Carne

Monday 9 january 2012 1 09 /01 /Gen /2012 19:38

 

 

Piatti-di-carne 7124

 

 

 

Involtini veloci, veloci con un contorno altrettanto veloce. 

Un accostamento di colori vivaci e brillanti che rallegrano il piatto e il rosa del bacon trasforma l'involtino in un falso d'autore : il Cannoncinbacon.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 3 persone

 

3        grandi fette di fesa di tacchino

300   gr di pisellini primavera

400   gr di fagiolini primavera

200   gr di bacon a fettine

3        fette di pane in cassetta

2        cucchiai di Parmigiano Reggiano

2        cucchiaini di basilico fresco

2        cucchiaini generosi di pesto al basilico

1        cucchiaiata generosa di ricotta

          olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

1        spicchio d'aglio

1/2     metà cipolla rossa

3        rametti di maggiorana

150   cc di vino bianco

2        nocette di burro - meglio se chiarificato

 

 

Procedimento

 

Battete le fette di fesa di tacchino per avere una superficie abbastanza larga.

Tagliatele a metà nel senso della larghezza e spalmatevi sopra il composto che farete frullando il pane in cassetta leggermente inumidito con acqua o latte, il parmigiano, il basilico fresco ed il pesto, la ricotta, un pizzico di sale e pepe.

Arrotolate le fette su se stesse, cercando di mantenere il ripieno all'interno.  Poi, prendete il bacon e avvolgete gli involtini.

Preparate una pentola a bordi bassi antiaderente nella quale scalderete l'olio, i rametti di maggiorana, la metà cipolla. Lasciate insaporire poi adagiatevi gli involtini.  Fate rosolare su tutti i lati e poi irrorate di vino bianco. Lasciate sfumare, salate e pepate e fate cuocere a fuoco medio-basso per 25-30 minuti max.

 

Nel frattempo preparate le verdure, le mie erano surgelate e le ho cotte in questo modo.

I piselli :  in una pentola antiaderente lasciate sciogliere il burro chiarificato (se non l'aveste allora fate una parte di burro ed una di olio - ciò serve ad evitare che il burro annerisca e bruci), versate i pisellini, lasciate insaporire, bagnate con mezzo mestolo di acqua tiepida, salate e portate a cottura, in circa 10 minuti.

 

I fagiolini :  lessarli brevemente in acqua bollente leggermente salata. Scolarli e passarli sotto acqua fredda per mantenere cottura e colore.

In una pentola antiaderente a bordi bassi, scaldare l'olio e l'aglio, aggiungere i fagiolini, salare e saltarli un paio di volte.

 

Preparazione del piatto:   distribuire 3 involtini a commensale, irrorarli con il sughetto e accompagnare con i pisellini al burro ed i fagiolini saltati all'aglio.

 

ENJOY!

 

 

 

 

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Saturday 7 january 2012 6 07 /01 /Gen /2012 15:32

 

Piatti-di-carne 7110

 

Piatto molto consistente e di sapore importante, devono assolutamente piacere le cipolle perchè si sentono in modo deciso. Si deve preparare in anticipo di un paio di giorni, quindi è una ricetta diciamo comoda sotto l'aspetto organizzativo, anche se per la cottura della coda ci vogliono tre ore, ma che importa, basta lasciarla bollire da sola e nel frattempo fare altro.

Servita con dei crostoni di pane appena passati di burro e poi tostati può essere un piacevole antipasto, oppure un discreto secondo.

 

La ricetta

 

Ingredienti per 1 terrina da 30 cm di lunghezza.

 

1          coda di vitello

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

3          cipolle dorate

4          carote

3          liste di buccia di limone

3   lt     di acqua

 

 

2          cipolle dorate aggiuntive

2          spicchi d'aglio

100 gr di burro

150 cc di vino rosso

1           foglia di alloro

1           punta di cucchiaino di cannella

1           punta di cucchiaino di spezie Gran Masala

7           bacche di ginepro

 

Procedimento

 

Preparate un court bouillon con tutti gli aromi sopra menzionati.  Tagliate le cipolle con la buccia a metà nel senso della larghezza e fatele tostare senza condimento in una pentola antiaderente. Non appena colorano, toglietele e mettetele nel brodo. Esse daranno più sapore e colore al brodo.

Non appena il court bouillon ha preso consistenza, versatevi la coda e lasciatela cuocere per 3 ore.

 

A cottura avvenuta, spolpate la polpa dalle ossa e dalle parti cartilaginose. Lasciatela raffreddare un pochino.

In una pentola antiaderente, scaldate il burro, aggiungete le cipolle tagliate a fettine sottili, gli spicchi d'aglio in purea, la foglia di alloro e poi la coda.  Salate, pepate e lasciate insaporire.

Sfumate con il vino rosso, fatelo evaporare e poi irrorate il tutto con un paio di mestoli del brodo filtrato.

Aggiungete le bacche di ginepro e le spezie. Lasciate che il liquido si rapprenda un poco; l'insieme dovrà risultare abbastanza amalgamato, ma non del tutto asciutto o secco.

Rivestite uno stampo da plum-cake con della carta da forno e versateci il contenuto della pentola.

Livellate, coprite con della carta da forno e poi con della stagnola.  Lasciate raffreddare e poi mettete in frigorifero per 2 giorni.

Prelevate la terrina dal frigorifero almeno un'ora prima di servire.  Tagliate il pane a fette e spalmatelo con un leggero strato di burro. Mettetelo sotto il grill e tostatelo.

Tagliate una fetta di terrina e servite con i crostoni.

 

ENJOY!

 

 

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 5 january 2012 4 05 /01 /Gen /2012 15:04

Piatti-di-carne 7063

 

A dieta no, nonostante tutti i dolci, cioccolatini, arrosti, arrostini, salumi, salami, prosciutti, guanciali, però un pochino più leggeri si.

Quindi oggi la mitica "galina fregia" con una semi -insalata russa, semi perchè ho soltanto usato un cucchiaino di maionese su mucchietti di verdura mista e non un quintale di salsa su poca verdura, oggi è stato proprio l'inverso.

 

La ricetta

 

Ingredienti per la cottura di 1 pollo

 

1          pollo 

1          foglia di alloro

2          cucchiai di soffritto misto

100 cc di vino bianco

1          cucchiaino di bacche miste

2          gambi di aneto

2          gambi di coriandolo

3          cucchiai di gambi di finocchio e barbette tagliate a dadolata

3          cipolle dorate

4          carote

3          liste di buccia di limone

3   lt     di acqua

 

 

Insalata russa

 

4       carote

3       patate

100  gr di pisellini

1       scatoletta di tonno al naturale

100  gr di sottaceti misti

1       cucchiaino di capperi

1       cucchiaino di senape

2       cucchiai di maionese

         olio extravergine d'oliva e aceto di vino bianco q.b.

         sale e pepe q.b.

 

Procedimento

 

Preparate un court bouillon con tutti gli aromi sopra menzionati.  Tagliate le cipolle con la buccia a metà nel senso della larghezza e fatele tostare senza condimento in una pentola antiaderente. Non appena colorano, toglietele e mettetele nel brodo. Esse daranno più sapore e colore al brodo.

Non appena il court bouillon ha preso consistenza, versatevi il pollo, precedentemente lavato e pulito da ogni residuo.

Lasciatelo cuocere per 1 ora e 30 minuti. Poi, scolatelo dal brodo e disponetelo su di un piatto. Copritelo con una insalatiera e lasciatelo raffreddare una notte.

 

Il giorno successivo,  preparate l'insalata russa, lessando brevemente le i pisellini,  le carote e le patate tagliate a dadini.  Scolateli e lasciateli raffreddare.

Aggiungete una scatola di tonno, i sottaceti tagliati a dadini anch'essi, i capperi e condite con un goccino d'olio, aceto, sale e pepe q.b.

 

Disponete ora il pollo sul piatto di portata; staccate prima le ali, poi le cosce; tagliate il petto a fettine.

Aggiungete sul piatto un cavolfiore, un cetriolino, una carotina, un peperone, una cipollina sottaceto e qualche mucchietto d'insalata russa qua e là.  Ricopritela con un cucchiaino di maionese e servite.

 

ENJOY

 

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Friday 23 december 2011 5 23 /12 /Dic /2011 20:37

 

 

Piatti-di-carne 6943

 

 

Prima di un grande pranzo, meglio stare leggeri e perchè non approffittare di un polletto lessato in un brodo aromatizzato, lasciato raffreddare e servito con un'insalatina invernale cioè con arance e noci?

Detto, fatto!

 

La ricetta

 

Ingredienti per 4 persone

 

2  petti di pollo interi

3  arance

1  busta di insalatina misticanza

10 noci

 1 succo di un'arancia

    sale, pepe, olio extravergine q.b.

1  goccino di salsa Worcestershire

    qualche goccia di aceto Balsamico qua e là

 

 

per il brodo

 

1   cipolla dorata

1   foglia di alloro

1   carota

1   costa di sedano

1   foglia di alloro

     2-3 pezzetti di scorza di limone, tagliata con il pelapatate

100 cc di vino bianco secco

3-4  grani di pepe

 

Procedimento

 

Preparare il brodo nel modo consueto e cioè tostando la cipolla dorata tagliata a metà in un tegamino antiaderente.

Immergendola in una pentola piena d'acqua e di carota, sedano, alloro, buccia di limone, vino bianco e grani di pepe.

Portare al bollore ed immergervi i petti di pollo tagliati a metà (quindi 4 pezzi).  Lasciarli cuocere per 40 minuti.

Poi spegnere il brodo e rimuovere il pollo in una bacinella separata e farlo raffreddare per almeno un paio d'ore.

 

Riprendere il pollo e tagliarlo a fette, disporle sul piatto di portata, decorare con ciuffetti d'insalata e gherigli di noci.

Sbucciare le arance a vivo e adagiarle accanto all'insalata.

In un vasetto di vetro con coperchio,  versare 3 cucchiai di succo d'arancia, 1 cucchiaino di salsa Worcestershire, 3 cucchiai di olio, sale e pepe.

Chiudere con il coperchio e shakerare per ottenere una agrumette (non è vinaigrette perchè non c'è l'aceto, non è citronette perchè non c'è il limone, non si può proprio dire orangette e quindi agrumette).

Distribuirla a filo sul pollo e sull'insalata e servire.

 

ENJOY!

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Sunday 18 december 2011 7 18 /12 /Dic /2011 20:10

Piatti-di-carne 6904

 

 

Decisamente un fuori progamma!  Niente a che fare con il Natale, ma una ricetta tipica novembrina che si è spostata un po' nel tempo a causa di qualche impegno di amici e parenti che finalmente hanno trovato una data in comune per mangiare insieme una  Casoela.

Piatto intenso, direi, di profumo e di sapore. Purtroppo la consistenza non indica con precisione la forma degli elementi, in quanto le verze si spappolano durante la cottura, legando il sugo e le costine di maiale.

 

"Light " perchè la versione proposta non include nè cotenne, nè "pescieù" (piedino di maiale), né verzini (famosissimi salamini adatti alla verza). Light perchè prediligo le verze e non amo particolarmente la cotenna in umido.

 

La polenta, va da sé, è il companatico assoluto di questa pietanza adorata nelle case lombarde fine '800  inizi '900, ma tramandata ancora oggi nelle nostre, modernissime,  che vogliono ricordare qualcosa del passato.

 

 

La ricetta

 

Ingredienti per 6 persone

 

3          grandi verze

1,5 kg di costine

1          cipolla

1          carota

1          gambo di sedano

1          punta di cucchiaino di harissa

1          foglia di alloro

200 cc di vino rosso

            pepe macinato a profusione

1          cucchiaio di concentrato di pomodoro

3          dadi

 

 

Procedimento

 

 

Preparare le verze, lavandole e togliendo le coste centrali più dure.

Sbollentarle in acqua bollente per 5 minuti, scolarle sotto acqua fredda corrente.

Strizzarle e tenerle da parte.

 

 

Preparare una pentola di grandi dimensioni, preferibilmente di alluminio.

Scaldarla e versarvi la cipolla tagliata a julienne, insieme a foglia di alloro, carota, sedano, harissa. Mescolare velocemente affinchè le verdure non si brucino e adagiarvi le costine.  Farle rosolare su tutti i lati e poi irrorarle di vino rosso.  Lasciarlo sfumare, poi pepare la carne.

 

Aggiungere le verze, abbassare la fiamma e coprire il tutto.

Lasciar cuocere a fuoco lento per 2 ore, poi aggiungere due dadi ed il concentrato di pomodoro.

Mescolare ancora con cura affinchè il concentrato distribuisca il suo colore all'insieme.

La casoela dovrà cuocere ancora per 1 ora ed in questo tempo, regolatela di sale aggiungendo l'ulteriore dado e pepe e l'insieme non dovrà risultare brodoso, ma ben asciutto e colorito.

 

A 15 minuti dalla fine della cottura, preparate la polenta, quella in foto è taragna, ma va benissimo anche la classica polenta gialla.

 

Servite bollente, sia la polenta che la casoela con pepe a profusione, perchè è necessario digirerla in velocità.

 

ENJOY!

Di Bettaroberta - Pubblicato in : Carne
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti

Traduttori

 

 

 

 

    

 

    

 

     

 

Présentation

Créer un Blog

Recherche

Commenti recenti

Calendrier

November 2014
M T W T F S S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
<< < > >>

Immagini a caso

  • ANTIBES 0102
  • 139
  • 105
  • DSCN1223
  • ZIBELLO 6540
  • Esprit-de-Provence-a---.-Arona-e-Stresa 4630

Norme - Copyright © 2014

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA' . PERTANTO NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 07/03/2001  

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. FOODFORFUN.OVER-BLOG.IT  By BettaRoberta Cecconi - All rights reserved

 

 

 

  

 

 

 

indicizzazione motori ricerca

 

 

 

foodforfun.over-blog.it

 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati