750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
24 ottobre 2012 3 24 /10 /ottobre /2012 15:31

 

 

 

Fiori-0947.jpg

 

 

Un'ultima rosa d'Autunno per segnalare che oggi, il blog contiene 500 ricette!

Buona consultazione e visione!

 

Bettaroberta

Condividi post
Repost0
24 ottobre 2012 3 24 /10 /ottobre /2012 15:12

Pane-pizze-focacce 0966

 

 

Fa un caldo in questi giorni che sembra di essere in piena estate!  La temperatura è bellissima, il sole è bellissimo e il mare lontano....  si, ma non troppo.  Basta comprare qualche cozza, vongola e gamberi, cuocere una pizza e mangiarla sul balcone.  Vi assicuro che l'odore del mare c'era anche qui in città!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 pizze

 

500 gr di farina 00

250 cc di acqua (anche 300cc dipende dalla farina)

1           bustina di lievito di birra disidratato

2           cucchiai di olio d'oliva

1           cucchiaino di zucchero

1           cucchiaino di sale

 

 

1,5    kg di cozze

500  gr  di vongole veraci

500  gr  di gamberi mazzancolle

3            spicchi d'aglio

60     cc di vino bianco

1             pizzico di prezzemolo

1            pizzico di erba cipollina

 

2      barattoli di pelati

        basilico fresco

1      pizzico di zucchero.

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b,

 

Procedimento

 

Impastare la farina con l'olio, lo zucchero, il lievito, il sale e l'acqua.  Formare una palla, liscia ed elastica da porre a lievitare per almeno  40 minuti. (Se aveste più tempo, meglio).

 

Durante il tempo della lievitazione, preparate i molluschi.

Lavate bene le cozze e pulitele dalla barbetta, fate lo stesso con le vongole risciacquandole benissimo per evitare residui sabbiosi.

In una padella antiaderente scaldate l'olio, l'aglio, l'erba cipollina e versate i molluschi, salate e coprite immediatamente con coperchio. Cuocete a fuoco vivace per 6 minuti, il tempo necessario a che i gusci si aprano. Irrorate con il vino bianco e lasciate evaporare. Spegnete il fuoco regolate di pepe e cospargete di prezzemolo fresco.

A parte, in una pentola  versate dell'acqua fredda insieme ai gamberi. Portate al bollore e scolate dopo 1 minuto. Mettete i gamberi in acqua fredda, sbucciateli del loro carapace, puliteli togliendo il midollino con l'aiuto di uno stuzzicadenti e  aggiungeteli alle cozze e vongole.

 

A parte preparate una pummarola, mettendo i pelati in una pentola a bordi alti antiaderente, e versando un pizzico di sale, basilico e 2 spicchi d'aglio in camicia.  Lasciate che i pomodori si restringano per bene.   Poi, toglieteli dal fuoco e emulsionateli con olio extravergine d'oliva (siate generosi), pepe . Assaggiate e regolate eventualmente con una punta di zucchero nel caso in cui risultassero troppo aciduli.

 

Dividete la pasta in 4 parti e stendetela su teglie singole da forno formando la classica pizza circolare.

Stendete la pummarola su di essa e irrorate con olio extravergine fresco.  Cuocete in forno le pizze e a pochi minuti dalla fine della cottura aggiungete i frutti di mare con il loro sughetto.

 

Servite immediatamente e .....

 

ENJOY !

 

 


Condividi post
Repost0
22 ottobre 2012 1 22 /10 /ottobre /2012 15:17

Torte-salate 0956

 

 

Un'altro classico, la torta salata con le erbette, o erbazzone o tortassa con erbassa.

Ci vuole poco tempo per l'esecuzione soprattutto se ci si avvale dei potenti mezzi della grande distribuzione e cioè:

 

1 rotolo di pasta sfoglia fresca

   erbette già pulite.

 

Il resto è solo puro assemblaggio il cui risultato però dà la sua soddisfazione.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 tortassa

 

1          rotolo di pasta sfoglia fresca

2  kg    di erbette

2          spicchi d'aglio

100gr di ricotta

50  gr di parmigiano reggiano

5         fette di formaggio a fondere tipo Fontina

            olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Versate in una padella antiaderente l'olio e l'aglio lasciate insaporire e aggiungete le erbette lavate, salate immediatamente  e coprite con coperchio. Lasciate cuocere giusto il tempo che le erbette si ammorbidiscano. Togliete dal fuoco. Lasciate raffreddare un pochino, poi tagliuzzate la verdura e conditela con ricotta e un pizzico di pepe.

Disponete la pasta sfoglia su di una tortiera ricoperta di carta da forno, deponete su di essa le fette di fontina, adagiatevi la verdura e livellatela per bene.  Spolverizzate di abbondante parmigiano e un pizzico di pepe.

Infornate a 200° per circa 20' minuti, il tempo che la pasta si dori e il formaggio si sciolga.

Servite pure tiepida e....

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
20 ottobre 2012 6 20 /10 /ottobre /2012 19:29

 

 

Paste-asciutte 0862

 

 

Gli asparagi sono proprio eleganti e anche un po' ambiziosi. Se ne stanno lì tutti in piedi, allineati nei loro mazzetti, verdissimi, non una foglia fuori posto.  Snob, snobissimi, perchè con loro si accostano pochi altri vegetali, ma hanno le loro buone ragioni:  sono buoni, croccanti, saporiti, hanno un colore strepitoso e che dire ancora se non: "mangiamoceli" !?!

 

La ricetta

 

ingredienti per 4 persone

 

320  gr di pasta corta mista (mezze penne sottili, grandi e riccioli)

3       mazzi di asparagi verdi

250  gr di panna fresca

200  gr di pancetta affumicata

50    gr di parmigiano reggiano

3      spicchi d'aglio

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Pulite gli asparagi togliendo loro le parti filamentose.  Bolliteli in acqua bollente leggermente salata per 7-8 minuti. Scolateli e raffreddateli in acqua freddissima. Divideteli : mantenete un quarto della quantità a parte per la decorazione della pasta. Frullate il resto degli asparagi, riduceteli in purea e passateli allo chinoise per evitare filamenti e grumosità.

Aggiungete un goccino di panna, salate e pepate. Tenete da parte.

 

Rosolate la pancetta in una padella antiaderente nella quale avrete aggiunto uno spicchio d'aglio.  Non usate condimento, la pancetta rilascerà il suo grasso e si cuocerà con esso.  A cottura ultimata, scolatela dal grasso in eccesso e riversatela nella padella, tranne una cucchiaiata abbondante, in attesa della pasta.

 

Cuocete la pasta al dente in acqua bollente, leggermente salata.  Scolatela mantenendo una parte di acqua di governo.

Versate la pasta nella padella della pancetta, aggiungete la purea di asparagi e tutta la panna restante, mantecate anche con il parmigiano. Eventualmente aggiungete un goccino d'acqua di governo se la salsa dovesse risultare troppo densa.

 

Mentre la pasta manteca, tagliate i restanti asparagi per il senso della lunghezza. Passateli velocemente in padella con un goccino d'olio e aglio. Salateli e pepateli

Servite la pasta  nei piatti decorando con pancetta croccante e asparagi ripassati. Spolverate di pepe fresco e....

 

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
18 ottobre 2012 4 18 /10 /ottobre /2012 13:24

Piatti-con-verdure 0849

 

Questo è il tipico piatto che ti salva capra e cavoli, nel senso che se non si ha molto tempo, ma tanta fame, ecco la soluzione.  Sembra niente, invece è tutto: patate, zucchine, pomodori e un bel po' di formaggio formano la ricetta di oggi. Cuoce in 15 minuti e per prepararlo ce ne vogliono poco più di 5. Nel frattempo si può far altro, perchè non provare?

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone golose

 

4-5      patate medio-grandi

1          cipolla dorata media

3          zucchine

15        pomodorini datterini

2           mozzarelle

150 gr  di formaggio tipo EDAMER filante

10        foglie di basilico

1          pizzico d'origano

            olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

 

Tagliate la mozzarella a pezzetti e lasciatela scolare un poco.

Sbucciare le patate ed affettatele fettine insieme alle zucchine.Versate la verdura in un'insalatiera. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà per il senso della lunghezza, le foglie di basilio, la cipolla tagliata a fettine, l'origano, sale e pepe. Aggiungete ora i formaggi tagliati a pezzi e mescolate l'insieme.

Preparate una pirofila da forno, rivestitela di carta da forno, trasferitevi le verdure, irrorate con un filo d'olio extravergine, ripassate con una spolverata di origano in polvere e pepe, infornate a 200° per 15 minuti.

Prima di togliere dal forno controllate la consistenza delle patate con l'aiuto di uno stecchino.

Servite caldissime e ....

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
16 ottobre 2012 2 16 /10 /ottobre /2012 15:33

Dolci-al-cucchiaio 0836

 

Semplici, semplicissime, sotto scure e sopra bianche, un mix di colori e sapori per le tortine al caffèlatte con la ganache al bianco-ciokko.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 10 tortine

 

450 gr di  pane e biscotti secchi oppure 

                  sfarinato di un pan di spagna

1      lt  di latte

2      cucchiai di caffè solubile

2      cucchiai di cannella

1      punta di zenzero

220 gr di zucchero

1      pochino di rhum (a piacere)

1      confenzione di macedonia di canditi

 

200 gr di cioccolato bianco

  80 gr di panna fresca

     1 confezione di ciliegine candite

 

 

Procedimento

 

Mettete a bagno il pane e i biscotti nel latte. Non appena ammorbiti, frullateli con un minipimer per ottenere una "pappina" stile omogeneizzato.  Aggiungete zucchero, caffé, cannella, zenzero,  rhum e canditi.

Mescolate con cura e versate il composto in stampini monodose leggermente imburrati.

Infornate in forno caldo per 15-20 minuti max.   Estraete le tortine e fatele raffreddare.

 

Nel frattempo fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco. Quando sciolto, toglietelo dal fuoco e dal vapore, aggiungete la panna, mescolate con cura e lasciate raffreddare un pochino, poi disponete il tutto nel frigorifero per almeno 30 minuti. 

Riprendete le tortine e ponetele su di una gratella con sottostante recipiente di recupero cioccolato. Versate su di esse la ganache e decorate con le ciliegine.

Riponete in frigorifero per almeno 1 paio d'ore e......

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
14 ottobre 2012 7 14 /10 /ottobre /2012 12:35

Paste-asciutte 0827

 

 

Domenica uggiosa, tempo incerto, umore incertissimo, voglia di far niente o poco di più, ci vuole una soluzione ideale per il pranzo, una scappatoia per il pasto domenicale senza però stare davanti ai fornelli per ore.

Ok :-) Ravioli del super, condimento speciale di Bettaroberta.  Qualche volta si fa, si,si, si fa!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

250 gr di  ravioli ripieni di carne.

300 gr di  polpa di zucca

1                metà cucchiaino di senape dolce

1                punta di cucchiaino di Wasabi

6                foglie grandi di salvia

1                rametto di rosmarino

3                spicchi d'aglio

50 gr  di    burro

                   olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

                   Parmigiano Reggiano a piacere

 

 

Procedimento

 

Scaldate l'olio e l'aglio in una padella antiaderente, aggiungete 3 foglie di salvia e 1 rametto di rosmarino.

Lasciate insaporire, poi versate la zucca sbucciata e tagliata a dadini. Salate, pepate, addizionate un goccino d'acqua e fate cuocere per 10 minuti, il tempo in cui la zucca si ammorbidisca e prenda sapore.  Non appena cotta, trasferitela in una bacinella a bordi alti, frullatela ed emulsionatela con la senape, il Wasabi e un goccino d'olio a filo.

Tenete da parte ed in caldo.

Bollite i ravioli in acqua bollente e leggermente salata.  Quando cotti, conservate una tazzina di acqua di governo e  trasferite i ravioli in una padella, dove precedentemente avete sciolto il burro con un goccino d'olio e soffritto l'aglio e la restante salvia.  Lasciate che s'insaporiscano e mantecate con un poco dell'acqua di governo.

Versate i ravioli nei piatti dei commensali, cospargeteli di parmigiano e poi disponete sopra ad ogni piatto una quenelle di crema di zucca.

Servite immediatamente e....

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
12 ottobre 2012 5 12 /10 /ottobre /2012 14:24

Zuppe 0780

 

 

Cinque minuti, facciamo otto, sono il tempo che ci vuole per fare i passatelli - brodo permettendo - (meglio farlo il giorno prima). Sono facilissimi e sostanziosi, un piatto povero arricchito dal brodo di carne e qualche spezia non contemplata, ma come fare altrimenti, la tentazione di sperimentare è sempre in agguato.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3-4 persone

 

3     cucchiai rasi di pane grattugiato fine

1     cucchiaio e mezzo di farina 00

1     cucchiaio e mezzo di parmigiano reggiano

1     buccia grattugiata di un limone

1     punta di cucchiaino di cannella

1     punta di cucchiaino di zenzero

1     punta di cucchiaino di noce moscata

1     pizzico di rosmarino e menta in polvere

       sale e pepe q.b.

 

 

Il Brodo  : 

 

Ingredienti per 4 litri di brodo

 

2      carote

2      cipolle dorate

2      foglie di alloro

2      pomodorini ciliegia

500 gr di carne di manzo tipo "Muscolo"

500 gr di carne di manzo tipo "Biancostato"

1     Osso con midollo e nervetti

4      litri d’acqua

1      ciuffetto di finocchio (barbetta prelevata da un finocchio fresco)

2      grani di pepe nero

150 cc di vino bianco

 

Procedimento

 

Pulire le carote dalla loro pellicina esterna.  Tenere da parte

Tagliare  le cipolle a metà nel senso della larghezza. Predisporre sul fuoco una padella antiaderente e farla scaldare senza alcun grasso. Quando ustionante, appoggiarvi le cipolle con la metà piangente disposta sulla padella. Lasciate che si colorino e s'insaporiscano.  Attenzione a non bruciarle e farle diventare nere.  Devono solo abbrustolire un poco.

Mettere nella pentola le carote, le cipolle tostate, l'alloro, i pomodorini ciliegia tagliati a metà, il ciuffetto di finocchio, il pepe in grani e la carne.
Portare la pentola sul fuoco a fiamma vivace, coperta, fino a quando l'acqua bolle.

Schiumare (cioè rimuovere la schiuma formatasi) il brodo ed aggiungere il vino.  Abbassare la fiamma al minimo e lasciar sobbollire  per 3 ore, fino a che la carne non sia del tutto cotta.

Al termine, togliere la carne e passare il brodo al chinoise.   Riporre il brodo in frigorifero, in una bacinella di ceramica e lasciarvelo almeno per una notte.

Al mattino successivo, il freddo del frigorifero avrà favorito la coagulazione del grasso in superficie, facilitandone la rimozione.

 

Passatelli :

 

In un'insalatiera versare il pane, la farina, il parmigiano grattugiato, le spezie, la buccia del limone e l'uovo intero con un quarto di guscio d'acqua. Impastate, il composto dovrà risultare morbido ma compatto.

 

Ponete a bollire il brodo, salatelo e non appena bolle, abbassate la fiamma.  Prendete il composto per i passatelli e passateli sulla grattugia a maglie larghissime    grattugia.jpg e non appena verranno a galla saranno pronti.

Disponeteli in piatti caldi, spolverate ancora con pepe e parmigiano e ....

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
10 ottobre 2012 3 10 /10 /ottobre /2012 15:40

Torte-salate 0774-copia-1

 

 

Ultimi raggi di sole nel piatto, perchè il basilico nei vasi sul balcone incomincia ad ingiallire. L'ho colto, lavato e messo nel freezer per uso futuro, ma gran parte di esso è stato utilizzato in questa tarte al formaggio e pomodori secchi .  Uno spuntino, se azzannata così com'è,  un pasto serale se accompagnata da un'insalata di fagiolini verdissimi.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 tarte rettangolare

28 cm x 20 cm .

 

1         rotolo di pasta sfoglia

3         uova

1         mozzarella

50gr   di Emmental grattugiato

50gr   di Parmigiano reggiano grattugiato

100cc di panna fresca

20       foglie di basilico fresco

6         pomodori disidratati

1         pizzico di origano

            sale e pepe.

 

Procedimento

 

Sbattete in un'insalatiera le uova con i formaggi grattugiati e la panna.  Salate e pepate.  Sminuzzate la mozzarella in minimi termini e aggiungetela al composto insieme al basilico e ai pomodori tagliati a julienne.

Rivestite una teglia d'alluminio con carta da forno. Adagiatevi la pasta sfoglia, bucherellatela e versate il vostro composto. Spolverizzate con origano secco (se l'avete fresco, meglio ancora)

Infornate in forno caldo a 180° per circa  25 minuti, il tempo che l'impasto si gonfi e dori.

Lasciate intiepidire un poco e poi....

 

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
8 ottobre 2012 1 08 /10 /ottobre /2012 16:41

Torte-dolci 0767

 

 

E diciamolo, suvvia, il lunedì non è proprio un giorno simpaticissimo, vah! Sennonché oggi è la festa del patrono nella mia città; giostre, zucchero filato, un sole autunnale e un'arietta già profumata di castagne l'hanno reso un giorno migliore.

Sebbene la torta dell'odierna festa  sia la mitica "torta di latte", peraltro già pubblicata nel blog, oggi deviazione sul tema e finalmente una tortina che è semplice ma deliziosa, soprattutto per i golosi di cioccolato.

Una frolla friabile, un cioccolato nero, nero e qualche nocciola .....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 tortina diametro 18-20 cm

 

Pasta frolla 

300  gr di farina 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

2  tuorli

1  bustina di vanillina o essenza di vaniglia

buccia di limone grattugiata

 

Crema al cioccolato

 

200 gr di cioccolato fondente

  80 gr di panna fresca

    1 cucchiaio di marmellata di albicocche (oppure 1 cucchiaio di miele)

    1 noce di burro

 

200 gr di nocciole

 

Procedimento

 

Impastare la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungere i tuorli sbattuti e lavorare velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per almeno  30' minuti

Riprendere la frolla, stenderla abbastanza sottile e rivestire una teglia da 18 cm.  Mettere in forno a 180° fino a che la frolla non risulti ben dorata, quasi marroncina.  Sfornare e lasciare raffreddare

 

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e mescolarlo frequentemente; non appena abbia raggiunto una buona densità e scioglievolezza, aggiungere un cucchiaio di marmellata di albicocche, ben frullata affinchè si sciolga per bene e non lasci grumi, oppure un cucchiaio di miele. Versare poco per volta la panna e mescolare con una frusta fino ad ottenre una crema liscia e lucida.  Lasciar intiepidire, mescolando ogni tanto.

 

Riprendere la frolla e farcirla con la crema. Mettere in frigorifero per almeno 1 ora. La crema dovrà rassodarsi (tipo la Nutella quando rimane in frigor).

Decorare a piacere con nocciole semplici o tostate.

 

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca