750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
10 luglio 2012 2 10 /07 /luglio /2012 15:13

Piatti-di-carne 8792

 

Come fare una "specie di riso Pilaf" senza usare il forno?  Semplice basta fare un risotto Parboiled.

Cosa aggiungere al risotto per farne un piatto completo?  Pollo al limone aromatizzato alla mentuccia.

Il sapore del limone e della menta rende il piatto molto fresco, adatto al periodo se gustato tiepido, a temperatura ambiente.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1  pollo tagliato in piccole parti

2  limoni

1  lime

    relative zeste di lime e limoni

    foglie di mentuccia

1  mezzo cucchiaino di bacche miste

 

320 gr di riso parboiled

1      bustina di zafferano

1      cucchiaio abbondante di soffritto misto

2      cucchiai abbondanti di verdurine da minestrone (senza patate)

50    cc di vino bianco

500  cc di brodo o acqua bollente

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Lavate il pollo e tagliatelo a tocchetti che immergerete nel succo di 1 limone e sue zeste per almeno 15 minuti.

Scolate il pollo, scaldate  una padella antiaderente e adagiatevi i tocchetti di pollo, versatevi sopra un pochino d'olio fresco, parte delle zeste rimanenti, la mentuccia, sale e pepe. Lasciatelo rosolare per bene e poi spruzzatelo con il resto del limone e metà lime. Portate a cottura in 20 minuti max, dipende dalla grossezza dei tocchetti.

 

Nel frattempo in una pentola larga e a bordi medi, scaldate l'olio, il soffritto e le verdurine, versatevi il riso e fatelo tostare, sfumate con il vino bianco, aggiungete il brodo, salate e coprite con coperchio. Portate al bollore e cuocete per 15 minuti.

A cottura ultimata, sgranate un poco il riso, disponetelo su un piatto di portata, adagiatevi i pezzettini di pollo, spruzzate l'ultima parte di lime, decorate con le zeste e mentuccia fresca ........

 

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
8 luglio 2012 7 08 /07 /luglio /2012 09:52

Piatti-di-carne 8781

 

 

 

 

Ho già accennato al fatto che adorerei avere un BBQ enorme di quelli americani con coperchio e tutto il kit necessario a cuocere tonnellate di Hamburger, hot dogs, sausages e chi più ne ha più ne metta, ma considerado la dura legge della città e del condominio, mi ritrovo ad avere la voglia di carne alla brace senza poterla eseguire.

Quindi per ovviare a tale mancanza bisogna sempre escogitare un'alternativa che possa essere quasi paritetica e che allo stesso tempo non faccia della cucina un affumicatoio.  Quindi padella antiaderente e.......

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 -6 persone

 

350 gr di salsiccia al finocchietto

400 gr di lonza in un unico pezzo

200 gr di pancetta tagliata a fette di medio spessore

2          peperoni 1 verde, 1 rosso

            pomodorini

            peperoncini multicolor decorativi

4         scalogni grandi

2         spicchi d'aglio

           sale, pepe q.b.

3         foglie di alloro

1         mazzetto di salvia e rosmarino

1         mazzettino di timo fresco

           Senape di Digione a piacere

            stecchini da spiedini almeno 12

1         contorno di insalata mista di stagione

 

 

Procedimento

 

Tagliate la carne, la salsiccia, la pancetta a tocchetti regolari  e i peperoni rosso e verde a quadratini.

Infilate gli ingredienti alternandoli fra loro sugli stecchini.

 

Scaldate  un paio di padelle larghe e a bordi bassi, rigorosamente antiaderenti,  strofinateci l'aglio, spezzettate le erbe aromatiche alloro, salvia e rosmarino e posatevi gli spiedini  6 per padella.

Salate e pepate con cura, aggiungete ora il timo e lasciate rosolare prima un lato e poi girateli affinchè tutti i lati siano ben sigillati.   Sbucciate gli scalogni e tagliateli in quarti, aggiungeteli nelle padelle e coprite con coperchio.

 

A parte preparate un'insalata mista e decorate il piatto di portata con peperoncini multicolor  e pomodorini datterini :

disponetevi al centro gli spiedini e servite con un pochino di senape di Digione a piacere.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
6 luglio 2012 5 06 /07 /luglio /2012 18:19

Zuppe 8741

 

 

Ancora cozze, ne avevo un pochino a disposizione e allora mini zuppa da mangiare tiepidina, quasi fredda, con crostoni di pane, pepe a profusione, erbe profumate e un piccolo ripieno di pane condito.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

2       barattoli di pelati

2       spicchi di aglio

          erbe profumate: timo, basilico

2        baguettes

500   gr di cozze

1        panino grande

1        cucchiaio di capperi

1        spicchio d'aglio aggiuntivo

6        olive nere

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe

          spago per avvolgere le cozze

 

Procedimento

 

Ammollate il pane in un pochino d'acqua, strizzatelo, mettetelo nel mixer aggiungete le olive nere denocciolate, l'aglio tritato, i capperi, pepe, un pizzichino di sale, un goccino d'olio. Mixate e tenete il composto da parte

Pulite e lavate con cura le cozze.  Scaldate  una pentola antiaderente mettetevi le cozze nature, salatele leggermente e copritele con il coperchio.  Lasciate cuocere per pochi minuti fino a che non siano tutte aperte.

Lasciatele raffreddare un pochino poi farcitele con il composto di pane. Chiudete i gusci con lo spago e tenete da parte.

 

In una pentola a bordi alti, soffriggete gli spicchi d'aglio, l'olio e le erbe odorose.  Aggiungete i pelati tagliati e lasciate insaporire, salate e pepate e raggiungete il bollore.   Versatevi poi le cozze e lasciate cuocere fino a che il sugo non abbia preso la giusta consistenza e l'olio sia ben chiaro.  In tutto ci vorranno 25 minuti.

 

Servite nei piatti con crostini freschi e erbe profumate.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
4 luglio 2012 3 04 /07 /luglio /2012 20:31

Pane-pizze-focacce 8764

 

 

Il caldo mi fa migrare e per fare ciò mi devo superattrezzare in velocità e praticità, per cui:

 

- distanza minima  1 h da Milano

- altitudine minima 1100 mt.

- praticità di cibo:  focaccia patate e pomodorini

   affettato

- praticità di seduta : plaid all'inglese

- occhiali da sole e....... ENJOY

 

Dopo poche ore rubate allo stress e regalateci al fresco, si può ritornare a dormire in città, fra l'altro stasera piove e la temperatura è decisamente gradevole.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 focaccia come foto

 

500 gr di farina 00 bianca

100 gr di patate lessate - pasta gialla

1      bustina di lievito di birra

1      pizzico di sale

20   cc di olio extravergine d'oliva

15   pomodorini ciliegia

1     pizzicotto di origano

300 cc di acqua tiepida

       pepe e sale q.b.

 

 

Procedimento

 

Pelate le patate, riducetele in spicchi e lessatele partendo da acqua fredda. A cottura ultimata, scolatele e lasciatele raffreddare.

In una bacinella ampia e a bordi alti, versate la farina, le patate ben schiacciate, il sale, l'olio, il lievito di birra, mescolate ed incominciate ad impastare versando un poco di acqua per volta.  Lasciate che la farina assorba l'acqua adagio ed aggiungentela con attenzione.

Formate un impasto morbido ma elastico. Mettete a lievitare in luogo fresco ed asciutto almeno per 40 minuti, meglio se per più tempo.

A lievitazione completato, rivestite una tortiera di alluminio di carta da forno, stendetevi la pasta e irroratela con un'emulsione di olio ed acqua (3 parti di olio - 1,5 parte di acqua in un barattolo di vetro con coperchio. Shakerate e versate sulla pasta).  Disponetevi sopra i pomodorini tagliati a metà e con la testa in sù.

Cospargete di origano, pepe e un pochino di sale.

Infornate a forno caldo 220° gradi per 35-40 minuti, non appena la superficie è dorata.

Sfornate e lasciate raffreddare.

 

ENJOY !

 

 

 

Condividi post
Repost0
2 luglio 2012 1 02 /07 /luglio /2012 19:58

Paste-asciutte 8747

 

Diciamocelo, ma chi ha voglia di spignattare in questi giorni?!? Sebbene la passione, sebbene il fatto che magnà se deve magnà, sebbene la famiglia lo richieda, sinceramente con sto' caldo tanta voglia non c'è.

Allora stasera un piatto unico e veloce perchè anche le massaie hanno i loro diritti!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

550 gr di gnocchi di patate (già pronti)

600 gr di cozze fresche

300 gr di pomodorini

1           scatola di fagioli borlotti bio.

2           spicchi d'aglio

1           cucchiaio di prezzemolo

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Pulite le cozze da ogni residuo sabbioso e rimuovete la barbetta. Sciacquetele e tenetele da parte nello scolapasta.

In una padella antiaderente versate l'olio, l'aglio un pochino di prezzemolo. Lasciate insaporire, aggiungete le cozze, salate e coprite con coperchio per farle aprire. 

Passati 5 minuti, controllatele, togliete l'aglio e aggiungete i borlotti con un pochino della loro acqua di governo, pepate e fate asciugare il liquido, dopodichè aggiungete i pomodorini tagliati a metà.  Il tempo di un paio di  veloci salti in padella e spegnete il tutto.

 

In una pentola a bordi alti fate bollire l'acqua leggermente salata, versatevi gli gnocchi e portate al bollore; non appena emergeranno, scolateli, conservando un pochino di acqua di cottura che dovrà essere aggiunta al sugo e agli gnocchi nel caso risultassero troppo asciutti.   Fate insaporire in padella per 3 minuti e servite con un filo di olio crudo, prezzemolo e pepe.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
30 giugno 2012 6 30 /06 /giugno /2012 06:02

Dolci-fritti 8739

 

 

 

Stamattina avevamo nostalgia della montagna austriaca, dei pini, del lago gelato e dei Krapfen, ma visto il clima, il poco tempo e decisamente il fatto che un krapfen a 33°C con 80% di umidità non è il massimo della digeribilità, ho optato per queste piccole frittelle di mele, cannella e pane.  Due minuti o poco più per cuocerle e l'Austria è sul balcone!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 14 quenelles

 

6  cucchiai di pane grattugiato

1  mela grattugiata e suo relativo succo

1  succo di un limone

    zeste di limone e arancia

2  cucchiai di zucchero semolato

2  cucchiai di latte

1  uovo

    cannella

    aroma di vaniglia, arancia

    abbondante olio per friggere

 

Procedimento

 

In una terrina versate il succo di limone, grattugiate la mela e immergetela nel succo dell'agrume affinchè non annerisca.  Aggiungete il pane, lo zucchero, le zeste, la cannella (quantità a piacere), il latte e l'uovo. Mescolate e formate un impasto morbido ma compatto.

In una pentola a bordi alti scaldate abbondante olio per fritti, non appena "sfrigola", immergetevi le quenelles, devono essere proprio ricoperte dall'olio. 

Friggetele da ambo i lati e non appena dorate, scolatele.

Servitele con frutta fresca o marmellata, o entrambe spolverate di cannella.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
27 giugno 2012 3 27 /06 /giugno /2012 17:32

Dolci-al-cucchiaio 8727

 

 

Grazia mi ha chiesto gentilmente di partecipare al Suo contest  "cibi per bambini" e dopo averci pensato un pochino, ho trovato quello che secondo me, in questa stagione, ma anche in altre potrebbe essere qualcosa di allettante, nutriente e sostitutivo di un pasto classico.  Un buon gelato fatto in casa, niente conservanti, solo frutta fresca, yogurt bio e panna.

I biscotti sono acquistati già pronti, ma nulla vieta in un clima un po' più mite, di cuocerli al forno - una bella frolla al cioccolato starebbe divinamente con il gelato ai lamponi.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 500 gr di gelato

 

350 cc di panna freschissima

200 gr di lamponi freschi

1           vasetto di yogurt bio ai frutti di bosco

2           cucchiai di zucchero a velo

1           confezione dei biscotti che preferite, quelli in foto sono i DIGEST.

 

Procedimento

 

Frullate 150 gr di lamponi con un cucchiaio di zucchero a velo. Teneteli in frigor fino al momento dell'uso.

In una bacinella gelata, montate la panna. Non appena inizia a gonfiarsi unite prima il frullato di lamponi, proseguite a montare e poi per ultimo lo yogurt dando un  ulteriore giro di frusta.

Se la consistenza è abbastanza solida da permettervi di posizionarla direttamente sui biscotti, agite, prendendo un'abbondante cucchiaiata di gelato e sovrapponendo i biscotti sul gelato. Adagiateli nel freezer fino al momento del consumo.

Il gioco è fatto, serviteli con i lamponi rimasti e foglie di menta come decorazione.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
25 giugno 2012 1 25 /06 /giugno /2012 19:30

Piatti-con-verdure 8722

 

Stamattina mi sono alzata prestissimo per cucinare il timballo e per poter avere la casa ad una temperatura "normale" per il resto del giorno. Ho predisposto le melanzane e le patate nel forno e ho proseguito nella preparazione del ragout.

Diciamo che tempo 40' minuti il piatto era pronto, il forno bollente, la casa un forno!

Vabbeh! Almeno, questa sera nessun fornello è stato acceso e ci siamo pappati il timballo che anche freddo è buonissimo!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

3       melanzane di media grandezza

5       patate di media grandezza meglio se ovali

400  gr di carne macinata di manzo

400  gr di pomodori pelati

1       punta di cucchiaio di concentrato di pomodoro

1       mezza cipolla dorata

70     gr di parmigiano reggiano grattugiato

1       paio di cucchiai di pane grattugiato fine misto a semi di sesamo.

         foglioline di basilico e timo a volontà

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Riscaldare il forno a 200° .  Preparare le placche del forno rivestendole di carta da forno.  Tagliare le melanzane a fette di medio-fine spessore. Disporle sulla placca, irrorarle di olio extravergine, versandolo a filo. Salarle e metterle in forno per 15' minuti, il tempo che diventino belle dorate.  Eseguire la stessa operazione per le patate, tagliate a fette e infornate per lo stesso tempo.

 

Nel frattempo, preparare il ragout che dovrà essere bell'asciutto.  In una padella antiaderente scaldare l'olio, la cipolla e il basilico, versarvi il macinato, lasciarlo colorire, aggiungere i pelati spezzettati, il concentrato di pomodoro, sale e pepe.  Portare a cottura a fuoco medio-vivace. Il ragout sarà pronto quando la carne sarà ben amalgamata al pomodoro e non vi sarà presenza di liquidi residui.

 

Mentre il forno cuoce le verdure, tostare il pane grattugiato ed i semini si sesamo in una padella antiaderente, non appena dorati, salare un pochino e tenere da parte.

 

A ingredienti cotti, montare i timballi con l'aiuto di un coppapasta. Fare il primo strato di melanzane, coprirle con il ragout, spolverare di parmigiano e di pane grattugiato, rivestire di patate e via così fino al terzo strato.  Concludere con le chips ed un pizzico di pane grattugiato ed una quenelle di ragout.

Lasciare che gli ingredienti si amalghino fra loro e servire con decorazione di foglie di timo.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
23 giugno 2012 6 23 /06 /giugno /2012 13:08

Piatti-di-pesce 8712

 

 

 

 

La voglia di andare in vacanza è in crescita costante, ma dovendo trascorrere ancora molti giorni in città ho bisogno assolutamente di trovare degli escamotages che possano consolarmi.

Il cous cous con il pesce è per me un comfort food perchè mi ricorda la Tunisia, il suo splendido mare, gli amici incontrati, il sapore del pesce freschissimo, il sole, l'harissa e molto, molto altro.

Mangiato sul balcone, nella penombra delle tende da sole, il profumo del lime e del limone nonchè una leggera brezza, mi hanno trasportato lontano, quasi in vacanza........

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

200 gr di cous cous

2           mestolini di brodo di pesce

1           cucchiaino di granulato di pesce (dado)

1           cipolla piccola

1           carota

1           gambino di sedano

2           spicchi d'aglio

400 gr di filetti di merluzzo

300 gr di mazzancolle

200 gr di vongole con guscio

20        pomodorini datterini

             rametti di timo fresco

             basilico

             prezzemolo

1           lime

1           limone+ 1 metà

200 cc di vino bianco

1           poche gocce di salsa Worcerstershire

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

In un pentolino fate scaldare l'acqua ed il granulato per il brodo di pesce. Portatelo al bollore e lasciatelo insaporire per 5 minuti. Spegnete e tenete da parte

 

In una pentola a bordi alti, scaldate l'olio, mezza cipolla tagliata sottile e l'aglio. Fate rosolare un poco e poi sfumate con il vino bianco. Lasciate che la cipolla si ammorbidisca e poi aggiungete il cous cous. Fatelo tostare e poi bagnatelo dolcemente con il brodo, poco per volta. Cercate di controllare la sua densità, il cous cous non deve essere molle, bensì croccantino e saporito. Copritelo con coperchio e lasciatelo riposare almeno 10 minuti.

 

In una padella scaldate aglio, olio, il gambino di sedano tagliato a dadini piccolissimi e prezzemolo, versatevi le vongole (precedentemente pulite e spurgate - vanno bene anche quelle surgelate, già pronte all'uso) salate leggermente incoperchiate e cuocetele per 5 minuti, il tempo che si aprano, poi sfumatele con il vino bianco e fate rapprendere il sughetto.

 

Preparate il merluzzo partendo da un brodo bollente fatto con acqua, cipolla, carota, timo, vino.  Adagiatevi il merluzzo e lasciategli riprendere il bollore, poi spegnete il gas e lasciatelo a mollo per almeo 10 minuti.  Controllate la cottura con uno stecchino e poi scolatelo. Tenetelo da parte.

 

Preparate le mazzancolle, partendo da acqua fredda che dovrà raggiungere il bollore, dopodichè scolate le mazzancolle, raffreddatele, sgusciatele, pulitele dal midollino e tenete da parte.

 

Riprendete il sughetto di vongole, aggiungetevi le mazzancolle, il merluzzo a pezzi, i pomodorini datterini e fate insaporire a fiamma altissima per pochi minuti;  spruzzate il tutto con il succo di lime e di metà limone.  Spegnete e tenete da parte.

 

Riprendete il cous cous, sgranatelo con i rebbi di una forchetta, assaggiatelo e regolatelo di sale e Worchestershire sauce.  Disponetelo nel piatto di portata, versatevi sopra il pesce, distribuitevi intorno foglie di basilico fresco, una spolveratina di pepe e spicchi di limone ......

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
21 giugno 2012 4 21 /06 /giugno /2012 19:17

Pane-pizze-focacce 8703

 

 

Sono un po' di giorni che parliamo di "Oriente" in casa  e per casualità c'imbattiamo in storie, immagini e situazioni che ci ricollegano sempre all'est d'Europa.  Sulla scia di questo mood, mi sono spinta ancora un pochino più in là facendo un panino "fusion" con gamberi speziati, salsa allo yogurt, pomodorini e pane italianissimi.

Appetitoso, veloce e anche nutriente, val bene una cena.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4      Panini tipo arabo

500 gr di mazzancolle (anche surgelate)

2      cucchiai di soffritto misto

2      spicchi d'aglio

150 cc di vino bianco secco

1      cucchiaino di curcuma

1      cucchiaino di gran masala

10   pomodorini ciliegia

        foglie di basilico

1      cetriolo fresco grande

500 gr di yogurt greco

1      succo di 1 limone

1      goccino di aceto

1      paio di cucchiaini di zeste di lime e limone

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe, nonchè un pizzico di zucchero q.b.

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti versate dell'acqua fredda e immergetevi le mazzancolle. Portatele al bollore, poi scolatele, privatele dei carapaci e dei midollini. Tenete da parte.

In una padella antiaderente, fate soffriggere olio, aglio, soffritto misto. Aggiungete i pomodorini, i gamberi, le spezie. Fate rosolare a fuoco altissimo per pochi minuti e sfumate con il vino bianco. Fate rapprendere velocemente per evitare che i gamberi s'induriscano. Cuocete in tutto per 5-6 minuti.

 

Prendete il cetriolo, privatelo della buccia, grattugiatelo o tagliatelo a julienne sottile, strizzatelo un pochino ed aggiungetelo allo yogurt,  nel quale verserete anche il succo di limone, un pochino per volta, le zeste di agrumi, sale, un goccino d'olio, uno di aceto, pepe. Assaggiate ed eventualmente regolate con una punta di zucchero. Tenete in frigor.

 

Tagliate i panini, tostateli sulla griglia e quando ben dorati, strofinateli con uno spicchio d'aglio.

Ricoprite la base con una bella cucchiaiata di salsa allo yogurt, adagiatevi sopra i gamberi e la loro salsina, spezzettate le foglie di basilico fresco qua e là e coprite con il restante pane.

 

ENJOY !

 

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca