Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 gennaio 2014 3 15 /01 /gennaio /2014 20:22

Immagine 007

 

Il primo incontro con questo "falso" cereale è stato uno scontro-incubo.  Colpa mia.  Non mi ero documentata abbastanza su questi chicchi considerati addirittura sacri in America del Sud.  Cosa ho combinato? Ebbene, dopo un brevissimo risciacquo, direi proprio banale, l'ho cucinata  secondo le istruzioni, l'ho assaggiata e mi sono detta:

" vade retro....."   mai più quinoa in vita mia.   Ma la mia curiosità e caparbietà a volte supera anche i miei pregiudizi e quindi mi sono informata meglio e scoperto che la piantina in oggetto riveste i suoi chicci con una sostanza amara per difenderla dagli uccelli, sostanza talmente amara, che questi non la mangiano, proprio come me.  Allora ho sottoposto la quinoa a un trattamento speciale:  lavaggio intensivo per 3 volte con ammollo notturno per utilizzo nel giorno successivo: un successo, mi è piaciuta e di seguito pubblico la ricetta. 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

80 gr di quinoa a persona

1   cucchiaio di soffritto misto (sedano, carota, cipolla)

1   cucchiaio abbondante di philadelphia

1   cucchiaino di basilico tritato

1   zucca mantovana piccola

5   carciofi sardi

2   spicchi d'aglio

1   rametto di rosmarino

1   limone

1   cucchiaio di ricotta stagionata salata

1   goccino di vino bianco secco

     olio extravergine d'oliva, sale e pepe

     e acqua bollente q.b.

 

 

Procedimento

Risciacquare con cura la quinoa e lasciarla a bagno per un paio d'ore prima dell'utilizzo affinchè perda la patina amara.

Preparare la zucca sbucciandola, togliendole semi e filamenti e tagliandola a spicchietti. Rosolare in una padella antiaderente olio, aglio e rosmarino. Aggiungere gli spicchietti di zucca, lasciare insaporire e colorire e poi unire un poco d'acqua. Salare e portare a cottura in 10-15 minuti.

Pulire i carciofi  dai gambi e foglie esterne. Togliere la barbetta interna e disporli in acqua acidulata dal succo di un limone.  Rosolare olio e aglio in una padella antiaderente, versare gli spicchietti di carciofo, spruzzare con vino bianco secco, salare e coprire con un filo d'acqua. Portare a cottura in 10 minuti.

 

Riprendere la quinoa, scolarla e in una pentola antiaderente scaldare l'olio, il soffritto misto e versarvi la quinoa, tostare un poco e ricoprirla con acqua calda.  Portare l'acqua al bollore, salare cuocere per 10 minuti. Spegnere il fornello e coprire la quinoa. Lasciare riposare per 5 minuti.

Mantecare con la Philadelphia la quinoa, aggiungere un cucchiaio di ricotta salata e il basilico tritato.

Impiattare decorando con gli spicchi di zucca e carciofo.

ENJOY !

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Farro ed orzo
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca