Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 dicembre 2011 7 18 /12 /dicembre /2011 20:10

Piatti-di-carne 6904

 

 

Decisamente un fuori progamma!  Niente a che fare con il Natale, ma una ricetta tipica novembrina che si è spostata un po' nel tempo a causa di qualche impegno di amici e parenti che finalmente hanno trovato una data in comune per mangiare insieme una  Casoela.

Piatto intenso, direi, di profumo e di sapore. Purtroppo la consistenza non indica con precisione la forma degli elementi, in quanto le verze si spappolano durante la cottura, legando il sugo e le costine di maiale.

 

"Light " perchè la versione proposta non include nè cotenne, nè "pescieù" (piedino di maiale), né verzini (famosissimi salamini adatti alla verza). Light perchè prediligo le verze e non amo particolarmente la cotenna in umido.

 

La polenta, va da sé, è il companatico assoluto di questa pietanza adorata nelle case lombarde fine '800  inizi '900, ma tramandata ancora oggi nelle nostre, modernissime,  che vogliono ricordare qualcosa del passato.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 6 persone

 

3          grandi verze

1,5 kg di costine

1          cipolla

1          carota

1          gambo di sedano

1          punta di cucchiaino di harissa

1          foglia di alloro

200 cc di vino rosso

            pepe macinato a profusione

1          cucchiaio di concentrato di pomodoro

3          dadi

 

 

Procedimento

 

 

Preparare le verze, lavandole e togliendo le coste centrali più dure.

Sbollentarle in acqua bollente per 5 minuti, scolarle sotto acqua fredda corrente.

Strizzarle e tenerle da parte.

 

 

Preparare una pentola di grandi dimensioni, preferibilmente di alluminio.

Scaldarla e versarvi la cipolla tagliata a julienne, insieme a foglia di alloro, carota, sedano, harissa. Mescolare velocemente affinchè le verdure non si brucino e adagiarvi le costine.  Farle rosolare su tutti i lati e poi irrorarle di vino rosso.  Lasciarlo sfumare, poi pepare la carne.

 

Aggiungere le verze, abbassare la fiamma e coprire il tutto.

Lasciar cuocere a fuoco lento per 2 ore, poi aggiungere due dadi ed il concentrato di pomodoro.

Mescolare ancora con cura affinchè il concentrato distribuisca il suo colore all'insieme.

La casoela dovrà cuocere ancora per 1 ora ed in questo tempo, regolatela di sale aggiungendo l'ulteriore dado e pepe e l'insieme non dovrà risultare brodoso, ma ben asciutto e colorito.

 

A 15 minuti dalla fine della cottura, preparate la polenta, quella in foto è taragna, ma va benissimo anche la classica polenta gialla.

 

Servite bollente, sia la polenta che la casoela con pepe a profusione, perchè è necessario digirerla in velocità.

 

ENJOY!

Condividi post

Repost 0
Published by Bettaroberta - in Carne
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : foodforfun.over-blog.it
  • foodforfun.over-blog.it
  • : Per giocare con il cibo e trasformare gli alimenti in qualcosa di goloso... ma non solo cibo, talvolta fiori, talaltra libri, curiosando qua e là.
  • Contatti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Ricerca

EXPO 2015

01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

foodforfun.over-blog.it

Norme - Copyright © 2017

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca