Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 agosto 2014 7 10 /08 /agosto /2014 15:37

Immagine 030

 

Siamo nella patria del grano saraceno :" la Valtellina", o meglio siamo ai suoi piedi, sul lago. 

Il luogo è incantevole, una sorta di campagna tranquilla, piena di alberi di mele, more, girasoli, fiori di zucchine ovunque, rosmarino, salvia e alloro spontanei che profumano l'aria. Alle spalle del colle, le prealpi con i primi nevai e il placido lago, leggermente increspato dal venticello pomeridiano.

Circondati da stranieri, francesi, tedeschi, olandesi che al contrario di noi italiani, ritengono questi luoghi degni di una vacanza estiva, trascorriamo il nostro tempo in loro compagnia e concordando pienamente con loro sulla scelta del posto, tant'è che è la seconda volta che in agosto ci rechiamo in questi villaggi veramente ameni.

Avrò modo di darvene un'idea nei prossimi giorni tramite qualche foto di repertorio, ma veniamo ora alla ricetta: uno scrigno di pasta saracena che contiene un formaggio tipico, "il bitto" ed un ulteriore elemento la bietola che insieme potrebbero essere gli elementi per i più nostrani pizzoccheri, ma oggi, variazione sul tema ed inserimento di un ingrediente decisamente estraneo: " il pomodoro". 

L'insieme niente male per un mezzogiorno di una domenica di vacanza.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone e più

 

500 gr di  Farina di grano saraceno  fine

150 gr di  Farina di grano 00

300 cc di  acqua tiepida

150 gr di  ricotta fresca

150 gr di  bitto

1                cespo di bietole o coste

1                spicchio d'aglio

1                barattolo di pelati

1                cucchiaio di soffritto misto: cipolla, sedano, carota

                  Parmigiano reggiano a piacere

                  olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Lavate la verdura, tagliatela a julienne non troppo fine, ponetela a cuocere per 8' minuti in acqua bollente leggermente salata.   Scolatela, raffreddatela in acqua gelata, strizzatela, e poi saltatela in padella con aglio e olio. Salatela alla fine, dopo solo 5' minuti di cottura.

Preparate il sugo soffriggendo carota, cipolla e sedano in olio d'oliva ed aggiungendo i pelati non appena l'olio sfreguglia. Portate a cottura in 15' minuti, ottenendo una salsa ben condita.  Unitela alla verdura e tenete in caldo.

Impastate le farine con acqua tiepida, aggiungendola poco per volta.  Non appena l'impasto sarà morbido ed elastico, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30' minuti. Nel frattempo, tagliate il bitto a dadini piccoli, unitelo alla ricotta, salate leggermente e tenete da parte.  Riprendete la pasta, stendete una sfoglia sottile e posizionate distanziati fra loro, dei piccoli mucchietti di formaggio, un cucchiaino d'impasto. Sovrapponetevi la sfoglia e sigillate con cura facendo fuoriuscire l'eventuale aria contenuta.

Bollite i ravioli per 5' minuti in acqua bollente leggermente salata, scolateli e versateli nella padella del sugo.  Lasciate insaporire e spolverate con Parmigiano reggiano.

ENJOY !

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca