Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 agosto 2011 5 26 /08 /agosto /2011 16:50

Pane-pizze-focacce 5024

 

 

E si, ci risiamo, “rieccoce” con il DNA che sbotta.  Gli ARVORTOLI sono delle frittelle salate che mangiavo da bambina durante l’estate in Umbria.

A dir la verità erano grandi come le frittelle dolci delle giostre ed in effetti la prima volta pensavo fossero quelle, ma per non smentire il mio palato che è quasi sempre più tendente al salato che non al dolce, non appena accortami che il sapore era più simile ad una focaccia,  gradii il tutto e memorizzai per il futuro.

Sono molto appetitosi ed un buon abbinamento con formaggio, fichi, melone, prosciutto, ma vi assicuro che anche da sole con un buon bicchiere di vino bianco freschissimo fanno la loro figura!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 20-25 pezzi come foto.

 

500 gr di farina 00

25   gr di lievito di birra

300 cc di acqua tiepida

2          cucchiai di olio extravergine d’oliva

1          pizzico di sale

1          pizzico di zucchero

1    litro di olio per friggere

 

 

Impastare la farina con lievito, olio, sale, zucchero, aggiungendo acqua tiepida poco per volta a seconda della capacità di assorbimento della vostra farina.

Formare un impasto morbido ed elastico, praticamente lo stesso che fareste per la pizza. Disporlo in una bacinella e coprirlo con un canovaccio.  Metterlo a riposo per almeno 30’ minuti, ma più tempo lievita, meglio è.

 

A lievitazione avvenuta, ritagliare piccole quantità di pasta e formare delle circonferenze più o meno della stessa grandezza.

 

Mettere a scaldare l’olio per friggere, verificare la temperatura immergendo un piccolo pezzettino di pasta, se sfrigola, allora è il momento per friggere i nostri arvoltoli. 

 

 

Naturalmente una buona frittura dipende anche dal fatto che gli elementi che si friggono siano immersi nell’olio. Questa è frittura, altrimenti parliamo di rosolatura.  L’alta temperatura dell’olio riveste immediatamente le parti esterne dell’alimento rendendolo croccante e lasciandogli un’anima morbida. Evitiamo in questo modo anche un eccessivo assorbimento di olio da parte dell’alimento.

Quanto sopra solo per informazione generale.

 

A questo punto, lasciate che le frittelle si colorino leggermente, dovranno avere un aspetto dorato, non marrone.

Scolatele su carta assorbente e spolveratele con un pochino di sale.

A piacere, potreste anche aromatizzare il sale con un trito di erbe fini, tali rosmarino, salvia, erba cipollina e cospargervi le frittelle. Io oggi ne ero sprovvista e quindi ho usato solo il sale.

 

Serviteli con i salumi ed i formaggi da voi preferiti, ma anche con composte di fichi, prugne, miele millefiori  e naturalmente ..

 

ENJOY   !

 

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Pane-pizze-focacce
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca