli involtini cospargendoli con un poco di prezzemolo e qualche goccia di aceto balsamico.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
15 marzo 2012 4 15 /03 /marzo /2012 18:05

Torte-dolci 7968

 

 

Per preparare questa torta da prima colazione ci vogliono 10' minuti e basta, solo il tempo di miscelare tutti gli ingredienti in un'insalatiera e poi infornare per 35' minuti.  Niente lievito, niente burro, niente olio e non è una schifezza, davvero!!   I fiocchi d'avena del famoso porridge inglese diventano una tortina con una crosticina niente male e un po' appiccicosa.  La frutta contenuta nell'impasto dà la sostanza e l'energia necessaria per partire in quarta con la giornata.

 

La ricetta

 

Ingrediente per 1 torta da 27 cm di diametro

 

 

250  gr di fiocchi di avena naturali

450  gr di latte condensato zuccherato

200  gr di acqua fredda o latte parzialmente scremato ( a Vs. piacere)

     1  mela Golden

   50 gr di uvetta di Corinto

     5  albicocche disidratate

     5  fichi disidratati

   12  more fresche

 

 

Procedimento

 

Versare i fiocchi in un'insalatiera capiente, aggiungere il latte condensato, la frutta disidratata e la mela tagliata a dadini, e poco per volta l'acqua fredda o il latte a vostra scelta.

Amalgamare bene il tutto e disporlo in una tortiera a cerchio apribile ricoperta di carta da forno.  Distribuire bene il composto e decorare con le more fresche.

Infornare in forno caldo a 190° per 35' minuti.  Sfornare non appena vedrete una bella crosticina dorata in superficie.

Lasciare raffreddare e rimuovere dallo stampo.

Buona colazione

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
14 marzo 2012 3 14 /03 /marzo /2012 14:21

 

Piatti-di-carne 7963

 

 

Non si possono sempre fare polpette con la carne trita e neppure polpettoni! 

Con la carne trita e qualche avanzo di arrosto si possono fare però delle galantine.

Sono delle "terrine", diciamo così, di carne che vanno servite fredde.  Possono essere offerte come antipasto, oppure secondo.  La ricetta presentata è veramente semplice, ma ve ne sono alcune molto raffinate, che utilizzano fra i vari ingredienti il prezioso tartufo.

E' un modo diverso di presentare "la solita minestra" per non annoiare il palato e la vista.

 

La ricetta

 

Ingrediente per 4-6 persone

 

400 gr di carne trita scelta di manzo o vitello (a piacere)

150 gr di arrosto cotto (avanzi da freezer oppure in alternativa usare prosciutto cotto)

2           cipolle chiare

1           noce di burro

20        olive verdi denocciolate

2           fette di pane in cassetta

1           goccio di latte

50         gr di parmigiano

1           uovo

1           pizzico di noce moscata

2          cucchiai di giardiniera prevalentemente bastoncini di carote e sedano

             sale, pepe e olio extravergine d'oliva q.b.

 

 

Procedimento

 

In una pentola antiaderente, scaldate l'olio e il burro, versatevi le cipolle affettate sottilmente.  Salate subito, coprite e cuocetele a fuoco basso per 10 minuti.

In un mixer capiente mettete le carni, le cipolle, l'uovo, il pane ammollato nel latte e poi strizzato, il parmigiano, il pizzico di noce moscata, sale e pepe q.b.  e frullate il tutto. L'impasto dovrà essere molto sottile, privo di grumi.

Prendete un foglio di carta da forno, stendete la carne in un rettangolo di 25 x 30 cm e distribuitevi le olive e le verdure della giardiniera.  Arrotolate la carne su se stessa con l'aiuto del foglio di carta e stringete bene le estremetità.

Prendete uno stampo a vostro piacere, io ho usato quello per le tortine del mattino, lungo e scanalato a fettine. Appoggiatevi la carne e premete affinchè prenda la forma dello stampo. Attenzione, la carta da forno non si dovrà rompere, ma contenere per bene il contenuto.

Ricoprite la parte superiore con carta stagnola.  Mettete lo stampo in una teglia da lasagne che contenga acqua bollente che dovrà circondare con il suo calore la teglia della galantina. Il livello dell'acqua dovrà arrivare a 3/4 dell'altezza della tortiera.

Infornate a 190°-200° per 35-40' minuti.  Sfornate, controllate che la carne sia cotta, aprendo solo un pertugio nella carta e se tutto in ordine, lasciate raffreddare.

Non appena a temperatura ambiente, passatela in frigorifero per almeno 4 ore minimo, meglio se una notte intera.

Servite accompagnata da verdura fresca e crostini di pane.

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
12 marzo 2012 1 12 /03 /marzo /2012 16:24

Dolci-al-cucchiaio-7925.jpg

 

 

Abbiamo festeggiato con un sacco di dolci in questi giorni.  Abbiamo festeggiato la primavera e un compleanno.

Dolci soffici, morbidi e nuvole di panna che aleggiavano qua e là sulle tortine di pandispagna.

Non ho fatto altro che utilizzare praticamente quasi gli stessi ingredienti del Tiramisù, cambiando l'aspetto esteriore e anche un po' la consistenza.

La mitica panna montata ha impreziosito all'istante una semplice tortina ed  un piccolo frutto rosso - così bello nella sua perfezione- ha coronato la nostra "Biancaneve ai Lamponi".

 

La ricetta

 

Ingredienti per 9  tortina come foto.

 

Pandispagna: le dosi indicate servono per 9 tortine dimensione cup-cake.

 

5       uova intere

150  gr di zucchero semolato

100  gr di farina 00

  50  gr di fecola di patate

         gocce di essenza di vaniglia

         gocce di essenza d'arancia

 

300 gr di mascarpone fresco

     2 uova intere

100 gr di zucchero

  50 di liquore al whisky o rhum o liquore a Vs. scelta

 

600 gr di panna fresca da montare

125 gr di zucchero a velo

3      confezioni di lamponi freschi

 

Procedimento

 

Le uova devono essere a temperatura ambiente e mai fredde per eseguire il pandispagna.

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere gli aromi e continuare fino a che il tutto sia ben montato e bianco.

Versare a pioggia fine e poco per volta la farina miscelata con la fecola e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto. Abbiate pazienza nel compiere quest'operazione, per evitare che le uova si smontino.

Imburrate una teglia a 12 stampini -cup-cake - ed infarinatela leggermente. Distribuite l'impasto ed infornate a 180° per 20 minuti circa.

Sfornate subito e togliete dalla forma il pandispagna. Lasciatelo raffreddare e poi toglietegli la crosticina superficiale.

Incidete la calotta di ogni tortina e estraete la parte centrale attaccata al coperchietto. Tagliatelo a dadini e tenetelo da parte.

 

Preparate la crema al mascarpone.  Rompete le due uova e separate i bianchi dai tuorli.

Incorporate ai tuorli lo zucchero e montate fino a che quest'ultimo non si sia ben sciolto. Aggiungete il mascarpone e il liquore. Mescolate per bene e tenete da parte.

Montate i bianchi a neve ferma ed incorporateli alla crema.

 

Prendete ora un recipiente gelato e montate la panna freddissima a velocità sostenuta, non appena vedete che la sua consistenza s'inspessisce, aggiungete poco per volta lo zucchero a velo. Una volta montata tenetela in frigorifero.

 

Riprendete le tortine scavate e versate al loro interno un cucchiaio abbondante di crema al mascarpone. Ricoprite la crema con i dadini di pandispagna.  Otterrete un effetto  tipo "torta mimosa". Prendete la panna e una siringa per dolci. Riempitela e partendo dalla base delle tortine, spruzzate piccoli ciuffetti di panna a completa copertura della torta.

Disponete ora i fruttini rossi qua e là a vostro piacimento.

Riponete in frigorifero fino al momento dell'uso e .....

 

ENJOY!

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
11 marzo 2012 7 11 /03 /marzo /2012 12:33

Dolci-al-cucchiaio 7914

 

 

Devo confessare che a me questo dolce non piace, perchè? Perchè non amo il caffè!

Ma a casa mia ne sono ghiotti e allora per accontentare i miei "bambini",  oggi TIRAMISU in quantità semiindustriale.

Si perchè, visto che non lo eseguo con una frequenza ravvicinata, se ne fanno una scorpacciata una volta ogni tanto e via.  Che fare o così o pomì!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per  6 persone

 

 

1       Pandispagna per il quale servono:

5       uova intere

150  gr di zucchero semolato

100  gr di farina 00

  50  gr di fecola di patate

         gocce di essenza di vaniglia

         gocce di essenza d'arancia

100  gr di cioccolato fondente

300 gr di mascarpone fresco

     2 uova intere

100 gr di zucchero

  50 di liquore al whisky o rhum o liquore a Vs. scelta

400 cc di caffé zuccherato leggermente

   30gr di cacao amaro per decorare

 

Procedimento

 

Le uova devono essere a temperatura ambiente e mai fredde per eseguire il pandispagna.

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere gli aromi e continuare fino a che il tutto sia ben montato e bianco.

Versare a pioggia fine e poco per volta la farina miscelata con la fecola e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto. Abbiate pazienza nel compiere quest'operazione, per evitare che le uova si smontino.

Imburrate una teglia ed infarinatela leggermente, infornate a 180° per 20 minuti circa.

Sfornate subito e togliete dalla forma il pandispagna. Lasciatelo raffreddare e poi toglieteli la crosticina superficiale.

Affettatelo e tenetelo da parte.

 

Nel tempo in cui il pandispagna cuoce, preparate il caffe e zuccheratelo un poco.  Lasciatelo raffreddare e tenete da parte.

Fate altrettanto con la crema al mascarpone.  Rompete le due uova e separate i bianchi dai tuorli.

Incorporate ai tuorli lo zucchero e montate fino a che quest'ultimo non si sia ben sciolto. Aggiungete il mascarpone e il liquore. Mescolate per bene e tenete da parte.

Montate i bianchi a neve ferma ed incorporateli alla crema.

 

Prendete ora un recipiente a vostro piacere ed incominciate a montare il dolce.

Inzuppate nel caffé una fetta per volta di pandispagna, adagiatela nel recipiente a formare il primo strato che ricoprirete di crema e poi di una spolverata di cioccolato grattugiato. Ripetete l'operazione fino ad esaurimento ingredienti.

L'ultimo strato dovrà essere di crema e spolverato di cacao amaro

Riponete in frigorifero per almeno un paio d'ore e ....

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
10 marzo 2012 6 10 /03 /marzo /2012 19:59

Paste-asciutte 7910

 

 

Gnocchetti al gorgonzola, che non appena inserisci la forchetta e l'alzi vedi il formaggio che fila, il profumo che si espande e poi l'acquolina in bocca pronta a ricevere un morbidosissimo gnocchetto avvolto nello zola.  La crosticina è data dal fatto che ho passato la teglia sotto il grill con un pochino di Parmigiano.

Facile, veloce, goduriosa.....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3-4 persone

 

600 gr di patate a pasta gialla

200 gr di farina bianca 00

     1 uovo

200 gr di Gorgonzola

100 gr di Asiago

  50 gr di Parmigiano Reggiano

                 Pepe e un goccino di latte

 

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti  bollite le patate, preventivamente sbucciate e tagliate a spicchi per velocizzarne la cottura.

Disponete la farina in una terrina, apritela a fontana.

Ritorniamo alle patate: scolatele e passatele al passaverdura con i fori medi.

Fate cascare il passato al centro della fontana di farina. Lasciate intiepidire un attimo e poi incominciate ad amalgamare la farina alle patate usando una forchetta.  Aggiungete l'uovo e formate un impasto compatto ma morbido.

Infarinate le vostre mani e prelevate piccole quantità del composto. Fatene dei rotolini grandi come il dito medio da cui ricaverete dei tocchetti non più lunghi di 2 cm.

Fate bollire 2,5 litri di acqua in una pentola capace e al bollore versate i vostri gnocchi che volendo possono essere decorati facendoli passare sui rebbi di una forchetta, oppure su di una grattugia.

Versatene poco per volta affinché non si appiccichino fra di loro.

Preparate una pirofila da forno, accendete il forno a 220°.

Nel frattempo in una pentola antiaderente versate il Gorgonzola e l'Asiago spezzettati con un goccino di latte e fate sciogliere a fuoco bassissimo.

Attendete che vengano a galla gli gnocchi e poi scolateli e passateli direttamente nel formaggio.Niente burro, niente olio, solo formaggio.  Disponete gli  gnocchi conditi in una terrina da forno  e spolverateli con parmigiano .

Infornate e lasciate colorire per 10 minuti.

Servite bollenti.

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca