Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
4 marzo 2013 1 04 /03 /marzo /2013 11:54

Paste-asciutte 1923

Ora, le tagliatelline si possono anche comprare già fatte, il sughetto si cuoce in 6 minuti; più rapido di così che cosa si può fare? Francamente, non lo so.

 

La ricetta

 

 

Ingredienti per 3 persone

 

1      confezione di tagliatelline di farro

        altrimenti :  200  gr di farina di farro

                               30 gr di farina di semola 

                                 2 uova

1      cespo grande di trevisana

20    cc di vino bianco

1      confezione di julienne di barbabietole

1      paio di cucchiai di cipolla tritata fine, fine

250 cc di panna fresca 

        olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Miscelate le due farine, unite le uova sbattute leggermente ed impastate. Formate una palla che avvolgerete con pellicola trasparente e lascerete riposare per 30 minuti, trascorsi i quali tirerete la sfoglia con mattarello o nonna papera e formerete le tagliatelline della larghezza desiderata.

In una padella antiaderente scaldate un pochino d'olio e rosolatevi la cipolla, adagio, adagio. Lavate il cespo di trevisana senza dividerlo e poi tagliatelo a julienne fine.  Unitelo direttamente al soffritto, salate subito e coprite con coperchio per 3 minuti.  Scoperchiate, mescolate e bagnate con vino bianco. Fate evaporare e unite la panna fresca. Lasciate mantecare un poco, pepate e regolate ancora con un pizzico di sale, previo assaggio.

Calate la pasta in una pentola piena di acqua bollente leggermente salata. Cuocetela per 5 minuti e scolatela passandola direttamente nel sugo; mantecatela  e volendo unite una spolverata di parmigiano (facoltativo).  Impiattate la pasta e aggiungetevi un ciuffetto di barbabietole a julienne che conferiranno un tono dolce e croccante al piatto.  Servite subito e .....

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento
2 marzo 2013 6 02 /03 /marzo /2013 15:18

Dolci-al-cucchiaio 1887

 

 

 

Ricordate?  L'altro giorno ho pubblicato un semplice pandispagna alle mele: ecco, ecco cosa può diventare qualcosa di umile quando si monta la testa ;).

Ebbene questo tortino è spettacolare, morbido, cremoso ma non grasso con una punta di amaro data dal caffé e dal cacao, un leggero sapore di agrume alcoolico che gli conferisce qualche goccia di Grand Marnier nella crema e......

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 tortino come foto

 

1        base di pandispagna come ricetta pubblicata 26.02.2013

250   cc di panna fresca

250   gr di ricotta fresca vaccina

15     gr di cacao amaro in polvere

  5     gr di caffè in polvere da sciogliere in un pochino di panna

100  gr di zucchero a velo

1       confezione di gocce di amaretti

1       pochino di Grand Marnier (quantità a piacere)

1       paio di cucchiai di cacao in polvere per decorare

 

Procedimento

 

Prendete il pandispagna a temperatura ambiente, ritagliatene una porzione, io ho usato uno stampo circolare, ma nulla vieta di eseguire una tortina rettangolare, piuttosto che quadrata.  Tagliatelo a fette e toglietegli la crosta. Tenete da parte. Montate la panna freddissima in un'insalatiera altrettanto fredda, aggiungete poco per volta lo zucchero, il caffè sciolto in una goccia, ma proprio una goccia di panna o acqua, il cacao ed infine la ricotta. Assaggiate e regolate secondo il vostro gusto con più caffè o più cacao.  La crema non apparirà scurissima, ma solo leggermente colorita.  Riponetela in frigorifero per almeno 15 minuti, poi riprendetela e farcite con essa il pandispagna: prima spalmate i due cerchi, poi sovrapponeteli ed infine distribuite su tutta la tortina la crema, ricopritela interamente, livellandola.  Riponetela in frigorifero per un paio d'ore o fino a poco prima dell'utilizzo.  Per la sua presentazione finale e per mantenere la croccantezza della decorazione esterna, decorate il tortino con piccole gocce di amaretti che posizionerete ad uno ad uno. Spolverizzate con cacao amaro in polvere e servite.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Dolci al cucchiaio
scrivi un commento
28 febbraio 2013 4 28 /02 /febbraio /2013 16:50

Torte-salate 1914

 

Questa è una ricetta un po' Scottish, un po' Italian, un mix come sempre. Sono praticissimi soprattutto per la prossima stagione, i pic nic sono quasi alle porte, e molto, molto appetitosi. Un poco di pasta brisée, buone polpette e pisellini compongono uno stuzzichino completo.

 

La ricetta

 

Ingredienti  10-12 calzoncini

 

Pasta brisée

 

200 gr   burro

250 cc   acqua

750 gr   farina 00'

2,5  gr   sale

 

Per il ripieno

 

500 gr  carne trita di manzo

     2      fette di pane in cassetta

     1      uovo

   50 gr parmigiano

     1      cucchiaio di prezzemolo tritato

     2      fette di mortadella Bologna

300 gr  pisellini primavera

     1      punta di cucchiaio di concentrato di pomodoro

     2      cucchiai di soffritto misto

             olio extravergine d'oliva, sale, pepe q.b.

 

Procedimento

 

Mettete il burro e l'acqua in un pentolino e mescolate a fuoco basso per 5 minuti fino a scioglimento del burro. Unite la farina e il sale in una ciotola e versate nel centro il burro, mescolate fino a formare un impasto soffice ben lavorato. Fatelo riposare per 30 minuti avvolto in pellicola trasparente e poi adagiatelo su una superficie leggermente infarinata per poterlo stendere e ritagliare in cerchi di  8 cm di diametro circa.

In un mixer versate la carne trita, il pane leggermente ammorbidito in acqua e strizzato, l'uovo, il sale, il parmigiano, il Bologna, il prezzemolo e tritate il tutto velocemente.  Formate con l'impasto delle piccole polpette che cuocerete in una  padella antiaderente nella quale avrete  versato  l'olio e il soffritto misto. Fate rosolare la carne su tutti i lati, poi aggiungete i pisellini, il concentrato di pomodoro ed un goccino d'acqua. Salate e pepate e portate a cottura in 10-12 minuti. Fate raffreddare un poco prima di farcire la pasta che chiuderete come un raviolo, ben sigillato.  Adagiate i calzoncini ottenuti su di una placca da forno, ricoperta di carta da forno. Infornate a 180° per 15' minuti, fino a  quando non saranno ben dorati.  Serviteli subito con un contorno d'insalatina di stagione e....

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte salate
scrivi un commento
26 febbraio 2013 2 26 /02 /febbraio /2013 20:13

Torte-dolci 1878

 

 

E' un pandispagna adattissimo per la colazione e la merenda dei bambini, perchè al contrario del solito tipo base, questo è morbidissimo ed un pochino umido grazie alle mele frullate; addirittura si può usare senza bagna liquorosa.

Presento oggi la sua forma basic, ma nei prossimi giorni pubblicherò un dolcino che ho in mente da un po' di tempo e che aspetta giusto un'occasione.  A dopodomani....

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1  Pandispagna cm 23 di diametro

 

9        uova intere temperatura ambiente

1        mela Fuji  frullata

1        mela Fuji  ridotta a pezzettini

300   gr di farina 00

300   gr di zucchero

1        bustina di vanillina

1        gocce di essenza di limone e arancia

1        paio di gocce di essenza alla vaniglia.

1        limone intero

 

Procedimento

 

Frullate la mela e copritela con un filo di succo di limone per evitare che annerisca. Tagliate l'altra mela a quadratini piccini e bagnate anch'essi con il limone.

In una terrina capiente e a bordi alti, mettete le uova intere (devono essere a temperatura ambiente), lo zucchero e gli aromi e incominciate a montare.  Eseguite quest'operazione fino a che non avrete ottenuto una crema spumosa e triplicata di volume; a questo punto versate poco per volta  la farina con il setaccino  e  mescolate con un mestolo forato dal basso verso l'alto. Non aggiungete farina, fino a che quella versata non sia interamente incorporata alla crema. Unite ora la purea di mele, una cucchiaiata alla volta, e poi i quadratini di mele.

Rivestite una tortiera con carta da forno e infornate a 180° per 45-50 minuti (ci vuole molto di più rispetto ai soliti 20 minuti per via dell'umidità delle mele). Trascorso il tempo necessario, sfornate e fate raffreddare prima dell'uso. Per mantenerlo morbido durante la settimana o per un uso successivo avvolgerlo in pellicola trasparente e .....

ENJOY |

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
24 febbraio 2013 7 24 /02 /febbraio /2013 06:46

 

 

  Zuppe 1873

 

La  ricetta è stata eseguita da Bea, che ha pensato di farmi un regalo, visto che tardavo al rientro dall'ufficio.

E' stata una gradita sorpresa, grazie Bea! Ne aspetto altre, quando vuoi.....

La passatina ha il tipico sapore delle cose buone toscane e l'aggiunta del toast alla scamorza rigorosamente affumicata ha fatto la differenza.  Un abbinamento azzeccato!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

500 gr  di ceci da re-idratare

1            spicchio d'aglio

1            cucchiaio di soffritto misto

1            rametto di rosmarino

1            foglia di alloro

1            cucchiaio di passato di pomodoro

1            peperoncino

               olio extravergine, sale , pepe

1            cucchiaio di prezzemolo tritato

500  cc di acqua

8            fette di pane in cassetta

1            scamorza affumicata

 

Procedimento

 

Il giorno prima:  mettete a bagno i ceci per 1 notte

In una casseruola a bordi alti e antiaderente, scaldate l'olio, l'aglio, il soffritto, il peperoncino,il rosmarino e l'alloro. Lasciate insaporire ed aggiungete il cucchiaio di passata di pomodoro, fatelo asciugare un poco e poi unite i ceci.

Irrorateli di acqua calda e cuocete per almeno 1 h e 30 minuti , assaggiando di tanto in tanto per controllare la cottura. Salate solo a fine cottura per evitare l'inspessimento delle bucce.  A cottura ultimata, togliete l'aglio, il peperoncino e frullate i ceci.  Passate la purea ottenuta allo chinoise e tenete in caldo.   Preparate i toast e quando ben dorati, tagliateli a quadrotti. Disponete la passatina nelle cocottine, distribuite i quadrotti su di essa, un pochino di prezzemolo ed un filo d'olio. Servite caldissima e.....

 

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Zuppe e minestre
scrivi un commento
22 febbraio 2013 5 22 /02 /febbraio /2013 16:51

P

Pane-pizze-focacce 1867

Pane nero,nero,nero, un pochino d'insalata, tre pomodorini e tutto quello che volete per accompagnamento.

Una miscela di farine scure, qualche granello di avena e ....

 

 

La ricetta

 

700 gr di miscela di farina integrale e scura

100 gr di fiocchi di avena

400 cc di acqua tiepida

1           bustina di lievito di birra disidratato

1           pizzicotto di sale

1           pizzichino di zucchero

1           goccino d'olio extravergine.

 

 

Procedimento

 

Ponete la farina e i fiocchi in un'impastatrice, aggiungete il lievito, il sale, lo zucchero, l'olio ed un filo d'acqua. Incominciate ad impastare a bassa velocità, unite il resto dell'acqua versandola a filo.  Dovrete ottenere un impasto abbastanza morbido. Se fosse troppo duro, diluitelo ancora.  Ponetelo a lievitare per almeno 30' minuti, meglio se per più tempo, già in uno stampo foderato di carta da forno.  Scaldate il forno a 200° ed infornate per 60' minuti. Controllate la cottura con uno stecchino, se completamente asciutto, il pane è cotto.

Questo tipo di pane è molto, molto umido e si potrebbe tagliare a fette e ritostare. Croccantino è eccezionale.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
20 febbraio 2013 3 20 /02 /febbraio /2013 18:42

Torte-dolci 1862

 

E' semplicemente irresistibile! Il suo profumo, la sua parte croccante e quella morbida, i canditi, l'uvetta, la marmellata di albicocche.  Ma come si fa a dire di no?!?  Io me lo mangerei tutto e credetemi non è un piccolo Kranz, ve l'assicuro.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 Kranz gigante.

 

2        rotoli di pasta sfoglia rettangolare

250   gr di farina bianca 00

3       uova

120  gr di burro

80    gr di zucchero

1       bustina di lievito di birra disidratato

1       bustina di vanillina

1       paio di gocce di essenza di limone e di arancia

100  gr di uvetta di Corinto ammorbidita

80    gr di macedonia di frutta candita

2      cucchiai di zucchero di granella

2      cucchiai di marmellata di albicocche

1      pizzico di sale

1      pochino d'acqua per impastare il panetto

 

 

Procedimento

 

Mettete in un robot da cucina 200 gr di farina, vanillina, essenza di limone e arancia, zucchero (meno 1 cucchiaio) e 2 uova, impastate e tenete il tutto nel robot.

Mettete 50 gr di farina , il lievito, il cucchiaio di zucchero e il pizzico di sale in un'insalatiera. Versate un po' di acqua e incominciate a impastare. Formate un panetto e ponetelo a lievitare per 30' minuti; trascorso il tempo necessario alla lievitazione, prendete il panetto e unitelo all'impasto nel robot. Azionatelo e lavorate il composto per almeno 10' minuti. Dovrà risultare elastico e staccarsi dai lati dell'elettrodomestico.  Toglietelo dal contenitore e disponetelo in una bacinella a lievitare per 30 minuti.   Prendete una teglia da forno, rivestitela di carta da forno e spolveratela con un poco di farina. Stendete il primo rotolo di pasta sfoglia e disponete su di esso la pasta brioche lievitata. Dovrete ricoprire interamente il rettangolo di sfoglia.  Sbattete il terzo uovo con un pochino d'acqua e spennellate la superficie della pasta. Spalmatevi la marmellata di albicocche e distribuite qua e là uvetta e canditi. Sovrapponete ora il secondo rettangolo di pasta sfoglia e pareggiate i bordi. Spennellate nuovamente la superficie con l'uovo e con l'aiuto di un coltello affilato tagliate il rettangolo in quattro rettangoli più piccoli che dovrete sovrappore l'uno all'altro.  Il risultato sarà un parallelepipedo piuttosto cicciotto.  Ora, prendete le estremità del blocco e incominciate a torcerlo come se doveste strizzare un asciugamano bagnato.  Meglio se fate quest'operazione già sopra la teglia da forno, ricoperta di carta da forno.  Nel caso in cui quest'ultima si dovesse sporcare un po', cambiatela a torsione completata.   Otterrete un cilindro con fasce di sfoglia e di pasta brioche intervallate.  Distribuite sulle strisce di pasta brioche lo zucchero in granella ed infornate a 200° per 30-35' minuti.  Controllate che il Kranz sia cotto infilando uno stecchino al centro. Se esce perfettamente pulito, il Kranz è cotto. Lasciatelo raffreddare leggermente e spolverizzatelo con zucchero a velo. 

ENJOY !

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
18 febbraio 2013 1 18 /02 /febbraio /2013 16:01

Piatti-di-carne 1852

 

Anche una cosa banale può diventare sfiziosa: è il caso  di una bistecca di lonza con contorno di pomodorini ciliegia e giardiniera ripassati in padella con olio e aglio.  Veloce, velocissimo, giusto il tempo di un, due e tre.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

400 gr di lonza, un pezzo intero

2           spicchi d'aglio

1           foglia di alloro

1           rametto di rosmarino

1           vasetto di giardiniera

400 gr di pomodorini ciliegia

1           foglia di basilico

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Tagliate la carne in 3 fette di uguale spessore. Scaldate una padella antiaderente a base larga, aggiungete l'aglio, il rosmarino, l'alloro.   Pepate e salate le bistecche  e adagiatele sulla padella rovente. Fate cuocere per 3-4 minuti per parte a seconda dello spessore della carne.

In un'altra padella versate olio, basilico, aglio lasciate insaporire e aggiungete la giardiniera scolata, fate insaporire, salate poco e unite i pomodorini tagliati in quarti.  Spadellate velocemente, senza che i pomodorini si disfino, pepate, regolate di sale e spegnete il fuoco. Tenete in caldo.

Riprendete la bistecca, tagliatela a fette disponetela nel piatto insieme alle verdurine e volendo guarnite con un poco di senape dolce.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento
16 febbraio 2013 6 16 /02 /febbraio /2013 09:51

Pane-pizze-focacce 1849

 

 

E' carnevale e le frittelle sono quasi un obbligo, ma io non amo friggere o meglio mi piacciono i fritti, ma odio l'odore di fritto in casa e ogni volta è un'impresa per evitare il suo persistere.  Quindi:  frittelle si, ma non fritte.

L'impasto proposto è una sorta di miscela per frittelle, ma anche crepes e pure pancake con una sofficità data dai fiocchi di patate. Lo zucchero a velo è il tocco finale.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 20 pancake piccoli

 

3         uova

3         cucchiai colmi di farina 00

1         busta di fiocchi di patate (quelli da puré istantaneo)

3         cucchiai abbondanti di zucchero

300    cc di latte

1         bustina di vanillina

1         zesta d'arancia

2         cucchiai abbondanti di uvetta sultanina

1         goccino di Alchermes

1         noce di burro

 

Procedimento

 

In una terrina sbattete le uova, in un'altra versate la farina, lo zucchero, la vanillina, le zeste, i fiocchi e impastate versando il latte a filo.  Ottenuto un composto morbido, aggiungete le uova sbattute, mescolate con cura con uno sbattitore e unite l'Alchermes e l'uvetta. Lasciate riposare per 10 minuti.

Scaldate una padella larga e antiaderente ungetela leggermente con una noce di burro, solo un velo.  Versate cucchiaiate d'impasto ben distanziate fra loro (max 5) cercando di dare al composto una forma il più rotonda possibile.  Lasciate che il pancake si asciughi alla base, poi giratelo con una paletta e finite la cottura dell'altro lato. I pancake sono cotti non appena muovendo la padella si staccano da soli.   Toglieteli e spolverizzateli di zucchero a velo.  Servite con marmellata e/o nutella a piacere.

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento
14 febbraio 2013 4 14 /02 /febbraio /2013 15:19

Stuzzichini-salati 1834

 

E' San Valentino lo so, lo so, ma a costo di essere impopolare devo dire di averlo festeggiato una sola volta e visto l'esito della festa, ho deciso da quel giorno in poi di dimenticarlo.

Ma in considerazione del fatto che oggi cadeva la pubblicazione di una ricettina, ecco i cuoricini dal ripieno soffice e dalla scorza croccantina. Sono di rapida esecuzione, leggeri e non impegnativi.

Buon San Valentino a tutti !

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per circa 20 cuoricini

 

1      rotolo di pasta sfoglia rettangolare

100 gr di robiola

  50 gr di ricotta

  50 gr di prosciutto cotto

  10 foglie di spinaci freschi

    3 foglie di basilico fresco

 

Procedimento

Riscaldate il forno a 220°.  Stendete la pasta e ricavatene dei cuoricini con l'aiuto di un coppapasta.

Infornateli e cuoceteli per 10' minuti.  Controllate la loro doratura e se a buon punto, sfornateli e tagliateli per la farcitura.

Preparate la crema : in un robot da cucina versate tutti gli ingredienti e frullateli.  Non appena i cuoricini saranno freddi, aggiungere il ripieno e servire immediatamente per evitare che l'umidità della crema afflosci la sfoglia croccante.

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca