Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
1 ottobre 2013 2 01 /10 /ottobre /2013 17:11

A 007

 

 

Un panino ma fatto senza pane.  Un ovetto, ripieno di salsa tonnata-ricottosa e bresaola, qualche fogliolina di basilico e qualche fettina di pomodoro danno il colore classico : W l'ITALIA!

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per  3

 

3       uova sode

1       scatola di tonno 250 gr

150  gr di ricotta

1       cucchiaino abbondante di capperi

200  gr di bresaola

         pomodorini, basilico e erba cipollina per decorare

 

Procedimento

 

Bollite le uova in acqua bollente per 10 minuti.   Sbucciatele e dividetele nel senso della lunghezza. Lasciatele raffreddare. Emulsionate il tonno con i capperi e la ricotta, fatene una crema.

Farcite l'uovo con la salsa, due fette di bresaola e decorate con basilico e pomodori.  Chiudete il sandwich con dell'erba cipollina.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
27 settembre 2013 5 27 /09 /settembre /2013 13:30

Immagine 021

 

E' un momento un po' incasinato, pensavo fosse passato, invece mi ritrovo nell'occhio di un ciclone.  Vabbé, come tutte le cose degli umani, passerà, speriamo in fretta però.

Nel frattempo una mini ricetta dalle molteplici funzionalità, perchè è una crema low -fat che può essere gustata con due crostini, un po' di formaggio, oppure una bistecchina, o ancora meglio per condire la pasta.  I carciofi?  Si lo so non sono freschi adesso, ma  vi assicuro che anche quelli surgelati danno un buon risultato.

 

La ricetta

 

Ingredienti per un paio di vasetti come foto

 

700 gr di carciofi surgelati già pronti all'uso

2          spicchi d'aglio

10        foglie di basilico

400 cc di latte semi-scremato

            olio extravergine d'oliva, sale, pepe e prezzemolo per decorare

 

Procedimento

 

In una padella antiaderente scaldate l'olio, l'aglio, le foglie di basilico.  Non appena rosola, versate i carciofi ancora surgelati, lasciateli insaporire e poi copriteli completamente con il latte.  Salate e pepate e cuoceteli in 15-20 minuti.   A cottura ultimata, togliete 4-5 carciofini e poi frullate il composto e passate la crema allo chinoise per evitare i filamenti dei carciofi. Lasciatela raffreddare e poi disponetela in vasetti, ricoprite di prezzemolo tritato e olio a filo. Mantenete in frigor fino al momento dell'uso.

Enjoy !

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Stuzzichini salati
scrivi un commento
20 settembre 2013 5 20 /09 /settembre /2013 19:29

Immagine 024

 

Questa torta dall'umore "British"  e un po' Lombardo (mi riferisco alla sbrisolona nuova versione) è una torta che si può mangiare in ogni ora del giorno. E' un piacevole intermezzo e un buon dolce a fine pasto.

Di facile esecuzione eccovi la ricetta

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per una torta da 25 cm di diametro +

1 tortina più piccola

 

200  gr di farina   00

150  gr di farina  di semola di grano duro

150  gr di zucchero semolato

200  gr di burro

250  gr tra frutta secca, canditi, uvetta e prugne essiccate

2           tuorli

5           gocce di essenza di limone

1           bustina di vanillina

5      gr di lievito vanigliato

 

Procedimento

 

Miscelare le farine e il lievito, aggiungere lo zucchero, l'essenza di limone, la vanillina e il burro freddo. Impastare e formare una pasta sablé (tipo sabbia) aggiungere i tuorli e continuare a tenere l'impasto diviso, non formare la solita palla di pasta. Unire ora la frutta secca, i canditi, l'uvetta e le prugne essiccate. Preparare due tortiere una da 25 cm di diametro, l'altra più piccola, ricoprirle di carta da forno, stendere l'impasto granuloso e livellarlo senza schiacciarlo troppo . Infornate a 180° gradi per 6-8 minuti, poi abbassate il forno a 130° e cuocete per altri 35 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare.

 

ENJOY

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte dolci
scrivi un commento
18 settembre 2013 3 18 /09 /settembre /2013 15:48

Immagine 027

 

 

Le settimane trascorse sono state molto impegnative sotto il punto di vista professionale ed organizzativo. Niente tempo per nessuna cosa, tanto meno per la cucina.  Sono spiacente di aver disatteso gli appuntamenti con il Blog, ma tant'è non si poteva fare altrimenti.  Sorry once again!

Oggi una zuppetta di fagioli, diciamo terra e mare in quanto i tagliolini sono al nero di seppia e conditi con un pochino di conchiglie e gamberetti, giusto per dare un tocco diverso alla solita minestra.  I sapori :  si sposano, si sposano.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

2         uova

200    gr di farina 00

4         bustine di nero di seppia

250    tra gamberi, calamari, vongole senza guscio e cozze

2         spicchi d'aglio

2         confezioni di cannellini

1         confezione di ceci

2         patate medio-grandi

1         cucchiaio di soffritto misto (sedano,carota, cipolla)

1         rametto di rosmarino

800    cc di acqua bollente

1         pomodoro ramato

1         peperoncino

           olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Preparate la pasta: sbattete le uova con l'inchiostro ed aggiungetele alla farina. Impastate con una forchetta e poi non appena formata una palla elastica, lavorate con le mani per un poco. Avvolgete il tutto in pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti. In una pentola antiaderente scaldate l'olio, l'aglio, sedano,carota e cipolla a dadini, il rosmarino. Unite il pomodoro tagliato a dadini, lasciate rosolare per bene. Aggiungete le patate sbucciate e tagliate a dadini, i fagioli e i ceci.  Ricoprite il tutto con acqua bollente, salate e pepate. Portate a cottura, cioè, non appena il brodo si addenserà e avrà sapore - circa 20' minuti - sarà cotto. Pulite le conchiglie e i gamberi e i calamari, tagliate quest'ultimi a pezzettini.  In una padella antiaderente soffriggete l'aglio, l'olio, il peperoncino, unite il misto pesce, salate, e cuocete per 5-6 minuti. Tenete da parte. Riprendete la pasta, tiratela sottile, passatela nell'apposito apparecchio per tagliarla fine, fine. Bollite acqua calda e al bollore, buttate i tagliolini.  Cuocete per pochi minuti. Scolateli e passateli nel pesce per farli insaporire.  Scodellate la minestra nei piatti di servizio, mettete al centro una forchettata di pasta, condite con il pesce e ancora pepe a mulinello.

ENJOY !

 

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Zuppe e minestre
scrivi un commento
7 settembre 2013 6 07 /09 /settembre /2013 13:28

Immagine 021

 

 

Mi piace moltissimo il melone e ancora di più il Charentais che è dolcissimo. L'abbinamento al riso con il Bacon affumicato ricorda il più classico prosciutto, melone e pane, ma l'aggiunta di un buon prosecco alla tostatura del riso, fa un po' la differenza.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone

 

 

1        melone Charentais (ma anche quello che vi piace di più)

160   gr di riso Carnaroli

200   cc di prosecco

150   gr di pancetta affumicata

1       cucchiaio di soffritto misto

1       noce piccola di burro

500  cc di acqua bollente

         olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Tagliate il melone a metà per il senso della larghezza. Svuotatelo con lo scavino per formare delle palline, mettetele in una bacinella con un po' di prosecco affinchè ne acquistino l'aroma.

In una pentola antiaderente scaldate l'olio, il burro, il soffritto. Lasciate insaporire, poi aggiungete la metà delle palline di melone, mescolate e poi unite il riso.  Fate tostare il tutto e sfumate con il prosecco.  Lasciate evaporare l'alcool e poi irrorate con acqua bollente.  Portate al bollore, salate e cuocete il tutto per 12-15 minuti massimo.

Mentre il riso cuoce, tostate la pancetta: ponete una padella antiaderente sul fuoco e non appena calda, versate la pancetta a dadini. Fatela dorare e poi scolatela dal grasso e tenetela da parte per uso finale.

A riso cotto, disponetelo nei piatti di servizio, decorate con palline di melone al prosecco e pancetta affumicata arrostita. Una spolverata di pepe non guasta.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Riso
scrivi un commento
4 settembre 2013 3 04 /09 /settembre /2013 14:22

Immagine 023

 

 

Beh, Alberto ha fame, e quindi ecco un'insalata invitante per sfamare con un piccolo impegno culinario. E' colorata, è completa e basta veramente poco per eseguirla.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone, anche 3 volendo

 

700 gr di fagiolini Baby

3           pesche noci

1           cucchiaio di uvetta sultanina

1           cucchiaio di nocciole o di mandorle

1           peperoncino rosso

4           foglie di basilico

1           spicchio d'aglio

100 gr di prosciutto cotto affettato fine

             crostini a piacere

             olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento

 

Pulite i fagiolini. Portate al bollore 2 litri di acqua leggermente salata, immergetevi i fagiolini e cuoceteli al dente per circa 10 minuti. Assaggiateli e se cotti scolateli sotto acqua corrente fredda. Tenete da parte

Lavate le pesche, tagliatele a spicchi, scaldate un tosta pane a libro e appoggiatevi gli spicchi a grigliare per 8' minuti, il tempo che si colorino leggermente. Rimuovete e tenete da parte.

In una pentola antiaderente tostate le nocciole o le mandorle, non appena dorate toglietele dal fuoco. Versate poi olio, aglio e foglie di basilico, fate rosolare e aggiungete i fagiolini.  Lasciate insaporire, salate e pepate un poco. Disponeteli su un piatto di portata e lasciateli intiepidire, se non addirittura raffreddare. Unite gli spicchi di pesca, le nocciole o le mandorle tostate, i crostini ( i miei sono stati ricavati da un pochino di pasta sfoglia avanzata, tagliata a rondelle e saltata in padella rovente) il peperoncino tagliato a julienne, le fettine di prosciutto cotto arrotolate, cospargete con un goccino d'olio fresco e servite.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Insalate Estive
scrivi un commento
3 settembre 2013 2 03 /09 /settembre /2013 19:18

Fiori 2087

 

Niente cibo oggi, e lo so che sto trascurando un po' il blog.  Me ne dispiaccio in parte, ma la causa è che mia figlia è lontano; se n'è andata a studiare all'estero, nulla di tragico, lo fanno in tanti, ma per me è   'na tragedia. 

Non sono una mamma possessiva, ma la sua compagnia mi è preziosa; lei può fare le sue scelte, è giusto, ma per me è meno divertente.  Manco d'ispirazione in questi giorni e non ho per niente fame.  Mi vergogno ad aprire il frigorifero che è un deserto con qualche carota che sta per trasalire.  Uno scenario apocalittico per casa mia.

Mio marito non crede ai suoi occhi:  rientrando la sera anzichè qualche buona pietanza, mi vede attaccata al computer nella speranza di comunicazioni straniere.  Insomma una tragi-commedia che sicuramente passerà, come tutto passa, ma per ora tra un riso e un pianto, poca è la voglia di spignattare.

Spiacente, non avrei forse dovuto neanche parlarne, ma per quegli amici affezionati al blog, mi sembrava giusta una spiegazione ai mancati appuntamenti quasi quotidiani.

Magari domani....

A presto

Bettaroberta

 

P.S. questa è una foto di Bea.

Repost 0
Published by Bettaroberta
scrivi un commento
31 agosto 2013 6 31 /08 /agosto /2013 12:25

Immagine 016

 

Di esecuzione semplicissima è un'alternativa colorata alle torte salate molto ricche.  Questa è veramente leggera con solo uno strato finissimo di robiola e ricotta fra la sfoglia.  Per inteso, le barbabietole devono proprio piacere, perchè il gusto è decisamente prevalente.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

1      rotolo di pasta sfoglia fresca

4      Barbabietole di media grandezza

1      spicchio d'aglio

100 gr di robiola

100 gr di ricotta fresca vaccina

1      cucchiaino di erba cipollina tritata

1      cucchiaino di basilico tritato

4      foglie di basilico fresco

        olio extravergine d'oliva,sale e pepe q.b.

 

 

Sbucciate le barbabietole, tagliatele a fettine sottili e saltatele in padella con aglio, olio extravergine e le foglie di basilico. Fate insaporire per 4' minuti e poi salate.  Toglietele dalla padella e fatele raffreddare.

Mischiate la robiola alla ricotta ed unite l'erba cipollina e il basilico tritato, sale e pepe, giusto un pizzico.

Ricavate dalla sfoglia 9 cerchi di 10 cm di diametro.  Spalmate sulla base del primo e del secondo uno strato leggero di crema al formaggio. Ricoprite con l'ultimo cerchio.  Preparate una teglia da forno, ricopritela con carta da forno e con l'ausilio di un coppapasta circolare avente lo stesso diametro dei cerchi di pasta, posizionate le barbabietole sovrapponendole le une alle altre. Rimuovete il coppapasta e adagiate su di esse gli strati di pasta sfoglia, facendoli ben aderire. In pratica avrete una torta al contrario. La verdura sotto e la pasta sopra.  Infornate e cuocete a forno caldo 220° per 15 minuti, non appena la sfoglia si dori e si gonfi.

Rimuovete, lasciate intiepidire un attimo e servite capovolgendo la tatin dalla parte delle barbabietole.

Enjoy !

 

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Torte salate
scrivi un commento
25 agosto 2013 7 25 /08 /agosto /2013 10:33

Insalate-estive 0131

Ma come si fa a resistere alle cipolline borrettane? Io, non ne sono capace, soprattutto se unite ad uvetta e pere, accompagnate da uno chevre, qualche pinole ed una misticanza possono risolvere una cena.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

1         Rotolo di formaggio Chevres a Vs. gusto.

600    gr di insalata misticanza

8         pere Coscia

500    gr di cipolline borrettane già sbucciate

1         cucchiaio di uvetta sultanina

40      gr di burro

2        foglie di alloro

3        foglie di salvia

1        cucchiaio di pinoli

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe.

          Glassa di aceto balsamico a piacere.

 

Procedimento

 

Ammorbidite l'uvetta in acqua bollente.

In una padella antiaderente scaldate l'olio, il burro, gli aromi, versate le cipolline e lasciatele insaporire. Preparate le pere: lavatele, togliete loro il torsolo ed il picciolo, tagliatele in quarti ed unitele alle cipolline.  Unite l'uvetta, salate, pepate e aggiungete un pochino d'acqua calda. Passate il tutto in forno caldo a 200° fino a rosolatura.

A parte, tostate i pinoli in un tegamino antiaderente, solo pochi minuti, giusto il tempo necessario alla loro doratura.

Disponete su di un piatto l'insalata, tagliate il formaggio a rondelle, aggiungete le pere e le cipolline a temperatura ambiente, una pioggerella di pinoli, pepe e volendo un pochino di aceto balsamico.

ENJOY !

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Insalate Estive
scrivi un commento
21 agosto 2013 3 21 /08 /agosto /2013 16:39

Dolci-al-cucchiaio 0125

 

Questo budino è un omaggio a Pierangela, una signora con due occhi sorridenti e chiari, un sorriso accogliente, un'abile conversatrice ed una mamma, nonna, architetto, artista.  E' una persona che considero amica, anche se la nostra frequentazione è veramente esigua, abitiamo lontano e lei è una "costante" viaggiatrice ".

Il budino, dicevo, è un omaggio a Lei, perchè ce l'ha preparato una sera di quest'estate e per noi non è stato un semplice dolce, ma un atto di gentilezza e riguardo, una porta aperta per altre ore di conversazione che speriamo possano ripresentarsi in un prossimo futuro.  Grazie, Pierangela.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

600  gr di latte

3       uova grandi

100  gr di zucchero

1       stecca di vaniglia

1       buccia di limone tagliata a coste larghe

1       cucchiaio di Baileys

         Amaretti piccolini e gocce di cioccolato nonchè una spruzzata di cacao per decorazione

 

Procedimento

 

Sbollentate il latte nel quale immergerete la buccia di limone e la stecca di vaniglia tagliata a metà e privata dei semini che verserete nel latte per aromatizzarlo.

Sbattete le uova con lo zucchero ed il Baileys.  Non appena il latte bolle, versatelo a filo sulle uova, filtrandolo. Mescolate con cura.  Preparate due stampi oppure uno grande da budino, rivestitelo di carta da forno, mettete sul fondo degli amaretti sbriciolati e versate il composto.

Infornate a forno caldo a 160-180° per 40' minuti.  Sfornate e lasciate raffreddare per almeno un paio d'ore prima di servire. Decorate con amaretti, gocce di cioccolato e cacao in polvere.

ENJOY!

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Dolci al cucchiaio
scrivi un commento

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca