Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 maggio 2011 1 02 /05 /maggio /2011 21:03

 

 

Piatti-di-pesce 3702

 

 

 

 

 

 

  

 

Vi ricordate, o meglio avete mai visto il film WASABI?  E' un film francese del 2001 con protagonista Jean Reno, quell'attore francese molto bravo, che ha fatto Ronin, La Pantera Rosa ultima serie e diversi noir-polizieschi niente male.  Beh, ha fatto anche Wasabi, film simpatico che prende il titolo da una scena in cui il protagonista, Hubert Fiorentini (Jean Reno), mangia un'intera ciotolina di wasabi in un ristorante giapponese senza batter ciglio.

Val la pena vedere questa scena, perchè il collega di Fiorentini, incautamente, lo imita e non avendo lo stesso tipo di papille gustative........ potete immaginare.

 

Passando davanti allo scaffale dei cibi orientali, ho visto il tubetto di Wasabi e non avendolo mai assaggiato perchè non amo per niente il sushi, ho deciso di comprarlo ed abbinarlo a dei gamberi cotti, però.

 

Dunque ho preparato la mini frittura ed accompagnato il pesce rosa, dorato, croccante con il verde apparentemente fresco wasabi.

Ricordandomi la scena del film, sono andata molto cauta ed ho intinto leggermente, ma veramente solo un puntino di gambero nella salsina. Appoggiato sulla lingua ho incominciato a sentire un calore ed un fuoco inaspettato per una porzione così piccina.  Ho dovuto demordere, non ho il fisico per il Wasabi!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

500 gr di mazzancolle -

400 gr di pane grattugiato!

150 gr di farina di mais

2           uova

1 lt        di olio per friggere

             sale q.b.

200gr   farina 00

1           tubetto di wasabi

 

( wasabi=ravanello giapponese della stessa famiglia fanno parte anche il ravanello, il cavolo e la senape. La pianta cresce spontaneamente in vicinanza dei fiumi in zone fredde del Giappone, come per esempio in montagna o nelle valli in quota. E' molto piccante ed è anche soprannominata namida, ossia "lacrime", perché se usato in quantità eccessiva può far lacrimare).

 

 

Procedimento

Sbucciare i gamberi dal carapace, trattenendo però le codette.

Togliere il midollino con l'ausilio di uno stuzzicadenti.

Sbattere le uova e versarvi i gamberi. Passarli leggermente nella farina, ripassarli nell'uovo ed ora nel pane grattugiato miscelato alla farina di mais. Rifare il giro nell'uovo ed ancora nel pane+mais per avere una copertura di un certo spessore.

In una pentola a bordi alti, versare l'olio per friggere e portarlo a temperatura. Attenzione a non superare il punto di fumo, altrimenti l'olio è da buttare.

Versarvi pochi gamberi per volta, per non diminuire la temperatura dell'olio e permettere una frittura uniforme ed ad immersione completa dell'alimento.

Non appena dorati, scolare i gamberi cotti su carta assorbente poi passarli immediatamente in un cartoccio e servire con Wasabi o qualsiasi salsina a piacere.

 

ENJOY!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pesce
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca