750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
10 gennaio 2013 4 10 /01 /gennaio /2013 18:41

Pane-pizze-focacce 1674

 

Non ho un negozio di porcellane e questa foto sebbene abbia poco cibo, non vuole essere la "reclame" di  nulla, ma che fare se le ciambelline panna-uvetta sono piccine?

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per circa 25 ciambelline

 

630  gr di farina 00

250  cc di panna fresca

130  cc di latte

  80  gr di burro

1      qualche goccia di essenza di arancia

1       pizzico di sale

1       bustina di lievito di birra disidratato

60    gr di zucchero semolato

3      manciate di uva sultanina e qualche candito a piacere

        granella di zucchero per decorare

 

Procedimento

 

Scaldare leggermente il latte, la panna, il burro a pezzetti e l'essenza d'arancia.

Setacciare la farina, versare lo zucchero, il sale e l'uvetta. Mescolare e poi aggiungere il composto di latte, panna, burro.

Impastare e formare una palla omogenea.  Riporla coperta a lievitare per almeno 1h, meglio se 2.

Riprendere la pasta e dividerla in panini da 5cm di diametro. Usando un levatorsoli, prelevare una porzione di pasta al centro al fine di ottenere un foro centrale, quasi perfetto.

Preparare uno sciroppo con 3 cucchiai di acqua e 1 di zucchero. Spennellare le ciambelline e applicarvi la granella di zucchero in piccola quantità. Infornare in forno caldissimo 200° per circa 15' minuti, non appena tutte le ciambelle saranno dorate. Estrarle e lasciarle raffreddare. Servire con marmellata, nutella, ma anche con formaggio fresco a piacere.

ENJOY!

Condividi post
Repost0
8 gennaio 2013 2 08 /01 /gennaio /2013 07:23

Piatti-di-carne 1662

 

 

Ogni volta che nel freezer mi ritrovo con un po' di questo e un po' di quello, faccio un mix e cerco nuovi sapori.

Questo in foto ne è un chiaro esempio :  costine di maiale, fusi di pollo, melograno e mandarinetti cinesi, qualche spezia e tutto in forno!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

4     fusi di pollo

12  costine di maiale

1    melograno e relativo succo

10  mandarinetti cinesi

1    cipollotto di Tropea

1    cucchiaio di spezie miste: Curry, pepe, peperoncino

70  cc di vino bianco

       sale

 

 

Procedimento

 

Prendete una pirofila da forno (anche quelle di alluminio Domopak) e rivestitela di carta da forno.  Adagiatevi i fusi alternati con le costine. Tagliate il cipollotto in quarti e distribuitelo intorno alla carne. Conditela con le spezie, tagliate i mandarinetti a metà, preparate il melograno spremendone un quarto e separandone i chicchi che distribuirete in parte sulla carne ed in parte saranno da conservare per decorazione.  Versate ora il vino e un poco di succo di melograno. Coprite il tutto con pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno 3 ore, meglio se tutta la notte.

Trascorso il tempo necessario alla marinatura, riprendete la teglia, togliete la pellicola, ravvivate con il succo di melograno tenuto da parte, salate e coprite il tutto, sigillando per bene, con carta di alluminio.

Mettete in forno a 220° per 40', dopodichè riprendete la teglia, togliete il cartoccio e lasciate colorire la carne in forno almeno per altri 10'. Servite la carne bollente con l'aggiunta di melograno fresco e un'insalatina a piacere.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
6 gennaio 2013 7 06 /01 /gennaio /2013 08:00

BISCOTTI 1659

 

 

La Befana questa notte ci ha portato la sua immancabile calza, bellissima e così simpatica con una scatola di nuovi biscottini neri,neri, croccantini. E' l'ultimo giorno di queste feste e sebbene adori la Befana nella sua componente fiabesca, mi fa sempre un po' di tristezza arrivare qui. Le vacanze sono finite, UFFA! :)

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 scatola

250  gr di Farina 00

  50  gr di cacao amaro

100  gr di Farina di noci (noci tritate finemente con 1 cucchiaio di zucchero)

230  gr di zucchero semolato

   20 gr di miele

150  gr di nocciole sgusciate e spellate

     2  uova intere

     3  tuorli d'uovo

     1  bustina di lievito vanigliato

     1  pizzico di sale

     1  pizzico di cannella a piacere

  3-4 gocce di essenza d'arancia e limone.

 

Procedimento

 

Miscelate le farine e il lievito.

Impostate il forno a 220° e su di una placca da forno ricoperta di carta da forno, tostare per 10 minuti  le nocciole sgusciate e spellate.

Montate due uova intere e tre tuorli con lo zucchero e il miele, nonchè l'essenza d'arancia e limone e sale.

Aggiungete le farine miscelate, mescolate e in ultimo versate le mandorle tostate.

 

Foderate due teglie con carta da forno e preparate dei filoncini di pasta alti un centimetro e larghi tre.

Metteteli in forno a 180° per 15' minuti.  Toglieteli dal forno e tagliateli a losanghe. Rimetteteli in forno per 10 minuti afffinchè si biscottino. Sfornare e lasciare raffreddare.

 

Riponete i biscotti in una scatola di latta per "lunga", forse non troppo per via della bontà, conservazione.

ENJOY!

Condividi post
Repost0
4 gennaio 2013 5 04 /01 /gennaio /2013 14:46

Dolci-al-cucchiaio 1653

 

Mi rendo conto che con tutti i dolci di questi ultimi giorni, forse sia un po' eccessivo proporne un altro, ma questo è di una semplicità e velocità che proprio non si può non catalogare fra i dolci al cucchiaio salva una cena.

Questo dolcino si fa in 15' minuti, giusto il tempo che il cous cous si apra ai sapori che da lì a poco gli cambieranno i connotati. L'insieme è molto intenso, cacao, cannella, chiodi di garofano, torroncini, canditi e ......

 

 

La ricetta

 

 

Ingredienti per 4 persone

 

100 gr di cous cous precotto

150 cc di acqua

2      cucchiai di zucchero

1      paio di gocce di essenza di limone e di arancia

15   gr di cacao in polvere

1     cucchiaino di misto cannella, chiodi di garofano, zenzero

1     cucchiaio e mezzo di canditi misti

1     cucchiaio di polvere di torroncino

4-5 amaretti

1     cucchiaio di gocce di cioccolato

4     ciliegine candite

1     cucchiaio di chicchi di melograno

3     cachi

1     goccino di Grand Marnier

 

Procedimento

 

In una casseruola versate l'acqua, le essenze e lo zucchero, portate al bollore.  In un'insalatiera versate il cous cous e irroratelo con lo sciroppo appena ottenuto. Copritelo e lasciatelo a riposo per 8' minuti.

Riprendetelo e sgranatelo con i rebbi di una forchetta. Non appena a temperatura ambiente, incominciate ad aggiungere tutti gli ingredienti di cui sopra, mescolando prima le polveri e poi tutto il resto tranne le ciliegine.

Tenete da parte e preparate il coulis di cachi.   Sbucciate i cachi, tagliateli a spicchi e deponeteli in un contenitore a bordi alti. Usate un mixer ad immersione ed ottenete un buon frullato. Passatelo al chinoise per renderlo il più liscio e cremoso possibile, aggiungete un goccino di Gran Marnier e mescolate con cura.

Disponete nei piatti il cous cous nella forma che preferite. Deponete sul top una ciliegina decorativa e distribuite nel piatto il coulis di cachi.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
2 gennaio 2013 3 02 /01 /gennaio /2013 08:11

Risotti 1634

 

Bene, molto bene, finalmente siamo tornati alla semplice normalità!  Un risottino simpatico, perchè rosso e ben augurante,  per ritornare ad un livello di "colesterolo" nella scala dell'accettabile!

Scherzo, ma dopo tutti i dolci, le bollicine, i paté e ogni altra forma di cibo propostaci e assimilata in questi giorni, ho bisogno di ritornare, lentamente, ad un ritmo meno frenetico e quindi cosa meglio di un risotto? Niente, almeno per me!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

320 gr di riso Carnaroli

1      cucchiaio di concentrato di pomodoro

1      cucchiaio di soffritto misto

1      vasetto di paté di olive taggiasche

1      vasetto di olive taggiasche

4     steli di erba cipollina

50   gr di Parmigiano grattugiato

70   cc di vino bianco secco

1     noce di burro

400 cc di acqua bollente o brodo di carne

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

In una casseruola a bordi alti imbiondire il burro e l’olio e far sudare il soffritto misto. Aggiungere  il concentrato di pomodoro e lasciarlo asciugare per bene, affinchè perda la sua acidità, versare il riso.  Tostarlo e non appena traslucido, aggiungere il vino e lasciarlo evaporare, poi il brodo caldo poco per volta, facendolo assorbire dal riso. Salare e cuocere per circa 12-15 minuti se si desidera una cottura al dente,  qualche minuto in più per una cottura media. A cottura avvenuta, togliere dal fuoco e  mantecare con una nocetta di burro e parmigiano reggiano. Decorare con una quenelle di paté di olive taggiasche circondata da uno stelo di erba cipollina e da olive a corona.

Il paté potrà poi essere mischiato al riso da ogni commensale.

ENJOY!

Condividi post
Repost0
31 dicembre 2012 1 31 /12 /dicembre /2012 10:44

Piatti-di-carne 1614

 

Sembra in apparenza un arrosto assai banale, e in parte lo è nell'esecuzione, ma la sua particolarità sta nell'aroma che è dato dall'aceto balsamico che lo avvolge. Le verdurine colorate gli fanno compagnia e le cipolline e l'uva con la loro dolcezza bilanciano l'agretto che è in lui.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

800 gr di arrosto di lonza

1      scalogno

1      spicchio d'aglio

1      foglia di alloro

1      foglia di salvia

1      rametto di rosmarino

80   cc di aceto balsamico

1     bicchiere d'acqua

        olio extravergine d'oliva, sale e  pepe q.b.

 

Verdurine

300 gr di carotine mini

1     confezione di cipolline borettane

20   acini d'uva bianca

1     cucchiaio di zucchero

1    foglia di alloro

200 gr di fagiolini verdi baby

 

 

Procedimento

 

In una pentola a bordi alti, che possa andare in forno,  scaldate l'olio, lo scalogno, lo spicchio d'aglio e le erbe aromatiche.  Adagiate la carne preventivamente salata e pepata. Lasciate colorire e sigillare a fuoco molto vivace tutti i lati e quando ben dorata, versare  (mai sulla carne direttamente) l'aceto balsamico e un bicchiere d'acqua.  Riportate il sugo al bollore e infornate a 200° gr per almeno 35'-40' minuti, ma in ogni caso fino a che la carne non raggiunga la temperatura interna di 65°-67° gradi C.

Nel frattempo preparate le verdure. Lessate i fagiolini e separatamente le carotine.  Scolatele e raffreddatele in acqua fredda per mantenere il colore.  Passatele poi velocemente in padella con un filo d'olio, salate e pepate leggermente.

In una padella antiaderente scaldate l'olio e la foglia d'alloro, versatevi le cipolline, salatele e lasciate insaporire per un paio di minuti. Aggiungete lo zucchero, fatelo sciogliere, gli acini d'uva e un mezzo bicchiere d'acqua. Riportate al bollore e trasferite in una pirofila da forno. Cuocete a 200° per 15' minuti, il tempo in cui il liquido si sarà assorbito e le cipolline divenute dorate.

Riprendete l'arrosto, toglietelo dalla pentola e lasciatelo riposare per 8-10' minuti al caldo. Filtrate il sugo togliendo gli odori e rimettetelo in padella a restringere. Nel caso in cui fosse troppo liquido, miscelate in una scodellina mezzo cucchiaino di farina con altrettanto acqua fredda e poi aggiungete il composto al sugo, mescolando velocemente per evitare la formazione di grumi.

Tagliatelo a fette, guarnitelo con cipolline e uva, fagiolini e carotine, irroratelo con il sugo e servite.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
29 dicembre 2012 6 29 /12 /dicembre /2012 09:28

Paste-asciutte 1604

 

 

 

Ecco un primo piatto ricco, ma leggero, nel senso che si tratta di un raviolo ripieno di patate che aiutano a mixare il sapore del sugo di pesce. Le conchiglie e il gamberone sono il valore aggiunto.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

100 cc di acqua

300 gr di farina 00 (oppure 150 di semola e 150 di farina 00)

1           cucchiaino di sale

1           spicchio d'aglio (anche 2 se non siete irritabili al bulbo)

14         foglie di basilico

3-4       cucchiai di olio extravergine d'oliva

450 gr di patate a buccia rossa

40   gr di parmigiano grattugiato 

50   gr di pistacchi salati

1     kg di cozze

1     kg di vongole

50   cc di vino bianco secco

8     gamberi

20   pomodorini ciliegia

3     spicchi d'aglio

1     spruzzo di Whiskey

       olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Preparazione del ripieno
Cuocete le patate, una volta bollite sbucciatele e riducetele in purea con uno schiacciapatate; aggiungete gradatamente l’olio, l’aglio tritato finemente, i pistacchi ed il basilico tritato anch'esso. Incorporate il parmigiano grattugiato, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Lasciate riposare.

 

Preparazione della pasta
Lavorate la farina con l'acqua e il sale molto energicamente fino a quando l’impasto sarà elastico e ben liscio.

Tirate la pasta in sfoglie sottili e ricavatene dei dischetti di 6/7 centimetri di diametro; disponete una piccola quantità di ripieno sulla metà di ogni disco, spennellate tutt'intorno con un pochino d'acqua e  ricoprite con l'altra metà del disco. Unite per bene i bordi affinché non fuoriesca il ripieno.  Cuocete in acqua   salata per 6 o 7 minuti e condite con il sugo di pesce che preparerete nel modo seguente.

 

Lavate le cozze e spazzolatele per bene, togliete la barbetta e risciacquatele sotto acqua fredda corrente.  Fate altrettanto con le vongole, affinchè non contengano residui sabbiosi.

In una padella larga a bordi bassi, versate olio, aglio, una foglia di basilico, fate insaporire e poi aggiungete le conchiglie, salate subito, spruzzate con vino bianco, lasciate evaporare e incoperchiate. Fate cuocere per 8 minuti e non appena le conchiglie saranno aperte e il sughetto leggermente ristretto, togliete la padella dal fuoco.

 

Preparate i gamberi, lavateli e ripuliteli da eventuali residui.  In una padella versate aglio e olio. Lasciate insaporire poi aggiungete i gamberi. Salateli e girateli sull'altro lato. Spruzzateli con il whiskey e fiammeggiatelo. Aggiungete ora i pomodorini tagliati a metà.  Fateli insaporire pochi minuti e poi versate il tutto nella padella delle conchiglie.

Rimettete la padella completa sul fuoco aggiungete i ravioli appena bolliti, fate mantecare la pasta e servite ai commensali con una spolveratina di pepe macinato al momento.

 

ENJOY!

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
27 dicembre 2012 4 27 /12 /dicembre /2012 08:23

Piatti-di-carne 1602

 

 

 

Ecco come si è trasformata la terrine de canard pubblicata in data 21.12.2012.

La terrine naturalmente è in primo piano, lato destro, segue in senso orario, affettato di anatra affumicata e naturalmente fois gras.  Al centro insalatina misticanza con melograno e mandarini cinesi.

Il pan brioche, appena pubblicato, accompagnava il piatto.

 

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
27 dicembre 2012 4 27 /12 /dicembre /2012 08:09

Pane-pizze-focacce 1596

Ancora Auguri a tutti voi! 

Sono spiacente di non aver potuto pubblicare prima i piatti di Natale, ma ho subito un problema tecnico, non riuscivo più a collegarmi con l'amministrazione del blog e quindi a pubblicare! SO SORRY :(.

Stamattina, pare sia possibile, e quindi, eccovene alcune.

Buon proseguimento.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 pane brioche da 750 gr

 

430 gr di farina 00

140 gr di buro

3      uova

60    ml di latte

50    gr di zucchero

1      pizzicotto di sale

1      bustina di lievito di birra disidratato

 

Procedimento

 

Lasciate ammorbidire il burro. Miscelate la farina con lo zucchero, il sale e il lievito.

Sbattete le uova e il latte.  Mettete la farina setacciata in un mixer con le fruste da pasta, versate il burro ammorbidito e il composto di uova e latte.  Impastate a lungo, fino a che la pasta divenga ben gialla ed elastica.

Imburrate una teglia da pane in cassetta o plum-cake. Adagiatevi l'impasto e riponetelo a riposo per almento 2 h.

Trascorso il tempo necessario alla lievitazione, accendete il forno a 220°, infornate il pane e cuocete 40' minuti, controllando la doratura e cottura con uno stecchino.

ENJOY !

 

 

Condividi post
Repost0
24 dicembre 2012 1 24 /12 /dicembre /2012 16:38

IMG 1552

 

 

Non si può non pensare anche al lato decorativo della tavola. Mi piace molto ciò che è  naturale e raccolgo quanto gli alberi mi offrono in questo periodo. Vado per giardini e boschi e prendo quello che la natura scarta, un ramo rotto, le bacche cadute, le pigne. Aggiungo qualcosa di fresco, in questo caso le rose bianche, le candele ed i nastri ed il centro tavola è pronto.

 

Ecco l'occorrente

 

1      base circolare a corona in legno

        diametro 50 cm

3      rettangoli di oasis

3      rami grandi di pino

3      rami grandi di pino marittimo

20    foglie di magnolia

30    bacche con rametto

4      pigne ancora chiuse

3      candele

5      rose bianche

        nastri verde per decorare

        fil di ferro verde

1      pistola con colla a caldo

 

 

Procedimento

 

Preparare la base di legno sulla quale attaccarete con la colla a caldo l'oasis che dovrà essere tagliato ed adattato alla circoferenza  di legno. Lo spessore dell'oasis dovrà essere di 4 cm.

Fissatelo per bene passando tutt'intorno del fil di ferro. Preparate il verde uniformando i rametti di pino e raggruppandoli di tre in tre per dare volume e inserirli sulla base esterna, fare altrettanto con i rametti di pino marittimo e le foglie di manoglia. Decorare con il verde e riempire la corona completamente.

Forare le pigne ed inserire un pezzettino di legno alla loro base. Incollarlo con la colla a caldo, affinchè le pigne abbiano un sostegno. Introdurle sul bordo della corona.  Prendere delle rose bianche, tagliarle corte e posizionarle accanto alle pigne. E' il turno delle bacche rosse. Cercare di mantenere anche il loro rametto, sarà più facile la decorazione.

Prendete dei fiocchi in raso e avvolgeteli attorno alla base delle pigne. Tre candele completano la corona.

 

CELEBRATE  !

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca