Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 ottobre 2014 4 02 /10 /ottobre /2014 16:22

Paste-asciutte 1342

 

 

Nella notte fra il 20 ed il 21 maggio gli alberi si mettono a cantare!  E cosa può mai centrare un'affermazione di questo genere con le orecchiette? Ben poco, se non fosse che i funghi per fare il sugo sono stati raccolti in un bosco, pieno di alberi meravigliosi, non a maggio, logico, ma poco importa.  Io non ho mai sentito la loro voce nella notte suddetta, non ho mai avuto il coraggio di addentrarmi in un bosco di notte per ascoltarli, ma ciò non toglie che gli alberi siano per me creature magiche, magnifiche. Adoro camminare nel bosco a testa in su, guardare il fogliame che si muove grazie alla brezza, intravedere la luce qua e là, le ragnatele che brillano alla brina mattutina.  I funghi, poi, sono insieme alle castagne ed ai frutti rossi, un gran regalo che gratuitamente la natura mi fa di tanto in tanto. Allego di seguito foto di repertorio dell'avvenuta raccolta, un piccolo cestino, ma molto, molto saporito.

 

147

 

La ricetta

 

Ingredienti per 2 persone

 

150 gr di farina 00

       acqua tiepida per impastare

       funghi freschi di bosco - oppure porcini surgelati a piacere 

    1 cucchiaino di prezzemolo tritato  + 1 gambino di prezzemolo

    1 spicchio d'aglio

       Olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Impastate velocemente la farina e l'acqua tiepida, dovrete ottenere un composto morbido ed elastico che avvolgerete in pellicola trasparente e lascerete riposare per 30' minuti.

Pulite i funghi da qualsiasi impurità, lavateli con cura togliendo ogni residuo terroso. Tagliateli a fettine e in una padella antiaderente scaldate olio e aglio, un gambino di prezzemolo. Non appena rosolano, unite i funghi, salateli e copriteli con coperchio.  Portate a cottura in 15' minuti aggiungendo eventualmente un goccino d'acqua se risultano troppo asciutti.

Riprendete la pasta. Lavoratela ancora un pochino, poi dividetela in rotolini lunghi come grissini torinesi, ma leggermente più grossi di spessore. Tagliate piccole parti di pasta corrispondenti a 2 cm di lunghezza. Spolverate una spianatoia di farina e formate le orecchiette premendo i segmenti di pasta con il polpastrello del pollice.Trascinando la pasta con il pollice otterrete il formato desiderato.  Continuate così fino ad esaurimento impasto.

Ponete sul fuoco una pentola a bordi alti con abbondante acqua leggermente salata, portatela al bollore ed immergetevi le orecchiette. Scolate la pasta e versatela direttamente nella padella dei funghi, lasciate mantecare e servite il tutto caldissimo con una spolverata di Parmigiano ed un poco di prezzemolo tritato.

ENJOY !

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pasta
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca