750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
5 giugno 2014 4 05 /06 /giugno /2014 12:32

Immagine 001

 

 

Sinceramente parlando, non amo per niente le salse, salsine, cosine untuose che si usano per spezzare la fame, ma adoro il pane croccante con sopra qualcosa di sfizioso.  La crema di zucca è per me una soluzione al "problema". Dieci minuti per l'esecuzione, una frullatina ed è pronta per essere spalmata a go-go.  Per chi non avesse problemi con il sesamo, si potrebbe anche aggiungere una manciata di semi tostati per rendere ancora più saporito l'insieme.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per un vasetto come foto

 

600 gr di polpa di zucca già pulita

1      spicchio d'aglio

1      rametto di rosmarino

        olio extra vergine d'oliva, sale e pepe

 

per la focaccia di grano saraceno

 

300 gr di grano saraceno

200 gr di farina di mais

     1 cucchiaio di miele

     3 cucchiai di olio extravergine d'oliva

     1 pizzico di zucchero

     1 pizzico di sale

     1 panetto di lievito di birra

     1 cucchiaino di zeste di limone

350-400 cc di acqua minerale gassata

 

 

Procedimento

 

Sciogliete il lievito, il miele, lo zucchero e l'olio in un poco d'acqua semplice. Miscelate le farine, aggiungete le zeste e versatevi il composto, aggiungete il sale e poco per volta l'acqua gassata. L'impasto dovrà risultare molto morbido, quasi una pastella.  Foderate con carta da forno una tortiera rotonda di alluminio con bordi medi, versate il tutto, livellate, ricoprite con un velo di olio extravergine d'oliva e fate lievitare per almeno 35-40'.

Tagliate la zucca a pezzettini, rosolatela in una padella antiaderente dove avrete precedentemente scaldato aglio e rosmarino.  Salate, versate un goccino d'acqua e portate a cottura in 10' minuti. Togliete l'aglio e il rosmarino, frullate la zucca e lasciatela raffreddare.

Infornate il pane a forno caldo 220° e cuocetelo per 30' minuti. Sfornatelo e giratelo affinchè il lato inferiore possa colorarsi anch'esso.  Togliete dal forno dopo 5' minuti.

Tagliate la focaccia a fette, volendo tostatele nuovamente per ottenere un vero e proprio crostino, spalmate la crema di zucca e.....

ENJOY !

Condividi post
Repost0
1 giugno 2014 7 01 /06 /giugno /2014 14:51

Paste-asciutte 1114

 

 

 

Questa pasta è proprio adatta alla Domenica:  è rossa, rossa, cremosa, e fatta in casa. E' l'ultima ricetta con la quale partecipo al Contest farina Antiqua!  

La farina in questione è mista : ai cereali e integrale e sempre, rigorosamente macinata a pietra.

Colgo l'occasione per ringraziare ancora una volta "Antiqua" per la generosità e l'ottima farina.


 

 

“Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra”

 

Contest-FarinaAntiqua

 

http://cucinasemplicemente.it/riscoprire-lantiqua-tradizione-ricette-partecipanti/

 

 

 

Ingredienti

 

 

Paste-asciutte 1088

 

 

 

150 gr di farina Antiqua ai cereali

100 gr di farina Antiqua integrale

1     pizzico di sale

1     bicchiere di acqua tiepida

1     un poco di farina di semola per la spianatoia

 

10   pomodorini ciliegia

  4   pomodori ramati grandi

50   gr di farina di mandorle

60   gr di Parmigiano Reggiano

150 gr di ricotta vaccina fresca

2     cucchiai di concentrato di pomodoro

1     cucchiaio di foglie di basilico tritato, foglie ulteriori per decorazione

1     pizzico di origano

1     spicchio d'aglio

       olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Miscelate le due farine Antiqua con il pizzico di sale e incominciate ad impastare versando poca acqua per volta.

Dovrete ottenere un panetto eleastico, ma ben sodo, che avvolgerete in pellicola trasparente e lascerete riposare per almeno 30' minuti.

Paste-asciutte 1098

 

Nel frattempo, tagliate i pomodorini ciliegia a metà, privateli dei semi e poneteli in una teglia rivestita di carta da forno. Conditeli con sale, olio, trito di basilico, volendo un pochino di origano. Passate in forno bollente a 220° per 15' minuti.

Sbucciate i pomodori ramati, tagliateli a spicchi e togliete i semi. Passateli al mixer e versate la purea ottenuta in un tegamino antiaderente, unendovi anche il concentrato di pomodoro. Cuocete senza alcun condimento per 10' minuti, il tempo necessario a che l'acqua in eccesso contenuta nei pomodori evapori.Togliete dal tegame e lasciate raffreddare.

Tostate la farina di mandorle.  Riprendete il pomodoro freddo, aggiungete il basilico, l'aglio e un poco d'olio, frullate. Unite ora il parmigiano e la ricotta. Ri-frullate ed otterrete una crema molto morbida e saporita.

Prendete la pasta e tiratela in sfoglie non troppo sottili. Passatela sulla "chitarra" per ottenere degli spaghettoni-taglioloni di un certo spessore. Bolliteli in acqua bollente e leggermente salata per 5-6' minuti, al dente, scolateli e conditeli con il pesto.  Decorate con i pomodorini ciliegia e foglie di basilico fresco.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
29 maggio 2014 4 29 /05 /maggio /2014 14:57

Immagine 012-copia-2

 

Chi ha mangiato la mia torta? Neanche il tempo di fotografarla ed era già "sbranata".

E' una tortina "ubriaca" in quanto la frutta contenuta è stata cotta  nel Moscato.  Come al solito, una cosa semplice, ma con un sapore strepitoso.

 

La ricetta

 

400 gr di farina di avena macinata fine

180 gr di zucchero

100 gr di olio extravergine d'oliva

3    cucchiai di cedro candito

6    prugne disidratate

3    cucchiai di uvetta di Corinto

200 cc di Moscato

1    bustina di lievito vanigliato

1    paio di gocce di essenza di limone

3    uova

 

Procedimento

 

Versate in un tegamino a bordi alti ed antiaderente la frutta ed il vino. Portate ad ebollizione e riducete il Moscato ai minimi termini, la frutta deve essere morbida ed il vino quasi caramellato. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare il tutto su di un piatto.  Impastate i tuorli con lo zucchero , aggiungete la farina e l'olio extravergine d'oliva, il lievito e l'essenza di limone. Sbattete gli albumi a neve e incorporateli al composto mescolando dal basso verso l'alto con un cucchiaio di acciaio.

Unite la frutta "ubriaca" e versate l'impasto in una tortiera in cui avrete disposto un foglio di carta da forno. Livellate e cuocete a 180° per 45' minuti. Controllate la cottura con uno stecchino e.....

ENJOY !

Condividi post
Repost0
24 maggio 2014 6 24 /05 /maggio /2014 10:09

Immagine 013

 

Sono sempre alla ricerca di un buon pane alternativo. Questo potrebbe esserne un tipo: ha la crosticina croccantina e un cuore morbidoso, tostato poi si adatta bene anche per una bruschettina sciué,sciué (non so se si scriva così).

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 pagnotta

 

400 gr di farina d'avena macinata fine

150 gr di farina di mais fioretto

1    panetto di lievito di birra

2    cucchiai di olio extravergine d'oliva

1    pizzico di sale

1    pizzico di zucchero

1    cucchiaino di miele

350 cc di acqua gassata

1    cucchiaio di avena in fiocchi e un pochino di sesamo

 

 

Procedimento

 

Sciogliete il lievito con un poco d'acqua gassata, un pizzico di zucchero, miele, olio. Miscelate le farine e versate il liquido con il lievito su di esse, unite il sale e incominciate ad impastare versando poco per volta l'acqua gassata.  L'impasto dovrà essere molto morbido, quasi una pastella.Versate l'impasto ottenuto in una teglia in alluminio a bordi alti ricoperta di carta da forno. Portate a lievitazione per almeno 35-40 minuti, poi, prima d'infornare a 220° spolverate la supercifie con fiocchi d'avena leggermente tritati e semi di sesamo.  Cuocete per 35 minuti, controllate con uno stecchino la cottura ed eventualmente cuocete ancora per 5 minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare e tagliate a fette che condirete a piacere.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
21 maggio 2014 3 21 /05 /maggio /2014 15:17

Immagine 027

 

Eclair con il caffé del pomeriggio, una variante alla solita ricetta, perchè ho sperimentato l'impasto senza burro e senza farina di grano.  I degni sostituti sono stati : olio extravergine d'oliva e farina d'avena.  Esperimento riuscito!

 

La ricetta

 

Ingredienti per circa 25 tra choux et éclaires

 

  75 gr di farina d'avena macinata fine

  60 gr di olio extravergine d'oliva

175 cc di acqua fredda

    1      pizzico di sale

    1      pizzico di zucchero

    1      paio di gocce di essenza di limone

    2      uova medio-grandi

 

Procedimento

 

Versate l'acqua in un pentolino a bordi alti ed antiaderente, aggiungete l'olio, lo zucchero, il sale e l'essenza di limone. Portate al bollore e poi unite la farina tutta in una volta mescolando energicamente per evitare grumi. Cuocere il composto fino a che formi una palla che si stacchi dalle pareti della pentola.  Fatela raffreddare per bene, poi incorporate  il primo uovo aiutandovi con una frusta elettrica, unite l'altro uovo ottenendo così una pasta liscia e vellutata.  Versatela in una siringa per dolci o in un sac à poche e distribuite piccole dosi di composto su di una teglia da forno ricoperta di carta da forno. Spaziateli per bene gli uni dagli altri e cuocete in forno caldo a 200° per 20 minuti.  Dovranno essere gonfi e dorati e ben asciutti all'interno. Per verificare la loro cottura, prelevatene uno e tagliatelo a metà, se ancora umido, proseguite la cottura per altri 5 minuti. Sfornateli e lasciateli raffreddare, riempiteli poi a piacere con crema pasticcera alla vaniglia o al cioccolato, marmellata etc.etc.

ENJOY !

Condividi post
Repost0
17 maggio 2014 6 17 /05 /maggio /2014 10:03

Immagine 011-copia-1

 

 

E' buonissima e facilissima. Il classico pane e cipolle, solo che il pane è un'alternativa perchè la farina utilizzata è quella di avena.  Il tutto rimane più leggero e va bene anche a chi abbia intolleranze al grano.

Piacevole, davvero!

 

La ricetta

 

Ingredienti per una focaccia

 

400 gr di farina di avena

1         panetto di lievito di birra

2         cucchiai di olio

250-300 cc d'acqua gassata per l'impasto

1         pizzico di zucchero

1         pizzico di sale

6         cipolle piccole - oppure 4 medie

1         foglia di alloro

           olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Sciogliete il panetto di lievito in poca acqua, aggiungete l'olio, lo zucchero. Versate il tutto sulla farina, aggiungete il sale e incominciate ad impastare unendo acqua gassata poco per volta.  L'impasto dovrà essere molto, molto morbido, non la solita palla elastica da pizza, bensì quasi una pastella. Versatela in una teglia rettangolare Domopak rivestita di carta da forno e portate a lievitazione per almeno 40' minuti.

Nel frattempo sbucciate le cipolle tagliatele a fettine e rosolatele in una padella antiaderente con una foglia di alloro. Salatele subito e coprite con coperchio. Portate a cottura in 15' minuti.

Accendete il forno a 220°, infornate la teglia con la pasta e lasciate cuocere per 10' minuti, il tempo necessario per formare una leggera crosticina, ancora pallida, ma resistente, non più liquida.  Estraete dal forno la teglia e spargetevi sopra le cipolle. Re-infornate per altri 15'-20' minuti fino a che la focaccia non sia del tutto cotta. Prima di estrarre dal forno fate la prova con lo stecchino.   Servite immediatamente, caldissima con un bicchiere di vino bianco secco e....

ENJOY

Condividi post
Repost0
13 maggio 2014 2 13 /05 /maggio /2014 17:06

Farro--orzo--cereali-in-chicchi. 1045

 

 

Apprezzo questi "nuovi chicchi" (nuovi almeno per me). Ho provato ad usarli in maniera mediterranea con una base speziata e verdure fresche saltate.  La feta salata ha rinvigorito l'insalata.

 

Ingredienti per 4 persone

 

300 gr di quinoa

1        cucchiaio di cipolla,carota,sedano tritati

1/2     mezza zucca gialla

1        cucchiaio abbondante di uvetta di Corinto

500 gr di taccole- "fagioli corallo"

200 gr di cavolfiore

100 gr di feta

5        foglioline di basilico

2        foglioline di menta

3        spicchi d'aglio

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Sbucciate la zucca, privatela di semi e filamenti, tagliatela a dadini e cuocetela in padella con un soffritto di olio e aglio, aggiungendo l'uvetta di Corinto ed un goccino d'acqua. Salate e pepate e portate a cottura in 10' minuti.

Tagliate le taccole a fettine, cuocetele in padella con un soffritto di olio e aglio, un goccino d'acqua, sale e pepe; portate a cottura in 10' minuti.

Dividete il cavolfiore in cimette, sbollentatele per 8' minuti, scolatele e saltatele in padella con olio e aglio. Salate e pepate

Lavate con cura la quinoa, fino a che l'acqua divenga trasparente. Scolatela bene e in una padella antiaderente soffriggete la cipolla, carota e sedano in un goccino d'olio d'oliva.  Aggiungete la quinoa, fatela tostare e poi copritela con acqua. Salatela e fatela cuocere per 10' minuti, il tempo in cui l'acqua venga totalmente assorbita dai chicchi.  Accendete il forno a 220° gradi, rivestite una teglia da forno con carta da forno, stendete la quinoa per tutta la larghezza e lunghezza della teglia, irroratela con un goccino d'olio d'oliva e lasciate dorare per almeno 8' minuti.

Togliete dal forno la quinoa, sgranatela e conditela con le verdure, un trito di basilico e menta e la feta tagliata a dadini.

ENJOY 

 

Condividi post
Repost0
10 maggio 2014 6 10 /05 /maggio /2014 07:54

Immagine 003

 

 

E' un arrosto per la domenica, leggero, farcito con i carciofi e speziato alla curcuma, anche un po' ubriaco perchè cotto nel Moscato.  Un'alternativa alle carni pregiate e rosse, qualcosa di più semplice, ma sempre saporito.

Buon week-end a tutti.

Ecco la ricetta

 

Ingredienti

 

1     fesa di tacchino intera

6     carciofi

2     spicchi d'aglio

1     trito di rosmarino, basilico

2     cucchiaini di curcuma

1     bicchiere abbondante di Moscato d'Asti

1     limone intero per i carciofi

1     limone zeste per l'arrosto

       olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Pulite i carciofi dalle foglie dure esterne e dalle barbette interne.  Immergeteli in acqua acidulata con un poco di limone. Tagliateli a spicchietti e cuoceteli in padella con aglio, olio e una spruzzatina di vino. Non appena cotti, poneteli su di un piatto a raffreddare. Nel frattempo, aprite la fesa di tacchino a libro, insaporitela con sale, pepe, inserite al centro i carciofi freddi e arrotolate la carne su se stessa.  Chiudete l'arrosto con lo spago da cucina e massaggiatelo con un leggero  trito di rosmarino e basilico e le mani sporche di olio. Scaldate una pentola antiaderente a bordi alti, versatevi un pochino d'olio, aglio, curcuma e rosmarino. Adagiatevi l'arrosto che farete colorire da tutti i lati a fuoco vivace. Salate ancora, ma con moderazione, la superficie dell'arrosto e irrorate con il Moscato e un goccio d'acqua.  Cuocete per circa 45'-50 minuti, fino a che il sughetto si sia rappreso e l'arrosto sia ben cotto.

ENJOY !

 

Condividi post
Repost0
8 maggio 2014 4 08 /05 /maggio /2014 05:11

Pane-pizze-focacce 0970

 

Quando non c'è pane in casa le alternative sono due:  o brioches come citava una regina molto tempo fa, oppure le tigelline di avena.  La mia scelta:  tigelline, of course!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 12-14 tigelle

 

250 gr di farina di avena macinata fine

2        cucchiai di olio extravergine d'oliva

1        pizzico di sale

2        cucchiai di ricotta grattugiata o in alternativa parmigiano reggiano

8    gr di lievito chimico per pizze o torte salate

          acqua gassata a temperatura ambiente per l'impasto

 

 

Procedimento

 

Versate la farina, il sale, il lievito, il formaggio e l'olio in un'insalatiera, mescolate e impastate versando l'acqua a filo.

Dovete ottenere un impasto morbido che stenderete a rettangolo fra due fogli di carta da forno. Incidete la pasta con un coppapasta da 7cm di diametro, scaldate  sul fuoco una padella antiaderente con fondo spesso e adagiatevi le tigelle ben distanziate l'una dall'altra. Lasciate cuocere 5-6 minuti prima da un lato e poi dall'altro. Rimuovete dalla pentola non appena appaiono croccanti e dorate. Servitele caldissime e....

ENJOY!

Condividi post
Repost0
30 aprile 2014 3 30 /04 /aprile /2014 15:40

Stuzzichini-salati 0996

 

Mi piace giocare  e nel limite del possibile ingannare la percezione.  Un dolcetto? Certo che no, un muffin agli asparagi con crema di ricotta e basilico fresco.

Un gioco, solo un gioco.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 8 muffins

 

230 gr di farina di grano saraceno

2    cucchiai abbondanti di olio extravergine d'oliva

2    uova intere

60  gr di ricotta fresca + 300 gr per la decorazione

2    cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano

8    gr di lievito in polvere

1    mazzetto di asparagi freschi

1    cucchiaio di basilico fresco tritato

1    paio di rapanelli per decorare

      sale, pepe.

 

Procedimento

Pulite gli asparagi e lessateli velocemente, scolateli e raffreddateli in acqua fredda - 5' minuti. Tagliateli a pezzettini tranne 4 da usare per decorazione. Teneteli da parte.

Dividete le uova e montate i bianchi. In una bacinella montate i tuorli con il formaggio (parmigiano e ricotta)  unite un pizzico di sale e pepe. Aggiungete la farina, il lievito, l'olio, mescolate con cura, poi versate gli albumi e incorporateli mescolando dal basso verso l'alto.  Riprendete gli asparagi a pezzetti e uniteli al composto.

Rivestite dei pirottini da muffin e divete l'impasto in ognuno di essi. Infornate a 170° per 15' minuti circa.

Nel frattempo preparate la crema di ricotta unenedo alla stessa il basilico, un goccino d'olio, sale e pepe.

Sfornate i muffins, fateli raffreddare e poi montate la crema. Decorate con punte di asparagi e rapanelli a piacere.

ENJOY

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2021

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca