750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
13 dicembre 2012 4 13 /12 /dicembre /2012 13:39

Risotti 1415

 

Il risotto è il simbolo del Natale nella mia famiglia di ramo materno. Era il nonno Giovanni che si metteva ai fornelli il giorno di Natale a prepararlo secondo tutti i canoni della cucina lombarda. Il racconto è di mia madre, bambina, che se lo ricorda indaffarato in una veste decisamente inusuale per un uomo nato alla fine del 1800.

Era il suo gesto affettuoso per la famiglia, in un tempo in cui potersi permettere un primo piatto eseguito con il brodo di carne, significava proprio festeggiare un grande giorno.

Quello di oggi è un piatto decisamente ricco e con sapori di contrasto : zucca e mele sul dolce e fegato di coniglio un poco amaro, per bilanciare. Una buona mantecatura con un burro delle prealpi e un pizzico di parmigiano completano il tutto.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

250 gr di zucca

1      mela Golden grande

4      fegatini di coniglio

100 gr di burro

4      foglie di salvia

4      foglioline di rosmarino

1      cucchiaio di soffritto misto

50   cc di vino bianco secco

1     spicchio d'aglio

320 gr di riso Carnaroli

400 cc di brodo di carne o acqua bollente

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Sbucciate la zucca, privatela dei filamenti e semi. Tagliatela a dadini e tenete da parte.

In un tegame a bordi alti, scaldate una parte di burro con un poco d'olio, il soffritto misto; lasciate "sudare" la cipolla, poi aggiungete il riso, tostatelo, irroratelo con il vino bianco, lasciate evaporare poi aggiungete poco per volta il brodo. Salate e portate a cottura in 12 minuti.

A parte, in una padella antiaderente, scaldate di nuovo una parte di burro e un poco d'olio, versate aglio e aromi, lasciate insaporire poi aggiungete la zucca, fatela tostare e dopo qualche minuto di cottura, aggiungete anche la mela tagliata a dadini. Salate e fate cuocere per pochi minuti, giusto il tempo che la zucca si ammorbidisca un poco.

Separatamente cuocete il fegato partendo dalla stessa base di grassi: burro e poco olio con una foglia di salvia e rosmarino.  Fate scaldare bene la pentola prima, e il condimento poi. A questo punto adagiate il fegato, e fate cuocere a fuoco fortissimo prima un lato per 3 minuti, poi l'altro per altri 3.  Fuori deve essere molto colorito, dentro rimanere morbido e succoso. Toglietelo dalla padella e tenetelo in caldo.

A 12 minuti di cottura del riso, aggiungete la zucca e la mela, lasciate insaporire, poi il fegato tagliato anch'esso a dadini. Rimuovete la pentola dal fuoco e mantecate con burro e parmigiano, se vi va un pochino di pepe nero.

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0
11 dicembre 2012 2 11 /12 /dicembre /2012 15:37

Stuzzichini-salati 1402

 

Eccoci  con un'idea per l'antipasto di Natale:  saccottini di pasta fillo con un cuore morbidissimo di ricotta e carciofi, naviganti in un piccolo mare di crema di panna e formaggio.

Eleganti, facili, delicati possono essere un buon inizio per il pranzo di Natale.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

10         carciofi

4           spicchi d'aglio

1           confezione di pasta fillo

100gr   burro

1 lt        panna fresca

100gr   formaggio tipo fontina o taleggio o emmental (a piacere)

1           pizzico di noce moscata

1           pizzico di prezzemolo tritato

1           limone

             olio extravergine, sale e pepe

250gr  di ricotta vaccina

60  gr  di parmigiano grattugiato (anche meno a Vs. gusto)

 

 

Procedimento

 

Pulite i carciofi dai gambi, filamenti e barbetta. Non appena finite di pulire un carciofo, mettetelo subito in acqua acidulata con limone, affinchè non annerisca. Continuate l'operazione ad esaurimento carciofi.

Scaldate in una padella antiaderente l'olio e l'aglio. Tagliate i carciofi a julienne e versateli in padella, salate subito, spruzzate un pochino di limone oppure vino bianco e incoperchiate. Fate cuocere per 10 minuti, poi lasciate raffreddare.

Preparate l'impasto, tritando pochi carciofi per volta, tenetene da parte un poco per decorazione. Versateli in una bacinella e aggiungete la ricotta, il parmigiano, un pizzico di sale e pepe, nonchè il prezzemolo. Mescolate per bene e tenete in fresco.

Sciogliete il burro, e con l'ausilio di un pennello passatelo sul primo foglio di pasta fillo. Adagiatene uno sopra al primo e ripassate con il burro. Aggiungetene un terzo, ripassando con il burro.  Dividete il rettangolo in due per il senso dell'altezza. In pratica dovrete ricavare altri due rettangoli, su ciascuno dei quali, metterete una buona cucchiaiata d'impasto. Chiudete ora i lati del rettangolo cercando di formare un fiore. Delicatamente spennellete i petali con il burro.

Mettete in forno caldissimo 220° per almeno 10' minuti, in ogni caso non appena vedrete che la base delle rosette si sia colorita.

In un tegame a bordi alti, scaldate la panna con 3 spicchi d'aglio, noce moscata. Grattugiate il formaggio scelto e non appena la panna bolle, aggiungetelo poco per volta, mescolando con cura. La crema dovrà essere morbida, ma non troppo liquida e nemmeno dura come una besciamelle.

Estraete dal forno i saccottini, versate nei piatti dei commensali un mestolino di crema al formaggio aromatizzata all'aglio, disponete al centro la rosetta di pasta fillo e.....

 

ENJOY !

 

 

Condividi post
Repost0
9 dicembre 2012 7 09 /12 /dicembre /2012 13:10

Torte-salate 1398

 

 

Non posso considerarla pienamente una ricetta Natalizia, ma da oggi in poi, diciamo che, la tematica culinaria sarà quella. Non posso, dicevo, perchè l'ho cucinata in un'unica forma e quando si porziona, la sua morbidezza deliziosa, si sperde nel piatto e sinceramente non è molto decorativa, ma se invece si facessero singole tortine, allora potrebbe essere considerata un buon antipastino accompagnato da un'insalata bruschettina, cioè con mele verdi, melagrana, soncino, rughetta, trevigiana, qualche nocciola......

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 torta da 20 cm di diametro

oppure per almeno 8 tortine piccole

 

300  gr di farina 00

150  gr di burro

1       pochino d'acqua fredda gelata

150  gr di prosciutto cotto a dadini

80    gr di Emmental grattugiato

20    gr di Parmigiano Reggiano

60    gr di burro

60    gr di farina

500 gr di latte

1      pizzico di sale

1      pizzico di noce moscata

 

 

Procedimento

 

Preparate una pasta brisée oppure una frolla salata. La differenza sta nel fatto che con la brisée non dovete utilizzare uova, mentre nella frolla, al posto dell'acqua, aggiungete 1uovo e un tuorlo. Il colore dell'impasto e la sostanza della forssa sarà differente ma considerando che la torta ha un ripieno già molto ricco, ho preferito usare una brisée.

Ponete nel mixer la farina, il sale, il burro a pezzetti, avviate il mixer e poi aggiungete un goccino di acqua fredda a filo, non appena vedrete che l'impasto si ammorbidisce e forma la fatidica "palla", il tutto è pronto.

Avvolgete la pasta in pellicola trasparente e riponetela nel frigorifero per almeno 30' minuti.

Nel frattempo preparate la besciamella: in un pentolino fate  fondere il burro a fuoco moderato; unite la farina mescolando con la frusta ed amalgamate il composto. Separatamente  scaldate il latte. Non appena caldo, versatelo nel roux (il composto di burro e farina) e continuate a mescolare.  Questo procedimento di riscaldamento eviterà la formazione di grumi. Salate, diminuite d'intensità il fuoco e cuocete per almeno quindici  minuti   mescolando affinché  la besciamella non si attacchi.  Toglietela dal fuoco e aggiungete il prosciutto. Versatela in una bacinella larga per farla raffreddare.    Grattugiate i formaggi separatamente.

Riprendete la pasta, imburrate ed infarinate una teglia da 20 cm di diametro, adagiatevi la pasta, ricoprite bene i bordi, bucherellate il fondo e copritela con carta da forno. Ponetela in forno a 180° per  10' minuti, rimuovete poi il foglio di carta e lasciate che la base della torta si colori . Il tempo necessario è :  5-6' minuti.  Estraetela dal forno, versatevi il ripieno, livellate e spolverate con l'emmental e poi con il grana.  Reinfornate per altri 10' minuti e comunque non appena la superficie diverrà tutta dorata e croccantina. Togliete dal forno e lasciate riposare per almeno 10' minuti prima di servire e/o tagliare.

 

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0
7 dicembre 2012 5 07 /12 /dicembre /2012 16:22

 

Pane-pizze-focacce 1347

 

In questi giorni ho voglia di cose spicce, forse in previsione dei grandi pranzi che ci aspettano, preferisco allentare un po' il ritmo con degli stuzzichini, anzichè con ricette di un certo tono.

Quindi - pizza croccantina- ricotta, olive e pomodori secchi, uno spuntino si, ma carino.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 pizze grandi 

oppure molte, molte pizzettine

 

500 gr di farina 00

250 cc di acqua (anche 300cc dipende dalla farina)

1           bustina di lievito di birra disidratato

2           cucchiai di olio d'oliva

1           cucchiaino di zucchero

1           cucchiaino di sale

 

Procedimento

 

Setacciate la farine, aggiungete il sale, lo zucchero, un cucchiaino di olio, il lievito di birra e l'acqua poco per volta. Impastate ed aggiungete l'acqua nella quantità voluta dalla vostra farina. Lavorate la pasta per 10 minuti fino ad ottenere una palla elastica e liscia. Ponete a lievitare per almeno 30'-40' minuti, ma più tempo lievita e meglio è.

Pre-riscaldate il forno a 220°.

 

Riprendete l'impasto e stendetelo con l'ausilio di una macchinetta per tirare la pasta , L'imperia. Tiratela sottile, sottile, dandogli forma circolare con uno spessore minimo.  In pratica fate una base di pizza sulla quale stenderete un'emulsione di acqua e olio. Infornate e cuocete per 30-35 minuti, fino a che saranno dorate e croccanti. Servite con formaggio fresco, grana, olive, pomodori secchi, e quanto più vi piace. 

 

ENJOY!

 

 

 


Condividi post
Repost0
5 dicembre 2012 3 05 /12 /dicembre /2012 15:51

Dolci-al-cucchiaio 1328

 

 

Non è il Christmas Pudding inglese, ma è pur sempre natalizio, in quanto l'ingrediente base è il Panettone.

Buono, buono, come ogni cosa dolce, accompagnato da una salsa al cioccolato è una roba, ma una roba da matti!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

300 gr di panettone

250 gr di panna fresca

350 gr di latte

3      uova intere

100 gr di zucchero

1      qualche goccia di essenza di vaniglia

1      nocetta di burro

 

 

Procedimento

 

Portare al bollore la panna, il latte, l'essenza di vaniglia  e un cucchiaio di zucchero.

Accendere il forno a 200° e tostare sotto il grill le fette di panettone, fino a che non diventino dorate e croccantine.

In una bacinella montare le uova con lo zucchero fino a farle diventare ben gonfie. Aggiungere il latte e la panna a filo sempre mescolando. Imburrare uno stampo abbastanza profondo. Adagiarvi le fette di panettone e irrorarle con il composto. Attendere che il liquido sia ben assorbito dalle fette e stendervi sopra le altre fette  e bagnare nuovamente ad esaurimento composto. Attendere nuovamente che il panettone assorba il liquido e poi infornare a150° per 1h circa.

Il pudding si mangia caldo, tiepido ma anche freddo è buonissimo, volendo si può spolverare di zucchero a velo e servire con una salsa al cioccolato.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
3 dicembre 2012 1 03 /12 /dicembre /2012 14:21

Stuzzichini-salati 1322

 

Questa è una cremina spezzafame, ma anche un buon sughetto per condire gli spaghetti. Facilissima, rapidissima, che dire di più?

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 vasetto come foto

 

1 Melanzana gigante

1 Confezione mini di acciughe sottolio

1 Cucchiaio di capperi

3 Spicchi d'aglio

   Olio extravergine d'oliva, sale

 

Procedimento

 

In una padella antiaderente scaldate l'olio  e l'aglio.  Togliete la buccia alla melanzana e tagliatela a dadini.

Versatela in padella, lasciatela insaporire, salatela e arrostitela per 8 minuti.

Togliete la melanzana dal fuoco e versatela (tranne un paio di cucchiai) in un recipiente a bordi alti. Frullatela con un frullatore ad immersione, aggiungendo le acciughine e i capperi.

Spalmata sui cracker è un buon aperitivo, come condimento agli spaghetti, un successo assicurato!

 

ENJOY !

 

P.S. :  i cucchiai di melanzana tostata tenuti da parte hanno scopo decorativo.

Condividi post
Repost0
1 dicembre 2012 6 01 /12 /dicembre /2012 13:23

 

 

 

 

Piatti-di-carne 1319

 

 

 

La polenta ogni tanto mi manca, mi manca la sua morbidezza e ruvidezza, perchè non è liscia come un puré, mi manca il suo colore giallo acceso, il suo sapore.  Quando la voglia impazza, la cucino e la mangio anche così senza tanti manicaretti, basta un po' di formaggio ed è subito buona.  Oggi è in compagnia di uno spezzatino di maiale con funghi.

Ecco la ricetta

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

700 gr di spezzatino di maiale

2      cucchiai di soffritto misto

60    cc di vino rosso da tavola

2      foglie di salvia e 1 ramettino di rosmarino

1      confezione di champignon

1      spicchio d'aglio

        olio extravergine d'oliva

1      dado  e mezzo

1      noce di burro

        sale e pepe

1      cucchiaino di prezzemolo

1      cucchiaio di farina

1      paio di bicchieri di acqua calda

 

1      confezione di polenta taragna (anche quella a rapida cottura)

1,5   lt di acqua

60    gr di parmigiano reggiano

        sale

 

Procedimento

 

In una casserruola a bordi alti versate olio, soffritto misto, salvia  e rosmarino.  Rosolate e aggiungete i bocconcini di carne.  Fateli dorare e ben sigillare. Spolverizzate la farina sulla carne con un colino. Lasciate che si asciughi e tosti, poi irrorate con il vino rosso. Riportate al bollore e aggiungete l'acqua calda (un bicchiere ) a totale copertura della carne.

Salate con un dado, pepate coprite e lasciate cuocere a fuoco medio per almeno 40' minuti, trascorsi i quali, se la carne dovesse ancora essere dura, verserete l'ulteriore bicchiere d'acqua calda, regolando nuovamente con sale e pepe.

A parte, in una pentola antiaderente scaldate l'olio, l'aglio e versate i funghi, lavati e tagliati a fettine. Salate subito con mezzo dado (oppure sale se preferite) e coprite con coperchio.  Cuocete fino a che il liquido di cottura dei funghi non si sarà asciugato del tutto. Assaggiate la carne, e se morbida, aggiungte i funghi, mescolate e tenete in caldo.

Preparate la polenta, mettendo a bollire l'acqua, una noce di burro e un pizzico di sale.  Al bollore, versate a pioggia la farina, sempre mescolando per evitare la formazione di grumi.  Portate a cottura in 10-15' minuti se usate la farina a cottura rapida, altrimenti in 40' minuti per la farina classica.  A cottura ultimata, mantecate con parmigiano e burro.

Servite la polenta e lo spezzatino caldissimi, il prezzemolo decora il piatto.

 

ENJOY!

Condividi post
Repost0
29 novembre 2012 4 29 /11 /novembre /2012 11:13

Piatti-con-verdure 1314

 

Un modo per far mangiare la verdura ai bambini, potrebbe essere quello di trasformarla in qualcosa di gioioso  e a loro ben noto almeno nella forma.  Il classico bastoncino da mottarello  e una polpettina cotta al forno, possono essere una novità divertente  e stuzzicante, magari anche per qualche grande.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 8 stecchini

 

200 gr di spinaci lessati

100 gr di ricotta vaccina fresca

2      fette di pane in cassetta

60   gr di parmigiano reggiano

1     uovo

200 gr di pane grattugiato

2      cucchiai di semi di sesamo

1      spicchio d'aglio

1      nocetta di burro

8      bastoncini di legno per mottarello

        olio extravergine d'oliva e sale q.b.

 

Procedimento

 

In una padella antiaderente scaldate l'olio  e l'aglio, fate insaporire e versate gli spinaci ben strizzati. Rosolate a fuoco alto e salate, cuocete  per 5 minuti.  Lasciate raffreddare.

In un'insalatiera mischiate ricotta  e parmigiano, un pizzico di sale e gli spinaci sminuzzati e già saltati in padella.

Aggiungete un uovo e formate un composto morbido, ma non liquido. Se lo fosse versate un cucchiaio di pane grattugiato per irrobustirlo. Assaggiatelo e regolatelo di sale a seconda del vostro gusto.

A parte, in un piatto piano, mescolate il pane grattugiato con i semi di sesamo, un goccino d'olio e un pochino di sale.

Fate delle polpettine piatte, aiutandovi con un coppapasta circolare, che sarà posizionato sul pane grattugiato. Rimuovete l'impasto dal coppapasta spingendo delicatamente con le dita. Ricopritelo ovunque con il pane ed adagiatelo su di una placca da forno ricoperta di carta da forno. Potete lasciare i "gelatini" rotondi oppure dargli la forma del classico mottarello, a piacere. Disponete su di ogni polpetta un fiocchetto di burro ed infilate lo stecchino con cautela. Rivestite il bastoncino con carta stagnola per evitare che durante la cottura si bruci, infornate a forno caldissimo per 10 minuti, o comunque fino a che non vedrete comparire una discreta doratura.

Sfornate le polpettine che si potranno mangiare sia calde, che fredde.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
27 novembre 2012 2 27 /11 /novembre /2012 18:51

Piatti-di-carne 1308

 

Il mio Thanksgiving Day un po' in ritardo, se non in ritardissimo  e un po' diverso perchè un tacchino per 4 è un po' troppo.  Allora, va bene il tacchino, ma solo un pochino e poi mele e castagne in quantità.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

450 gr di fesa di tacchino in un'unica fetta (se possibile)

200 gr di salsiccia tipo Luganega

200 gr di castagne già lessate e spelate

200 gr di bacon

2      mele Smith

2      fette di pane in cassetta

1      cucchiaino di zeste di limone

1      bicchierino di Rhum

70    cc di vino bianco

1      spicchio d'aglio

3      foglie di alloro

3      rametti di timo

1      cucchiaino di maizena o fecola

        olio extravergine d'oliva, sale  e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Fatevi prepare dal macellaio una fetta di fesa di tacchino per arrosto. Una volta a casa, stendetela fra due fogli di carta da forno e battetela un poco per pareggiarla.

A parte togliete il budello alla salsiccia e mettetela a rosolare con un goccino d'olio in una padella antiaderente   e l'alloro.  A rosolatura compiuta, versatevi anche le mele sbucciate  e tagliate a pezzetti, le castagne e sfumate con il Rhum.  Lasciate evaporare e restringere.  Togliete l'insieme dalla padella e lasciate raffreddare un poco e dividetelo in due parti, in una dell quali aggiungete il pane a dadi grossolani, il timo, un pochino di pepe e sale.

Accendete il forno a 220°. Farcite con il composto la fetta di fesa. Arrotolatela aiutandovi con la carta da forno. Ricoprite l'arrosto ottenuto con il bacon e mettete in frigorifero per 15' minuti. In una pentola capiente e che possa andare direttamente in forno, scaldate olio, aglio, alloro e ancora timo. Adagiatevi l'arrosto e fate  colorire il bacon su tutti i lati. Aggiungete il ripieno tenuto da parte, sfumate con il vino, riportate al bollore ed infilate in forno caldo per circa 25-30 minuti, controllando di tanto in tanto. Trascorso questo tempo togliete l'arrosto dal forno e dalla pentola,  mantenendolo in caldo. Sciogliete la maizena in un pochino d'acqua fredda e versatela nella padella con il sugo. Mescolate velocemente per evitare la formazione di grumi e lasciate addensare.

Tagliate l'arrosto a fette, guarnite con il sugo, le mele e le castagne.

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
25 novembre 2012 7 25 /11 /novembre /2012 10:16

Torte-dolci 1258

 

 

Pasta frolla  e crema pasticcera insieme?  Si, perchè sono un'accoppiata perfetta, soprattutto per la Domenica!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 tortine

 

300 gr di pasta frolla

per la quale vi servono:

 

300  gr di farina 00

150  gr di zucchero

150  gr di burro

2  tuorli

1  bustina di vanillina

buccia di limone grattugiata

 

Crema Pasticcera per la quale

vi servono

 

4         tuorli d'uovo

100    gr di zucchero semolato

500    cc di latte

50      gr di farina

1        metà stecca di vaniglia

1        cucchiaino di  buccia grattugiata di limone

           buccia di arancia un paio di strisce

1        confezione di amaretti, quantità  a piacere

 

1        cucchiaio di zucchero vanigliato per decorare.

 

Procedimento

 

Fate bollire il latte nel quale avrete versato le zeste d'arancia, la stecca di vaniglia aperta per il senso della lunghezza e privata dei semini, che sono la parte importante che dona l'aroma, e una puntina di zucchero.

In una terrina a bordi alti lavorate le uova con lo zucchero. Fatele diventare una crema liscia, aggiungete la farina e rilavorate per ottenere un composto omogeneo. Non appena pronto il latte, versatelo sulla crema con l'ausilio di un colino, affinchè le bucce dell'arancia e di vaniglia non cadano nell'insieme. Mescolate energicamente affinchè non si producano grumi e rimettete sul fuoco per far prendere consistenza. Mescolate continuamente e cuocete a fuoco basso per 10 minuti, fino a che la crema non giunga al bollore e sia solida. Scolate immediatamente in un'insalatiera e fate aderire alla crema un foglio di pellicola trasparente. Ciò eviterà la formazione di grumi durante la fase di raffreddamento. Tenete in fresco fino al momento dell'uso.

 

Impastate la farina con lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattugiata ed il burro fino ad ottenere un'insieme che abbia l'apparenza e la consistenza della sabbia (pasta sabbiata "sablée").  Aggiungete i tuorli sbattuti e lavorate velocemente per evitare che la pasta si scaldi troppo.  Formate una palla ed avvolgetela in pellicola trasparente. Riponete in frigorifero per almeno 30 minuti.  Riprendete la frolla, stendetela  e rivestite la base ed i bordi di due teglie da 20 cm. Ricopritele con un foglio di carta da forno e infornatele a 180° per circa 10 minuti, passati i quali, le estrarrete  e farcirete sbriciolando gli ameretti  e formando uno strato di 1 cm di altezza, sopra il quale verserete la crema pasticcera. Livellatela e con i ritagli della pasta frolla formate delle losanghe decorative. Adagiartele sulla crema e, infornate le torte  in forno caldo a 180° per altri 15 minuti. Fate attenzione che la crema si dori e rassodi, ma che non bruci. 

Rimuovete la torta dal forno e lasciatela raffreddare prima dell'uso.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca