750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
30 gennaio 2013 3 30 /01 /gennaio /2013 11:26

Zuppe 1774

 

E' una minestrina relativamente veloce, ci sono un po' di passaggi da fare, ma il risultato finale è un'appetitoso intruglio saporito a confortante per il freddo dei "Giorni della Merla".

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

500 gr di vongole

600 gr di pisellini primavera

150 gr di pancetta affumicata

     3 spicchi d'aglio

     1 carota

     1 cipolla

     1 pomodorino ciliegia

     1 foglia di alloro

  70 cc di vino bianco

160 gr di pasta a piacere

     1 cucchiaio di prezzemolo e rucola tritati.

        olio extravergine d'oliva,sale e pepe q.b.

 

NB:  la pasta in foto è fatta in casa con i seguenti ingredienti:

 

150 gr di semola di grano duro

  50 gr di farina integrale

     1     goccino d'olio

            acqua tiepida d'aggiungere a poco, a poco, a seconda del grado di assorbimento della farina.

 

 

Procedimento

 

Se eseguite voi la pasta: setacciate le farine, aggiungete l'olio e l'acqua a filo. Impastate e formate una palla che lascerete riposare per 30 minuti, trascorsi i quali, riprendetere l'impasto e lo stenderete e taglierete nel modo desiderato.

 

Preparate un brodo vegetale: tostate la cipolla tagliata a metà e non sbucciata. Trasferitela insieme alla carota, il pomodorino tagliato a metà, l'alloro e 30 cc di vino bianco in un tegame a bordi alti contenente 2 lt di acqua fresca.

Portate al bollore, regolate di sale e pepe, scolate le verdure e filtratelo. Tenete in caldo.

Cuocete i piselli : in una pentola antiaderente scaldate l'olio, l'aglio e versate i piselli; lasciateli rosolare e poi copriteli con un filo d'acqua. Fate cuocere per 10 minuti, poi salate.   Prelevate 4 cucchiaiate abbondanti e frullatele; passate la purea di piselli allo chinoise per ottenere un composto liscio e privo di bucce. Tenete in caldo.

Lavate le vongole, pulitele bene da ogni residuo sabbioso, poi in un tegame antiaderente scaldate l'olio, l'aglio e un gambino di prezzemolo, gettate le vongole, salate pochissimo, versate il vino e coprite la pentola con coperchio. Cuocete a fuoco altissimo per pochi minuti, giusto il tempo che le conchiglie si aprano.  Pepate e tenete in caldo.

Rosolate la pancetta in una padella antiaderente ben calda e priva di qualsiasi grasso.  Non appena dorata, scolatela e tenetela in caldo. Riprendete il brodo vegetale, portatelo al bollore, versate la pasta e cuocetela al dente.  A pochi minuti dalla fine della cottura, versate nel brodo la purea di piselli, le vongole ed il loro sughetto. Regolate di sale e pepe, aggiungete la pancetta ed i piselli interi rimasti.  Distribuite la minestrina in cocotte, spolverate di pepe, un trito di prezzemolo e rucola, un filo d'olio e ......

ENJOY!

Condividi post
Repost0
28 gennaio 2013 1 28 /01 /gennaio /2013 11:41

Torte-dolci 1767

 

"My way" perchè? Perchè la ricetta originale non include gocce di cioccolato, emulsione di olio, arancia, rosmarino e salvia e  .....

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per una torta come foto

 

300 gr di  farina di castagne

150 gr di  acqua tiepida

150 gr di  latte vaccino oppure di latte di riso

     3           cucchiai colmi di zucchero

     1           foglia di salvia

     3-4       aghi di rosmarino

     3           cucchiai di olio extravergine d'oliva

     1           succo di un'arancia

     1           zeste di un limone e di un'arancia

     1           cucchiaio di macedonia candita

     2           cucchiai di uvetta ammorbidita

     1           cucchiaiata abbondante di gocce di cioccolato

     5           gherigli di noci spezzettati

     1           cucchiaio di Gran Marnier

     1           paio di gocce di essenza d'arancia, limone e Rhum

 

Procedimento

 

Versate in un mixer l'olio, il succo, la salvia e il rosmarino, emulsionate fino a che il composto non risulti velato.

Mettete la farina in un'insalatiera, aggiungete lo zucchero, le zeste, l'emulsione e a filo, il liquido miscelato formato da acqua e latte. Dovrete ottenere un impasto senza grumi e molto fluido.  Ora versate gli aromi, il liquore, le uvette, le noci, il cioccolato e i canditi.  Mescolate bene e trasferite il tutto in una tortiera rivestita di carta da forno.  Infornate a 200° per 35-40 minuti. Sfornate e servite tiepido - freddo.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2013 6 26 /01 /gennaio /2013 15:29

Piatti-di-carne 1758

 

Più che un piatto di carne, questo sembra un piatto di  pane!  Vi assicuro che la carne c'era e c'erano anche i ceci in un sughetto aromatico di spezie indiane.   Il chapati, come al solito, non poteva proprio mancare.

 

 

La ricette

 

Ingredienti per 4  persone

 

1     petto di pollo intero

2     scatole di ceci lessati

1     cipolla media

2     scalogni

1     spicchio d'aglio

1     scatola di pelati

1     foglia di alloro

1     rametto di rosmarino

15  gr di Gran Masala (spezie miste in polvere)

1     punta di cucchiaino di zenzero in polvere

1     metà-punta di cucchiaino di peperoncino in polvere

1     cucchiaio di prezzemolo

1     punta di cucchiaino di curcuma

1     cucchiaio di farina 00

1     zeste di un limone

1     mezzo bicchiere d'acqua

       olio extravergine d'oliva, sale

 

Chapati

 

 

300 gr di farina integrale

100 gr di farina bianca

200 gr di acqua tiepida

1          pentola antiaderente

1          panno, presina pulita

 

 

Procedimento

 

Affettate le cipolle e gli scalogni sottilmente, versatele nella cocotte insieme all'olio e all'aglio. Lasciatele rosolare, salatele e continuate a cuocere per 5 minuti facendo attenzione che le cipolle non brucino.  Rimuovete l'aglio , aggiungete i pelati, un goccino d'acqua e tutte le spezie. Fate cuocere per 10 minuti abbondanti, poi frullate il sugo riducendolo a salsa  e rimettetelo sul fuoco.

Nel frattempo, in un'altra padella, scaldate 1 cucchiaio di olio ed 1 spicchio d'aglio; a soffritto caldo, versate la carne e rosolatela fuoco alto, non appena dorata aggiungetela al sugo insieme ai ceci, precedentemente scolati dall'acqua di governo, ed ad un poco d'acqua.  Fate prendere il bollore e poi versate le zeste di un limone e una parte di prezzemolo. Cuocete a fuoco basso, fino a che l'intingolo non sia ben amalgamato, in ogni caso non più di 15-20 minuti. Assaggiate e regolate di sale e pepe. 

 

Chapati

Miscelate le due farine, aggiungete poco per volta l'acqua tiepida e formate un impasto che dovrà essere abbastanza resistente, non appiccicoso. Lavoratelo per dieci minuti ed avvolgetelo in pellicola trasparente per trenta minuti.

Passati i trenta minuti, estraete la pasta e formate delle piccole palline di 5 cm di diametro. Passatele leggermente nella farina e stendetele formando una sfoglia circolare.  Ritagliate con un coppa pasta dei piccoli cerchi da 5 cm di diametro. Riscaldate sul fuoco una padella antiaderente, non appena il  calore sarà uniforme  adagiatevi i piccoli chapati. Lasciateli dorare su di un lato per 2 minuti, girateli e schiacciate con una presina pulita la circonferenza, per farsì che il panino si gonfi all'interno, per altri 2 minuti. Toglieteli dalla padella e poneteli in un cestino avvolti da un panno pulito per mantenerne il calore.

 

Servite tutto hot, hot, hot!

ENJOY !

Condividi post
Repost0
24 gennaio 2013 4 24 /01 /gennaio /2013 11:17

Stuzzichini-salati 1749

 

 

Un amuse-bouche invitante e di facile esecuzione, oppure un secondo gradevole se la quantità di gamberi aumenta. La salsa alla senape e le puntarelle leggermente amarognole, contrastano con il dolce del gambero e la sua panatura all'inglese.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

600  gr  di mazzancolle

1       cespo di puntarelle

200  gr di pane grattugiato

1       zeste di un limone

1       zeste di un'arancia

1       cucchiaino di prezzemolo tritato

1       cucchiaino di erba cipollina

2       cucchiai di senape di Dijon

75     gr di burro per la salsa alla senape

200   gr di burro per la panatura all'inglese

1        succo di un limone

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe

 

Procedimento

 

Pulite le puntarelle, lavatele e tagliatele a metà. Disponetele in un piatto di servizio e conditele con un'emulsione di limone e olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e pepe.  Lasciate insaporire coperte da pellicola trasparente.

Sgusciate le mazzancolle e privatele del midollino.  In un tegame antiaderente sciogliete i 200gr di burro e tenete da parte.  Grattugiate il pane e conditelo con le zeste e le erbe. 

Accendete il forno a 220° e rivestite una teglia con carta da forno.  Procedete alla panatura dei gamberi:  immergetene uno per volta nel burro e immediatamente nel pane grattugiato profumato, adagiatelo poi sulla teglia da forno. Ripetete l'operazione per tutti i gamberi e non appena ultimata, sgocciolate il burro fuso con un pennello sui gamberi panati. Proprio piccole gocce, niente esagerazione.  Vi rimarrà del burro in esubero, che volendo potrete utilizzare per la salsa alla senape, oppure rimettere in frigorifero per uso futuro. Infornate e lasciate cuocere 5' minuti e poi altri 5' con modalità grill.  Nel frattempo preparate la salsa alla senape. In un tegame antiaderente sciogliete il burro, aggiungete la senape e il limone, emulsionate e spegnete. Tenete in caldo.

Preparate il piatto : disponete le puntarelle in maniera decorativa, aggiungete i gamberi qua e là così come la salsa e....

ENJOY!

 

Condividi post
Repost0
22 gennaio 2013 2 22 /01 /gennaio /2013 11:57

Torte-dolci 1746

 

Mi sono resa conto solo oggi, che nel blog c'era solo la ricetta dello Strudel di zia Nene e Soul Kitchen: diciamolo non proprio il massimo. La conseguenza di ciò: una voglia  di Apfelstrudel canonico!?!  Mah, forse, solo un po'.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 strudel.

 

1     rotolo di pasta sfoglia (già pronto)

2     mele : 1 Golden, 1 Fuji

6     prugne disidratate

2     cucchiai di uvetta sultanina

2     cucchiai di sfarinato di biscotti

1     cucchiaino di cannella

1     cucchiaio di gocce di cioccolato

1     cucchiaio di marmellata di arance

1     cucchiaio di marmellata di albicocche

1     cucchiaio di zucchero a velo

1     limone

 

Procedimento

Sbucciate le mele e irroratele con succo di limone. Privatele del torsolo e tagliatale a pezzetti grossolani.

In un'insalatiera versate le mele tagliate, le marmellate, le prugne, l'uvetta, le gocce di cioccolato, lo sfarinato di biscotti e mescolate il tutto amalgamando per bene.  Spolverate di cannella e rimescolate.

Prendete la pasta sfoglia, stendetela sulla sua stessa carta, mettete il composto di mele su uno dei lati lunghi e aiutandovi con la carta, arrotolatelo su stesso.  Formate un rotolo ben fatto e chiudete i bordi.  Spolverizzate con un poco di zucchero a velo e infornate a 200° per 10' minuti, poi 220° per altri 5' minuti.

Togliete lo strudel dal forno non appena lo vedrete completamente colorito.  Lasciate che si raffreddi poco, poco, rispolverate di zucchero a velo e servitelo ancora caldo con una pallina di gelato gusto a piacere.

Enjoy!

Condividi post
Repost0
20 gennaio 2013 7 20 /01 /gennaio /2013 13:51

Piatti-con-verdure 1732

 

 

Le patate, così come la pizza, le castagne,le fragole e ancora gli gnocchi, il riso e poi cosa ancora, ah si, il cioccolato sono alimenti a cui non riesco facilmente a rinunciare. Queste rappresentate poi sono proprio una tentazione: morbide al loro interno e così crispy all'esterno, una tira l'altra, davvero.

 

La ricetta

 

Ingredienti per una teglia da forno

 

6-8 patate medie

5     foglie di salvia

1     mezzo rametto di rosmarino

5     cucchiai di pane grattugiato

3     cucchiai di parmigiano grattugiato

       olio extravergine d'oliva e sale q.b.

 

Riscaldate il forno a 220°

Pelate e tagliate le patate a fettine non troppo sottili. Preparate un mixer nel quale ridurrete in polvere le foglie di salvia e rosmarino. In un'insalatiera piccola versate il pane, il formaggio, il trito di erbe e un pizzicotto di sale.

Ponete le patate in una pentola con acqua fredda. Al primo bollore, scolatele. Rivestite una teglia da forno con 2 fogli di carta da forno, sul primo versate il mix di pane grattugiato, prendete le patate ancora calde e rotolatele nello sfarinato di pane.  Scrollatele un poco e disponetele sul foglio di carta da forno pulito. Irrorate con olio extravergine e mettete in forno a 220°.  Toglietele dopo cica 15', quando la crosticina sarà dorata e avrà un profumo inebriante.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
18 gennaio 2013 5 18 /01 /gennaio /2013 18:11

Paste-asciutte 1728

 

Avete nel frigor mille pezzettini di formaggio diversi fra loro e non sapete come utilizzarli? Ebbene, maccaroni & cheese è uno dei modi migliori, penso.....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

320   gr di maccaroncini o ditaloni

400   gr di latte o panna (a vostra scelta)

     1   cucchiaio scarso di farina 00

   70   gr di burro

      1  scalogno

      1  spicchio d'aglio

      4  foglie di salvia

       1 tuorlo d'uovo

   50  gr di parmigiano grattugiato

     3  cucchiai di pane grattugiato

200  gr di formaggi misti a piacere (Gruyere, Asiago, Gorgonzola...)

         sale, pepe e noce moscata q.b.

 

Procedimento

 

Fate bollire dell'acqua in una pentola a bordi alti. Salatela al bollore e versate la pasta. Fatela cuocere per metà del tempo necessario e  preparate la crema al formaggio.

In una padella antiaderente sciogliete il burro lentamente, aggiungete le foglie di salvia, lo spicchio d'aglio e lo scalogno tritato finemente.  Lasciate rosolare ed insaporire, poi scolate gli odori e rimettete il burro nel tegame.

Aggiungete ora il cucchiaio di farina, mescolate affinchè non si attacchi e versate il latte a filo per evitare la formazione di grumi, salate e grattugiate un poco di noce moscata.  Tagliate i formaggi a dadini, tutti ad eccezione del parmigiano, versateli in padella e lasciate che il tutto si fonda e formi una cremina in circa 10 minuti di tempo. A  questo punto aggiungete il tuorlo d'uovo, mescolate bene, pepate e togliete dal fuoco.

Controllate la cottura della pasta, scolatela e passatela nella pentola con la crema, lasciate che avvolga ogni singolo maccheroncino, poi passate il contenuto in una pirofila precedentemente imburrata.  Spolverate con un mix di parmigiano e pane grattugiati a totale copertura. Passate in forno caldissimo 220°  per 8' minuti giusto il tempo per ottenere una crosticina dorata.

Servite hot, hot, hot.....

ENJOY

Condividi post
Repost0
16 gennaio 2013 3 16 /01 /gennaio /2013 10:01

Piatti-di-pesce 1720

 

 

Ogni qualvolta che si parli di salmone a me viene in mente l'IKEA!  Strana associazione di idee? Forse, ma il loro mondo culinario è affascinante in ogni caso.  Il salmone presentato oggi è decisamente italico nel suo sapore e condimento.  Il sole dei pomodori Pachino, l'amarognolo delle olive taggiasche liguri, il verde dei fagiolini.....

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

1          metà salmone fresco

 

500 gr di fagiolini primavera

 

300gr di pomodori pachino

1          zeste di un limone intero

 

1          paio di cucchiaini di prezzemolo tritato

1          spicchio d'aglio

            sale, pepe e olio extravergine d'oliva q.b.

3          cucchiai di olive taggiasche

2          cucchiaini di patè di olive taggiasche

3          cucchiaini di capperi

 

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

2   lt     di acqua

 

1          baguette intera, magari due a seconda della fame.

 

In una pentola a bordi alti ma larga tanto da poter accogliere tutto il salmone nella sua lunghezza, preparate un brodo, facendo bollire l'acqua con la foglia di alloro, il soffritto misto, il vino bianco, le bacche miste, i gambi di aneto e coriandolo, i pezzetti di finocchio. Dopo 5 minuti di bollore, versare il salmone a cui avrete tolto preventivamente le spine centrali.  Lasciategli la pelle, inseritelo con delicatezza nella pentola, non si deve rompere e fatelo cuocere 5-6 minuti. Poi spegnete il fuoco, togliete la padella dal fornello e lasciate che il salmone si raffreddi nella pentola.

 

Lessate i fagiolini in abbondante acqua leggermente salata per circa 10-12 minuti. Scolateli, sciacquateli in acqua fredda e teneteli da parte. Lavati i pomodorini tagliateli a fettine.  Prendete un'insalatiera versatevi i capperi, le olive ed il loro paté, olio con generosità, lo spicchio d'aglio tagliato a fette grandi da poter togliere con facilità, il prezzemolo, sale e pepe.  Aggiungete i pomodori e lasciate insaporire.

 

Tostate il pane facendone crostoni. Riprendete il salmone ormai freddo, toglietegli la pelle ed adagiatelo sul pane caldo  aprendolo secondo le venature. Irroratelo con un cucchiaio abbondante di condimento alle olive, appoggiate i fagiolini ed ancora il condimento.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
14 gennaio 2013 1 14 /01 /gennaio /2013 11:08

BISCOTTI 1706

Molti di noi hanno ancora in casa qualche avanzo di panettone, che è pur buonissimo così com'è, ma si può sempre cambiare un po' il tema, mantenendo la sostanza.  I biscotti di panettone sono speziati, marroni, e morbidi. Cosa volere di più?

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 800 gr di biscotti

 

450 gr di sfarinato di panettone

150 gr di farina 00

1      bustina di lievito per dolci

1      uovo

5      cucchiai di zucchero

1      cucchiaio di spezie ottenuto miscelando

        4 chiodi di garofono ben tritati e ridotti in polvere

        2 cucchiai di cannella in polvere

        3 cucchiai di cacao amaro

150 cc di latte

        zucchero a velo per decorare

 

 

Procedimento

 

Mettete in un mixer i pezzi di panettone e riduceteli in farina. Versateli in un'insalatiera capiente e aggiungete lo zucchero, le spezie, la farina, il lievito. Mescolate per amalgamare gli ingredienti, poi sbattete l'uovo e versatelo nel composto, così pure per il latte, ma questo va versato a filo, poco per volta.

Mixate il tutto ottenendo un impasto morbido ma compatto.  Prendete delle formine a barchetta, o quello che più vi piace e ricavatene dei biscotti da posizionare sulla placca da forno ben distanziati fra loro.

Infornate a 180° per 15' minuti. Lasciate raffreddare e volendo spolverizzate di zucchero a velo.

 

ENJOY !

Condividi post
Repost0
12 gennaio 2013 6 12 /01 /gennaio /2013 13:25

Zuppe 1716

 

Sapete di quei piatti poveri che però non appena si gustano si esclama:" alla faccia del piatto povero"! Ebbene, questa zuppa fatta di semplici elementi è un tipico esempio del caso sovra esposto.

E' una zuppa ricchissima, piena di sapore, con il colore del bosco e un calore invitante.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

 

300 gr di castagne spelate e pre-bollite

     3 cipollotti di Tropea - piccoli

     3 rametti di Timo

     1 foglia di alloro

     1 lt di latte (o 500gr di panna e latte, se preferite)

500 cc di acqua calda

100 gr di speck

     4 carciofi

     1 limone

     1 goccino di vino bianco secco

     1 spicchio d'aglio

  30 gr di burro

    1 pochino d'olio extravergine d'oliva

    1 dado di carne o sale se preferite

        pepe q.b.

 

Procedimento

 

Pulite i carciofi da gambi, filamenti e foglie esterne. Mettete i cuori in acqua fredda leggermente acidulata con il succo di un limone.

Sbucciate i cipollotti e tagliateli finemente, versateli in una pentola a bordi alti insieme al burro. Lasciate rosolare per pochi minuti, aggiungete lo speck e fate tostare, poi tagliate a julienne 3 dei 4 carciofi, 1 tenetelo da parte.  Versateli nella pentola e fateli insaporire.  Aggiungete le castagne, (tenetene da parte qualcuna per decorazione finale) le foglioline di timo, la foglia di alloro, ancora lasciate che s'inebrino dei sapori della pentola, versate poi il latte e l'acqua, salate e portate al bollore. Fate quocere per 30', fino a che le castagne non si sfaldino quasi completamente.

Riprendete l'ultimo carciofo rimasto. Tagliatelo a julienne e rosolatelo in un goccino d'olio con uno spicchio d'aglio. Rendetelo croccantino e colorato, a pochi minuti dalla fine della cottura, aggiungete in padella le castagne "decorative", fatele dorare e poi tenete in caldo.

Ora, ci sono due opzioni possibili:

 

1-  passare la zuppa e renderla cremosa

2-  lasciare la zuppa così com'è e gustare ogni singolo pezzettino che vi capiti in bocca (io ho fatto così)

 

Versare la zuppa bollente nelle cocottine, decorare con i carciofi e le castagne, pepare un poco e.....

 

ENJOY

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca