Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
5 maggio 2012 6 05 /05 /maggio /2012 13:02

Paste-asciutte 8417

 

 

Le orecchiette le compro, non le so fare. Non ho mai provato e non conosco nessuno che le faccia a mano. Peccato! Magari Lucia, glielo dovrò chiedere, perchè sono un formato di pasta che amo molto; cuoce in un attimo e si adatta a molti sughi d'accompagnamento.

La ricetta di oggi è veloce ed inoltre abbastanza "primavero-estiva" sebbene le temperature ed il tempo metereologico, almeno da queste parti, non sembrano per niente tali.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

400 gr di orecchiette fresche

300 gr di pomodorini Pachino

    2  melanzane lunghe e strette

    2  spicchi d'aglio

    1  cucchiaino di capperi

    1  decina di foglie di basilico fresco

  60 gr di parmigiano reggiano

    1 spolverata di peperoncino in polvere

       Olio extravergine d'oliva, sale q.b.

 

 

Procedimento

 

Tagliate le melanzane a rondelle, disponetele su di una placca da forno ricoperta di carta da forno. Irroratele con un filo d'olio extravergine d'oliva e un pizzico di sale.  Infornate a 220° per 15 minuti, in ogni caso, non appena le vedrete dorare toglietele dal forno e tagliatele a listarelle. Tenete da parte.

In una pentola antiaderente scaldate l'olio, l'aglio, un paio di foglie di basilico ed il cucchiaio di capperi.  Aggiungete le melanzane a listarelle e poi i pomodorini tagliati a spicchietti.  Fate insaporire per bene, salate e pepate con peperoncino.  Tenete in caldo.

 

Lessate le orecchiette in abbondante acqua leggermente salata; cuociono velocemente se sono fresche, quindi attenzione alla loro consistenza.   Scolarle e passarle in padella con il sugo.  Saltarle un paio di volte e distribuirle sui piatti da portata. 

Decorare con foglioline di basilico fresco, una spolverata di parmigiano e volendo un filino d'olio fresco.

 

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
3 maggio 2012 4 03 /05 /maggio /2012 12:34

Stuzzichini-salati 8386

 

Sono sincera e devo dire che in questi ultimi giorni non ho molta voglia di cucinare. Capita anche a me, che adoro farlo, ma non ho molto appetito, la nuova stagione mi è meno consona della precedente. Adoro l'inverno, il freddo, il calore del forno e mal mi adatto ai repentini cambi di temperatura.  Ma il resto della brigata non è dell'idea e quindi qualcosa bisogna pur preparare. Allora un pasticcio qua ed un altro là, oggi una spizzicheria che può essere un buon antipasto ma anche un secondo se accompagnato da una buona insalata.

 

La ricetta

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

2       rotoli di pastasfoglia rettangolare

200  gr di Bresaola vaccina

200  gr di formaggio spalmabile

100  gr di ricotta

500  gr di asparagi

     1  cucchiaio di parmigiano reggiano

     1  zeste di un limone grattugiate finemente

         olio extravergine d'oliva e pepe bianco q.b.

 

Procedimento

 

Ricoprite le teglie del forno con carta da forno.  Tagliate 12 rettangoli identici e posizionateli sulle placche. Distribuite su di essi una spolverata di parmigiano. Mettete in forno a 220° per 10 minuti, giusto il tempo che si dorino. Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare.

 

Nel frattempo pulite gli asparagi, lavateli e metteteli a bollire in acqua bollente leggermente salata per 8' minuti.  Scolateli e passateli sotto acqua corrente.  Scolateli nuovamente e teneteli da parte.

 

Preparate un composto tra ricotta e formaggio spalmabile. Riprendete le sfogliette fredde e tagliatele per il senso della loro lunghezza.  Predisponete sulla base uno strato di formaggio, giusto il perimetro, magari aiutandovi con un sac à poche oppure una siringa con bocchetta a stella. Adagiate nel mezzo un paio di asparagi, ricopriteli con tre fettine di bresaola, irrorate con un pochino di olio extravergine, pepe bianco e zeste di limone.  Proseguite in questo modo per altri due strati ed infine ricoprite con un coperchietto di sfoglia.

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
1 maggio 2012 2 01 /05 /maggio /2012 15:52

Piatti-di-carne 8341

 

 

Sebbene i tempi siano di conclamata austerity, come già detto in precedenza, il filetto di maiale è cosa per tutti; purtroppo è solo più piccolo, ma se ne può assolutamente approffittare!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1       filetto di maiale almeno da 600 gr

3       spicchi d'aglio

100  cc di vino bianco

1       foglia di alloro

1       rametto di timo

500  gr di taccole

500  gr di patate

500  gr di panna fresca

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

2       cucchiai di granella di mandorle tostata

1       cucchiaino di fecola di patate

 

 

Procedimento

 

Lavate le taccole e tagliatele a losanghe.  In una padella antiaderente, scaldate l'olio e l'aglio. Fatevi rosolare le taccole, salatele e copritele con un goccino d'acqua.  Lasciate che si ammorbidiscano un poco, dovranno comunque essere belle verdi e croccanti.  Cuocete per 10-12 minuti. Tenete da parte.

 

Lessate le patate tagliate a rondelle nella panna fresca con l'aggiunta di uno spicchio d'aglio ed un minuscolo pizzico di sale. Non appena morbide, potete trasferirle, scolandole dalla panna in pirottini da muffins.  Fatene uno strato, poi un'altro con le taccole, finite con le patate, irrorate con la panna di cottura e mettete in forno fino a che la superficie non si dori.

 

Nel frattempo, in una padella antiaderente che possa andare direttamente in forno, scaldare l'olio, l'aglio e gli odori.  Adagiarvi il filetto salato e pepato, far rosolare la carne su tutti i lati per sigillarla bene, versate il vino bianco, riportate al bollore e mettete in forno per 15-20 minuti, il tempo in cui il filetto si dori. Controllate di tanto in tanto il liquido di cottura e se si dovesse restringere molto, addizionatelo con un poco di acqua calda.

Togliete il filetto dalla pentola, lasciatelo decantare per  10 minuti, scolate il sugo dell'arrosto da eventuali impurità e rimettetelo sul fuoco.  A parte sciogliete il cucchiaino scarso di fecola di patate in acqua fredda, aggiungetelo al  sugo mescolando vorticosamente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Portate al bollore e spegnete la salsa.

 

Impiattare versando prima la salsa, poi lo sformatino di patate e taccole, sul quale potrete aggiungere le taccole verdissime rimaste in padella, tagliate l'arrosto a fette ed adagiatelo accanto.

Spolverate con una granella di mandorle tostate e servite

 

 

ENJOY!

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
29 aprile 2012 7 29 /04 /aprile /2012 09:28

BISCOTTI 8329

 

Avete presente quando nella scatola dei biscotti si accumulano un sacco di briciole multigusto e multicolori? Ebbene queste briciole sono preziose e non si buttano. Vengono riciclate, a volte nell'impasto degli strudel, altre come base per delle cheese-cakes e talvolta per fare i biscociock, come in questo caso.

Fra l'altro questa ricetta non implica alcun uso di forno e solo 10 minuti di fornello per sciogliere il cioccolato.  Perfetto no?

 

La ricetta

 

Ingredienti per un bel vassoio!

 

500 gr di briciole di biscotti misti

     1 paio di cucchiaini di cannella

100 cc di Alchermes

100 cc di The al bergamotto

200 gr di cioccolato fra fondente e al latte

100 gr di granella di mandorle.

 

Procedimento

 

Frullate nuovamente le briciole dei biscotti per ottenere uno sfarinato omogeneo.

Aggiungete la cannella e disponete il tutto in un'insalatiera. Versate l'alchermes e incominciate ad impastare e poi poco per volta il the.  Dovete ottenere un impasto corposo e leggermente appiccicoso, ma comunque compatto.

Prendete una teglia da forno, ricopritela con della carta da forno, appoggiate l'impasto, ricopritelo nuovamente con carta da forno e stendetelo con il mattarello formando un rettangolo con spessore molto fine.

Sciogliete il cioccolato in un pentolino con un pochino d'acqua oppure di liquore.  Non appena morbido e leggermente liquido, versatelo sui biscotti a completo rivestimento.

Mettete la teglia nel frigorifero per almeno 3 ore. Non appena il tutto si sarà consolidato, tagliatelo a quadrotti e servite con una spolverata di granella di mandorle.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Biscotti
scrivi un commento
27 aprile 2012 5 27 /04 /aprile /2012 20:38

Dolci-al-cucchiaio 8294

 

 

 

 

Questa volta il budino è stato eseguito di sana pianta e non è quello istantaneo. Non è difficile ed è una golosità per tutti, grandi e piccini.  Una piccola rosellina di zucchero decora la semplicità di questo ever-lasting.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 stampo da budino

oppure per 6-7 stampini unici

 

100 gr di cacao in polvere (60 amaro, 40 dolce)

100 gr di zucchero

  70 gr di burro

  50 gr di cioccolato fondente

    1 uovo intero

   90 gr di farina bianca

 700 cc di latte

         gocce di essenza di vaniglia

         zeste di arancia

     1 paio di cucchiai del liquore preferito (non se ci sono bambini)

        roselline di zucchero per la decorazione

 

Procedimento

 

In una pentola far sciogliere il burro e il cioccolato a fiamma dolce. Non appena sciolti, rimuovere dal fuoco e aggiungere  lo zucchero; versare  l'uovo intero, il cacao miscelato ed in ultimo la farina. Mescolate con cura per evitare che si formino grumi. Scaldate il latte ed aggiungetelo a filo al composto fino a renderlo liscio e cremoso. Versate le gocce di vaniglia, il liquore e qualche zesta di arancia .  Rimettete sul fuoco e portate al bollore, cuocete per un paio di minuti e controllate che la crema s'inspessisca. Togliete dal fuoco e versate in  ministampini  inumiditi con acqua.
Mettere in frigorifero per almeno un paio di ore. Controllate la consistenza prima di servire e decorate con piccole roselline di zucchero e volendo lingue di gatto.
ENJOY!
Repost 0
Published by Bettaroberta - in Dolci al cucchiaio
scrivi un commento
26 aprile 2012 4 26 /04 /aprile /2012 11:09

Torte-salate 8315

 

 

 

Pasquetta se n'è andata, ma i prossimi giorni sono ancora di festa e perchè non pensare ad una scampagnata utilizzando del cibo pratico e fatto in casa?

Questa  "PIE" è adattissima al trasporto senza problemi ed inoltre contiene un morbido e nutriente ripieno: ricotta e barba di frate.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 torta

 

2       fogli di pasta sfoglia fresca

500  gr di ricotta fresca  vaccina

500  gr di barba di frate

100  gr di parmigiano reggiano

     1 spicchio d'aglio

         olio extravergine d'oliva, noce moscata, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Pulite e lavate con cura la barba di frate.  Lessatala per 8 minuti in abbondante acqua bollente leggermente salata. Scolatela e lasciatela raffreddare sotto acqua fredda corrente.  In una padella antiaderente scaldate l'olio e l'agliio.

Rosolatevi la barba di frate, lasciandola insaporire per bene. Salate alla fine e tenete da parte a raffreddare.

 

Srotolate il primo foglio di pasta sfoglia, rivestitene una teglia di alluminio da 20-22 cm di diametro.  A parte, in un'insalatiera, versate la ricotta, il grana, la noce moscata, un pizzico di sale, un pochino di pepe ed incominciate a mescolare.  Aggiungete poi la barba di frate tagliuzzata.  Versate l'impasto nella tortiera, livellate e ricoprite con il secondo disco. Pareggiate i contorni e chiudete bene i bordi, tagliando la pasta in eccesso.

Infornate a 200° per circa 30-35 minuti.

Togliete dal forno e lasciate riposare almeno 10 minuti prima di servire.

 

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte salate
scrivi un commento
24 aprile 2012 2 24 /04 /aprile /2012 11:00

Piatti-con-verdure 8149

 

Ogni tanto è bello anche mangiare verdure!

In questo caso, non si tratta certo di cosine al vapore, anzi la ricetta è molto ricca, perchè le zucchine sono cotte come se fossero lasagne e come se non bastasse c'è una buona dose di proteine.

In ogni caso, possono essere considerate un piatto unico e quindi senza troppi rimorsi per la linea, se ne può mangiare una porzione con gusto!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

6      zucchine grandi

500 gr di pelati in scatola

1      cucchiaio di soffritto misto    

100 gr di parmigiano Reggiano

100 gr di prosciutto cotto

        basilico - foglie a volontà

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

600 cc di latte

  50 gr di farina 00

  50 gr di burro

    1 pizzico di noce moscata

       sale q.b.

    2 cucchiai di pane grattugiato

 

 

Preparate la besciamella. Scaldate il latte in una pentola e in un'altra sciogliete il burro al quale aggiungerete la farina per fare il roux (impasto di burro e farina). Lasciate che si addensi e poi lentamente versatevi sopra il latte caldo, mescolate vigorosamente per evitare la formazione di grumi, salate e aggiungete la noce moscata. Portate la salsa all'ebollizione sempre mescolando e fatela raddensare.  La besciamella cuocerà in circa 10 minuti. Con questo metodo non dovrebbero esserci grumi, ma in caso contrario frullatela con un mixer ad immersione e tenetela da parte.

 

Lavate le zucchine e tagliatele a fette di medio spessore,  per il senso della lunghezza.  Adagiatele su carta da forno e su placca da forno. Irroratele con un filo d'olio extravergine e un pizzico di sale.  Mettete in forno per 10 minuti e lasciate che si colorino un poco.  Sfornate e tenete da parte

 

Preparate il sugo, scaldate l'olio, il soffritto e il basilico. Versate poi i pomodori pelati, salate e portate a cottura per 15 minuti.Pepate alla fine.

 

In una pirofila da forno, versate per primo uno strato di besciamella ed uno di sugo, poi adagiatevi le zucchine, un paio di fette di prosciutto cotto, ancora besciamella e sugo, una spolverata di parmigiano, operazione da ripetere fino ad esaurimento degli ingredienti. Come ultimo strato, sugo, parmigiano e un poco di pane grattugiato per ottenere una crosticina croccante.

Infornate per almeno 20 minuti, il tempo che tutto s'insaporisca e si dori.

ENJOY !

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Verdure
scrivi un commento
23 aprile 2012 1 23 /04 /aprile /2012 20:21

Risotti 8300

 

Qui c'è lo zampino di Alberto, in quanto due sere  prima, lui ha cucinato unl risotto in una quantità tale da sfamare una decina di persone. Forse la bilancia segnava un peso sbagliato, forse avevano tutti molta fame, fatto sta che mi sono ritrovata con un sacco di risotto in più e che farne?  Crocchette.., ancora? Arancini?  - Da friggere meglio di noi.  Poi mi è venuta in mente una ricetta che si chiama "Bomba di riso alla piacentina" (magari la riproporrò più avanti), una vecchia ricetta degli anni '70, una torta salata di riso che contiene una sorpresa di sugo e di carne, e quindi volendo star un filo più leggeri ho eseguito uno sformato di riso con verdurine e formaggio. Meglio così, almeno per stasera

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 sformato

 

500 gr di risotto già cotto

100 gr di parmigiano reggiano

     2 uova

     4 fette di formaggio a fondere

300 gr di spinaci freschi -foglioline da insalata -

100 gr di fagiolini bolliti

100 gr di pane grattugiato

     1 spicchio d'aglio

        olio extravergine d'oliva,sale e pepe q.b.

     1 scatola di pelati

     1 cucchiaio di soffritto misto

     5 foglie di basilico fresco

 

 

In una padella antiaderente scaldare l'olio e l'aglio. Versarvi gli spinaci crudi, salarli immediatamente e coprirli con un coperchio.  Farli cuocere 5 minuti, il tempo necessario affinchè si ammorbidiscano.

Prendete il risotto e aggiungetelo agli spinaci, fatelo riscaldare e mantecare con una parte di parmigiano.

Non appena amalgamato, trasferirlo in una terrina e lasciarlo intiepidire.

Nel frattempo lessate i fagiolini - scolateli dopo 10-15 minuti - raffreddateli sotto acqua fredda corrente, scolateli e tagliateli a pezzettini piccoli.

Amalgamate ora i fagiolini al risotto e spinaci, aggiungete il resto del parmigiano, il pane grattugiato e le uova.

Mescolate con cura e trasferite in uno stampo da budino rivestito di carta da forno. Formate un primo strato e aggiungete la prima fetta di formaggio, eseguite un altro strato ed ancora formaggio, e così via fino ad esaurimento degli ingredienti.   Infornate a  220° per 20-25 minuti, giusto il tempo per avere una bella crosticina dorata.

 

A parte preparate un sugo di pomodoro, partite dal soffritto semplice con olio e basilico ed il cucchiao di soffritto misto. Versate poi i pomodori pelati, salate e portate a cottura per 15 minuti.

 

A cottura ultimata del budino di riso, sformatelo su di un piatto, decoratelo a piacere e servitelo nei piatti dei commensali a fette, con un cucchiaio di sugo al pomodoro.

 

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Riso
scrivi un commento
21 aprile 2012 6 21 /04 /aprile /2012 20:14

Torte-dolci 8289

 

 

 

Ancora una tortina di cacao con una variante, non più la crema pasticcera, bensì la cioccolata in tazza ed una spuma di ricotta anzichè di panna montata.

Bianco e marrone, dolce e amaro, sono i sapori della vita.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 20 tartellette

 

250  gr di farina bianca 00

   50 gr di cacao amaro

100  gr di cioccolato fondente

150  gr di burro

150  gr di zucchero

    1   uovo e  1 tuorlo

          gocce di essenza d'arancia

 

1500 gr di ricotta vaccina (3 confezioni)

   150 gr di zucchero a velo

       1  stecca di vaniglia

 

        2 buste di budino e

   500 cc di latte

           ovetti o praline di cioccolato per la decorazione

 

Procedimento 

 

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.

Impastate la farina con lo zucchero, il cacao e il cioccolato fondente.  Aggiungete le gocce d'arancia, il burro e ottenete un insieme sabbiato. A questo punto aggiungete le uova e impastate velocemente affinchè l'impasto non si scaldi.

Avvolgete la pasta in pellicola trasparente e mettete in frigor per 30' minuti.

Riprendete la pasta, stendetela fra due fogli di carta da forno e disponetela negli stampini precedentemente imburrati ed infarinati.  Punzecchiate la base con i rebbi di una forchetta e disponete in forno a 200° per 10-15 minuti.

Toglieteli dal forno, lasciateli raffreddare.

Preparate la spuma di ricotta mischiando la stessa con lo zucchero a velo. Non appena ben amalgamata riponete in frigorifero.

Preparate la cioccolata in tazza secondo le istruzioni e non appena tende ad addensarsi, mescolatela con cura e toglietela dal fuoco.  Lasciatela raffreddare un pochino, ma non molto, in quanto non dovrà solidificarsi prima di essere posta nelle tartellette.   Versatela con l'aiuto di un cucchiaio e lasciate che si rapprenda, mettendo le tortine in frigorifero. A solidità avvenuta, e  riprendete le tartellette e farcitele di spuma di ricotta. Adagiate su di esse piccoli cioccolatini  e....

 

ENJOY!

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
19 aprile 2012 4 19 /04 /aprile /2012 20:13

Risotti 8164

 

E' un risottino della Brianza, specificamente di Monza che oggi ne è la Provincia.

La sua semplicità e bianchezza viene "contaminata" dal rosso del pomodoro e dalla salsiccia che lo rendono un piatto unico e molto nutriente. Niente di difficile, come al solito, ma una semplice home cooking.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

320 gr di riso Carnaroli

     1 noce di burro

     1 cucchiaio di soffritto misto

     1 goccino d'olio

  50 cc di vino bianco secco

  50 gr di Parmigiano Reggiano

        sale o dado q.b.

        acqua bollente o brodo q.b.

500 gr di pomodori pelati

500 gr di salsiccia "luganega" -

100 cc di vino rosso  

1      foglia di alloro

 

Procedimento

 

In una padella antiaderente, ben calda, fate cuocere la salsiccia tagliata a pezzettini con la foglia di alloro. Lasciate che si scaldi e che trasudi il suo grasso, cuocendola con coperchio ed a fiamma dolcissima.

Non appena sarà rosolata su tutti i lati, scolarla dal suo grasso e rimetterla in pentola.

Aggiungere i pomodori pelati che avrete precedentemente frullato per ottenere una passata fine, lasciate rapprendere ed insaporire, dopodichè irrorate di vino rosso che farete evaporare. Coprite con coperchio e lasciate che il sughetto si rapprenda. Se dovesse essere troppo denso e acidulo, aggiungete un pochino di brodo del risotto e una nocetta piccolissima di burro.  Tenete in caldo . Nel frattempo scaldate l'olio, il burro in una pentola a bordi alti. Rosolatevi il soffritto misto e poi tostatevi il riso.  Sfumate con il vino bianco ed aggiungete o acqua bollente oppure del brodo di carne a Vs. scelta. Salate e portate il riso a cottura in 15 minuti, aggiungendo liquidi di volta in volta fino a completa cottura.

A pochi minuti dalla fine della cottura mantecare con il parmigiano.

Servire il risotto bollente con al centro una buona cucchiaiata di sugo e salsiccia.

 

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Riso
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca